Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla Scopri il programma

Come inizializzare Mac

di

Dopo anni di aggiornamenti incrementali di macOS, hai deciso che è arrivato il momento di fare "piazza pulita" e di formattare il tuo Mac reinstallando il sistema operativo da zero? Nessun problema, si tratta si un'operazione estremamente semplice. Tutto quello che devi fare è archiviare i tuoi dati su un disco esterno e sul cloud, prenderti un bel po' di tempo libero e seguire le indicazioni su come inizializzare Mac che trovi di seguito.

Dopo averti dato qualche "dritta" su come creare un backup completo dei tuoi dati, ti spiegherò come formattare il tuo Mac e reinstallare macOS utilizzando la funzione di Recovery inclusa nel sistema operativo o creando una chiavetta USB con tutti i file d'installazione di macOS. Cosa cambia fra le due modalità di inizializzazione? È presto detto. Sfruttando la funzione di Recovery inclusa in macOS, i file d'installazione del sistema operativo verranno scaricati in tempo reale da Internet e dopo l'installazione di macOS verranno cancellati, mentre creando una chiavetta USB con i file d'installazione di macOS potrai scaricare il sistema operativo una volta sola e poi installarlo quante volte vorrai (anche su Mac differenti) senza doverlo riscaricare. Inoltre, mentre la Recovery ti forzerà a scaricare la versione più recente di macOS, con la chiavetta USB potrai installare anche delle versioni più datate del sistema operativo Apple. A te la scelta sulla strada che ritieni più adatta alle tue esigenze.

Allora, che ne dici? Sei pronto per passare all'azione? Se la tua risposta è affermativa, rimboccati le maniche, segui le indicazioni che sto per darti e cerca di metterle in pratica. Tempo qualche ora e avrai un Mac "pulito" su cui lavorare e divertirti sfruttando al massimo le prestazioni del computer, senza "zavorre" provenienti dal tuo passato informatico.

Indice

Operazioni preliminari

Come inizializzare Mac

Prima di metterti all'opera e di inizializzare il tuo Mac, provvedi ad effettuare un backup completo dei dati che hai sul computer. Per il backup potresti utilizzare Time Machine, la funzione di backup inclusa "di serie" in tutti i Mac che permette di ripristinare file, cartelle o addirittura l'intero sistema operativo in pochi clic. Ma visto che hai intenzione di fare un'installazione pulita di macOS e vuoi eliminare tutte le "scorie" presenti attualmente sul sistema, ti consiglio vivamente di mettere da parte Time Machine e passare a un sistema di backup manuale di tutti i dati a cui tieni di più.

Insomma, prendi un hard disk esterno (se non ne hai ancora uno, consulta la mia guida all'acquisto dedicata agli hard disk esterni) e copia su quest'ultimo tutti i tuoi documenti, la libreria della app Foto, quella di iTunes e i file a cui tieni di più. Qualora non lo sapessi, la libreria della app Foto è contenuta nel file Libreria di Foto.photoslibrary che si trova nella cartella Immagini di macOS, mentre quella di iTunes è solitamente contenuta nella cartella /Users/tuonome/Music/iTunes/iTunes Media. Se non riesci a trovare una delle librerie che vuoi salvare, accedi alle impostazioni delle app Foto o iTunes e controlla il percorso indicato in queste ultime.

Come inizializzare Mac

Seguendo le indicazioni che ti ho appena dato hai fatto un backup locale dei tuoi dati, ma grazie ad iCloud puoi avere un backup di foto, video, contatti, documenti e altri dati anche online. Prima di procedere alla formattazione del tuo Mac, accedi dunque a Preferenze di sistema, clicca sull'icona di iCloud e verifica che ci sia il segno di spunta accanto a tutte le voci relative ai dati che si possono sincronizzare online: foto, contatti, calendari ecc.

Come inizializzare Mac

Per assicurarti che non ci siano ancora foto, video o brani musicali da sincronizzare con iCloud, apri le app Foto e iTunes e controlla gli indicatori relativi ad iCloud. Nella app Foto trovi le informazioni sulla sincronizzazione di iCloud in fondo alla finestra, mentre in iTunes, se la sincronizzazione con la Libreria di iCloud è ancora in corso, vedi una "rotella" che gira in alto a destra (se non c'è la "rotella" che gira, la sincronizzazione è già terminata).

Inizializzare Mac tramite Recovery

Cominciamo dalla procedura più "tradizionale", quella per inizializzare Mac tramite Recovery. Per avviare il tuo Mac in modalità Recovery, non devi far altro che spegnerlo (o riavviarlo) e tenere premuti i tasti cmd+r sulla tastiera del computer mentre questo si riaccende. Tieni i tasti premuti finché sullo schermo non vedi comparire il logo della mela con una barra di caricamento sotto.

Al termine del caricamento, vedrai la schermata principale della Recovery. Clicca quindi sulla voce relativa ad Utility Disco e clicca sul pulsante Continua per avviare Utility Disco e procedere con la formattazione del disco.

Come inizializzare Mac

Per formattare il disco del tuo Mac con Utility Disco, seleziona l'icona di quest'ultimo dalla barra laterale di sinistra (es. Apple SSD xx) e pigia sul pulsante Inizializza che si trova in alto.

Nella finestra che si apre, imposta un nome da assegnare al disco al termine della formattazione (puoi scegliere un nome qualsiasi), imposta l'opzione Mac OS Extended (Journaled) dal menu a tendina Formato, l'opzione Mappa partizione GUID dal menu a tendina Schema e clicca prima su Inizializza e poi su Fine per avviare la formattazione del drive.

