Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come guadagnare soldi velocemente

di

In periodi economicamente poco floridi, come questo, sono moltissime le persone che, guardando a Internet come una possibile fonte di reddito, si chiedono come guadagnare soldi velocemente. In realtà, ormai dovresti saperlo anche tu, di metodi miracolosi per fare soldi non ne esistono, nemmeno su Internet. Ciò, comunque, non vuol dire che non ci sono soluzioni che, se ben sfruttate, permettono di arrotondare lo stipendio guadagnando delle piccole cifre.

Di cosa sto parlando? Di siti che permettono di vendere gli oggetti che non servono più, di quelli che pagano per scrivere articoli e di marketplace per realizzare dei piccoli lavori su commissione. Nulla di miracoloso, sia chiaro, ma potresti trovare comunque qualcosa di interessante per te. Ti va se te ne presento qualcuno tra quelli più affidabili? Sì? Benissimo! Nell’ultima parte della guida, poi, ti elencherò anche alcune soluzioni per cercare di ottenere guadagni più elevati e soddisfacenti, seppur si sfoci in attività che vanno seguite nel tempo e che richiedono un certo impegno.

Se sei pronto per iniziare, direi di non perdere altro tempo in chiacchiere e di metterci subito al lavoro. Coraggio: mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo che ti occorre per concentrarti sulla lettura dei prossimi paragrafi, valuta quali attività per guadagnare online fanno al caso tuo e poi sfruttale a tuo vantaggio. Ti auguro buona lettura e ti faccio un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Guadagnare soldi velocemente

Sei hai intenzione di guadagnare soldi velocemente, devi accontentarti di svolgere delle attività che richiedono poco tempo e impegno e che, di conseguenza, permettono di racimolare cifre piuttosto contenute. In ogni caso, ecco alcune alternative che possono fare al caso tuo.

Vendere oggetti usati

Come guadagnare soldi velocemente

Uno dei modi più facili per guadagnare velocemente su Internet è quello di vendere oggetti usati. Se in soffitta hai oggetti che non usi più, ma che possono comunque tornare utili ad altre persone, puoi provare a venderli su siti specifici, come quelli indicati qui sotto.

  • eBay — quando si parla di vendere qualcosa su Internet, non si può non citare questo celebre sito di aste online, che permette di pubblicare i propri annunci in modo gratuito. Se le vendite vanno a buon fine, poi, bisogna corrispondere a eBay una commissione dell’11,5 % sulla vendita (alcune inserzioni potrebbero presentare il bonifico come metodo di pagamento ma che è sconsigliato, poiché non sicuro), che comunque non viene applicata ai costi di spedizione. Per maggiori informazioni sul funzionamento di eBay, leggi pure l’approfondimento che ti ho linkato.
  • Autoscout24 — se la vendita che vuoi effettuare riguarda un veicolo, che sia un’automobile o una moto, puoi tranquillamente rivolgerti a questo sito, che offre la possibilità di pubblicare inserzioni in modo totalmente gratuito: non è richiesto, infatti, il pagamento di alcuna commissione. Ti ho già spiegato come pubblicare annunci su Autoscout24 in un’altra guida: consultala pure.

Partecipare ai sondaggi

attapol

Nella categoria dei metodi per guadagnare velocemente piccole somme di denaro, rientrano anche i sondaggi. Per svolgere quest’attività non è richiesta alcuna competenza specifica: basta avere qualche minuto di tempo libero e investirlo per rispondere alle domande dei sondaggi a cui si vuole partecipare. Le cifre che si riescono a guadagnare, comunque, sono piuttosto esigue, questo ti sia ben chiaro!

Le piattaforme che permettono di guadagnare con i sondaggi sono molteplici — Attapol (disponibile come app per Android e iOS/iPadOS) e American Consumer Opinion, solo per citarne alcune delle più famose — e il funzionamento di ciascuna di esse è piuttosto semplice: basta iscriversi e poi rispondere ai questionari disponibili, i quali di solito permettono di ricevere dei crediti da commutare in soldi reali o buoni acquisto. Se vuoi avere ulteriori informazioni su come guadagnare con i sondaggi, dai pure un’occhiata alla guida che ho pubblicato sull’argomento.

Scrivere articoli

Come guadagnare soldi velocemente

Se nessuna delle attività che ti ho proposto finora ti ha soddisfatto e te la cavi con la scrittura, forse potresti tentare di guadagnare soldi su Internet scrivendo articoli. Una delle alternative che puoi prendere in considerazione per riuscire a fare ciò è quella di rivolgerti a una piattaforma marketplace per vendere dei contenuti ad aziende e privati interessati.

