Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come fare un curriculum vitae

di

Redigere il proprio curriculum vitae è il primo passo verso la ricerca di un nuovo lavoro. Se anche tu, come decine di migliaia di altre persone, stai cercando un nuovo impiego, sappi che scrivere il tuo CV in modo corretto aumenterà le tue possibilità di trovare un’occupazione, che di questi tempi è un’impresa per nulla semplice da portare a termine. Come dici? Non hai la più pallida idea di come fare un curriculum vitae? Non buttarti giù! Leggendo questa guida che ho preparato per te, potrai redigere un curriculum coi fiocchi e aumentare le tue probabilità di essere selezionato dalle aziende.

Entrando più in dettaglio, nella prima parte di questo tutorial ti fornirò delle regole generali che ti aiuteranno a preparare un buon curriculum vitae mentre, nella seconda, ti darò alcune alternative per creare un CV di qualità indiscutibile offrendoti soluzioni online e offline che rispecchino le tue esigenze specifiche.

Allora, sei pronto per iniziare? Bene, allora direi che è giunto il momento di mettere da parte le chiacchiere. Mettiti bello comodo, prenditi qualche minuto di tempo libero tutto per te e leggi con molta attenzione le istruzioni che sto per fornirti nei prossimi paragrafi. Sono convinto che riuscirai a preparare il tuo CV senza problemi e aumenterai le tua chance di successo nella ricerca di un nuovo impiego. Buona lettura e in bocca al lupo per tutto!

Indice

Come fare un curriculum vitae perfetto gratis

curriculum

Queste sono alcune delle “regole” fondamentali da seguire per dare vita a un CV di ottima qualità, in grado non solo di competere con quelli delle altre persone, ma anche di catturare l’occhio di chi li andrà a esaminare.

  • Realizza un CV in formato europeo e uno standard — in passato veniva richiesto un po’ ovunque il curriculum in formato europeo. Da allora le cose sono cambiate e, sebbene alcune aziende o enti statali lo richiedano ancora per poter partecipare alle loro selezioni, in altri casi è addirittura controproducente presentare un CV in tale formato. Questo perché, essendo un documento standardizzato, il CV in formato europeo è privo di quella vena creativa che molte aziende, specie quelle più giovani e dinamiche, cercano nei dipendenti. Il mio consiglio, dunque, è quello di presentare il modello europeo quando richiesto ma, in caso contrario, usare un CV più “grintoso” e originale, con quel tocco di personalità in grado di aiutare a spiccare nella moltitudine degli altri CV che i recruiter dovranno analizzare.
  • Sii ordinato — il CV è il tuo biglietto da visita. Pertanto, se vuoi fare una buona impressione, devi essere ordinato. Se vuoi un consiglio, dividi il tuo curriculum in aree ben precise: contatti, istruzione, competenze, esperienze di lavoro precedenti, interessi personali ecc. Per quanto riguarda le esperienze di lavoro e formative, ricordati di utilizzare un ordine cronologico decrescente e descrivi cosa hai imparato grazie a ciascun lavoro e/o esperienza formativa.
  • Utilizza un linguaggio semplice e fluido – nel tuo CV evita di dilungarti troppo su aspetti poco importanti e utilizza sempre un tono positivo nei confronti delle posizioni lavorative che hai ricoperto negli anni passati, evitando di scrivere frasi poco “felici” sui tuoi vecchi datori di lavoro (anche quando potresti avere tutte le ragioni di questo mondo per farlo).
  • Utilizza una foto appropriata – nel CV è consigliabile inserire una foto formato tessera per permettere al recruiter di vederti “in faccia”. Cerca di utilizzare una foto appropriata al contesto: per intenderci, non inserire una foto delle vacanze o una foto troppo “spensierata”, usane una che rispecchi serietà e dedizione al lavoro. Se possibile, recati da un fotografo professionista: è un “investimento” che vale la pena fare in questi casi.
  • Non esagerare con il numero di pagine — dare tutte le informazioni in una sola pagina, al massimo un paio, ti aiuterà a colpire il potenziale datore di lavoro, il quale starà esaminando decine, se non centinaia, di altri CV e non avrà né tempo né voglia di leggere “romanzi”. Lo stile minimalista e le informazioni in pillole sono preponderanti al giorno d’oggi, quindi sfruttale a tuo vantaggio.
  • Personalizza il CV in base al lavoro che cerchi — stai cercando un’occupazione come grafico? Allora potresti creare un curriculum completamente visuale, sostituendo alle parole immagini e grafici che rispecchino le tue competenze e che facciano vedere di cosa sei capace. Punti a essere il nuovo copywriter? Perché non scrivere una presentazione di te in un linguaggio “per vendere”, sicuramente hai le capacità per attirare l’attenzione in questo modo. In definitiva cerca, qualora sia possibile, di mostrare le tue capacità attraverso il CV non solo elencandole, ma plasmando il foglio con esse.
  • Sii onesto – “gonfiare” il tuo curriculum inserendo esperienze lavorative false o ingigantendo le tue competenze o conoscenze professionali sarebbe un errore gravissimo. Evitalo come la peste!
  • Non dimenticare gli hobby — anche se possono sembrare poco rilevanti per la selezione finale, elencare le attività extralavorative che svolgi ti aiuterà a dare un quadro più definito della tua persona, mostrando dinamismo o altre “soft skill” che possono davvero fare la differenza in mezzo a una valanga di persone che partecipano insieme e contro di te.

