Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come lavorare con Amazon da casa

di

Amazon è una delle aziende più solide al mondo, che vanta un fatturato annuo conteggiato in miliardi di dollari e che offre lavoro a migliaia di dipendenti dislocati in tutto il mondo. Avendo da poco completato il tuo percorso di studi, sei alla ricerca di un’occupazione e ti affascina la possibilità di trovare un’occupazione proprio nell’azienda fondata da Jeff Bezos. Tuttavia, non hai attualmente la possibilità di spostarti fisicamente dalla tua città, quindi ti piacerebbe sapere se ci sono posizioni aperte per il lavoro in Amazon da remoto.

Se le cose stanno come le ho descritte (o in maniera simile), ho una buona notizia da darti: il colosso del commercio online apre regolarmente posizioni per lavorare da remoto e se vuoi, in questo articolo, posso spiegarti come lavorare con Amazon da casa. Oltre a mostrarti come puoi inviare la tua candidatura per lavorare direttamente con Amazon in telelavoro, nell’ultima parte della guida ti mostrerò anche come puoi guadagnare su Amazon sfruttando il suo programma di affiliazione e vendendo direttamente prodotti sul celebre portale.

Allora, si può sapere che ci fai ancora lì impalato? Coraggio: mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo di cui hai bisogno per leggere questo articolo, valuta le posizioni aperte sul sito di Amazon e invia la tua candidatura seguendo le indicazioni che ti darò. A me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per la tua carriera!

Indice

Come lavorare su Amazon da casa

AmazonJobs

Come ti anticipavo nell’introduzione dell’articolo, Amazon pubblica regolarmente offerte di lavoro da remoto, che il colosso statunitense chiama posizioni virtuali. Prima di vedere come lavorare su Amazon da casa inviando la propria candidatura per le posizioni in questione, però, ci tengo a ricordarti che, come indicato sul sito stesso di Amazon, “le posizioni virtuali non sono disponibili in tutte le aree: Amazon permette di discutere domande specifiche sulle posizioni durante i colloqui con il responsabile del reclutamento”.

Detto ciò, la prima cosa che devi fare per verificare la disponibilità di nuove posizioni aperte è quella di recarti sul sito di Amazon e, più nello specifico, su questa pagina del portale AmazonJobs. Successivamente, scorri la pagina in cui ti trovi, così da verificare quali sono le posizioni disponibili per lavorare da casa con Amazon. Volendo, puoi ordinare i risultati in base a quelli più rilevanti o a quelli più recenti: basta selezionare la voce Più rilevante o Più recente dal menu a tendina posto in alto a destra.

Tramite i pulsanti situati sulla barra laterale posta a sinistra, invece, puoi applicare determinati filtri, che ti saranno utili per individuare più facilmente la posizione di tuo interesse in base al tipo di lavoro, alla categoria di lavoro, alla città (come ti dicevo, anche se si tratta di lavori a distanza, in alcuni casi potrebbe essere richiesta la presenza in una determinata area), alla categoria commerciale e così via. Una volta che avrai individuato l’offerta che fa al caso tuo, fai clic sulla dicitura Maggiori informazioni che è presente in corrispondenza della stessa.

Posizioni virtuali disponibili su AmazonJobs

Nella pagina che si aprirà, potrai avere tutte le informazioni riguardanti l’offerta che hai trovato (in inglese, visto che la conoscenza di questa lingua è fondamentale per lavorare con Amazon), le quali sono organizzate in tre sezioni: Descrizione, contenente una descrizione dettagliata delle mansioni e delle responsabilità richieste per la posizione; Qualifiche di base, contenente un elenco di competenze base che bisogna necessariamente possedere per inviare la propria candidatura, e Qualifiche preferenziali, contenente un elenco di competenze avanzate che potrebbero aumentare le probabilità di essere presi in considerazione per la posizione in oggetto.

Mi raccomando: leggi attentamente tutto ciò che è contenuto nella pagina relativa alla posizione di tuo interesse, così da capire se hai effettivamente le caratteristiche necessarie per poter inviare la tua candidatura. In caso affermativo, clicca sul bottone giallo Candidati ora, che si trova nell’angolo in alto a destra.

Inviare candidatura ad Amazon

Nella pagina che si apre, provvedi a creare un account (diverso da quello che si usa per effettuare acquisti su Amazon). Scrivi, dunque, il tuo indirizzo email nel campo di testo situato in alto, fai clic sul pulsante giallo Continua, fornisci la password che vuoi impostare a protezione dello stesso nei campi di testo Inserisci una nuova password e Conferma la nuova password e clicca sul bottone Crea account.

Adesso, scrivi nel campo di testo Inserisci codice il codice di verifica che ti è stato inviato via e-mail all’indirizzo indicato in fase di registrazione, clicca sul bottone Verifica e, nella nuova pagina apertasi, accedi al tuo account digitando indirizzo e-mail e password nei relativi campi testuali e premendo sul bottone Accedi.

