Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Creare un blog gratis

di

Sin da quando eri un bambino, sei un grande appassionato di cinema e, non appena hai del tempo libero, ti piace scrivere le recensioni dei film che guardi. Adesso, per condividere la tua passione, hai deciso di aprire un blog a costo zero ma, essendo alla tua prima esperienza di questo genere, non hai la benché minima idea su come procedere per crearne uno. Le cose stanno in questo modo, dico bene? Allora lascia che te lo dica: oggi è proprio il tuo giorno fortunato!

Con questa guida, infatti, ti spiegherò come creare un blog gratis indicandoti tutte le soluzioni che puoi prendere in considerazione. Oltre a elencarti una serie di servizi che consentono di realizzare un blog con WordPress, il celebre CMS per realizzare siti Web e pubblicare contenuti su Internet con semplicità, ti indicherò alcuni servizi alternativi per aprire un blog senza mettere mano al portafoglio. Inoltre, troverai alcuni consigli utili per monetizzare i tuoi contenuti e tentare di guadagnare con il tuo blog.

Come dici? È proprio quello che volevi sapere? Allora non indugiare oltre e approfondisci sùbito l’argomento. Coraggio: mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo che ritieni opportuno e dedicati alla lettura dei prossimi paragrafi. Individua la soluzione che ritieni più adatta alle tue esigenze, prova a mettere in pratica le mie indicazioni e ti assicuro che creare un blog e iniziare a pubblicare contenuti sarà davvero un gioco da ragazzi. Scommettiamo?

Indice

Creare un blog gratis con WordPress

Tra le prime soluzioni che ti suggerisco di prendere in considerazione per creare un blog gratis, ci sono i servizi online gratuiti che consentono di realizzare un sito Internet con WordPress, il celebre CMS open source che permette di creare e gestire contenuti con semplicità. Quali sono i migliori? Te lo dico sùbito!

WordPress.com

Creare un blog gratis con WordPress

WordPress.com è la piattaforma ufficiale di WordPress, che consente di creare un blog a costo zero, utilizzando il celebre CMS. Nella versione gratuita, offre uno spazio d’archiviazione di 3 GB e non permette né l’installazione di plugin (strumenti che aumentano le funzionalità del proprio sito Web) né l’inserimento di banner pubblicitari.

Se ritieni questa la soluzione più adatta alle tue esigenze, collegati al sito ufficiale di WordPress.com, fai clic sul pulsante Crea il tuo sito Web, inserisci i dati richiesti nei campi Il tuo indirizzo email, Scegli un nome utente e Scegli una password e premi sul pulsante Crea un account, per registrarti al servizio e procedere alla creazione del tuo blog.

Nella schermata Che tipo di sito stai creando?, fai clic sulla voce Blog, specifica di cosa parla il tuo sito Web nel campo Inserisci un argomento o seleziona una delle categorie disponibili tra Viaggi, Cibo, Fotografia, Blogging ecc. Premi, quindi, sul pulsante Continua, inserisci il nome del tuo blog nel campo apposito e clicca nuovamente sul pulsante Continua.

Adesso, nella sezione Dai un indirizzo al tuo blog, inserisci il nome che vuoi visualizzare nell’URL del tuo sito Web, verificane la disponibilità e clicca sul pulsante Seleziona relativo al piano gratuito di WordPress.com. Infine, seleziona l’opzione Inizia con un sito web gratuito e attendi pochi instanti affinché il tuo blog venga creato.

A questo punto, seleziona la voce Sito visibile nella barra laterale a sinistra, per iniziare a pubblicare nuovi contenuti; altrimenti premi sull’opzione Design se vuoi personalizzare l’aspetto grafico del tuo blog.

Altervista

Creare un blog gratis con Altervista

Altervista è la soluzione ideale per coloro che vogliono creare un blog con WordPress senza mettere mano al portafoglio, con la possibilità di scegliere il tema grafico del proprio sito e di installare strumenti aggiuntivi per aumentarne le funzionalità. Inoltre, con questo servizio è consentito l’inserimento di banner pubblicitari per monetizzare i propri contenuti.

Per creare un blog gratis Altervista, collegati al sito ufficiale del servizio, clicca sul pulsante Crea sito e scegli l’opzione Prosegui. Nella nuova pagina aperta, inserisci il nome da visualizzare nell’URL del tuo sito Web, nel campo Scegli il tuo nuovo indirizzo sul Web; specifica i tuoi dati personali, nei campi Nome, Cognome, Sesso, Anno di nascita ed Email, e apponi il segno di spunta accanto alla voce Non sono un robot, per verificare la tua identità.

Fatto ciò, apponi il segno di spunta richiesto per accettare le condizioni d’uso del servizio, scegli se iscriverti alla newsletter di Altervista, selezionando o lasciando deselezionata l’opzione Desidero iscrivermi al servizio di newsletter, e clicca sul pulsante Prosegui.

Entro pochi istanti, riceverai un’email da parte di Altervista contenente i dati d’accesso al tuo blog e un link d’attivazione: premi sul link in questione, per completare la registrazione e accedere alla Bacheca di WordPress del tuo blog.

