Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come guadagnare soldi online

di

Sei riuscito a trovare un po’ di tempo libero e vorresti metterlo a frutto scoprendo come guadagnare soldi online? Se il tuo intento è quello di avere guadagni facili e immediati, devo deluderti: Internet non è il paese dei balocchi e, come nel mondo reale, anche lì bisogna sudare per guadagnare qualche soldo. Se, però, ti accontenti di piccole somme, magari perché vorresti intraprendere un’attività da svolgere saltuariamente, puoi guadagnare qualcosina facendo dei lavoretti alla portata di chiunque, ad esempio la stesura di articoli su siti che acquistano questo tipo di contenuti, la vendita di oggetti usati o la partecipazione a sondaggi retribuiti.

Molto più difficile è, invece, creare un vero e proprio business online. In quel caso, si può provare a monetizzare un blog o un sito Web (come ho fatto io!), si può aprire un e-commerce o si può tentare la carriera dello youtuber, ma bisogna essere costanti, abili e, cosa altrettanto importante, bisogna avere un pizzico di fortuna per “sfondare” nel proprio settore di competenza. Insomma: le opportunità di guadagno online, sia in un caso che nell’altro, ci sono. Bisogna soltanto capire quella che fa al proprio caso e impegnarsi a fondo per raggiungere dei risultati, che possono essere più o meno significativi.

Allora, che ne dici? Sei pronto per provare a guadagnare su Internet? Sì? Benissimo! Mettiti bello comodo, prenditi il tempo che ti serve per vagliare le varie opportunità di guadagno elencate nei prossimi paragrafi e, cosa ancora più importante, metti in pratica i consigli che ti darò. Vedrai, con un po’ di impegno e un pizzico di fortuna, anche tu riuscirai a guadagnare qualche soldo grazie a Internet. Permettimi di augurarti buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Come arrotondare lo stipendio online

Sei hai intenzione di guadagnare soldi online per arrotondare lo stipendio, puoi svolgere delle attività che non rubano tanto tempo e che possono essere “incastrate” tra un impegno e l’altro. Vediamone qualcuna.

Scrivere articoli

Scrivere articoli è un’attività che non solo potrebbe consentirti di dare sfogo alla tua vena creativa, ma potrebbe anche costituire una piccola fonte di guadagno extra; ed è per questo che ti invito a prenderla in considerazione, soprattutto se hai l’hobby della scrittura.

Uno dei modi migliori per iniziare, è iscriversi a una piattaforma marketplace dove provare a vendere i propri contenuti ad aziende e professionisti interessati. Uno dei più famosi siti di questo genere è MelaScrivi, una piattaforma online che permette ai creatori di contenuti e alle aziende di “incontrarsi” e vendere/comprare articoli, guide, trascrizioni di video, traduzioni e altro ancora.

Un aspetto interessante di MelaScrivi riguarda i compensi per ciascun articolo prodotto: il prezzo di vendita dei contenuti è determinato da un sistema che ne valuta la qualità in stelle. Si parte da 1 stella per i nuovi autori, che possono guadagnare 0,008 euro a parola; fino ad arrivare al livello da 4 stelle, che permette di ricevere compensi per 1,5 euro/parola.

Ti informo, inoltre, che per ciascun articolo viene richiesta una commissione di 0,70 euro e i pagamenti vengono erogati al raggiungimento della soglia minima di 25 euro. Per maggiori informazioni su MelaScrivi, ti rimando alla sezione FAQ Autori del sito.

Vendere oggetti usati

Uno dei metodi più semplici e immediati per guadagnare soldi su Internet è quello di vendere oggetti usati. Compiere questa attività non richiede alcuna competenza specifica e può essere svolta rivolgendosi a molteplici siti di annunci e negozi online: eccone qualcuno che potrebbe fare al caso tuo.

