Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Migliori CMS

di

Dopo averci pensato a lungo e averne parlato anche con il tuo socio, hai deciso di creare il sito Web della tua azienda. Prima di mettere mano al portafoglio e affidarti a professionisti del settore, però, hai effettuato alcune ricerche sul Web per scoprire se esistono strumenti per realizzare siti Internet con semplicità, adatti anche a coloro che non hanno alcune esperienza nel settore. Così facendo, hai scoperto che esistono decine di CMS (content management system) che consentono di creare e personalizzare il proprio sito Internet senza conoscere alcun codice di programmazione.

Vorresti dunque approfondire l’argomento e conoscere i migliori CMS in circolazione, in modo da provarli e fare qualche prova, prima di eventualmente rivolgerti a dei professionisti (opzione che comunque ti consiglio, se stai per realizzare un progetto online per la tua attività). Le cose stanno così, vero? Allora lasciati dire che oggi è proprio il tuo giorno fortunato. In questa guida, infatti, troverai un elenco di quelli che, a mio avviso, sono i migliori strumenti per la realizzazione di un sito Web e per la gestione dei suoi contenuti, oltre a tutte le informazioni necessarie per scegliere lo strumento più adatto al tuo progetto.

Coraggio allora: se non vedi l’ora di saperne di più e vuoi iniziare a creare il tuo sito Web, non indugiare oltre e approfondisci sùbito l’argomento. Mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo che ritieni opportuno e dedicati alla lettura dei prossimi paragrafi. Così facendo, ti assicuro che sarai in grado di scegliere il CMS più adatto alle tue esigenze, da usare sia per creare il tuo blog che per gestirne i contenuti. Detto ciò, a me non resta altro che augurarti una buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Come scegliere un CMS

Come scegliere un CMS

Prima di entrare nel vivo di questo tutorial e indicarti quelli che, a mio avviso, sono i migliori CMS per realizzare un sito Web, è necessario fare una doverosa premessa. Infatti, devi sapere che non è possibile indicare a priori quale sia il miglior CMS in assoluto ma bisogna individuare lo strumento migliore per il proprio progetto.

Se la tua intenzione è creare un blog, è inevitabile che il CMS più adatto alle tue esigenze sia quello che permette di creare contenuti con semplicità e, allo stesso tempo, di gestire l’aspetto grafico del sito. Se, invece, hai l’esigenza di creare un negozio online per la vendita dei tuoi prodotti, il CMS migliore è quello che permette di creare schede di articoli, gestire le vendite e, in caso di necessità, anche di creare una landing page.

Premesso ciò, per scegliere il CMS migliore per il proprio progetto, è fondamentale definire una lista di necessità e di priorità, tenendo in considerazione i principali aspetti per la realizzazione e la gestione di un sito Web, come l’aspetto grafico, l’eventuale sviluppo a livello di codice, la creazione di contenuti e la possibilità di aggiungere inserzioni pubblicitarie.

Dopo aver stilato le proprie necessità e aver individuato il CMS più adatto alle proprie esigenze, è fondamentale assicurarsi che quest’ultimo abbia un codice pulito e leggero, fornisca una documentazione e un supporto adeguato, sia ottimizzato per i motori di ricerca e, soprattutto per gli utenti meno esperti, sia di facile utilizzo.

Migliori CMS per siti Web

Se la tua intenzione è creare un blog personale o realizzare un sito aziendale e sei alla ricerca dei migliori CMS per siti Web, sarai contento di sapere che esistono software di questo genere adatti a ogni esigenza, come WordPress, Drupal o Joomla.

WordPress

WordPress

WordPress è tra i migliori CMS gratuiti e tra i migliori CMS per blog. Se non ne hai mai sentito parlare prima d’ora, devi sapere che è la piattaforma di questo genere più utilizzata al mondo: il 30% dei siti Web globali sono realizzati con WordPress e, tra i CMS esistenti, è il più usato con quasi 20 milioni di installazioni.

Pur essendo inizialmente ideato per la realizzazione di blog, nel tempo gli sviluppatori di WordPress hanno saputo adattarsi alle richieste e alle esigenze degli utenti facendolo diventare un CMS adatto per tutti gli scopi. Scaricando e installando il pacchetto base (completamente gratuito), è possibile avere un sito Web pronto all’uso: grazie all’aggiunta di strumenti, sia gratuiti che a pagamento chiamati plugin, è possibile aumentarne le funzionalità e soddisfare ogni tipologia di richiesta.

Inoltre, scegliendo uno dei numerosi temi WordPress disponibili nella repository del celebre CMS o in negozi online dedicati all’acquisto di strumenti per WordPress (es. Themeforest, MyThemeShop ecc.), è possibile personalizzare la veste grafica del proprio sito, con semplicità e senza conoscere alcun codice di programmazione.

