Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come guadagnare online

di

Nessuno regala soldi a nessuno, ormai dovrebbe essere chiaro a tutti. Ciononostante, su Internet continuano a “spuntare” siti che promettono guadagni stratosferici in poco tempo senza fare la benché minima fatica. Come facilmente intuibile, si tratta di bufale o vere e proprie truffe create ad hoc per far arricchire solo chi li gestisce. Questo, però, non vuol dire che è totalmente impossibile guadagnare da attività online.

Esistono, infatti, dei siti e dei servizi Web onesti che permettono di racimolare piccole cifre di denaro in relazione al tempo che si dedica a essi. È possibile scrivere mini-guide, offrire le proprie competenze per lavoretti di vario genere, vendere oggetti usati e molto altro ancora. Nulla in grado di cambiare la vita, ma se vuoi scoprire come guadagnare online senza mettere in piedi una vera e propria attività è il massimo che puoi trovare.

Ci sono poi altri sistemi, anch’essi completamente validi, grazie ai quali, con una buona dose d’impegno, costanza e caparbietà, è possibile ottenere un vero e proprio stipendio, ma ripeto: nessuno regala niente a nessuno. In questo caso, infatti, bisogna investire tempo e risorse per costruire vere e proprie imprese online che, nel corso del tempo, possono permettere di ottenere i guadagni sperati. Se vuoi saperne di più, continua a leggere: trovi spiegato tutto qui sotto!

Indice

Come guadagnare online velocemente

Se vuoi sapere come guadagnare online da casa velocemente, senza dover investire troppo tempo ed energie in attività da svolgere sul Web, prova una delle seguenti soluzioni. In questo caso i guadagni, come ti ho già detto nell’introduzione, saranno piuttosto esigui; ma si può sempre guadagnare qualcosa, quindi tanto vale la pena provarci.

Vendere oggetti usati

Subito

Vendere oggetti usati è un modo relativamente semplice e rapido per ottenere dei guadagni. Per riuscirci, puoi rivolgerti a siti di annunci e di vendita online, come quelli elencati di seguito.

  • Subito e Kijiji — sono tra i più famosi e utilizzati siti di annunci online, che costituiscono delle vetrine perfette per mettere in vendita prodotti di cui ci si vuole sbarazzare. Funzionano gratuitamente previa registrazione ma, volendo, è possibile dare maggiore visibilità ai propri annunci pagando delle commissioni. Maggiori info qui.
  • eBay — il celeberrimo sito di aste online offre la possibilità di pubblicare annunci gratuiti. Se le vendite vanno in porto, bisogna pagare una commissione del 10% sulla vendita fatta (costi di spedizione esclusi). Maggiori info qui.
  • Autoscout24 — nel caso tu voglia mettere in vendita un’auto o una moto, ti consiglio di prendere in considerazione questo portale di annunci totalmente gratuito. Maggiori info qui.

Svolgere lavoretti su commissione

Monster

Un altro modo per guadagnare online consiste nell’offrire la propria professionalità per svolgere lavoretti su commissione. Cerca, dunque, di individuare quali sono le tue competenze — insegnare a suonare uno strumento musicale, dare ripetizioni scolastiche, fare attività di babysitting, etc. — e poi mettile a disposizione degli utenti di Internet.

Come puoi farlo? Puoi sfruttare siti per cercare lavoro, quali MonsterJobGratis, nonché siti di annunci, quali Subito e Kijiji, già menzionati nel capitolo precedente.

Partecipare a sondaggi

Sondaggi online

Se non vuoi fare alcuno sforzo per guadagnare online e ti accontenti anche di somme esigue, magari da spendere per qualche piccolo “sfizio”, partecipare a sondaggi è un’altra attività da prendere in considerazione. In alcuni casi è possibile guadagnare soldi “reali”, altre volte buoni acquisto spendibili online (es. buoni Amazon) e/o in negozi fisici.

Tra i principali siti della categoria ti cito Alta Opinione e American Consumer Opinion. Per maggiori informazioni riguardo al loro funzionamento e a quello degli altri siti di sondaggi, ti rimando alla lettura della guida che ho dedicato all’argomento.

