Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Creazione blog gratuito

di

Sei alla ricerca di un modo facile e immediato per condividere le tue passioni e le tue conoscenze con gli altri? Ami la scrittura e pensi che un giorno possa diventare il tuo lavoro? Non ci sono dubbi, hai bisogno di aprire un blog e cominciare a scrivere di tutto quello che ti interessa. Come dici? Non sei ancora molto esperto riguarda il mondo dell’informatica e quello del Web e non hai la più pallida idea di come creare un blog? Beh, non ti preoccupare, anche questa volta puoi contare sul mio aiuto. Posso infatti fornirti io tutte le spiegazioni di cui hai bisogno per riuscire “nell’impresa”.

Su Internet ci sono tantissime possibilità per aprire un blog, alcune delle quali risultano semplicissime da usare e non richiedono alcuna conoscenza tecnica da parte dell’utente. Per poter creare un blog non è dunque indispensabile essere dei perfetti conoscitori del mondo dell’IT. Tutti, infatti, possono creare un proprio spazio online in quattro e quattr’otto senza particolari difficoltà, hai la mia parola.

Se sei quindi effettivamente interessato a scoprire in che modo procedere per poter creare un blog ti suggerisco di prenderti qualche minuto di tempo libero e di concentrarti sulla lettura di questo tutorial. Devi solo scegliere quale, tra le soluzioni che sto per proporti, reputi possa essere maggiormente adatta alle tue necessita, iscriverti ad essa e iniziare a postare i tuoi contenuti. Detto ciò, mettiamo al bando le ciance e cominciamo subito a darci da fare. Non ti assicuro che alla fine di questa guida diventerai una blog-star ma di certo avrai le idee molto più chiare sulla questione, fidati!

WordPress

Creazione blog gratuito

Una delle piattaforme più complete e famose per creare un blog è WordPress. Si tratta di un CMS (content management system) gratuito ed open source molto robusto che può essere installato su qualsiasi spazio Web ed arricchito con funzionalità personalizzate grazie all’utilizzo di plug-in sviluppati da terze parti.

Hai due strade per creare un blog con WordPress: quella offerta dal sito WordPress.com, che permette di creare dei siti gratuiti “preconfezionati” su uno spazio offerto a costo zero (con alcune limitazioni, come l’impossibilità di installare plug-in o inserire pubblicità nel blog), oppure quella “manuale”, che consiste nell’acquisto di uno spazio Web e nell’installazione di WordPress in quest’ultimo.

Se non hai particolari necessità e vuoi aprire solo un blog personale, la prima soluzione è perfetta per cominciare. D’altronde non devi far altro che collegarti al sito Internet WordPress.com facendo clic qui, pigiare sul pulsante Crea sito Web collocato al centro della pagina Web che ti viene mostrata, indicare il tipo di blog che è tua intenzione creare, scegliere l’aspetto della home page ed un tema da assegnare all’intero sito ed indicare l’indirizzo che vuoi assegnare al tuo blog. L’indirizzo sarà [nome del blog].wordpress.com.

In seguito, clicca sul bottone Seleziona piano gratuito e compila il modulo che ti viene proposto digitando il tuo indirizzo email, il nome utente e la password che intendi usare per l’accesso al servizio. Per finire, fai clic sul bottone Crea blog e poi su quello Continua per accedere immediatamente al tuo blog appena creato. Appena hai un minuto di tempo, non dimenticare di confermare il tuo indirizzo di posta elettronica che hai scelto di associare al servizio facendo clic sul link presente nella mail che il team di WordPress ha provveduto ad inviarti.

A questo punto dovresti ritrovarti dinanzi la dashboard del tuo blog su WordPress. Per cominciare a scrivere subito un post clicca sul bottone Inizia un articolo collocato al centro dello schermo. Per esplorare tutte le altre funzionalità e per apportare ulteriori modifiche al tuo blog serviti invece dei comandi annessi alla barra laterale collocata sulla sinistra.

