Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come creare un blog

di

Ti piace comunicare con gli altri, una delle tue principali passioni è la scrittura e sei affascinato dal mondo della tecnologia. Beh, allora mi dici per quale strano motivo non hai ancora pensato di aprire un blog? Ti assicuro che è una delle cose più facili del mondo, ed è inoltre possibile farlo in maniera totalmente gratuita.

Come dici? La cosa ti incuriosisce ma non sai come creare un blog? Non preoccuparti, sei capitato proprio nel posto giusto: posso spiegarti tutto quello che devi fare per aprire un blog. Nella guida di quest’oggi ti guiderò nella scelta di una delle tante piattaforme di blogging disponibili attualmente sul Web, attraverso la quale potrai iniziare a costruire il tuo sito Internet. Aprire un blog è diventato, negli ultimi tempi, estremamente semplice e alla portata di tutti; ormai vi sono diversi strumenti che ti accompagnano passo per passo nella creazione di un blog e nella sua ottimizzazione. Non è più necessario avere conoscenze in ambito tecnico o informatico.

Se sei quindi intenzionato a creare un blog, il mio consiglio quindi è quello di metterti comodo e di prenderti qualche minuto di tempo per leggere in tutta tranquillità questo mio articolo di approfondimento. Ti parlerò nel dettaglio di quali sono i migliori servizi gratuiti dedicati ai blog. Nello specifico, ti spiegherò come creare un blog utilizzando un CMS, software per la creazione di un blog e per la sua configurazione (CMS è l’acronimo di Content Management System, in italiano sistema di gestione dei contenuti), ma anche di come potrai crearlo utilizzando piattaforme Web proprietarie di aziende come Google e Twitter, che ti permetteranno di personalizzare blog in maniera estremamente immediata.

Ogni piattaforma di blogging ha le sue peculiarità, i suoi pro e i suoi contro. Se vuoi maggiori informazioni a riguardo e vuoi scoprire qual è quella più adatta alle tue esigenze, continua a leggere, trovi spiegato tutto qui sotto. Scommetto che resterai stupito dalla semplicità con la quale riuscirai a creare un blog e potrai così comunicare i tuoi pensieri al pubblico. Adesso però basta chiacchiere e passiamo all’azione!

Creare un blog con CMS

WordPress

Se desideri creare un blog, una tra le piattaforme più complete e utilizzate di cui puoi avvalerti è WordPress. Si tratta di un CMS (Content Management System) gratuito e molto funzionale che può essere personalizzato grazie all’utilizzo di plugin sviluppati da terze parti oltre che grazie ai numerosi temi disponibili.

Se desideri creare un blog con WordPress in maniera del tutto gratuita, puoi usufruire dello spazio di hosting gratuito offerto dal sito WordPress.com. Chiaramente, trattandosi di uno spazio offerto a costo zero, vi sono alcune limitazioni (come per esempio l’impossibilità di inserire pubblicità nel blog). In ogni caso, se non hai necessità particolari ed è la prima volta che apri un blog, creare un blog con WordPress è una tra le scelte migliori. Il dominio del tuo blog creato con WordPress.com sarà [nome che hai scelto].wordpress.com

Se invece conosci già le basi di WordPress e desideri avere un dominio tutto tuo, puoi acquistare uno spazio hosting di wordpress.com. I prezzi per l’acquisto di un hosting con dominio incluso variano a seconda delle tue esigenze: si parte da 2,99€ al mese fino a 24,99€ al mese, con fatturazione annuale.

Oltre a wordpress.com vi sono tantissimi altri portali Web che offrono hosting con piani a pagamento per tutte le tasche ed esigenze, per ospitare un blog in WordPress. È anche possibile acquistare un dominio e uno spazio hosting su siti diversi da wordpress.com, ma questo richiede però alcune competenze informatiche per poter effettuare l’installazione di WordPress tramite pannello FTP. In realtà però, ormai la maggior parte dei gestori offre configurazioni preinstallate più semplici, attraverso software come per esempio Softaculous. Per approfondire, puoi leggere le mie guide su come creare un blog con WordPress e come gestire un blog WordPress.