Scrivere contenuti per Internet

MelaScrivi

Un’altra opzione che potresti valutare riguarda la scrittura di contenuti per Internet, soprattutto se hai un talento naturale nel campo del Web writing. Per iniziare, potresti rivolgerti a qualche marketplace che consenta di vendere i propri contenuti ad aziende, professionisti e privati interessati.

Una delle migliori del settore è l’ormai nota MelaScrivi: come suggerisce il suo nome, su questo portale aziende e privati dicono a quali contenuti sarebbero interessati (es. articoli, tutorial, trascrizioni video, schede prodotto, traduzioni, etc.) e il Web writer provvede alla loro stesura.

Lato compensi, MelaScrivi paga in base alla lunghezza e alla qualità dei contenuti prodotti, che viene calcolata in stelle: si parte da 1 stella (che consente di guadagnare 0,008 euro per parola) fino a un massimo di 4 stelle (che consente di guadagnare 1,50 euro per parola). Per ciascun articolo bisogna pagare una commissione di 0,70 euro e il pagamento va richiesto via PayPal al raggiungimento della soglia minima di 25 euro. Maggiori info qui.

Vendere foto

Vendere foto online

Sei un fotografo amatoriale e vorresti sfruttare la tua passione per guadagnare qualcosina? E allora rivolgiti a uno dei seguenti servizi di microstock, ovvero dei siti che permettono di vendere foto a prezzi abbordabili.

  • Adobe Stock — il servizio di microstock di Adobe permette di vendere foto ottenendo royalty del 33%. Il pagamento viene effettuato via PayPal, al raggiungimento della soglia minima di 50 euro.
  • Shutterstock — questo celebre sito di microstock consente di vendere i propri scatti a prezzi compresi tra 0,21 e 2,90 euro per scatto. Il pagamento avviene mensilmente, senza obbligo di raggiungimento di una soglia minima.
  • iStockPhoto — portale di microstock di GettyImages, che permette di vendere foto ottenendo royalty comprese tra il 15% e il 45%. Il pagamento viene effettuato quando si raggiunge la soglia minima di 100 dollari.

Per maggiori informazioni su come vendere foto online, ti rimando alla lettura della guida che ho interamente dedicato a questo argomento.

Come guadagnare online seriamente

Se sei arrivato a leggere fino a questo punto dell’articolo, evidentemente vuoi sapere come guadagnare online seriamente, perché non ti accontenti delle piccole cifre che è possibile racimolare tramite le soluzioni elencate nelle righe precedenti. Beh, allora lascia che ti illustri altre opportunità di guadagno che, seppur richiedono maggior investimento di tempo ed energie, possono permettere di ricevere guadagni più soddisfacenti.

Monetizzare un blog o un sito

Google AdSense

Credi di avere l’idea giusta per creare un blog o un sito Internet di successo? Hai un buon numero di follower sui social network a cui sei iscritto? Bene, allora potresti provare a monetizzare un blog o un sito. Sia chiaro, guadagnare con un’attività del genere non è affatto automatico: pur trattandosi di un campo potenzialmente molto redditizio, bisogna impegnarsi tantissimo e i guadagni non sono immediati come qualcuno potrebbe pensare (in generale, possiamo dire che arrivano dopo il primo anno di attività).

Una buona fetta dei guadagni di blog e siti, infatti, deriva dalla vendita di spazi pubblicitari che, nella maggioranza dei casi, viene fatta sfruttando servizi quali tramite servizi quali Google AdSense, che permettono di inserire sul proprio sito banner pubblicitari. Come forse avrai già intuito, più persone vedono i banner pubblicitari tramite il sito o il blog che li ospita, maggiori sono i guadagni.

Anche i programmi di affiliazione (come quello di Amazon, tanto per citarne uno dei più famosi e utilizzati) possono costituire un’importante fonte di introiti. Inserendo dei link sponsorizzati sul proprio spazio online, è possibile guadagnare nel caso questi generino delle vendite di prodotti o servizi nell’arco delle 24 ore successive.

