Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come scegliere un hosting per il proprio sito Internet

di

Realizzare un sito Internet e caricarlo in Internet per renderlo disponibile a tutti è oramai una operazione molto semplice. Al giorno d’oggi, sono molte le aziende che offrono servizi di hosting e che ci permettono di registrare un dominio (esempio www.salvatore-aranzulla.com) fornendoci lo spazio per ospitare il nostro sito Internet.

Non sempre però tutti gli hosting sono affidabili e si può rischiare di vedere sparire anche il proprio sito Internet. Il lettore Delfins è stato contattato tramite chat da un “amico” ed è stato convinto a comprare un dominio con relativo spazio da una nuova organizzazione di cui l'”amico” faceva parte.

Dopo due mesi, Delfins riceve una e-mail che gli annuncia la chiusura del servizio di hosting e che sarebbe stato spostato su di un server di un altro amico. Delfins non ha ricevuto più nessuna informazione: nessuno ha risposto più alle sue domande e, ad un certo punto, il suo sito diventa inacessibile. Quando è ritornato on-line ha visto che mancavano pagine ed articoli. Delfins aveva effettuato il pagamento tramite Postepay, che non garantisce alcuna garanzia.

Come spiega la sezione Hosting di HTML.it, il più grande sito di riferimento per webmaster, è bene stare attenti prima di farsi ospitare da un hosting. Per essere sicuri che il vostro futuro hosting sia affidabile provate a telefonare ed a scrivere una e-mail in giorni feriali per chiedere informazioni.

Valutate i tempi e la completezza dalle risposte ottenute: ricordate che nel caso nel caso in cui avreste problemi in futuro dovranno essere loro a risolverli. Non fidiamoci di hosting che non rispondono oppure che hanno sempre i tecnici assenti.

Valutati i primi due punti, possiamo anche testare la velocità dei server. Chiedete l’indirizzo del sito Internet di un cliente ospitato dai loro server ed utilizzate, ad esempio, questo servizio gratuito per valutare la velocità dei server.

Basta inserire l’indirizzo del sito Internet del cliente e fare click Check Website Speed Test!: il servizio ci indica grossomodo la velocità del sito. Da notare è che la velocità calcolata è influenzata, non solo dalla pesantezza delle pagine, ma soprattutto dalla velocità del server. Possiamo fare altri test sulla velocità usando quest’altro servizio gratuito. Bisogna ovviamente scegliere l’hosting con velocità di risposta migliore!

Un altro lettore, Walter Mollica, invece, per aver segnato delle vulnerabilità con le quali è possibile accedere ai dati dei clienti ospitati dall’hosting in cui si trova, si è visto disattivare il suo sito come “ripicca”. Ancora oggi il suo sito non è funzionate.

La sezione Hosting di HTML.it riporta inoltre altre spiacevoli situazioni in cui si può incorrere con hosting non affidabili e alcune prove fatte con i principali servizi di hosting italiani.