Adesso sei pronto per iniziare a pubblicare contenuti, accedendo alle sezioni Articoli e Pagine e cliccando sul pulsante Aggiungi nuovo, e per personalizzare il tuo blog, andando nella sezione Aspetto del pannello di gestione. Per approfondire il funzionamento di WordPress, ti consiglio di dare un’occhiata alla mia guida su come usare WordPress, mentre per scegliere il tema grafico più adatto alle tue esigenze, ti lascio al mio tutorial dedicato ai migliori temi WordPress.

Creare un blog gratis con Google

Creare un blog gratis con Google Sites

Se WordPress non fa per te e vuoi utilizzare un servizio che consenta di creare le pagine del tuo sito e gestirne i contenuti con semplicità, puoi creare un blog gratis con Google. Tutto quello che devi fare è accedere a Google Sites con il tuo account Google, scegliere il nome del tuo blog e iniziare a costruire le pagine di quest’ultimo.

Per creare il tuo blog con Google Sites, collegati alla pagina principale del servizio, seleziona il tuo account Google, inseriscine la password nel campo apposito e clicca sul pulsante Avanti, in modo da accedere alla schermata principale di Google Sites.

Adesso, per iniziare a creare il tuo blog, premi sul pulsante + collocato in basso a destra, inserisci il nome da assegnare al tuo sito Internet nel campo Sito senza titolo e, tramite il box Layout collocato sulla destra, inizia a costruire la pagina principale del blog, scegliendo gli elementi da aggiungere alla pagina.

Fatto ciò, seleziona gli strumenti presenti nella sezione Immetti, per aggiungere una nuova casella di testo, un’immagine, un pulsante o altri elementi ancora. Selezionando, invece, la scheda Temi, puoi scegliere il tema grafico da applicare al tuo blog e impostarne i colori.

Completata la creazione della pagina principale del tuo sito Internet, puoi aggiungere ulteriori pagine, selezionando la voce Pagine, cliccando sul pulsante + e inserendo il nome della nuova pagina da creare nel campo apposito. Ripeti, quindi, la procedura indicata in precedenza per costruire la pagina in questione.

Conclusa la creazione del tuo blog con Google Sites, fai clic sul pulsante Pubblica (in alto a destra), inserisci il nome da mostrare nel suo indirizzo nel campo Indirizzo Web e premi nuovamente sul pulsante Pubblica, per rendere visibile il tuo blog. Per approfondire l’argomento, ti lascio alla mia guida su come creare un sito con Google Sites.

Creare un blog gratis con Wix

Creare un blog gratis con Wix

Wix è un servizio che permette di creare siti Internet di stampo professionale tramite un comodo editor visuale con supporto al drag and drop e un meccanismo di intelligenza artificiale che costruisce automaticamente le pagine in base alle esigenze dell’utente. Il suo piano di base è gratuito.

Tutto quello che devi fare per creare un blog gratis con Wix è collegarti al sito ufficiale del servizio e avviare la procedura di registrazione. Così facendo, potrai rispondere a una serie di domande che ti permetteranno di essere guidato nella creazione del tuo sito Web.

Per procedere, collegati dunque al sito ufficiale di Wix e fai clic sul pulsante Inizia, dopodiché inserisci i tuoi dati nei campi Email e Password e premi sul pulsante Registrati. Nella nuova schermata visualizzata, premi nuovamente sul pulsante Inizia, seleziona le opzioni Per me e Blog e specifica se in passato hai già realizzato un sito Web, scegliendo una delle opzioni disponibili tra Creo siti di professione, Ho creato alcuni siti Web, Non ho mai creato siti Web ecc.

A questo punto, scegli se creare il tuo blog automaticamente, rispondendo a ulteriori domande, o se procedere manualmente, usando l’editor di Wix. In quest’ultimo caso, nella schermata Scegli il template che ti piace, individua il template di tuo interesse e premi sul relativo pulsante Modifica, per applicarlo al tuo blog e aprire l’editor di Wix.

Adesso non devi far altro che utilizzare gli strumenti nei menu collocati a sinistra, a destra e in alto, per aggiungere nuovi elementi nelle pagine del blog, per personalizzarne i colori e l’aspetto grafico, per creare nuovi menu e molto altro ancora.

Completata la creazione del tuo blog, fai clic sul pulsante Pubblica, in alto a destra, inserisci il nome che intendi visualizzare nell’URL del tuo sito Web nel campo ilmiosito e premi sulla voce Salva e continua, per pubblicare il sito Internet e renderlo visibile a chiunque.

Altre soluzioni per creare un blog gratis

Jimdo

Oltre ai servizi online che ti ho indicato nei paragrafi precedenti, devi sapere che esistono altre soluzioni per creare un blog gratis. Ecco un’ulteriore lista di servizi che puoi prendere in considerazione.