Come inizializzare Mac

Al termine della formattazione, chiudi Utility Disco, clicca sull'icona Reinstallazione macOS e pigia sul pulsante Continua che si trova in basso a destra.

Ora attendi che compaia il logo di macOS, fai clic sul pulsante Continua per due volte di seguito, accetta le condizioni d'uso del sistema operativo Apple pigiando su Accetto per due volte consecutive, seleziona il disco su cui installare macOS e clicca sul pulsante Sblocca per sbloccarlo immettendo la password del tuo account utente macOS (quello che utilizzi attualmente). Superato anche questo step, pigia su Installa e attendi pazientemente che prima il download e poi l'installazione del sistema operativo vengano portati a termine.

Come inizializzare Mac

L'installazione di macOS si svolgerà in un paio di fasi: la prima immediata e la seconda dopo un riavvio del computer. Tu non dovrai fare nulla. Fino a quando non finirà l'installazione, dovrai semplicemente attendere che il computer lavori da solo.

Ad installazione completata, il Mac si riavvierà e tu dovrai eseguire la procedura di configurazione iniziale di macOS. La procedura è semplicissima: consiste semplicemente nell'indicare il proprio paese di residenza, la lingua da utilizzare per la tastiera e tutte le preferenze relative al trasferimento di informazioni da backup precedenti (tu devi rispondere di no, visto che non hai usato Time Machine) e ai servizi di localizzazione.

Successivamente, bisogna impostare il proprio account utente, scegliere se attivare o meno i servizi di sincronizzazione di iCloud per le password (portachiavi di iCloud), i Documenti e la Scrivania e accettare o meno l'invio di statistiche d'uso ad Apple e/o agli sviluppatori. Si fa tutto in pochissimi clic, credimi!

Come inizializzare Mac

Nota: io per il tutorial ho utilizzato macOS 10.12 Sierra, che al momento è la versione più aggiornata del sistema operativo dei Mac. I passaggi da compiere, specie durante la procedura di configurazione iniziale, potrebbero cambiare leggermente in altre versioni del sistema operativo.

Inizializzare Mac tramite chiavetta USB

Se vuoi installare macOS su più computer, vuoi installare una versione meno recente del sistema operativo Apple o molto più semplicemente vuoi conservare una copia dei file d'installazione di macOS per ogni evenienza, devi creare una chiavetta USB d'installazione del sistema operativo. Per compiere quest'operazione devi scaricare macOS dal Mac App Store e devi copiarlo su una chiavetta da almeno 10GB utilizzando un'applicazione gratuita di cui ti parlerò a breve.

Dicevamo che il primo passo che da compiere è scaricare l'installer di macOS dal Mac App Store. Apri dunque l'App Store sul tuo Mac, recati nella scheda Acquistati e, se necessario, effettua l'accesso con i dati del tuo ID Apple cliccando sulla voce accedere.

Successivamente, trova la versione di macOS di tuo interesse fra i programmi associati al tuo account (es. macOS Sierra) e avviane il download pigiando sull'apposito pulsante. Se nella lista delle applicazioni acquistate/scaricate non trovi l'installer di macOS, cerca macOS nel campo di ricerca collocato in alto a destra. Dopodiché clicca sulla versione di macOS di tuo interesse (es. macOS Sierra) e avviane il download pigiando sul pulsante Scarica.

Come inizializzare Mac

Al termine del download, puoi procurarti l'utility per la creazione della chiavetta USB con i file d'installazione del sistema operativo. L'utility in questione di chiama Install Disk Creator e puoi procurartela direttamente collegandoti al suo sito Internet ufficiale e cliccando sul pulsante Download the macOS app che si trova in basso a sinistra.

A download completato, apri il pacchetto zip che contiene Install Disk Creator e trascina l'icona del programma nella cartella Applicazioni di macOS. A questo punto, avvia Install Disk Creator, clicca sul pulsante Apri e seleziona il nome della tua chiavetta USB dal menu Select the volume to become the installer (la chiavetta verrà formattata, quindi assicurati che non ci siano file importanti al suo interno).

Verifica dunque che al centro della finestra ci sia selezionato il file d'installazione di macOS (altrimenti clicca sul pulsante Select the OS X installer… e selezionalo manualmente andando nella cartella Applicazioni di macOS), pigia sul bottone Create installer, digita la password del tuo account utente su macOS e attendi qualche minuto affinché la copia dei file venga portata a termine.

Come inizializzare Mac

Adesso non ti rimane che prendere la chiavetta con i file d'installazione di macOS, inserirla nel computer che desideri inizializzare ed effettuare il boot da quest'ultima. Se non sai come eseguire il boot da USB, riavvia il Mac e tieni premuto il tasto alt della tastiera fino a quando non vedi comparire il menu per la selezione dell'unità di boot.

Seleziona quindi il nome della tua chiavetta (es. Install macOS Sierra), attendi che venga visualizzato il menu d'installazione di macOS, scegli di usare la lingua italiana ed entro qualche secondo dovresti trovarti al cospetto di un menu praticamente identico a quello della Recovery di cui ti ho parlato prima.

Come inizializzare Mac

A questo punto devi procedere esattamente come ti ho spiegato prima, nella procedura relativa all'inizializzazione del Mac tramite Recovery. Devi dunque avviare Utility Disco, formattare il disco del computer e procedere all'installazione di macOS selezionando l'apposita voce dal menu.

Ovviamente, effettuando l'installazione da chiavetta USB e non da Internet, non dovrai attendere il tempo necessario al download di macOS da Internet.