Come accennato in precedenza, WordPress è una delle piattaforme più utilizzate in questo ambito e, di conseguenza, quella con maggior supporto, assistenza e sviluppo. Questo significa che vengono rilasciati costantemente aggiornamenti, sia della versione di WordPress che delle estensioni installate, come plugin e temi. Inoltre, molti servizi di hosting forniscono dei pacchetti dedicati a WordPress (es. l’hosting WordPress di Aruba) che consentono di avere il celebre CMS già installato e pronto all’uso. A tal proposito, potrebbe esserti utile la mia guida su come installare WordPress su Aruba.

In definitiva, si tratta della migliore soluzione per coloro che hanno l’esigenza di creare un sito Web senza mettere mano al codice e di pubblicare contenuti con semplicità. Detto ciò, il pacchetto base di WordPress è quasi privo di strumenti e, per implementare nuove funzionalità, richiede l’installazione di plugin.

Nonostante sia un grande vantaggio poter usufruire di strumenti pronti all’uso in grado di soddisfare ogni esigenza, installare un numero elevato di plugin potrebbe appesantire il codice e, di conseguenza, aumentare i tempi di caricamento delle pagine (a tal proposito potrebbe esserti utile la mia guida su come velocizzare WordPress). Inoltre, molti strumenti (sia plugin che temi) spesso non vengono aggiornati dagli sviluppatori e, con il passare del tempo, potrebbero creare incompatibilità con WordPress e altri plugin.

Detto ciò, se ritieni WordPress la soluzione più adatta per avviare il tuo progetto ma non hai la benché minima idea su come procedere per realizzare il tuo sito con questo CMS, potrebbero esserti utili le mie guide dedicate all’argomento.

Drupal

Drupal

Tra i migliori CMS open source che puoi prendere in considerazione c’è anche Drupal. Nonostante sia una piattaforma rivolta anche a coloro che non hanno esperienza con il mondo della programmazione, per la realizzazione di siti Web potenti e di grandi dimensioni richiede particolari competenze.

Così come WordPress, anche scaricando il pacchetto base di Drupal si ha un sito Web pronto all’uso con la possibilità di utilizzare strumenti per la gestione di contenuti (creando articoli e pagine statiche), per creare moduli di contatto, gestire il posizionamento sui motori di ricerca e creare una mappa del sito.

Inoltre, permette un’ampia personalizzazione grazie a una struttura modulare che consente di accedere a diversi moduli specifici, con la possibilità di integrare ulteriori strumenti tramite l’installazione di nuovi plugin. Consente anche di personalizzare la grafica del proprio sito, scegliendo uno dei temi gratuiti o a pagamento disponibili.

In termini di sicurezza, è probabilmente il miglior CMS in circolazione ma, non essendo ancora molto diffuso (conta poco più di 700 mila installazioni), non vanta una grande comunità e, di conseguenza, è meno semplice ottenere supporto e assistenza in caso di dubbi o problematiche.

Joomla

Joomla

Joomla è un altro valido CMS per realizzare siti con semplicità. È tra i software di questo genere più usati al mondo (quasi 3 milioni di installazioni), è completamente gratuito e indicato sia per coloro che non conoscono alcun linguaggio di programmazione che per gli utenti più esperti.

Scritto in PHP e basato su MySQL, Joomla è un CMS molto potente che permette non solo di creare semplici blog ma, grazie all’utilizzo di categorie, sottocategorie e sezioni, di realizzare anche siti Web con una struttura complessa.

Così come i CMS citati nei paragrafi precedenti, anche Joomla permette di scegliere template pronti all’uso per personalizzare la grafica del proprio sito e di installare strumenti aggiuntivi, sia gratuiti che a pagamento, per soddisfare ogni richiesta.

Esistono migliaia di estensioni che si differenziano tra componenti (applicazioni complete che ampliano le funzionalità del sito), moduli (strumenti più “piccoli” rispetto a un componente che solitamente devono essere affiancati da uno specifico componente) e plugin (porzioni di codice più “leggeri” rispetto ai componenti che implementano nuove funzionalità al sito).

Inoltre, gli strumenti si differenziano anche in estensioni per il front-end e per il back-end: le prime consentono di aumentare le funzionalità della parte del sito visibile agli utenti, come un plugin per creare una galleria fotografica, mentre le estensioni per il back-end consentono di aumentare gli strumenti nel pannello di gestione di Joomla, come per visualizzare i dati relativi alle visite del sito.