  • Blogger: è un servizio di Google che consente di creare un blog senza mettere mano al portafoglio. Offre un dominio di terzo livello (www.nomesito.blogspot.com), mette a disposizione numerosi layout pronti all’uso per personalizzare il proprio sito e consente di monetizzare i propri contenuti inserendo i banner pubblicitari di Google AdSense. Per saperne di più, puoi leggere la mia guida su come aprire un blog con Blogger.
  • Jimdo: è un’altra valida soluzione per creare un sito gratuitamente con dominio di terzo livello (www.nomesito.jimdosite.com). Offre uno spazio di 500 MB e 2 GB di larghezza di banda. Permette anche l’inserimento di banner pubblicitari. Per approfondire l’argomento, ti lascio alla mia guida su come creare un sito Web con Jimdo.
  • Weebly: nella sua versione gratuita, offre uno spazio d’archiviazione di 500 MB e consente di creare un blog con dominio di terzo livello (www.nomesito.weebly.com). Permette di creare e personalizzare il proprio sito in maniera semplice e veloce attraverso un tool online di facile utilizzo.
  • Strikingly: consente di creare un blog gratis. La sua interfaccia è intuitiva ma completamente in inglese. Nella versione gratuita propone uno spazio d’archiviazione di 5 GB/mese, un servizio d’assistenza disponibile 7 giorni su 7 e 24 ore su 24 e un dominio di terzo livello (www.nomesito.strikingly.com).

Creare un blog gratis e guadagnare

Se il tuo obiettivo è creare un blog gratis e guadagnare, puoi prendere in considerazione i servizi che consentono di realizzare un sito gratuitamente e che permettono anche l’inserimento di banner pubblicitari.

Creare un blog gratis con pubblicità

Creare un blog gratis con pubblicità

Se il tuo sito è ben posizionato su Google e ha un discreto traffico mensile, puoi prendere in considerazione l’idea di inserire dei banner pubblicitari e iniziare a guadagnare per ogni visualizzazione e clic dello spazio pubblicitario.

Come accennato nei paragrafi precedenti, però, non tutti i servizi per creare un blog a costo zero consentono di monetizzare i propri contenuti. Tra quelli che permettono di inserire banner pubblicitari, ci sono Altervista e Google Sites ed entrambi permettono di aggiungere le unità pubblicitarie create con Google AdSense: il circuito pubblicitario di Google, che non richiede requisiti minimi in termini di visualizzazioni e permette a chiunque di ottenere dei banner pubblicitari da inserire sul proprio sito Web.

Detto ciò, per iniziare a creare le unità pubblicitarie di Google AdSense da inserire sul tuo blog, collegati alla pagina principale del servizio, fai clic sul pulsante Registrati ora, inserisci i dati richiesti nei campi Il tuo sito Web e Il tuo indirizzo email, apponi il segno di spunta accanto alla voce Sì, desidero ricevere la guida personalizzata e i suggerimenti per il rendimento, per ricevere email utili a muovere i primi passi su Google AdSense, e clicca sul pulsante Salva e continua.

Google AdSense

Fatto ciò, segui le indicazioni mostrate a schermo, per completare la creazione del tuo account, collegare il tuo blog ad AdSense e richiederne la verifica. Non appena la tua richiesta sarà accettata, potrai creare la tua prima unità pubblicitaria: per farlo, seleziona le voci Annunci e Per unità pubblicitaria, seleziona l’opzione Annunci di testo e display, inserisci il nome dell’unità pubblicitaria che stai creando nel campo Nome e clicca sul pulsante Salva e ottieni codice. Per saperne di più, ti lascio alla mia guida su come guadagnare con AdSense.

A questo punto, sei hai creato un blog con Google Sites, non devi far altro che accedere alla sezione di modifica del blog, selezionare la voce Incorpora, scegliere la scheda Incorpora codice, inserire il codice dell’unità pubblicitaria appena creata nel campo apposito e premere sui pulsanti Avanti e Immetti.

Se, invece, hai creato un blog con Altervista, accedi alla Bacheca di WordPress, seleziona la voce Guadagna visibile nella barra laterale a sinistra e clicca sul pulsante Attiva i banner, per avviare la procedura guidata per collegare il tuo blog ad AdSense e iniziare a inserire i banner pubblicitari.

Creare un blog gratis con le affiliazioni

Guadagnare con le affiliazioni

Se la piattaforma alla quale ti sei affidato per creare il tuo blog gratis non consente l’inserimento di banner pubblicitari o vuoi conoscere altre soluzioni per monetizzare i tuoi contenuti, puoi prendere in considerazione le affiliazioni.

Se non ne hai mai sentito parlare prima d’ora, devi sapere che le affiliazioni consentono di creare dei link per promuovere la vendita di prodotti e servizi sul proprio blog e ottenere una piccola commissione per ogni vendita andata a buon fine. Tra i programmi d’affiliazione che puoi prendere in considerazione, ci sono Amazon, eBay, Apple, TicketOneSkyscanner.

Tutto quello che devi fare, è scegliere il programma d’affiliazione che ritieni più in linea con l’argomento trattato sul tuo blog (es. se hai creato un blog di viaggi, puoi iscriverti al programma di Skyscanner), richiedere l’iscrizione al programma in questione e iniziare a creare i tuo link da affiliato che, successivamente, dovrai inserire nelle pagine del tuo blog. A tal proposito, potrebbe esserti utile la mia guida su come guadagnare con un sito.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.