Come creare un blog con un servizio proprietario

Blogger

Se vuoi creare un blog e hai esigenze estremamente basilari, al posto di utilizzare un CMS, puoi scegliere di rivolgerti a un servizio proprietario. Uno tra i più famosi e semplici è Blogger di Google. La caratteristica principale di Blogger è infatti la sua semplicità di utilizzo, ma è anche degna di nota la sua integrazione diretta con tutti i servizi del colosso di Mountain View. Si tratta infatti di uno spazio gratuito in cui ognuno può creare il suo blog e pubblicarlo in maniera estremamente facile e veloce, senza dover conoscere linguaggi di programmazione o dover acquistare un hosting sul Web.

A differenza di WordPress, Blogger non può essere utilizzato in modalità self-hosted (quindi non si può installare su uno spazio Web acquistato separatamente, anche se è possibile acquistare un dominio personalizzato e usarlo come “ponte” verso il proprio blog creato con Blogger), inoltre non è possibile l’utilizzo di plugin per la personalizzazione avanzata del blog. In compenso, Blogger permette agli utenti di monetizzare i propri contenuti e quindi di guadagnare con un blog, grazie all’impiego dei banner di AdSense, il servizio di pubblicità online di Google.

Per creare un blog su Blogger devi recarti al sito ufficiale e creare o collegare un account Google che sarà d’ora in avanti associato al tuo blog. Se ti serve una mano per questa procedura, leggi la mia guida su come creare un account Google. Al termine della registrazione, fai clic sul pulsante Crea il tuo Blog per procedere con la creazione del tuo blog su Blogger. Potrai quindi creare il tuo blog su Blogger in maniera del tutto gratuita, potrai inserire banner pubblicitari e personalizzare l’estetica attraverso l’installazione di temi.

Come creare un blog

A questo punto, se hai eseguito correttamente tutti i passaggi che ti ho indicato, dovresti trovarti nel pannello di amministrazione di Blogger. Premi quindi sul pulsante Nuovo blog, digita titolo e indirizzo che vuoi assegnare al tuo sito (l’indirizzo finale sarà [nome].blogspot.com), scegli il tema grafico che desideri utilizzare sulle sue pagine e fai clic sul bottone Crea il blog per completare l’operazione.

Missione compiuta! Adesso hai un blog su Blogger e puoi cominciare a postare i tuoi contenuti online. Come? Semplicemente entrando nel pannello di amministrazione del servizio e cliccando sul pulsante Nuovo post che si trova in cima alla barra laterale di sinistra. Le altre opzioni presenti nel medesimo menu sono quelle che permettono di gestire pagine, commenti, campagne pubblicitarie, layout delle pagine ecc.

Per approfondire il funzionamento di Blogger, leggi la mia guida su come creare un blog con Blogspot. Se invece sei interessato all’aspetto relativo alla monetizzazione dei contenuti, consulta il tutorial in cui ti ho illustrato come guadagnare con AdSense.

Tumblr

Uno tra i servizi proprietari che ti consiglio di utilizzare per creare il tuo blog è Tumblr, un servizio di proprietà di Yahoo che, per quanto riguarda la creazione di un blog, si configura come uno spazio online a metà strada tra una piattaforma di blogging e un social network.

Tumblr è infatti nato come social network per la condivisione di immagini, video e GIF, estendendosi poi alla possibilità di dare vita a un vero e proprio spazio per la condivisione di contenuti testuali personali. Come piattaforma di blogging, Tumblr ti permette di postare brevi articoli, foto, video o citazioni.  Tali contenuti sono fruibili anche agli altri utenti iscritti al servizio. Tutti quanti possono vederli e condividerli sui propri blog (detti tumblelog) o aggiungerli ai preferiti.