Infine, devi sapere che Joomla vanta un’ampia comunità di supporto che mette anche a disposizione una valida documentazione in italiano per muovere i primi passi nell’utilizzo di questo CMS. A tal proposito, potrebbero esserti utili anche le mie guide su come creare un sito con Joomla e come installare Joomla in locale.

Migliori CMS per ecommerce

Oltre agli strumenti che ti ho indicato nei paragrafi precedenti che, tramite l’installazione di appositi plugin, possono essere usati anche per la creazione di negozi online, devi sapere che esistono anche appositi CMS per ecommerce. Quali sono i migliori? Te lo dico sùbito!

Magento

Magento

Magento è uno dei CMS più completi e professionali per la creazione di un e-commerce. Propone sia una versione gratuita (Community Edition) che a pagamento (Enterprise Edition ed Enterprise Cloud Edition) con incluso anche il supporto tecnico.

Si tratta della migliore soluzione per gli utenti che hanno l’esigenza di creare un grande negozio online: Magento è una piattaforma robusta con potenti funzionalità che permette di creare categorie e sottocategorie di prodotti, di realizzare la scheda di ogni articolo, di gestire con semplicità ogni singola transazione e di usare strumenti avanzati per la gestione dei prezzi, la creazione di cataloghi, codici promozionali e molto altro ancora.

Inoltre, è un valido strumento per l’ottimizzazione del sito lato SEO e, di conseguenza, per il posizionamento sui motori di ricerca: punto fondamentale per la conversione di visite in transazioni.

Per quanto riguarda la creazione del proprio sito, propone template preinstallati pronti all’uso (ma anche la possibilità di creare layout partendo da zero) e consente un’ampia personalizzazione. Oltre alle funzionalità native di Magento, è possibile accedere al marketplace del CMS in questione e installare ulteriori estensioni per implementarne le funzioni, come la possibilità di calcolare automaticamente le imposte e creare campagne di marketing via email.

Tirando le somme, Magento è il miglior CMS in circolazione per la creazione di e-commerce ma è consigliato per grandi imprese e adatto a utenti che hanno buone conoscenze tecniche.

Prestashop

Prestashop

Tra i migliori CMS per e-commerce c’è anche Prestashop, uno strumento gratuito e open source dedicato agli utenti meno esperti e con minori esigenze. Infatti, consente di gestire meno articoli rispetto a Magento ma il suo funzionamento è molto più semplice e intuitivo.

Nonostante ciò, è ricco di funzionalità e offre un’ampia personalizzazione. Sono disponibili oltre 2mila template pronti all’uso che permettono di impostare il layout grafico del proprio e-commerce con semplicità e, allo stesso tempo, permettendo di ottenere un risultato professionale e con la possibilità di ulteriore personalizzazione.

Il pacchetto base di Prestashop include alcune funzionalità per gestire al meglio il proprio negozio online, come la gestione delle spedizioni usufruendo dei corrieri più diffusi, di calcolare le tasse, di integrare diversi metodi di pagamento, tra i quali PayPal, bonifico bancario e coupon, e anche di strumenti dedicati all’assistenza clienti.

Inoltre, Prestashop consente di aumentare le funzionalità native tramite l’installazione di moduli (sia gratuiti che a pagamento) che permettono di soddisfare le richieste degli utenti più esigenti. I moduli consentono non solo di implementare nuovi strumenti, come la possibilità di gestione e di spedizione degli ordini, ma anche di migliorare il posizionamento del proprio e-commerce sui motori di ricerca e di aumentarne la sicurezza.

Shopify

Shopify

Shopify è un altro CMS che puoi prendere in considerazione per realizzare un e-commerce. Si tratta di una soluzione di tipo host che permette di creare il proprio negozio online senza preoccuparsi di acquistare un dominio e uno spazio Web e di installare il software su un server.

Infatti, acquistando uno dei pacchetti a pagamento di Shopify (a partire da 29 dollari/mese, con una prova gratuita di 14 giorni) è sufficiente creare il proprio account e configurare il negozio, scegliendo uno dei numerosi temi grafici proposti dal servizio, disponibili sia a costo zero che a pagamento e che, successivamente, possono essere personalizzati mettendo mano al codice.

La configurazione è rapida e veloce e in pochi minuti è possibile inserire i prodotti da vendere online, creando categorie di articoli e specificando tutte le informazioni utili per la vendita. Shopify consente anche di usufruire di ulteriori strumenti per aumentare le funzionalità del proprio negozio. In aggiuntiva, sono disponibili degli strumenti online che consentono di creare biglietti da visita, di generare dei codici a barre, di creare etichette per le spedizioni e molto altro ancora.