Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come fare soldi online da casa

di

Sei stanco del tuo attuale lavoro? Vorresti provare a dare una svolta alla tua vita professionale lavorando da casa? Beh, grazie all’avvento di Internet è possibile guadagnare dei soldi svolgendo varie attività da remoto. Qualche esempio? Vendere oggetti usati, scrivere contenuti per il Web, svolgere lavori su commissione, monetizzare un blog o un sito, aprire un canale YouTube, sviluppare app e molto altro ancora.

Sia chiaro, guadagnare tanti soldi online da casa non è affatto una passeggiata: bisogna essere disposti a investire tanto tempo e risorse prima di vedere risultati significativi (oltre che avere l’idea imprenditoriale giusta e scegliere di operare in un settore che non sia già saturo). Il discorso è ben diverso se il proprio obbiettivo è arrotondare un po’ lo stipendio: in tal caso, non bisogna avere chissà quali competenze per guadagnare qualcosa o investire molto tempo in qualche attività online.

Dato che ti vedo preso dall’argomento, direi di mettere subito da parte le chiacchiere e addentrarci nel cuore di questa guida, così da vedere nel dettaglio come fare soldi online da casa. Forza e coraggio: mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo che ti occorre per concentrarti sulla lettura dei prossimi paragrafi e, cosa ancora più importante, metti in pratica le “dritte” che ti darò. Ti auguro buona lettura e ti faccio un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Come guadagnare online da casa

Come detto nell’introduzione, vediamo innanzitutto come guadagnare online da casa piccole somme di denaro. Se non hai intenzione di impegnarti più di tanto e di investire molto tempo in attività online, prendi in considerazione le attività elencate qui sotto.

Vendere oggetti usati

eBay

Vendere oggetti usati è un’attività che può essere svolta da chiunque. che può essere svolta nei ritagli di tempo e che non richiede alcuna competenza particolare. Qui sotto trovi alcuni portali che permettono di vendere oggetti usati in modo facile e veloce.

  • eBay — noto sito di aste online, grazie al quale è possibile pubblicare gratuitamente inserzioni. Bisogna pagare soltanto una commissione del 10%, che viene calcolata sulla base di ciascuna vendita fatta (costi di spedizione esclusi). Maggiori info qui.
  • Subito e Kijiji — sono due noti portali di annunci che consentono di vendere vari oggetti tramite la pubblicazione di inserzioni gratuite. Chi lo desidera, può anche dare più visibilità ai propri annunci pagamento delle commissioni. Maggiori info qui.
  • Autoscout24 — vuoi vendere un auto o una moto? Questo è il miglior portale a cui puoi rivolgerti, visto che la pubblicazione degli annunci non comporta alcuna spesa. Maggiori info qui.

Scrivere contenuti per il Web

MelaScrivi

Se hai buone capacità di scrittura, scrivere contenuti per il Web può essere un’altra fonte di guadagno. Per fare ciò, ti suggerisco di rivolgerti a qualche portale che permette di fare ciò, come MelaScrivi: una celebre piattaforma marketplace che consente di vendere varie tipologie di contenuti scritti (es. articoli, trascrizioni di video, guide, traduzioni, etc.) a privati e aziende interessati agli stessi.

I compensi per ciascun contenuto scritto variano in base alla lunghezza e alla qualità, quantificata in stelle: si parte da 1 stella (che permette di guadagnare 0,008 euro/parola) fino a un massimo di 4 stelle (che permette di guadagnare 1,5 euro/parola).

Tieni conto, comunque, che per ciascun articolo bisogna pagare una commissione di 0,70 euro e, inoltre, è possibile richiedere il pagamento (via PayPal) solo al raggiungimento della soglia minima di 25 euro. Maggiori info qui.

Svolgere lavori su commissione

Applicazioni per cercare lavoro

Svolgere lavoretti su commissione è un’altra possibilità che ti consiglio di prendere in considerazione per guadagnare online. Internet, infatti, permette di trovare utenti interessati a vari servizi (es. ripetizioni scolastiche, babysitteraggio, lavori manuali, etc.), da effettuare dietro compenso.

Per entrare più nel merito, è possibile adoperare sia siti per cercare lavoro (come Monster JobGratis), che i più generici siti di annunci di cui ti ho parlato qualche riga più su (come Subito e Kijiji).

Partecipare a sondaggi

Siti per sondaggi

Partecipare a sondaggi è un’altra attività utile per guadagnare soldi online. Anche in questo caso, però, non aspettarti guadagni importanti: partecipare a sondaggi permette di guadagnare pochi soldi e, in alcuni casi, dei buoni acquisto spendibili negli e-commerce e/o in alcuni negozi fisici.

Tra i principali siti che permettono di partecipare a sondaggi c’è Alta OpinioneAmerican Consumer Opinion. Se desideri avere ulteriori delucidazioni su come guadagnare con i sondaggi, leggi pure le indicazioni che ti ho dato nel tutorial che ti ho appena linkato.

Come fare soldi online da casa

Sei giunto su questo tutorial perché hai intenzione di sapere come fare soldi online da casa? Beh, sappi che ci sono varie opportunità di business da prendere in considerazione: qui sotto ne trovi elencate alcune.