In caso tu abbia aspirazioni un po’ più alte, devi invece procedere all’acquisto di uno spazio Web e installare manualmente WordPress su quest’ultimo. Collegati quindi al sito Internet WordPress.org facendo clic qui e pigia sul pulsante Scarica WordPress 4.x per scaricare WordPress sul tuo computer. A download completato, devi estrarre il contenuto dell’archivio appena scaricato (es. wordpress-4.1-it_IT.zip) in una cartella qualsiasi e modificare il file wp-config-sample.php con Blocco Note (o qualsiasi altro editor di testo) seguendo le indicazioni riportate nel file stesso.

Effettuato questo passaggio, devi caricare con un programma per FTP (se non hai già provveduto a scaricarne uno sul tuo computer puoi consultare la mia guida sui programmi per FTP per rimediare subito) i file di WordPress sul tuo spazio Web e collegarti alla pagina [indirizzo del tuo blog]/wp-admin/install.php per completare la procedura di creazione del tuo blog. Trovi maggiori dettagli su questa operazione nelle mie guide su come creare un blog con WordPress e come gestire un blog WordPress.

Blogger

Creazione blog gratuito

Un’altra ottima piattaforma gratuita per creare un blog è Blogger di Google che nonostante offra spazio gratuito permette a tutti di guadagnare con il proprio sito inserendo in esso gli annunci di AdSense.

Se vuoi provarlo, collegati alla pagina principale del servizio facendo clic qui, effettua l’accesso al tuo account Google (se non ne hai ancora uno puoi scoprire come fare per crearlo leggendo la mia guida su come creare account Google) dopodiché scegli se creare il tuo blog utilizzando un profilo Googe+ oppure un profilo Blogger facendo clic sugli appositi bottoni che ti vengono mostrati a schermo.

Se sei già in possesso di un account Google, puoi creare il tuo blog su Blogger semplicemente cliccando sul pulsante Nuovo Blog e compilando il modulo che compare digitando il titolo del blog, l’indirizzo da assegnargli e scegliendo il tema grafico da usare.

Una volta completata la configurazione iniziale del sito, potrai iniziare subito a scrivere dei post cliccando sul pulsante con l’icona della matita. Per modificare impostazioni, temi e altri dettagli, devi invece cliccare sul pulsante con i due fogli collocato accanto al nome del blog nella pagina principale di Blogger.

Tieni presente che hai a tua disposizione un sistema molto flessibile per personalizzare l’aspetto e i contenuti del tuo “angolo di Web”. Al contrario di WordPress.com, Blogger supporta infatti anche la personalizzazione dei temi a livello di codice e l’aggiunta di banner pubblicitari nei blog. Tuttavia l’indirizzo del sito rimane “complicato”, ovverosia qualcosa tipo nome-che-hai-scelto.blogspot.it. Per ulteriori informazioni, puoi leggere la mia guida su come creare un blog con Blogspot, sono certo che potrà tornarti molto utile.

Tumblr

Creazione blog gratuito

Se non hai grossissime aspirazioni come blogger e ti accontenti di un piccolo spazio online, tanto semplice quanto al contempo essenziale, all’interno del quale condividere i tuoi pensieri con i lettori, puoi rivolgerti a Tumblr. Non ne hai mai sentito parlare? Ti schiarisco subito le idee: si tratta di una piattaforma per la creazione di tumblelog, ossia dei blog in cui vengono pubblicati articoli generalmente più concisi di quelli presenti nei blog ma più ricchi di elementi multimediali, quali foto, video ecc.

Per poterti registrare gratuitamente su Tumblr e, di conseguenza, creare un blog in salsa tumblelog, non devi far altro che cliccare qui per collegarti alla pagina principale del servizio, cliccare sul pulsante Inizia, compilare il modulo presente al centro dello schermo con email, nome utente e password che intendi utilizzare e cliccare sul pulsante per effettuare la registrazione.