In questo settore MelaScrivi è ormai una realtà affermata, in quanto permette a scrittori freelance e aziende di incontrarsi per portare a termine la compravendita di materiale editoriale di vario genere: tutorial, trascrizioni di contenuti video, guide, articoli, traduzioni e quant’altro.

I compensi per ciascun contenuto scritto sono variabili e vengono calcolati in base ai criteri descritti in questa pagina, i quali si dividono in contenuti SEO, descrizioni, guest post e schede prodotto. Se vuoi conoscere maggiori dettagli, la pagina legata alle retribuzioni di MelaScrivi risponderà ai tuoi dubbi.

Guadagnare soldi creando un business online

Se sei giunto su quest’articolo con l’obiettivo di guadagnare tanti soldi, probabilmente te ne sarai già accorto: non esistono metodi facili e veloci per riuscirci (su questo mi pare di essere stato chiaro fin dall’inizio!). Ciò non significa, comunque, che non è possibile riuscirci, anzi… Basta guardare la mia storia personale per capire che creare un solido business online è fattibilissimo.

Il “problema”, se così possiamo definirlo, è che per riuscirci bisogna investire tempo, tanto tempo! Poi bisogna centrare una nicchia di mercato specifica, farlo nei tempi giusti e, perché no, avere un pizzico di fortuna, Se vuoi qualche idea sulle possibili forme di business offerte dal mondo dell’Internet, continua a leggere: di seguito te ne elenco alcune delle principali.

Monetizzare un blog o un sito Internet

Come guadagnare soldi velocemente

Monetizzare un blog o un sito Internet è una delle attività che, nel corso del tempo, possono garantire dei guadagni cospicui. Ovviamente, per riuscire a “sfondare” in questo settore bisogna selezionare un segmento di mercato che non sia già saturo o, comunque, dove non siano presenti concorrenti già affermati e, soprattutto, bisogna essere disposti ad avere molta pazienza perché, salvo casi eccezionali, i primi guadagni potrebbero arrivare soltanto dopo il primo anno di lavoro.

Se ti stai chiedendo da dove arrivano i guadagni per un blog/sito Web, lascia che te lo spieghi. Una delle più importanti fonti di monetizzazione è costituita, generalmente, dalla pubblicità. Inserendo dei banner sul proprio sito, cosa che è possibile fare semplicemente rivolgendosi a dei servizi ad hoc come Google Adsense, è possibile ricevere dei compensi sulla base del numero di visitatori unici giunti sul proprio sito. Più elevato è il numero di visite, maggiori saranno i guadagni.

Oltre ai ricavi pubblicitari, è possibile guadagnare anche tramite i programmi di affiliazione, come quello ideato da Amazon. In questo caso, i guadagni derivano dall’inserimento di link sponsorizzati all’interno dei contenuti del proprio sito. Se un utente clicca su uno di questi link e acquista un bene o un servizio mediante esso (solitamente nell’arco di 24 ore), è possibile ricevere una piccola percentuale sul guadagno finale che l’azienda ha ottenuto grazie al link sponsorizzato.

Ti ho spiegato nel dettaglio queste e altre forme di monetizzazione nella guida su come guadagnare con un sito e nel libro “Il Metodo Aranzulla” (edito da Mondadori Electa), che ti invito ad acquistare se sei intenzionato ad approfondire ancor meglio l’argomento.

Aprire un e-commerce

shopyfy

Un’altra attività che nel corso del tempo può portare a guadagni significativi è aprire un e-commerce. Anche in questo è possibile optare per varie soluzioni ma, quella che ti consiglio io, è Shopify. Questa piattaforma offre pacchetti preimpostati ma puoi anche ricorrere a una personalizzazione tramite i classici CMS come WordPress o Prestahop.

Una volta fatto il sito puoi poi appoggiarti ad Amazon o eBay per avere una tua vetrina negli store online più famosi al mondo, i quali ti permetteranno di allargare il tuo raggio d’azione e avere uno spazio raggiungibile da tutti. Altri vantaggi di Shopify sono il fatto che comprenda hosting e banda illimitati, uno dominio personalizzato omaggio e l’accesso diretto a campagne di marketing tramite social o motori di ricerca.

Per iscriverti clicca sul link al loro sito Web, inserisci il tuo indirizzo email nel campo apposito e fai clic sul pulsante Inizia la prova gratuita. Una volta completata tutta la procedura di registrazione sarai pronto a creare il tuo negozio online. Dalla schermata principale avrai dei menu a tendina che riportano tutte le tue statistiche di vendita e traffico in tempo reale, cosa che ti permetterà di tenere sotto controllo ogni aspetto del tuo business.

