Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Siti Web gratis

di

È da tempo che stai pensando di aprire un sito Web, in modo da poter avere uno spazio tutto tuo in cui pubblicare articoli relativi ad argomenti di tuo interesse, condividendoli con il pubblico. Ciò che ti frena, però, è la tua inesperienza tecnologica: non sai, infatti, come creare siti Web gratis e vorresti una mano in tal senso.

Ho indovinato? Lo sapevo. Allora scommetto che, non solo vorresti dar vita a uno spazio Web, ma vorresti farlo senza spendere un centesimo, vero? Bene, allora sappi che la risposta è affermativa: si può fare e, in questa mia guida, ti spiegherò come riuscirci avvalendoti di piattaforme utili allo scopo, come per esempio Google Sites, Wix, WordPress.com e Altervista.

Detto ciò, se adesso sei impaziente di saperne di più e non vedi l’ora di leggere i consigli che ho preparato per te, mettiti seduto bello comodo davanti al computer e prenditi qualche minuto di tempo libero. Segui con attenzione le indicazioni che sto per fornirti e mettile in pratica per creare gratuitamente e facilmente un sito Web personalizzato. Sei pronto per iniziare? Sì? Benissimo! Ti auguro una buona lettura e, soprattutto, un buon lavoro!

Indice

Siti Web gratis con Google Sites

Tra le risorse gratuite che puoi utilizzare per creare siti Web gratis vi è Google Sites, un ottimo servizio realizzato da Google. Per creare un sito Web con Google Sites, collegati alla sua pagina principale ed effettua il login con il tuo account Google digitando l’indirizzo email e la password nei rispettivi campi di testo e facendo clic su Avanti.

Adesso, premi sul pulsante (+) che puoi vedere nell’angolo in basso a destra e, come prima cosa, digita il nome che vuoi dare alla pagina principale del sito Web che stai creando, nel campo di testo Titolo della pagina. Per effettuare altre personalizzazioni estetiche, premi sul pulsante Cambia l’immagine in corrispondenza dell’intestazione, oppure fai clic sulla voce Tipo di intestazione per modificarne il layout. Per aggiungere e modificare la sezione della footer, invece, fai clic sulla voce Aggiungi pié di pagina.

Altre opzioni di personalizzazione sono visibili nella sezione laterale di destra. In particolar modo, tramite la scheda Immetti, puoi aggiungere nuovi elementi, come per esempio una casella di testo. Le voci di menu, Pagine e Temi, invece, servono rispettivamente per aggiungere nuove pagine al sito Web e modificare il tema dello stesso.

Dopo aver applicato tutte le modifiche al sito Web che vuoi creare, premi sul pulsante Pubblica. Inserisci quindi il nome di dominio che vuoi dare al tuo sito nel campo di testo Indirizzo Web, tenendo presente che hai a disposizione un dominio di terzo livello (https://sites.google.com/view/nomescelto). Infine, premi sul tasto Pubblica per metterlo ufficialmente online.

Nel caso in cui avessi dei dubbi o riscontrassi dei problemi nell’utilizzo di Google Sites, fai riferimento alla mia guida specifica sull’argomento.

Siti Web gratis con Wix

Un’altra piattaforma che puoi utilizzare per creare siti Web gratis è Wix, un servizio che permette di realizzare siti Internet in maniera piuttosto rapida, partendo dalla scelta e dalla successiva personalizzazione di alcuni template predefiniti.

Il sito creato tramite Wix avrà un dominio di terzo livello (www.nomescelto.wixsite.com) ma, facoltativamente, è possibile acquistare un spazio Web con dominio di secondo livello incluso (www.nomescelto.com) con prezzi a partire da 4,08 € al mese.

Per creare un sito Web gratuito con Wix, collegati al suo sito Web e fai clic sul pulsante Inizia. Adesso, per effettuare la registrazione, premi sul pulsante Registrati e poi digita l’indirizzo email e la password che vuoi utilizzare nei rispettivi campi di testo, dopodiché fai nuovamente clic sul pulsante Registrati. Se vuoi velocizzare la procedura di registrazione, premi direttamente sui pulsanti Continua con Facebook o Continua con Google.

Adesso, premi sul pulsante Inizia e, se vuoi creare un sito Web in maniera guidata, rispondi alle domande che ti vengono poste, in modo da ricevere un consiglio personalizzato sul tema da utilizzare. Se, invece, vuoi creare il sito in modalità manuale, fai clic sul bottone Salta e poi su quello denominato Scegli un template.

Ti verrà quindi mostrato l’elenco dei template disponibili a catalogo, suddivisi per categorie (Business, Negozio online, Video, Musica, Design per esempio). Scegli quello che ti interessa e premi sul pulsante Modifica per iniziare a personalizzarlo.

Le opzioni di personalizzazione di Wix per la creazione di un sito Web sono numerose e i principali strumenti di modifica sono visibili nella parte sinistra e destra dello schermo. A sinistra trovi le voci Menu e pagine, Sfondo, Aggiungi, Aggiungi app, I miei Caricamenti, Inizia a scrivere dei post e Il mio negozio che servono per personalizzare in maniera avanzata le varie sezioni del sito Web, aggiungendo per esempio menu e pagine, sfondi e applicativi, oppure anche elementi testuali e/o multimediali.