Bene: dopo averti dato queste poche, ma spero utili, “dritte” è giunto il momento di spiegarti quali strumenti puoi utilizzare per compilare il tuo CV.

Come fare un curriculum vitae europeo

europass

Come detto prima, il curriculum in formato europeo è necessario in moltissime occasioni, quindi è bene averne sempre uno a portata di mano per ogni evenienza. Farlo non è più difficile di qualsiasi altro modello, richiede solo di collegarsi a un sito specifico, quello di EuroPass, e seguire la procedura proposta.

Per cominciare, dunque, devi cliccare sul pulsante Crea il tuo Europass gratuito scegliere se registrarti (in modo da poter eventualmente salvare i tuoi dati e rivedere il CV in un secondo momento) o se continuare come ospite, premendo su uno dei pulsanti appositi. Nel primo caso dovrai cliccare sulla voce Create an account e poi dovrai compilare un modulo con nome, cognome e indirizzo email.

Europass

Ad accesso effettuato, clicca sul pulsante Crea il mio profilo. Ti verrà dunque proposto di compilare un modulo con le tue informazioni personali (nome, cognome, contatti, indirizzo di residenza ecc.). Completato il tutto, clicca sul pulsante Avanti e passa al modulo relativo alle esperienze lavorative precedenti (con occupazione ricoperta, periodo ecc.); inseriti anche questi dati, clicca sul pulsante Avanti e compila il prospetto relativo a istruzione e formazione (con titolo o qualifica di cui sei titolare e i relativi dati). Clicca poi sul pulsante Avanti e immetti i dati relativi a competenze interpersonali relative a lingue, materie digitali ecc.

Compilato il tutto, premi sul pulsante Crea e verrà così creato il profilo legato al tuo CV europeo. Potrai, a questo punto, inserire una tua foto (che sia il più professionale possibile). Per procedere in tal senso, ti basta fare clic sulla scritta Modifica che si trova appena sotto la sagoma dell’omino nella parte sinistra dello schermo. Il sito offre la possibilità di selezionarla dalla memoria del dispositivo e ritagliarla (qualora necessario) per adattarla al riquadro.

europass

In basso è poi presente la scritta Aggiungi nuova sezione, la quale permette di posizionare dei blocchi aggiuntivi relativi, ad esempio, a competenze comunicative e interpersonali, competenze di gestione e direttive, competenze organizzative, conferenze e seminari, hobby e interessi e onorificenze e riconoscimenti, nei quali andranno scritte le relative informazioni.

europass

Terminate le varie sezioni (abbi cura di non omettere parti importanti), puoi procedere con la creazione del CV vero e proprio. Fai quindi clic sulla scritta Crea ora il tuo CV che vedi in alto (oppure collegati a questa pagina) e clicca sull’opzione Start from your profile, per creare il CV sulla base del profilo che hai creato.

Controlla, dunque, che tutte le informazioni siano corrette e vai avanti (Next); specifica se vuoi modificare (Yes, I do) o meno (No, thanks) alcuni dati che hai inserito in precedenza e scegli il modello di CV che preferisci tra quelli disponibili, regolando colori, logo e altri parametri tramite i menu a tendina e i campi che vedi in basso.

europass

Se sei certo di aver completato tutto, ti basta cliccare ancora una volta sul pulsante Next, per concludere la procedura e passare alla schermata che ti permette di scaricare il file in formato PDF, salvarlo sul sito oppure pubblicarlo direttamente nella biblioteca di EURES (utile qualora si stiano cercando posizioni in ambiti internazionali).

Europass

Nel caso ti stia chiedendo come fare un curriculum vitae europeo gratis, devi sapere che questo sito non richiede nessun pagamento per essere utilizzato e ti permetterà di creare tutti i CV che desideri senza necessità di spendere un solo centesimo.

Come fare un curriculum vitae semplice

Adesso passiamo invece al curriculum vitae semplice che, come detto prima, in alcuni contesti premia di più rispetto a quello in formato europeo. Anche in questo caso, basta poco per creare dei CV di buona qualità (almeno dal punto di vista formale).

Come fare un curriculum vitae su Word

word

Word è il programma di scrittura testi più famoso e diffuso al mondo, il che lo rende certamente una delle opzioni più appetibili per chi desidera un’alternativa che sia completamente gestibile offline senza dover scaricare altre cose. Qualora non lo sapessi, è disponibile sia per Windows che per macOS e si può provare gratis per 30 giorni, dopodiché occorre sottoscrivere un abbonamento a partire da 7 euro/mese per continuare a usarlo. Maggiori info qui.