Shopify è disponibile anche come app per Android e iOS/iPadOS. Se vuoi maggiori dettagli, consulta il mio tutorial su come creare un e-commerce con Shopify, mentre se vuoi approfondire più in generale l’argomento legato alla creazione di un negozio online, ti lascio la guida su come aprire un e-commerce.

Aprire un canale YouTube

Programmi per modificare video

Un’altra idea potrebbe essere quella di aprire un canale YouTube e provare a guadagnare mediante la realizzazione di contenuti video. In questo caso, è possibile guadagnare aderendo al Programma Partner di YouTube (a cui possono accedere soltanto i canali con almeno 1.000 iscritti e 4.000 ore di visualizzazione negli ultimi 12 mesi) oppure tramite i network di affiliazione.

Anche per la carriera di youtuber vale quanto ti ho già detto nel paragrafo dedicato ai blog/siti Web: dato che i guadagni derivano in gran parte dalla pubblicità, bisogna raggiungere un pubblico molto ampio se si vuole guadagnare sul serio con YouTube. Per questo, ti consiglio di approfondire l’argomento leggendo gli articoli in cui mostro con maggior dovizia di particolari come fare tanti iscritti su YouTube, come funzionano le visualizzazioni su YouTube e come guadagnare su YouTube.

Sviluppare applicazioni

Foto di un uomo che usa un laptop

Hai mai pensato di sviluppare applicazioni? No? Male, molto male! Questa, infatti, potrebbe essere un’ottima fonte di guadagno, visto che nel nostro paese c’è carenza di sviluppatori esperti ed è ancora relativamente facile trovare lavoro in questo settore (a patto che si abbiano competenze adeguate, questo è ovvio!).

Se non hai alcuna competenza di programmazione e non sei in grado di compilare nemmeno una riga di codice, puoi sempre provare a imparare: magari puoi partire dalle guide in cui spiego come creare un programma, come sviluppare un’app, come sviluppare in C e come imparare Java. Sono sicuro che anche questi approfondimenti ti saranno utili. Altrimenti puoi ricorrere al Corso d’informatica per sviluppatori Web Aulab: trovi tutti i dettagli nel tutorial che ti ho appena linkato.

Come guadagnare soldi velocemente su Internet senza investire

Come guadagnare soldi velocemente da casa? Bella domanda… probabilmente cercando un lavoro che permetta di operare da remoto, in parte o al 100% (e grazie al quale, magari, potersi dare in futuro anche al nomadismo digitale). Ora però non fantastichiamo troppo e cerchiamo di scoprire alcune valide risorse per trovare lavoro online.

Indeed

indeed

Indeed è uno dei migliori siti per cercare lavoro che si possano trovare in giro poiché racchiude insieme occupazioni di qualsiasi tipo, divise in categorie e con sezioni dedicate appositamente a occupazioni remote. Questo lo fanno anche gli altri mi dirai, cosa che non posso negare, ma Indeed ha un vantaggio rispetto a gran parte della concorrenza.

Qui si trovano occupazioni di ogni genere, cosa che sui siti delle agenzie interinali o su LinkedIn non avviene con la medesima efficienza, poiché tendono a concentrarsi più su determinati settori o peculiarità. Per esempio su quelli delle agenzie interinali è molto più facile trovare lavori “analogici”, mentre su LinkedIn c’è un po’ di tutto ma l’esperienza richiesta di solito è molto alta.

Qui invece troverai lavori senior, junior, analogici o, come immagino tu desideri, anche quelli digitali che ti permetteranno di operare in remoto. Per iscriverti recati sulla pagina principale di Indeed o scarica l’app (Android/iOS/iPadOS) e procedi con la registrazione secondo quanto richiesto nei vari passaggi.

Una volta terminato e creato un tuo curriculum, puoi applicare per i lavori usando la barra di ricerca e mettendo Remoto alla voce Cosa e Italia nella sezione del Dove. In questo modo vedrai tutti i lavori disponibili sul territorio e potrai applicare tramite il tasto Candidati ora. Ultima chicca, Indeed offre anche una versione globale per cercare lavoro ai quattro angoli del mondo, interessante vero? Se ti serve sapere come fare un curriculum, ti lascio al tutorial dedicato.

LinkedIn

linkedin

Impossibile non citare anche LinkedIn, il social media per imprese e lavoratori più famoso e utilizzato al mondo. Anche qui il funzionamento non è poi tanto diverso da quello di Indeed nella sua base, ci si collega alla pagina Web o si scarica l’app (Android/iOS/iPadOS) e si procede a registrazione e creazione CV.

