Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Amazon Black Friday 2017
Scopri le migliori offerte della settimana dell'Amazon Black Friday 2017. Vedi le offerte Amazon

Come guadagnare su Internet seriamente

di

Su Internet, questo è poco ma sicuro, bisogna stare ben alla larga da tutti quei siti e quelle aziende che promettono guadagni faraonici tramite Internet premendo un tasto sulla tastiera del computer, o poco più. È senz’altro possibile racimolare qualche soldo sfruttando le proprie abilità (e soprattutto il proprio tempo) in Rete, ma – questo è bene metterlo in chiaro sin da subito onde evitare fraintendimento – è raro arrivare a qualcosa di superiore a un modesto arrotondamento dello stipendio. Nonostante tutto, continuo a ricevere messaggi di amici e lettori che mi chiedono come guadagnare su Internet seriamente, se esiste un modo per provarci e quali strade consiglio di percorrere. Beh, sembrerà banale ma l’unico modo per guadagnare cifre significative online è… lavorare, lavorare sodo.

Esistono, infatti, alcune attività che si possono svolgere tramite Internet e che, se ben condotte, possono portare a guadagni pari a quelli di uno stipendio medio… ma bisogna avere molta pazienza ed anche un bel po’ di fortuna (poi non dirmi che non ti ho avvertito!). Se sei conscio di tutto questo e vuoi tentare lo stesso la strada del lavoro in Rete, leggi le righe successive. Provvederò a fornirti qualche consiglio che potrebbe tornarti utile e che potrebbe dunque farti comodo per capire come poter guadagnare su Internet seriamente.

Se la cosa ti interessa, ti suggerisco quindi di metterti ben comodo, di prenderti qualche minuto di tempo libero e di concentrarti sulle indicazioni che trovi qui sotto. Sei pronto? Si? Molto bene, allora mettiamo al bando le ciance e cominciamo.

Creare e gestire un blog

Creazione blog gratuito

Cominciamo questa guida dedicata a come guadagnare su Internet seriamente dal mondo dei blog. Se ami scrivere e ti senti molto ferrato su un argomento ben preciso (es. moda, cucina, politica, tecnologia), potresti acquistare uno spazio Web – bastano pochi euro – e creare un blog dedicato a quest’ultimo. Ora, creare un blog di successo non è impresa facile ma con le giuste attività di promozione e un pizzico di fortuna potresti riuscire a farlo diventare una fonte di guadagno costante.

Se non ci hai mai provato, ti consiglio di cominciare leggendo i miei tutorial su come creare un blog WordPress e come gestire un blog WordPress all’interno dei quali ti ho spiegato come costruire un blog partendo da zero usando WordPress, una delle migliori piattaforme di blogging disponibili in Rete.

Successivamente, dovrai popolare il tuo blog con articoli interessanti, aggiornarlo spesso e cominciare a promuoverlo “in giro” per aumentare il numero di visitatori giornalieri. A tal scopo, ti consiglio di seguire le “dritte” che ti ho dato nella mia guida su come pubblicizzare un blog. Fra le attività di promozione più efficaci per un blog, c’è sicuramente la creazione di una pagina Facebook ad esso dedicata su cui proporre i contenuti postati sul sito, quindi non pensarci su due volte e scopri come creare una pagina Facebook e come avere tanti mi piace su Facebook grazie ai miei consigli.

Una volta portato il blog ad un buon livello di visite, puoi permetterti di monetizzarne i contenuti inserendo dei banner pubblicitari al suo interno, però non esagerare, mi raccomando. Per tutte le informazioni relative a come monetizzare un blog, consulta la mia guida dedicata all’argomento.

Un altro sistema molto efficace per monetizzare i contenuti online sono i circuiti di affiliate marketing, ossia dei link sponsorizzati che consentono di guadagnare delle piccole percentuali sulle merci vendute da Amazon, iTunes Store e altri negozi online. Li puoi usare sia sui blog sia sui social network ma, mi raccomando, se decidi di utilizzarli sii chiaro con i tuoi follower e specifica che stai ricorrendo a un sistema di link sponsorizzati. Per approfondimenti sul tema consulta il mio post su come guadagnare con Facebook.

Aprire ed amministrare un negozio online

Blooming

Un altro modo per guadagnare su Internet seriamente (o tentare di farlo) è trasferire online le attività del proprio negozio, o crearne uno nuovo operante esclusivamente via Web. In questo senso, sono varie le strade che puoi seguire. A te la scelta in base alle tue esigenze.