Creare account AmazonJobs

A login effettuato, clicca sulla voce Curriculum vitae posta sulla barra laterale collocata a sinistra e seleziona una delle modalità disponibili per effettuare l’upload del tuo curriculum vitae: Usa LinkedIn, per collegare il tuo profilo LinkedIn al tuo account AmazonJobs; Esplora il dispositivo, per effettuare l’upload di un CV salvato in locale, oppure Usa OneDrive/Usa Google Drive/Usa Dropbox per effettuare l’upload di un CV da uno dei servizi di cloud storage in questione.

Attendi, dunque, che il CV venga caricato nel sistema e clicca sul bottone Successivo. Fatto ciò, specifica le tue informazioni di contatto, compilando tutti i campi di testo presenti nel modulo (Nome, Cognome, Numero di telefono, etc.), clicca sul bottone Salva e continua.

Informazioni di contatto per candidatura Amazon

Successivamente, compila le sezioni del modulo Domande generali, Istruzione, Job-specific question e Idoneità al lavoro, fornendo tutte le informazioni che ti vengono richieste e cliccando di volta in volta il pulsante Salva e continua.

Nella nuova pagina apertasi, apponi il segno di spunta sulla casella relativa alla presa dichiarazione relativa alla veridicità delle informazioni che hai fornito, clicca sul pulsante Salva e continua, specifica il tuo genere di appartenenza (Femmina, Maschio o Scelgo di non auto-identificarmi), clicca ancora una volta sul bottone Salva e continua, controlla che tutte le informazioni inserite siano corrette, premi sul bottone Invia candidatura posto in basso a destra e il gioco è fatto.

Inviare candidatura ad Amazon

Ora tutto ciò che devi fare è attendere. Se verrai ritenuto idoneo per la posizione di tuo interesse, verrai contattato quanto prima da Amazon per fissare un eventuale colloquio.

Potrai controllare lo stato della tua candidatura dal tuo account AmazonJobs: per farlo, ti basterà eseguire l’accesso a quest’ultimo (come ti ho mostrato qualche riga più su) e cliccare sulla voce Candidature.

Come guadagnare con Amazon da casa

Come ti spiegavo all’inizio del tutorial, è possibile guadagnare con Amazon da casa anche “indirettamente”, senza essere effettivamente assunti dal colosso americano. Nella fattispecie, mi riferisco alla possibilità di iscriversi al programma di affiliazione di Amazon e di effettuare la vendita di prodotti su Amazon. Lascia che ti illustri un po’ più nel dettaglio entrambe queste possibilità.

Programma di affiliazione Amazon

Programma di Affiliazione Amazon

Il programma di affiliazione di Amazon può costituire una buona opportunità di guadagno, soprattutto se sei proprietario di un sito Web, un blog o un profilo social che vanta un seguito importante.

In questo caso, infatti, è possibile promuovere la vendita dei vari prodotti disponibili sulla celebre piattaforma di e-commerce e ottenere una piccola commissione per ogni articolo venduto nelle 24 ore successive. Come ben specificato dalle condizioni del programma di affiliazione, la percentuale di guadagno varia in base alla tipologia di articolo venduto.

Per farti qualche esempio concreto, vendendo prodotti che appartengono al settore dell’abbigliamento, è possibile ottenere una commissione sulla vendita generata non superiore all’11%, vendendo prodotti riguardanti la casa è possibile ricevere una commissione non superiore all’8%, mentre vendendo prodotti appartenenti al settore tech è possibile avere una commissione massima del 3,5%. Maggiori info qui.

Se vuoi maggiori informazioni su come funziona il programma di affiliazione di Amazon, ti rimando alla lettura della guida che ho dedicato interamente all’argomento.

Vendita di prodotti su Amazon

Vendere su Amazon

Trattandosi di uno dei siti di e-commerce più famosi al mondo, la vendita di prodotti su Amazon costituisce sicuramente un’ottima opportunità di guadagno.

Come puoi ben immaginare, vengono applicate delle commissioni sulle vendite generate, che variano in base alla tipologia di prodotti commercializzati. Per vendere su Amazon bisogna creare un account venditore, che prevede la sottoscrizione di un piano tra quelli disponibili.

Il piano Base è il piano gratuito dedicato ai venditori che hanno un volume di vendita alquanto ridimensionato, visto che permette di mettere in vendita meno di 40 oggetti al mese, applicando una commissione di chiusura fissa pari a 0,99 euro e una commissione per segnalazione variabile in base alla categoria di appartenenza del prodotto.

Il piano Pro, invece, costa 39 euro/mese, non prevede il pagamento di una commissione fissa, ma prevede il pagamento di una commissione per la segnalazione in base alla categoria a cui appartiene il prodotto venduto. Rispetto al piano Base, quello Pro non prevede alcun limite sul numero di prodotti che è possibile mettere in vendita, com’è ovvio che sia.

Ti segnalo, inoltre, che per ambedue le tipologie di piani è prevista una commissione di gestione che è variabile in base al prodotto venduto. Per maggiori informazioni su come vendere su Amazon e come guadagnare con Amazon con le vendite, dai un’occhiata agli approfondimenti che ho dedicato a questo tema.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.