  • SubitoKijiji e Shpock — è probabile che tu abbia già sentito parlare di questi noti siti di annunci. Come forse già saprai, offrono la possibilità di mettere in vendita oggetti pubblicando gratuitamente delle inserzioni. Se si vuole dare maggiore visibilità ai propri annunci, poi, è possibile sponsorizzarli, previa il pagamento di alcune piccole tariffe d’inserzione, come ti ho già spiegato in un’altra guida.
  • eBay — se vuoi vendere oggetti usati, eBay è una soluzione che devi assolutamente prendere in considerazione. Permette di pubblicare gratuitamente i propri annunci e, se le vendite vanno a buon fine, bisogna pagare una commissione del 10% sulla vendita (esclusi i costi di spedizione). Ti ho spiegato più in dettaglio come vendere su eBay in un altro articolo.
  • Autoscout24 — se hai un’auto o una moto che vuoi vendere, puoi rivolgerti a questo portale per provare a ricavarci qualcosa, visto che permette di pubblicare annunci gratuitamente, senza pagare commissioni o spese di altro genere. Per maggiori informazioni su come pubblicare annunci su Autoscout24, dai un’occhiata alla guida che ti ho linkato.

Svolgere lavoretti su commissione

Svolgere lavoretti su commissione è un ottimo modo per tenersi impegnati e, allo stesso tempo, per guadagnare qualche soldo. Le attività che si possono svolgere a tale scopo sono molteplici: se si hanno le competenze necessarie, ci si può offrire come traduttori, insegnanti di musica, baby sitter, dog sitter, grafici e così via.

Ci sono vari portali per cercare lavoro ai quali è possibile rivolgersi per pubblicare degli annunci, fra cui MonsterJobRapido e JobGratis, oppure sui siti di annunci “standard”, come Subito.it e Kijiji. Sugli stessi siti è possibile rispondere e accettare proposte di lavoro pubblicate da altre persone.

Partecipare ai sondaggi

Anche la partecipazione ai sondaggi è un’attività da prendere in considerazione se si vuole guadagnare soldi su Internet. Svolgerla non è affatto difficile (anche se le cifre che si possono guadagnare sono davvero basse): basta rivolgersi alla piattaforma online che più si preferisce (es. Global Text MarketMySurvey, etc.) e rispondere alle domande che vengono poste, tutto qui!

Dal momento che queste risorse sono tutte gratuite, perché non provarle? Per maggiori informazioni su come guadagnare con i sondaggi, consulta la guida che ti ho linkato, nella quale puoi trovare maggiori informazioni su questo tipo di attività.

Come creare un business online

Se il tuo obiettivo è guadagnare soldi online in maniera stabile, tale da trasformare le tue attività sul Web in un vero e proprio lavoro, sappi che la strada che desideri intraprendere è in salita. Contrariamente a quanto vorrebbe farti credere qualcuno, guadagnare su Internet è tutt’altro che semplice: richiede tanto tempo, impegno e dedizione.

Inoltre, bisogna avere delle idee originali, che sappiano cogliere l’interesse degli altri e che siano in linea con le esigenze attuali del mercato. Comunque sia, non è mia intenzione scoraggiarti dall’intraprendere questa “scalata”. Se vuoi creare un business online, puoi — anzi devi — provarci! Ecco, dunque, alcune attività che potrebbero permetterti di guadagnare su Internet.

Monetizzare un blog o un sito Web

Fra le principali attività per guadagnare soldi su Internet vi è quella legata alla monetizzazione di un blog o di un sito Web. Per riuscire a creare un sito di successo, però, bisogna innanzitutto scegliere un settore di mercato dove non sono presenti concorrenti già affermati, dal momento che potrebbe non essere facile competere con loro.

