Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come funziona Uber

di

Per via del tuo lavoro, sei costretto a spostarti di frequente da un capo all'altro della città in cui vivi. Il più delle volte effettui questi spostamenti tramite l'auto aziendale, mediante la tua auto privata o, mal che vada, tramite taxi. Vorresti però trovare una soluzione alternativa e, dal momento in cui hai sentito parlare di Uber, vorresti maggiori informazioni al riguardo. No problem: oggi sono qui proprio per spiegarti come funziona Uber.

Per prima cosa devi sapere che Uber è un servizio di car pooling nato negli Stati Uniti d'America (diffusosi poi in moltissime città d'Europa e d'Italia), il quale collega autisti privati partner del servizio e utenti che hanno bisogno di raggiungere una destinazione tramite un'apposita applicazione gratuita per dispositivi mobili. Grazie all'app in questione è possibile richiede una corsa e avere informazioni sull'arrivo dell'autista; una volta arrivati a destinazione, l'importo sarà calcolato in automatico e addebitato sul proprio account con la modalità di pagamento scelta in fase di prenotazione.

Se questa premessa ti ha incuriosito e vuoi scoprire nel dettaglio il funzionamento di Uber, non ti resta che prenderti qualche minuto di tempo libero e leggere questa mia guida: troverai sicuramente una risposta esauriente a tutte le domande che, con molta probabilità, ti frullano in testa in questo momento sul funzionamento di Uber. Buona lettura e buon viaggio!

Indice

Come funziona Uber in Italia

Uber

Prima di passare alla parte pratica del tutorial, mi sembra doveroso fare un piccolo inciso e capire come funziona Uber in Italia.

Come forse già saprai, Uber ha sollevato non poche polemiche e domande relative alla normativa vigente (non solo in Italia, ma in varie parti del mondo), cosa che ha costretto in alcuni casi a dover ridimensionare un po' il servizio offerto ai propri utenti.

Senza entrare troppo nel merito delle vicende giuridiche che sono state poste in essere da vari tribunali nazionali nei confronti di Uber, sappi che in Italia non è possibile usufruire (nel momento in cui scrivo) di tutte le tipologie di servizio (come la tanto discussa UberPoP, che permetteva anche ad automobilisti non specializzati di diventare partner del servizio e che ha causato perplessità di taxisti e addetti al mondo del mondo NCC).

Come puoi, allora, sapere come funziona Uber a Milano, come funziona Uber a Roma o in una qualsiasi altra città italiana (e non)? Conoscere le tipologie di servizio disponibili in una data città è semplicissimo: basta visitare questa pagina presente sul sito di Uber e, nella sezione Italia (o, eventualmente, in quella relativa alla nazione di proprio interesse), cliccare sul nome della città di proprio interesse (es. Milano, Roma, etc.).

Nella nuova pagina apertasi sono elencati i servizi Uber disponibili.

  • Uber Black Saver — la corsa viene effettuata a prezzi convenienti con l'auto standard di Uber che ospita da 1 a 4 persone.
  • Uber Black — la corsa viene effettuata con l'auto standard di Uber che ospita fino a 4 persone.
  • Uber Lux — la corsa viene effettuata con un'auto elegante che ospita fino a 4 persone per un viaggio in prima classe.
  • Uber Van — scegliendo questa opzione si potrà prenotare un'auto più spaziosa che è in grado di ospitare fino a 6 persone.

Tieni presente che a Milano, Roma e in tutte le città più grandi sono disponibili varie tipologie di servizi Uber; in altre realtà più piccole, invece, potrebbero esserne disponibili solo alcune.

Come usare Uber

Fatte le dovute premesse di cui sopra, vediamo come usare Uber iniziando dalla registrazione al servizio e passando poi all'utilizzo dell'app. Trovi spiegato tutto qui sotto!

Come registrarsi su Uber

Uber

Per usare Uber devi scaricare la relativa app sul tuo smartphone e registrare un account.

Se utilizzi uno smartphone Android (o un tablet con il sistema del robottino verde), apri il Play Store, cerca “uber” nella barra di ricerca situata in alto e, dopo aver selezionato l'occorrenza corretta ed esserti recato sulla pagina dedicata all'app di Uber, premi sul bottone Installa/Accetto, in modo tale da avviare il download e l'installazione della app. Una volta che il download sarà terminato, potrai trovare il pulsante Apri, al posto del pulsante di installazione: premendolo potrai avviarla. Se hai un device senza Play Store, cerca Uber nello store alternativo che usi sul tuo smartphone/tablet.

Puoi scaricare l'app di Uber anche su iOS/iPadOS. Per fare ciò, dopo aver avviato l'App Store, pigia sul bottone Cerca (in basso a destra), cerca “uber” nel campo di ricerca situato in alto, seleziona l'occorrenza corretta e, dopo esserti recato nella pagina di download dell'app, premi sul pulsante Ottieni/Installa e conferma l'operazione con il Face ID, il Touch ID oppure la password dell'ID Apple. Dovrai poi attendere soltanto che il download termini e potrai poi premere sul pulsante Apri per avviarla.

