Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come monetizzare un sito

di

Dopo un avvio non proprio entusiasmante, il tuo sito Internet sta cominciando ad attirare un discreto numero di visitatori e quindi vorresti approfittare della situazione per guadagnare dei soldi? Te lo dico subito. Se sogni di diventare milionario inserendo un paio di pubblicità sul tuo sito Web, scordatelo. Non esistono soluzioni magiche per diventare ricchi.

Se invece ti accontenti di guadagni ragionevoli rapportati al grado di popolarità del tuo sito, si può fare qualcosa. Anzi molto, considerando che sono disponibili tantissimi servizi di affiliazione che consentono di guadagnare con le pubblicità. Se vuoi che te ne consigli qualcuno e vuoi scoprire come monetizzare un sito utilizzandoli, continua pure a leggere.

Se ti stai chiedendo come monetizzare un sito, evidentemente non ti sei ancora iscritto a Google Adsense. Come facilmente intuibile, Adsense è un servizio pubblicitario offerto da Google, mediante il quale è possibile guadagnare dei soldi inserendo dei banner, dei campi di ricerca personalizzati o dei video pubblicitari sul proprio sito.

Il sistema funziona in maniera intelligente, scegliendo automaticamente gli annunci pubblicitari più pertinenti alla pagina in cui si trovano, ed assicurano dei guadagni generalmente buoni che variano a seconda dei click e delle visualizzazioni ricevute. Questo significa che per ottenere dei guadagni soddisfacenti, devi aumentare il più possibile le visite ricevute sul tuo sito.

Per iscriverti a Google Adsense, collegati alla pagina iniziale del servizio e scegli se registrarti con il tuo account Google oppure se creare un nuovo indirizzo cliccando sugli appositi pulsanti. Compila quindi i moduli che ti vengono proposti, digitando prima i dati del tuo sito e poi i tuoi dati personali ed attendi la convalida dell’iscrizione.

In genere, Google impiega 2-4 giorni per verificare la validità del sito. Riceverai una email con un link di conferma per completare la procedura di creazione del tuo account. Una volta effettuato anche questo passaggio, potrai cominciare ad inserire le pubblicità di Adsense sul tuo sito usando i codici HTML forniti da Google.

Per ricevere i pagamenti, devi fornire dei dati di fatturazione corretti e richiedere un PIN di conferma, che riceverai tramite posta ordinaria. È possibile ottenere i soldi generati dai contenuti pubblicitari inseriti sul proprio sito sia sotto forma di assegno che di bonifico bancario, il versamento viene effettuato al raggiungimento dei 70 euro di entrate. Per maggiori informazioni, consulta la guida ufficiale di Google Adsense.

Esistono anche altri servizi per monetizzare un sito, ognuno dei quali con i propri pregi e difetti. Alcuni dei più famosi a cui potresti dare un’occhiata sono Tradedoubler e Zanox, che se usati bene (sottoscrivendo i piani di affiliazione giusti) possono portare a guadagni discreti. Puoi trovare tutte le informazioni su come utilizzarli ed implementarli nel tuo sito leggendo la guida introduttiva di Tradedoubler e la guida ufficiale di Zanox.

Come accennato prima, affinché i sistemi pubblicitari online diano i propri frutti è necessario che il tuo sito abbia un alto numero di visitatori. E come si fa ad aumentare le visite gratis, senza rivolgersi ad agenzie o professionisti del SEO?

Anche in questo caso, non esistono ricette magiche che risolvono il problema ma puoi avvalerti di vari strumenti che, messi insieme, dovrebbero permetterti di dare un bel boost alle visite del tuo sito. I primi che mi vengono in mente sono la realizzazione di contenuti in base agli argomenti più cercati in Rete e la promozione del sito sui social network.

Per raggiungere il primo obiettivo, puoi sfruttare Google Trends che consente di visualizzare gli argomenti più cercati dalle persone su Google in base a tematiche diverse (clicca sul pulsante Tutte le categorie che si trova in basso a sinistra per sfogliare tutte le categorie disponibili). Per quanto riguarda i social network, invece, ti consiglio di mettere in pratica i consigli contenuti nel mio articolo su come pubblicizzare un sito e di creare la tua fan page su Facebook. In bocca al lupo!