Se vuoi approfondire il discorso, ti rimando alla lettura della guida su come guadagnare con un sito e del libro “Il Metodo Aranzulla” (edito da Mondadori Electa), dove svelo alcuni “segreti” che hanno permesso al mio sito, aranzulla.it, di diventare uno dei più visitati in Italia.

Il metodo Aranzulla. Imparare a creare un business online
Vedi offerta su Amazon

Aprire un negozio online

Prestashop

Anche aprire un negozio online può costituire un’importantissima fonte di guadagno proveniente dal Web. Ti stai chiedendo come puoi aprire un negozio su Internet? Hai varie opzioni da prendere in considerazione.

La strada più semplice consiste nel rivolgersi a uno di quei portali che offrono pacchetti preconfezionati (come il noto Blomming), che costano poche decine di euro al mese e permettono di creare e gestire un negozio online in modo alquanto semplice.

Chiaramente, trattandosi di pacchetti preconfezionati, non hai molta libertà di movimento lato personalizzazione del negozio. Ecco perché potresti valutare la possibilità di acquistare uno spazio Web da personalizzare con un CMS, come WordPress o Prestashop. Se, invece, hai già un negozio fisico e desideri semplicemente avere una vetrina su negozi online già affermati, puoi optare per un’altra soluzione ancora: vendere prodotti su Amazon ed eBay.

Ti ho illustrato nel dettaglio tutte le soluzioni sopraccitate nell’approfondimento in cui spiego come aprire un e-commerce. Dagli un’occhiata: penso proprio che ti sarà utile.

Aprire un canale YouTube

App di YouTube su smartphone

Se ti pacere fare video, puoi provare a guadagnare aprendo un canale YouTube tutto tuo. Anche in questo caso, così come per quanto riguarda i blog e i siti Web, i guadagni derivano principalmente dalla vendita di spazi pubblicitari. Questo significa che, un numero elevate di visite corrispondere a guadagni significativi; poche visite a guadagni esigui o addirittura nulli.

Per guadagnare con YouTube, puoi aderire al Programma Partner di YouTube, destinato a chi ha totalizzato un minimo di 1.000 iscritti e 4.000 ore di visualizzazione negli ultimi 12 mesi, oppure rivolgendosi a dei network di affiliazione.

Per maggiori informazioni, leggi la mia guida su come guadagnare con YouTube.

Sviluppare app

Come imparare Java

Sviluppare app è, almeno potenzialmente, un’opportunità di guadagno importantissima. Le app vengono usate ormai in tantissimi ambiti e hanno stravolto completamente il nostro modo di fare diverse cose: per questo la richiesta di sviluppatori, soprattutto nel mercato italiano che è tutt’altro che saturo ed è in costante crescita.

Se non hai ancora acquistato delle competenze nell’ambito del coding, valuta la possibilità di imparare a programmare. Un buon punto di partenza è leggere le mie guide su come creare un programma, come sviluppare un’appcome sviluppare in C e come imparare Java. Se dalla lettura di queste guide ti rendi conto che questo è il tuo settore, ti consiglio di frequentare dei corsi avanzati che ti permettano di acquistare le competenze necessarie per operare in questo affascinante settore.

Vendere libri

Libri

Ti piacerebbe guadagnare online pubblicando e vendendo un racconto, un romanzo o un manuale sotto forma di libro e/o e-book? Allora permettimi di suggerirti di utilizzare un sistema di self publishing come quelli offerti da Amazon e Lulu.

Questi servizi, infatti, permettono di pubblicare le proprie creazioni in formato digitale e/o cartaceo previa registrazione gratuita. Tieni conto, però, che solitamente applicano commissioni alquanto elevate sulla vendita degli stessi e, quindi, per ottenere guadagni importanti bisogna vendere moltissime copie.

Per maggiori informazioni su come pubblicare un libro gratis e su come pubblicare un libro su Amazon Italia, fatti pure un “giretto” sugli approfondimenti che ho dedicato al tema.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.