Ora puoi creare il tuo account Uber. Premi, quindi, sul pulsante Inizia presente nella schermata di benvenuto dell'app, inserisci il tuo numero di telefono nell'apposito campo di testo (assicurati che ci sia selezionato il prefisso di un numero di telefono italiano facendo tap sul simbolo della bandiera e poi scegliendo la nazionalità corretta) o, se preferisci, registrati con il tuo account Google (Continua con Google) oppure con il tuo account Facebook (Continua con Facebook). Successivamente, premi sul bottone Avanti per proseguire.

Inserisci dunque il codice di 4 cifre che hai ricevuto via SMS o email, premi sul pulsante Avanti e segui le indicazioni che compaiono a schermo fornendo un recapito alternativo, una password per proteggere l'account, il tuo nome e cognome, etc.

A registrazione effettuata, premi sul simbolo della freccia rivolta verso destra (in basso a destra) per guardare le principali caratteristiche dell'applicazione e ultima la configurazione del tuo account impostando un metodo di pagamento tra quelli disponibili: carta di credito/debito o PayPal. Fatto anche ciò, leggi le linee guida della community di Uber, premi sul pulsante Ho capito per dimostrare di averle accettate e concedi all'app di Uber tutti i permessi che richiede per funzionare correttamente.

Come vedere il preventivo di una corsa su Uber

Uber

Una volta che avrai effettuato i passaggi descritti nei capitoli precedenti, sei pronto per vedere il preventivo di una corsa nell'app di Uber. In che modo? Te lo spiego sùbito.

Per prima cosa, premi sulla dicitura Dove si va? e, tramite il menu Pianifica una corsa, scegli data e ora della tua corsa e, quindi, fai tap sul bottone Imposta orario di partenza. Indica, poi, il punto di partenza e di arrivo negli appositi campi di testo e il gioco è fatto.

Una volta che avrai indicato la posizione di partenza e la destinazione di arrivo, visualizzerai sulla mappa il percorso stabilito dall'autista di Uber e il relativo tempo di percorrenza per arrivare a destinazione. Ti verranno poi indicate le auto disponibili, tra quelle più utilizzate e il costo del percorso che varia a seconda dell'auto richiesta.

Come prenotare una corsa su Uber

Uber

Una volta che avrai visualizzato il preventivo del percorso e scelto l'auto con il quale desideri viaggiare (es. Black, Van, Lux, etc.), premi sul pulsante Pianifica [tipologia di auto] e conferma punto di partenza premendo sul pulsante apposito.

Se non l'hai ancora fatto, aggiungi una modalità di pagamento, scegliendo tra le voci Carta di credito o debito (vanno bene anche le carte ricaricabili, ad esempio HYPE, Flowe e Revolut)) e PayPal. Scegliendo l'opzione Carta di credito o di debito dovrai indicare tutti i dati relativi alla tua carta di credito negli appositi campi di testo (numero di carta, data di scadenza, CCV e Paese), confermandoli e salvando poi gli stessi nell'applicazione tramite il pulsante Salva.

Nel caso invece in cui decidessi di pagare tramite account PayPal, dovrai effettuare il login allo stesso nella schermata successiva, indicando l'email e la password di accesso e premendo poi sul pulsante Accedi.

Come avviene con le corse tramite servizi simili, anche con Uber ti verranno fornite informazioni precise sull'auto che verrà a prenderti: sarà in questo modo molto facile individuare l'auto di Uber. Durante il viaggio l'autista avrà già a disposizione tutte le informazioni sul percorso e non sarà necessario fornire indicazioni stradali.

Una volta arrivati a destinazione non bisognerà pagare la corsa in contanti: il prezzo della stessa verrà addebitato sul conto inserito nell'applicazione.

Come funziona Uber Cash

Uber Cash

Desideri pagare le corse Uber in contanti? In tal caso puoi avvalerti della funzione Uber Cash, che consente di fare proprio questo.

Per servirtene, dopo aver aperto l'app di Uber, fai tap sull'icona dell'omino (in alto a destra), seleziona la voce Pagamento, premi sulla voce Aggiungi fondi e, dopo aver indicato l'importo da aggiungere al saldo Uber Cash,
seleziona la modalità di pagamento con cui effettuare la transazione e tocca il pulsante Acquista per ultimare la procedura.

Tieni conto che il saldo Uber Cash può essere usato solo nel paese in cui è stato acquistato. Maggiori info qui.

Come funziona Uber Eats

Logo di Uber Eats

Sei giunto su questo articolo per scoprire come funziona Uber Eats, cioè il noto servizio di consegna del cibo a domicilio collegato a Uber? Allora ti rimando alla mia guida specifica su come funziona Uber Eats, dove troverai tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.