Digita quindi la tua età nel campo Quanti anni hai?, metti il segno di spunta accanto alla voce Ho letto, compreso e accettato i Termini di Servizio di Tumblr e fai clic su Avanti per proseguire nel processo guidato di creazione del tuo piccolo blog. Apponi inoltre un segno di spunta sulla casella collocata accanto alla voce Non sono un robot dopodiché pigia sul bottone Fatto!. In seguito, dovrai scegliere degli argomenti di interesse mediante l’apposita schermata che ti viene proposta (la socialità e un altro aspetto fondamentale di questa piattaforma!) dopodiché dovrai fare clic sul bottone Next collocato in alto a destra.

Una volta portata a termine tutta la procedura mediante cui creare un blog su Tumblr, ti ritroverai dinanzi la dashboard del servizio. Per scrivere subito un post clicca sull’icona della matita che risulta collocata in alto a destra, indica la tipologia di contenuto che intendi pubblicare sul tuo tumblelog ed attendi che l’editor risulti visibile a schermo.

Per ulteriori dettagli su come utilizzare al meglio servizio, ti consiglio di dare uno sguardo alla mia guida su come creare un blog su Tumblr e a quella su come personalizzare Tumblr. Nei tutorial che ti ho appena indicato ho infatti provveduto ad indicarti in maniera estremamente dettagliata come fare per cominciare questa nuova avventura con il piede giusto e in che modo procedere per poter rendere il tuo blog più bello. Vedrai che con una buona dose di impegno i visitatori non tarderanno ad arrivare!

Medium

Creazione blog gratuito

Ti piacerebbe poter creare un blog che esalti i contenuti e dia minore importanza alla forma? Se la risposta è affermativa e se sei disposto a provare una soluzione di blogging che si discosti da tutte quelle già menzionate allora ti consiglio vivamente di ricorrere all’uso di Medium. In soldoni, si tratta di un servizio ibrido tra il social network e la piattaforma di blogging. È nato da un’idea dei creatori di Twitter e va a contraddistinguersi per la sua assoluta immediatezza.

Se vuoi creare un blog con Medium, il primo che devi compiere è quello di cliccare qui per collegarti alla pagina iniziale del servizio. In seguito fai clic sul pulsante Sign in/ Sign up che si trova in alto a destra e scegli se autenticarti con il tuo account di Twitter, Facebook o Google.

In seguito, clicca sul bottone Create account e seleziona quelli che sono gli argomenti di tuo interesse dalla pagina Web che ti viene mostrata dopodiché fai clic sul pulsante Continue to last step che risulta collocato in alto a destra. Successivamente dai uno guardo agli utenti che si servono del servizio annessi alla schermata che ti viene proposta e, se lo ritieni opportuno, comincia a seguire quelli che ritieni più interessanti facendo clic sul bottone Follow collocato accanto a ciascun nome dopodiché clicca sul pulsante Finish presente in alto.

A questo punto direi che ci siamo, puoi finalmente cominciare a scrivere il tuo primo post! Per fare ciò, clicca sul tuo avatar collocato in alto a destra e poi pigia sulla voce New story annessa al menu che ti viene mostrato dopodiché ti verrà mostrato l’editor del servizio.

Così come ti ho già accennato, l’unica cosa che importa su Medium sono gli articoli. Di conseguenza, non ci sono plugin o temi grafici da impostare, non si possono inserire banner pubblicitari e non ci sono configurazioni particolari da fare. Si scrive e si partecipa alla vita della community presente sulla piattaforma.

Tutti i siti, o per meglio dire tutte le pagine degli utenti, hanno lo stesso stile grafico, con foto grandi e caratteri di scrittura molto eleganti. Ciascun articolo può essere commentato, tramite dei post di risposta, o condiviso attraverso un sistema che ricorda da vicino quello dei social network. Per maggiori informazioni, puoi consultare gli articoli sull’argomento presenti sull’apposito pagina Web di Medium a cui puoi accedere facendo clic qui.