Il bello sta nel fatto che, oltre alla classica pagina bianca dalla quale elaborare testi, Word offre anche una serie di modelli preimpostati di curricula, lettere di presentazione, calendari e tante altre opzioni, da usare come base per le proprie creazioni.

Per poterli usare, basta aprire il programma, cliccare sul riquadro Nuovo e sfogliare tutti i modelli disponibili, tra i quali quelli di CV. Una volta selezionato quello desiderato, tramite doppio clic, si apre una schermata con le informazioni principali sul modello scelto, compresi alcuni suggerimenti per il suo utilizzo.

Pigiando sul pulsante Crea, Word scarica e importa il modello che diventa quindi modificabile a proprio piacimento in ogni sua voce.

word

Una volta terminata la compilazione del modello con i propri dati, dal menu in alto basta cliccare sulla voce File per poi dirigersi su Salva con nome e salvare in vari formati: io ti consigli il PDF. Maggiori info qui.

Word è disponibile, inoltre, come app per dispositivi mobili Android (la puoi scaricare anche da store alternativi per i device senza servizi Google) e iOS/iPadOS): anche in questo caso mette a disposizione vari modelli di CV interessanti, inoltre si può usare gratis su tutti i dispositivi con dimensioni pari o inferiori ai 10.1″.

word

Come dici? Non vuoi o non puoi scaricare Word? Non ti preoccupare: ci sono diverse valide alternative per chi non avesse a disposizione il pacchetto Office, quali LibreOffice: una suite gratuita e open source alternativa a quella di Microsoft compatibile con Windows, macOS e Linux: la puoi scaricare e installare seguendo il mio tutorial dedicato).

Su Mac e iOS/iPadOS, invece, è disponibile e Pages, di cui ti ho parlato in una guida specifica. Entrambi i programmi sono altrettanto validi e in grado di generare curricula di ottimo livello. In Pages puoi trovare dei modelli pronti all’uso all’avvio, come in Word, mentre per LibreOffice puoi far riferimento a questo sito (dedicato a OpenOffice, su cui LibreOffice si basa, dunque i cui modelli sono perfettamente utilizzabili).

Come creare un curriculum vitae con Canva

canva

Altra soluzione che puoi prendere in considerazione per creare CV di qualità è Canva, uno dei più famosi servizi online (disponibile altresì come app per Android, anche per i device senza Play Store, e iOS/iPadOS) per la creazione di contenuti stampabili in pochi passaggi. Tra le migliaia di modelli preimpostati offerti dal servizio, c’è una sezione dedicata interamente ai curricula, che puoi raggiungere cliccando sulla relativa voce o cliccando qui.

Una buona percentuale dei modelli di CV sono disponibili con la versione base di Canva, quindi non occorre spendere nulla per creare un CV di qualità: una volta individuato quello più opportuno, cliccaci sopra e accederai così alla sezione di editing del modello.

Da qui in avanti ogni singola voce è modificabile nel testo come si trattasse di un normalissimo file di testo, inoltre ogni sezione (grafica e testuale) può essere riposizionata o sostituita a proprio piacimento trascinandola con il mouse o scegliendo tra uno dei tanti elementi che si trovano nell’omonima voce del menu posizionato sulla sinistra dello schermo.

canva

Una volta terminato, nella barra in alto è presente un pulsante con una freccia che punta verso il basso e indica l’opzione per scaricare il proprio lavoro in formato PDF, JPG o uno dei tanti altri che però risultano poco utili in questo caso.

Altre soluzioni per fare un curriculum vitae

google documenti

Oltre a quelle che ti ho appena menzionato, esistono moltissime altre soluzioni che permettono di realizzare dei curricula di qualità e con pochissimo sforzo: eccone alcune tra le più interessanti.

  • Curriculum.Gratis (Online) — sito che permette di creare un curriculum vitae molto minimal e privo di qualsiasi fronzolo: l’ideale per chi non vuole cimentarsi nella gestione degli aspetti grafici e punta al massimo risultato col minimo sforzo. Se non si hanno velleità artistiche è sicuramente una delle opzioni più semplici da gestire.
  • Curriculum Vitae App (Android/iOS/iPadOS) — è un’app che permette di creare da zero il proprio CV, esportarlo in formato PDF e modificare quelli già creati nel caso vi sia da aggiornare alcune parti. Un modo davvero semplice ed efficace per chi non dispone o preferisce non utilizzare un PC.
  • Documenti Google (Online/Android/iOS/iPadOS) — proprio come Word, anche Documenti di Google, la celebre applicazione Web e mobile del colosso di Mountain View per la creazione di documenti di testo, offre dei modelli prestabiliti sia per creare un curriculum vitae. Maggiori info qui.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.