Il blog creato su Tumblr sarà un blog “atipico” pensato principalmente condividere i tuoi pensieri rivolti alla community del social network. Dal momento in cui Tumblr è nato principalmente come social network, non vi saranno eccessive personalizzazioni estetiche da fare nel tuo blog di Tumblr. Tutto quello che dovrai fare sarà scrivere i tuoi articoli, in maniera magari più concisa, ma di contro il tuo articolo sarà più ricco di elementi multimediali come per esempio foto e video.

Come creare un blog

Per registrarti gratuitamente su Tumblr e creare il tuo blog, non devi far altro che collegarti alla pagina principale del servizio e fare clic sul pulsante Inizia. Compila dunque il modulo presente al centro dello schermo con email, nome utente e password che intendi utilizzare e fai clic sul pulsante Registrati per andare avanti.

Se desideri creare un blog su Tumblr e vuoi approfondire l’argomento, puoi leggere la mia guida su come personalizzare Tumblr. Scoprirai come rendere il tuo blog più bello e cominciare questa nuova avventura con un tocco in più.

Tumblr non consente di monetizzare direttamente i propri contenuti e non può essere installato su uno spazio Web esterno, tuttavia è possibile acquistare un dominio personalizzato e usarlo come “ponte” verso il proprio tumblelog. Per maggiori informazioni consulta il mio post su come usare Tumblr.

Altre piattaforme di blogging proprietarie:

Quelle di cui ti ho parlato sono le piattaforme di blogging proprietarie più utilizzare. Per completezza d’informazione voglio però dedicare ulteriori righe per parlarti di altre piattaforme simili a quelle precedentemente indicati che ti permetteranno di  creare un blog in maniera gratuita. Sono sicuro che troverai quella giusta per il tuo blog.

  • Virgilio MyBlog: come è facile intuire dal nome, si tratta della piattaforma di blogging di Virgilio. È basata su WordPress, è estremamente semplice da usare e consente di monetizzare i propri contenuti usando i banner di AdSense.
  • Medium: una piattaforma di blogging nata dagli stessi autori di Twitter. Ha molte componenti social, ma si pone come una soluzione più “raffinata” rispetto a Tumblr. È infatti pensata per dare risalto a contenuti molto lunghi e ha uno stile unico, molto elegante, pensato per rendere il tuo blog più professionale. Non prevede la monetizzazione dei contenuti e non si può installare su uno spazio Web esterno (anche esistono mono molti temi per WordPress che ne ricalcano perfettamente lo stile).

Altri CMS popolari:

Se hai già qualche competenza d’informatica e vuoi creare un blog in maniera autonoma, il mio consiglio è senz’altro quello di utilizzare un CMS. In alternativa a WordPress, voglio indicarti qui di seguito un elenco di altri CMS popolari:

  • Joomla!: Joomla è una tra le più popolari piattaforme software di content management system (CMS) per la realizzazione di siti web. Joomla è una piattaforma scritta interamente in linguaggio informatico PHP che permette numerose opzioni di personalizzazione grazie all’installazione di temi, estensioni e plugin.
  • Drupal: tra le piattaforme di gestione dei contenuti vi è anche Drupal che per permette la creazione e distribuzione di siti web dinamici; una piattaforma rivolta agli utenti con maggiori esigenze.
  • Microsoft SharePoint: una piattaforma software sviluppata da Microsoft, un CMS utilizzato principalmente per la creazione e distribuzione di siti Internet aziendali. La caratteristica principale di Microsoft SharePoint è chiaramente l’integrazione con i servizi Microsoft, tra cui il pacchetto Office.
  • OpenCms: si tratta di Content Management System (CMS) open source basato sulla piattaforma Java e sulla tecnologia XML.
  • Mezzanine: una piattaforma CMS per la realizzazione di siti web che è scritta interamente in linguaggio informatico Python.