In primo luogo ti suggerisco di dare un’occhiata a Blomming. Si tratta di un servizio Web che permette di creare un vero e proprio negozio online in pochi clic. Non richiede l’installazione di programmi sul computer, né conoscenze tecniche particolari, e permette di integrare gli store anche all’interno delle pagine Facebook.

È gratis per un periodo di prova e poi diventa a pagamento. I piani fra cui si può scegliere sono tre: quello base che costa 9,99 euro/mese e permette di vendere al massimo 10 prodotti; quello da 19,99 euro/mese che permette di vendere un numero illimitato di oggetti e quello che costa 24,99 euro/mese e include anche un dominio personalizzato. Se ti interessa approfondire l’argomento puoi leggere il mio articolo su come vendere su Facebook.

In alternativa, puoi “appoggiarti” a negozi online già esistenti e sfruttare la loro popolarità. A questo proposito ti suggerisco di rivolgerti ad Amazon, che permette di vendere fino a 40 articoli al mese pagando 0,99 euro ad oggetto + commissioni variabili in base alla categoria di prodotto venduto oppure una somma forfettaria di 39,00 euro al mese + commissioni (opzione dedicata ai volumi d’affari più grandi). Per maggiori informazioni ti suggerisco dare uno sguardo al mio tutorial su come vendere su Amazon e all’apposita pagina Web informativa annessa al sito Internet di Amazon a cui puoi accedere facendo clic qui.

In maniera pressoché analoga, eBay consente di aprire un negozio online pagando 19,95 euro al mese + una commissione sugli oggetti venduti. I venditori professionali possono invece aprire un proprio negozio online al prezzo base di 17,00 euro + commissioni in base agli oggetti venduti. Per ulteriori dettagli puoi leggere la mia guida su come aprire un negozio su eBay oppure puoi consultare le apposite pagine Web di rifermento accessibili cliccando qui e qui.

Ami realizzare oggetti a mano? Ti diletti spesso nell’artigianato? Il sito Internet Etsy potrebbe fare al caso tuo. Non ne hai mai sentito parlare? Allora ti “illumino” subito! Si tratta di un servizio a carattere internazionale sul quale ognuno può aprire un piccolo store e vendere oggetti realizzati a mano oppure articoli vintage (vecchi di almeno 20 anni). Ogni inserzione costa 0,20 euro mentre sulla somma di vendita dei prodotti viene applicata una commissione del 3,5% da versare al sito.

Cerchi una soluzione ancora più professionale? Allora acquista uno spazio Web e crea “manualmente” il tuo negozio digitale utilizzando un CMS come il sopracitato WordPress oppure MagentoPrestashopDrupal o Joomla. Tieni però presente che in tal caso sono richieste delle conoscenze tecniche abbastanza avanzate. Se non sei quindi molto pratico sul da farsi è consigliabile rivolgersi a professionisti del settore. Per saperne di più sull’argomento, da’ uno sguardo al mio tutorial su come aprire un ecommerce.

Vendere oggetti usati

Screenshot che mostra come vendere telefoni usati

Un altro ottimo modo per guadagnare su Internet seriamente consiste nel vendere oggetti usati, come da esempio quello smartphone che non usi più da tempo o magari la collezione di film in DVD che non guardi da un pezzo. A questo proposito ti suggerisco di rivlgeri a Subito.it e Kijiji che funzionano in maniera simile ai vecchi annunci pubblicati sui giornali cartacei. Non prevedono iscrizioni obbligatorie, sono completamente gratuiti e vanno bene anche per la vendita di merce con consegna di persona.

Gli unici costi (opzionali) da sostenere sono quelli per riportare i propri annunci in evidenza o per metterli in vetrina. Su entrambi i siti, per cominciare a vendere e, di conseguenza, per poter guadagnare su Internet seriamente è sufficiente fare clic sull’apposito pulsante per inserire il proprio annuncio collocato in alto a destra e compilare il modulo che viene proposto in ogni sua parte. Semplicissimo!

Se invece sei “un tipo” da delle aste online puoi puntare ancora una volta su eBay e tentare di piazzare oggetti di cui non hai più bisogno. Se vuoi qualche consiglio a riguardo, puoi consultare la mia guida su come vendere su eBay mediante cui ho provveduto ad indicarti tutto in maniera estremamente dettagliata. Tieni però presente che in tal caso sono previste delle commissioni da parte del servizio su ogni affare concluso.