Dopodiché si va nella sezione Lavoro e si utilizza la barra di ricerca per navigare tra tutte le offerte disponibili, applicando in pochi semplici clic per quelle più interessanti. La vera differenza però, sta nell’aspetto social che può assumere questa piattaforma.

Datori di lavoro e semplici utenti possono condividere post, partecipare a discussioni e interagire direttamente tra di loro, creando una connessione impresa/personale che non ha eguali altrove. Se sfruttato bene quest’aspetto, può risultare utile per farsi notare in giro. Vuoi sapere come funziona LinkedIn e come creare un bel profilo LinkedIn? Te lo spiego nei tutorial che ti ho appena linkato!

InfoJobs

infojobs

InfoJobs è un altro sito dove si possono trovare tantissime offerte di lavoro di ogni tipo, comprese quelle remote. Per iscriversi anche qui è possibile farlo attraverso la pagina Web oppure scaricando l’app per dispositivi mobili tramite Play Store o App Store.

Una volta creato il profilo le dinamiche sono sempre le stesse. Si cerca il lavoro tramite barra di ricerca, s’invia il CV e si aspettano notizie. Piccola nota a margine, i lavori postati su siti come quelli appena menzionati spesso si ripetono, quindi fai attenzione a non applicare tante volte da piattaforme diverse o potresti non fare una buona prima impressione.

Come guadagnare soldi velocemente su Internet

Uno dei metodi per guadagnare soldi su Internet velocemente è sicuramente quello di investire o fare trading di asset finanziari e criptovalute. Questo è un dato di fatto, così come lo è il rischio che ne consegue da tali operazioni quindi, in quest’articolo, io ti parlerò di alcune applicazioni che ti permettono di farlo ma, il mio obiettivo, è quello d’informarti e non di spingerti a investire. Quelli che seguono non vogliono e non devono essere presi come consigli finanziari, solo come nozioni tecnologiche.

eToro

etoro

eToro è uno dei broker più famosi e utilizzati al mondo, il quale permette di acquistare e detenere ogni tipo di asset finanziario. Si trovano qui infatti i principali titoli presenti sui mercati, gli ETF, i futures e anche le criptovalute, cosa che permette all’investitore ampi margini di movimento e di scelta.

Una delle funzioni più interessanti poi, è la possibilità di fare Copy trading, una pratica rischiosa ma che può risultare molto affascinante per molti. In pratica è possibile allocare una fetta del proprio capitale perché venga impiegato in un trading che ricalca le mosse di trader molto famosi e rispettati. In questo modo ci si sta affidando a una persona di successo, la quale però non è esente da errori e cattive valutazioni, quindi attenzione.

Per iscriverti a eToro puoi usare la loro pagina Web oppure scaricare l’app dallo store del tuo telefono. La registrazione non richiede più di una manciata di minuti e si porta a termine in modo davvero semplice seguendo le istruzioni riportate a schermo.

eToro offre poi la versione demo del suo mercato degli asset, dove vengono dati dei soldi finti per provare strategie e trade senza rischiare nulla. Se vuoi sapere di più su eToro, in questo mio tutorial troverai la spiegazione completa di come funziona in dettaglio. Se invece non hai idea di come giocare in borsa e ti servono indicazioni, la mia guida ti aiuterà a capire i fondamentali.

Young Platform

young platform

Se non ami il mercato azionario e la finanza classica più in generale, allora potresti trovare particolare interesse nel mercato delle criptovalute e nella loro innovazione. Si possono comprare anche su eToro ma non è il suo campo primario, il che comporta possibilità ridotte in quel settore.

Per questa ragione voglio parlarti di Young Platform, exchange tutto italiano grazie al quale avere accesso a tutte le principali crypto presenti in circolazione. Il grande vantaggio della piattaforma sta nel fatto che si appoggia a banche italiane e rispetta in tutto e per tutto le norme locali, evitando il rischio di disservizi e altre spiacevoli sorprese.

Per iscriverti a Young Platform puoi ricorrere al loro sito oppure all’ottima app per smartphone e tablet (Android/iOS/iPadOS) scaricabile dagli store. Una volta completati i vari passaggi e attivato il profilo, potrai iniziare fin da subito a comprare e vendere asset in assoluta semplicità.

Se vuoi sapere più in dettaglio come funziona Young Platform, le procedure per iscriversi e tutti i dettagli e le offerte ad essa connesse, ti lascio il mio tutorial. Se invece sei alla ricerca delle migliori crypto sul mercato, il tutorial che ti ho appena linkato potrebbe darti gli spunti di riflessione.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.