A destra, invece, puoi trovare la barra degli strumenti. Quest’ultima serve per modificare la disposizione degli elementi aggiunti al sito Web con strumenti come Copia, Incolla, Duplica e Elimina.

Al termine della personalizzazione, salva le modifiche, premendo sull’icona del floppy disk che trovi nella barra dei menu in alto. Per mettere online il sito Web premi prima sul pulsante Pubblica, poi su Salva e continua e, infine, su Salva, dopo aver scelto il nome di dominio da dare al sito Web appena creato.

Siti Web gratis con WordPress.com

Tra le migliori risorse per la creazione di siti Web gratis vi è WordPress.com, piattaforma famosa per il suo CMS omonimo che permette di realizzare siti Web avanzati senza che sia necessario conoscere il linguaggio di programmazione.

Con WordPress.com è possibile creare un sito Internet gratuitamente: vi è però uno spazio di archiviazione pari a 3 GB e alcune limitazioni per quanto riguarda l’uso di alcune funzioni avanzate dei temi e plugin. Inoltre, usufruendo del servizio gratuitamente, non è possibile inserire banner pubblicitari all’interno del proprio spazio Web.

In alternativa, è possibile sottoscrivere un piano in abbonamento a partire da 4 € al mese con fatturazione annuale: quest’ultimo serve per rimuovere le limitazioni precedentemente citate e ottenere un dominio di secondo livello (www.nomescelto.com) anziché uno di terzo livello (nomescelto.wordpress.com).

Per creare un sito Web con WordPress.com, collegati dunque al suo sito Web ufficiale e premi sul pulsante Inizia ora. Compila poi i campi di testo che vedi a schermo per registrarti, indicando un indirizzo email, un nome utente e una password.

Per proseguire, premi sul pulsante Crea un account oppure fai clic sul bottone Continua su Google, per effettuare la creazione di un account più velocemente.

Fatto ciò, compila anche gli altri campi di testo che ti vengono mostrati, indicando il nome da dare al sito, l’argomento e l’obiettivo primario per la sua realizzazione. Premi quindi su Continua e indica il nome di dominio da dare al sito, dopodiché premi fai clic sul pulsante Seleziona, in corrispondenza del piano gratuito, e poi termina la configurazione, premendo sul pulsante Inizia con gratuito.

A questo punto, ti verrà mostrato l’editor del sito (è il CMS WordPress) tramite il quale puoi applicare le personalizzazioni che più desideri. Per esempio, fai clic sui pulsanti Pagina del sito o Articoli del blog (sono situati nella barra laterale di sinistra in corrispondenza della voce Gestisci), per aggiungere nuove pagine o nuovi articoli.

Per modificare a livello estetico il sito, invece, premi sul pulsante Temi in corrispondenza della dicitura Personalizza, oppure fai clic su Gestisci, in corrispondenza di Plugin, per aggiungere dei plugin al sito.

Per maggiori informazioni sull’utilizzo del CMS WordPress fai riferimento all’archivio delle mie guide dedicate a questo strumento oppure leggi il mio tutorial su come creare un sito con WordPress.com.

Siti Web gratis con Altervista

Un’altra diffusa piattaforma che permette di creare siti Web gratuitamente è Altervista, un portale Web che si avvale dell’uso del CMS WordPress. Altervista è una scelta molto apprezzata perché permette agli utenti di inserire banner pubblicitari all’interno dei siti creati per poter così ottenere dei guadagni.

Se vuoi creare un sito Web gratuito avvalendoti di questo servizio, collegati alla sua pagina principale ed effettua la registrazione di un account. Per farlo, premi sul pulsante Crea sito, poi fai clic su Prosegui e inserisci tutti i dati personali richiesti: nome, cognome, anno di nascita, sesso e indirizzo email.

Dopo aver scelto il nome di dominio da dare al sito da creare (puoi ottenere un dominio di terzo  livello del tipo www.nomescelto.altervista.org) e superato il captcha, premi sul pulsante Prosegui. In alternativa, se vuoi velocizzare il processo di registrazione, fai clic sul bottone Facebook per effettuare il login tramite il tuo account social.

Per completare la registrazione, fai clic sul collegamento di verifica ricevuto all’indirizzo email fornito, in modo da accedere al sito Web appena creato e iniziare a personalizzarlo. A tal proposito, fai riferimento alla sezione Aspetto, per modificare il comparto estetico del sito ed eventualmente installare dei plugin. Se, invece, vuoi subito iniziare a scrivere un articolo, premi sulla voce Aggiungi nuovo in corrispondenza della sezione Articoli.

In caso di dubbi o problemi, leggi la mia guida dedicata a WordPress per capire come usare questo CMS in maniera più dettagliata.

Siti Web gratis con Aruba

Per creare un sito Web con Aruba puoi rivolgerti allo strumento SuperSite, utile per la realizzazione di siti Internet professionali con spazio e traffico illimitato, dominio di secondo livello ed e-commerce integrato.

Per avvalertene, però, devi sottoscrivere un piano abbonamento a partire da 39€+IVA/anno oppure, sempre collegandoti al suo sito Web ufficiale, attivare una versione di prova gratuita di 30 giorni, premendo sul pulsante Prova Gratis.

Per maggiori informazioni su Aruba e sugli altri servizi di hosting, leggi la mia guida dedicata all’argomento.