Hai dei libri usati (romanzi, saggi, libri scolastici ecc.) che intendi vedere? Beh, in tal caso puoi affidarti a a PickMyBookBooketplace e ComproVendoLibri. Se non ne hai mai sentito parlare, si tratta di siti Internet (eventualmente accessibili anche mediante apposita app per smartphone e tablet) che facilitano la compravendita di libri online mediante l’inserimento di annunci appositi.

Scrivere e pubblicare un eBook

Come guadagnare soldi

Se sei un aspirante scrittore, Internet potrebbe aiutarti a far conoscere le tue opere presso il grande pubblico e guadagnare anche qualche soldo (anche se soprattutto nei primi tempi non puoi aspettarti grossissimi introiti) permettendoti di pubblicare i tuoi eBook.

A tal proposito, nella mia guida su come pubblicare un libro gratis ti ho spiegato con Lulu, un sito Web che permette di pubblicare libri e venderli al prezzo che si preferisce. È possibile scegliere se creare dei libri classici in formato cartaceo (stampabili su richiesta) o degli eBook per tablet e reader digitali.

In alternativa, puoi rivolgerti ancora una volta ad Amazon. Il famoso portale per il commercio elettronico mette infatti a disposizione degli utenti anche un servizio di direct publishing che consente di ottimizzare le proprie opere per la distribuzione digitale e renderle disponibili a prezzi personalizzati sullo store di Kindle. Te ne ho parlato in maniera estremamente approfondita nel mio tutorial su come pubblicare un libro su Amazon Italia, dagli uno sguardo.

Cercare lavoro

Come guadagnare su Internet seriamente

Come sottolineato abbondantemente all’inizio di questo tutorial, Internet non è la nuova El Dorado. Guadagnare cifre ragguardevoli è complicato tanto quanto lo è nel “mondo reale”. Questo però non vuol dire che il Web non può essere d’aiuto in tal senso. Internet può infatti rivelarsi uno strumento formidabile per trovare un’occupazione “vera e propria” e guadagnare uno stipendio. In che modo? Sfruttando i molteplici portali che consentono di cercare e trovare lavoro, di inviare il proprio curriculum ad aziende e privati e di candidarsi per specifiche posizioni.

Se la cosa ti interessa, tanto per cominciare puoi rivolgerti a Monster.it. Si tratta di una vera è propria istituzione nel settore dei servizi Web per trovare lavoro. Per iscriverti ad esso e pubblicare il tuo curriculum online, visitalo e clicca sul pulsante Iscriviti collocato in alto a destra.

In alternativa, rivolgiti a InfoJobs. Si tratta di un altro validissimo sito che permette di trovare lavoro online grazie a un sistema di annunci che mette in comunicazione aziende e lavoratori. Per iscriverti ad esso, collegati alla sua pagina iniziale e clicca sul pulsante REGISTRATI gratis che si trova in basso.

Per maggiori dettagli riguardo il funzionamento dei portali che ti ho appena segnalato e per conoscere ulteriori piattaforme online mediante cui è possibile trovare lavoro ti suggerisco di consultare la mia guida su come trovare lavoro su Internet. Dagli almeno uno sguardo, sono fiducioso sul fatto che riuscirai a “cavarne un ragno dal buco”.

Altre soluzioni

Come guadagnare soldi

Le dritte per guadagnare su Internet seriamente che ti ho fornito non hanno attirato in maniera particolare la tua attenzione? Se le cose stanno così da’ uno sguardo alle ulteriori soluzioni che trovi di seguito.

  • Scrivere guide su argomenti in cui ti senti preparato. Esistono servizi, come O2O di Banzai, che consentono di guadagnare piccole somme di denaro scrivendo tutorial su vari argomenti (informatica, fai-da-te, giardinaggio, cucina ecc.). Il pagamento medio è di circa 2,40 euro a guida, le tracce da sviluppare vengono fornite dal servizio stesso. La soglia minima per poter riscuotere i pagamenti è di 25,00 euro.
  • Partecipare a sondaggi online. I guadagni che garantiscono sono sempre più risicati ma ciò non toglie che potrebbe valere ancora la pena prendere in considerazione servizi come American Consumer Opinion e MySurvey che consentono di racimolare qualche spicciolo rispondendo a dei sondaggi online.