Monetizzare un blog o un sito Web

Come fare un blog

Monetizzare un blog o un sito Web può essere una buona opportunità per guadagnare soldi online ed è, almeno potenzialmente, una delle attività più redditizie che è possibile intraprendere in Rete. Bisogna dire, comunque, che guadagnare tramite blog e siti Web non è una passeggiata: bisogna impegnarsi molto e i guadagni non sono immediati (solitamente arrivano dopo il primo anno di attività).

Ma come fa un sito a generare dei guadagni? In primis con la vendita di spazi pubblicitari che, di solito, viene effettuata tramite servizi del calibro di Google AdSense. In questo caso, i compensi variano in base al volume di traffico generato dal sito: bisogna avere molte visite per ottenere guadagni di un certo livello.

Un’altra fonte di guadagno è rappresentata dall’adesione a programmi di affiliazione (uno dei più famosi è quello di Amazon) che, mediante link sponsorizzati inseriti sul proprio spazio online, permettono di guadagnare una piccola percentuale sulle vendite che vengono generate tramite gli stessi nell’arco delle 24 ore successive.

Maggiori informazioni su come guadagnare con un sito sono disponibili nella guida che ho dedicato all’argomento, oltre che nel mio libro “Il Metodo Aranzulla” (edito da Mondadori Electa).

Il metodo Aranzulla. Imparare a creare un business online
Vedi offerta su Amazon

Aprire un e-commerce

Shopify

Anche aprire un e-commerce è un’attività potenzialmente redditizia. Come puoi crearne uno? Ad esempio rivolgendoti a Shopify: un servizio usato da oltre 1.000.000 di negozi in tutto il mondo che permette di creare e-commerce professionali in pochi e semplici passaggi usando dei temi personalizzabili.

Shopify offre hosting sicuro, banda e prodotti illimitati; inoltre include un nome di dominio gratuito shopify.com (con la possibilità di acquistarne uno personalizzato o di usarne uno già esistente), la funzione di blog, un certificato SSL, la possibilità di avviare campagne marketing via Google, Facebook, email o SMS e analisi dettagliate sulle vendite. Usandolo, insomma, è possibile gestire con semplicità tutti gli aspetti del proprio store: ordini, vendite, inventario, spedizioni e perfino i carrelli abbandonati.

Il servizio si può provare gratis per un periodo limitato (senza inserire dati di pagamento e senza obbligo di rinnovo), dopodiché si può scegliere tra vari piani, a partire da 29$/mese. Per avviare la prova gratuita, collegati al sito ufficiale di Shopify, digita il tuo indirizzo email nel campo apposito e clicca sul pulsante Inizia la prova gratuita. Dopodiché digita la password che vuoi usare per il tuo negozio, il nome che vuoi assegnargli e premi sul pulsante Crea il tuo negozio.

In seguito, indica se hai già cominciato a vendere, quali sono le tue entrate attuali e se stai creando un negozio per un cliente, fornisci il resto delle informazioni, premi su Avanti (o su Salta, se vuoi saltare questo passaggio) e fornisci l’indirizzo per ricevere i pagamenti.

Arriverai così al pannello di gestione di Shopify, il quale contiene un menu laterale con tutte le funzioni principali del servizio: Home, per accedere alla dashboard; Ordini, Prodotti e Clienti per gestire ordini, prodotti e clienti; Analisi per visualizzare i dati sulle vendite; Marketing per impostare le campagne marketing; Sconti per impostare i codici sconto; App per ampliare l’e-commerce con funzioni aggiuntive e Negozio online per modificare aspetto e contenuto delle pagine.

Ti segnalo, poi, che Shopify si può usare anche da Android e iOS/iPadOS tramite un’apposita app. Per saperne di più, consulta il mio tutorial dedicato al servizio.

In alternativa, è possibile acquistare uno spazio Web da personalizzare con un CMS (es. WordPressPrestashop, etc.) o, ancora, aprire semplicemente una vetrina su store famosi come Amazon ed eBay. Maggiori informazioni al riguardo sono disponibili nel mio tutorial su come aprire un e-commerce.

Aprire un canale YouTube

Come mettere YouTube sulla TV

Hai mai pensato di aprire un canale YouTube? Beh, dovresti farlo, visto che questa è un’altra opportunità di guadagno online. È possibile generare guadagni aderendo al Programma Partner di YouTube, riservato a coloro che hanno un canale con un minimo di 1.000 iscritti e 4.000 ore di visualizzazione nell’ultimo anno, oppure con i cosiddetti network di affiliazione.

Dato che i guadagni vengono generati dalla pubblicità, vale il discorso che ti ho fatto per blog e siti Web: bisogna generare molte visualizzazioni per ottenere compensi significativi. Per qualche “dritta” in merito a  come fare tanti iscritti su YouTubecome funzionano le visualizzazioni su YouTubecome guadagnare su YouTube, ti rimando alle guide che ho scritto sull’argomento.

Sviluppare app

Come iniziare a programmare

Un mercato che, almeno in Italia, non è per ancora saturo è quello dello sviluppo di app. Trattandosi di un’attività che è possibile svolgere anche da casa, vale la pena prenderla in considerazione, soprattutto se si hanno già delle competenze nella programmazione.

Se, invece, non mastichi alcun linguaggio di programmazione, potresti provare ad avvicinarti a questo mondo leggendo gli approfondimenti in cui spiego come creare un programma, come sviluppare un’appcome sviluppare in C e come imparare Java.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.