Ma come si fa a guadagnare con un blog o un sito Internet? Da dove derivano i guadagni? Una delle principali fonti di monetizzazione di uno spazio Web è costituita solitamente dai ricavi pubblicitari provenienti dall’inserimento di banner sulle pagine del proprio blog/sito Web. Per inserire questi banner, è possibile rivolgersi a Google Adsense o ad altri servizi simili, i quali pagano in base al numero di visite ricevute sul proprio sito. Per guadagnare dalla pubblicità, quindi, bisogna avere un traffico piuttosto elevato.

Un’altra fonte di monetizzazione potrebbe essere quella legata all’adesione a un programma di affiliazione (come quello di Amazon). I guadagni, in questo caso, provengono dall’inserimento di link sponsorizzati all’interno dei contenuti presenti sul proprio sito/blog: se cliccando su questi link i lettori del tuo sito acquistano beni e/o servizi, tu potrai percepire una piccola percentuale sul guadagno che l’azienda ha ottenuto grazie al link in questione.

Per maggiori informazioni su come guadagnare con un sito, dai un’occhiata al tutorial che ti ho linkato e, se ti è possibile farlo, acquista “Il Metodo Aranzulla” (edito da Mondadori Electa): in questo libro ho illustrato alcune tecniche che un imprenditore digitale dovrebbe seguire per creare un business online di successo, come aranzulla.it.

Aprire un canale YouTube

Programmi per modificare video

Sei bravo a realizzare contenuti video? Hai un’innata capacità di intrattenere gli altri? In tal caso, puoi sfruttare queste tue abilità per guadagnare con YouTube. Per farlo, devi innanzitutto aprire un canale e poi provare a guadagnare tramite il Programma Partner di YouTube (per parteciparvi, però, bisogna aver raggiunto i 1.000 iscritti e le 4.000 ore di visualizzazione nell’ultimo anno) o i network di affiliazione.

Dato che anche in questo caso una grossa fetta delle entrate deriva dalla pubblicità, bisogna registrare dei numeri molto elevati per ottenere guadagni degni di nota: ecco perché è importante che tu dia un’occhiata agli approfondimenti in cui spiego con dovizia di particolari come fare tanti iscritti su YouTube e come guadagnare su YouTube. In questi articoli, potrai trovare dei consigli, spero utili, sulle tecniche da seguire per ottenere dei risultati soddisfacenti.

Aprire un e-commerce

Aprire un e-commerce è un’altra opzione che puoi prendere in considerazione se vuoi guadagnare seriamente su Internet. Contrariamente a quanto tu possa pensare, non è affatto difficile aprire un negozio online: puoi farlo ricorrendo a servizi quali  Blomming, che offrono pacchetti già preimpostati a fronte di un pagamento mensile (solitamente si parte con poche decine di euro); acquistare uno spazio Web e personalizzarlo tramite un CMS (come WordPress Prestashop) oppure aprire una vetrina virtuale su negozi online già affermati, come Amazon ed eBay (la scelta migliore se hai già un negozio fisico e vuoi semplicemente espandere il tuo raggio d’azione).

Se vuoi valutare più da vicino tutte queste opportunità, non devi fare altro che consultare la guida in cui mostro come aprire un e-commerce tramite le soluzioni che ti ho appena citato.

Sviluppare app

Foto di un uomo che usa un laptop

Negli ultimi anni c’è stata una vera e propria “esplosione” nel mondo dello sviluppo delle applicazioni. La richiesta è in costante aumento e in molti paesi, Italia compresa, c’è carenza di sviluppatori esperti. Ecco perché sviluppare app potrebbe essere una fonte di reddito piuttosto interessante.

Anche se, da quanto ho capito, non hai competenze di programmazione, non è detto che tu non possa imparare. Ci sono un’infinità di tutorial e guide che è possibile reperire gratuitamente in rete per imparare  i principali linguaggi di programmazione. Se ricordi, te ne ho già parlato in numerosi articoli, tra cui quelli in cui spiego come creare un programma, come sviluppare un’app e come sviluppare in C: dai un’occhiata a queste letture, così da poter capire se il mondo della programmazione può fare al caso tuo o meno.