Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Creazione blog gratuito

di

Dopo averci pensato a lungo, anche tu hai deciso di aprire il tuo primo blog ma, non avendo per il momento particolari esigenze in termini di pubblico da raggiungere o funzionalità, vorresti evitare di mettere mano al portafoglio. Hai dunque effettuato alcune ricerche sul Web per conoscere quali servizi consentono di creare un blog a costo zero e sei finito dritto suquesto mio tutorial.

Le cose stanno così, vero? Allora lasciati dire che sei capitato nel posto giusto al momento giusto! Nei prossimi paragrafi di questa guida, infatti, ti indicherò una serie di servizi per la creazione blog gratuito che potrebbero fare al caso tuo. Per ciascuna soluzione che andrò a proporti, troverai sia le caratteristiche tecniche che la procedura dettagliata per aprire un nuovo blog.

Se è proprio quello che stavi cercando, non dilunghiamoci oltre ed entriamo nel vivo di questo tutorial. Ritagliati cinque minuti di tempo libero, dedicati alla lettura delle prossime righe e individua il servizio che ritieni più adatto alle tue esigenze. Così facendo, ti assicuro che riuscirai a creare un blog senza spendere un centesimo. Scommettiamo?

Indice

Creare blog gratuito con WordPress

Per la creazione di un blog gratuito puoi affidarti a WordPress, un CMS (Content Management System) di semplice utilizzo che permette di creare e personalizzare il proprio sito Internet senza conoscere alcun codice di programmazione. Ecco alcune soluzioni per creare un blog con WordPress senza spendere un centesimo che potrebbero fare al caso tuo.

Con WordPress.com

WordPress.com

WordPress.com è una piattaforma che permette di creare dei siti gratuiti “preconfezionati” su uno spazio offerto a costo zero. Si tratta della soluzione ideale per gli utenti che non hanno particolari esigenze. Infatti, il servizio in questione applica alcune limitazioni, come uno spazio d’archiviazione di 3 GB, un dominio di terzo livello (es. https://nomenomesito.wordpress.com), l’impossibilità di inserire banner pubblicitari e, soprattutto, di installare nuovi strumenti (chiamati plugin) che consentono di aumentare le funzionalità del proprio blog.

Se, dunque, non hai particolari necessità e vuoi semplicemente aprire un blog personale, collegati alla pagina principale di WordPress.com, clicca sul pulsante Crea il tuo sito, inserisci i dati richiesti nei campi Il tuo indirizzo email, Scegli un nome utente e Scegli una password e premi sul pulsante Crea un account. In alternativa, scegli una delle opzioni disponibili tra Continua con Google e Continua con Apple per creare un account su WordPress.com usando il tuo account Google o il tuo ID Apple.

Fatto ciò, nella schermata Scegli un dominio per il tuo sito, inserisci il nome che intendi visualizzare nell’URL del tuo blog nel campo Inserisci il nome del tuo dominio e clicca sul pulsante Seleziona relativo al dominio gratuito (quello di terzo livello). Puoi scegliere anche un dominio di secondo livello che, almeno nel momento in cui scrivo questa guida, è gratuito per un anno e poi si rinnova al prezzo visibile a schermo.

Infine, premi sull’opzione Comincia con un sito gratuito, per scegliere il piano a costo zero di WordPress.com, e attendi pochi instanti affinché il tuo blog sia creato. Non appena si aprirà il pannello d’amministrazione di WordPress.com, clicca sul pulsante Crea il tuo sito, per avviare la procedura di configurazione guidata tramite la quale potrai iniziare a personalizzare la homepage del tuo blog e a inserire i primi contenuti. Per approfondimenti, consulta pure la mia guida su come creare un blog con WordPress.

Con Altervista

Altervista

Se sei alla ricerca di una soluzione completa che ti permetta di creare un blog gratuito con WordPress, allora ti consiglio di provare Altervista. Oltre a offrire uno spazio d’archiviazione illimitato e permettere l’inserimento di banner pubblicitari, questa piattaforma consente di utilizzare WordPress in tutte le sue funzionalità, compresa la possibilità di installare plugin e scegliere il tema WordPress (che definisce la grafica del sito) di proprio interesse. L’unica limitazione sta nel fatto che il dominio è di terzo livello (es. https://nomenomesito.altervista.org) ma è possibile anche acquistare un dominio personalizzato a partire da 18,96 euro+IVA/anno.

Per creare un blog gratuito con Altervista, collegati al sito ufficiale del servizio, clicca sui pulsanti Crea sito e Prosegui, inserisci il nome da visualizzare nell’URL del tuo blog nel campo Cerca dominio e premi sull’icona della lente d’ingrandimento, per verificarne la disponibilità.

Se il dominio gratuito è disponibile, premi sul pulsante Prosegui, inserisci i tuoi dati personali nei campi Nome, Cognome, Sesso, Anno di nascita ed Email e apponi il segno di spunta accanto alla voce Non sono un robot, per verificare la tua identità. In alternativa, fai clic sul pulsante Facebook per registrarti con il tuo account Facebook.

A questo punto, apponi il segno di spunta per accettare le condizioni del servizio, clicca sul pulsante Procedi e attendi che la barra d’avanzamento raggiunga il 100%, affinché il tuo blog con Altervista sia creato. Nel giro di pochi istanti, riceverai un’email contenente le istruzioni e le credenziali d’accesso per accedere al panello d’amministrazione del tuo sito Internet, dal quale potrai personalizzare il tuo blog e iniziare a pubblicare i primi contenuti. A tal proposito, potrebbe esserti d’aiuto la mia guida su come usare WordPress.

Creare blog gratuito con Google

Sito Internet gratis con Google Sites

Se ti sta chiedendo se è possibile creare un blog gratuito con Google, sarai contento di sapere che la risposta è affermativa. Infatti, con Google Sites, una piattaforma di Google che permette di realizzare siti Web a costo zero, è possibile creare un blog e inserire i propri contenuti tramite un comodo editor visuale.

Per creare il tuo blog con Google Sites, collegati alla pagina principale del servizio, seleziona il tuo account Google, inseriscine la password nel campo apposito e clicca sul pulsante Avanti, in modo da accedere alla schermata principale di Google Sites.

A questo punto, scegli se utilizzare uno dei template pronti all’uso o se costruire il tuo blog partendo da zero. In quest’ultimo caso, seleziona l’opzione Vuoto, inserisci il nome da assegnare al tuo sito Internet nel campo Sito senza titolo e, tramite il box Layout collocato sulla destra, inizia a costruire la pagina principale del blog, scegliendo gli elementi da aggiungere alla pagina.

Per aggiungere nuove pagine, invece, seleziona la scheda Pagina, clicca sul pulsante +, inserisci il nome della pagina nel campo apposito e premi sul pulsante Fine, per aggiungere una nuova pagina al tuo blog e iniziare a personalizzarla come hai fatto in precedenza.

Completata la creazione del tuo blog, fai clic sul pulsante Pubblica, in alto a destra, inserisci il nome da mostrare nel suo indirizzo nel campo Indirizzo Web e premi nuovamente sul pulsante Pubblica, per rendere visibile il tuo blog. Per approfondire l’argomento, ti lascio alla mia guida su come creare un sito con Google Sites.

Creare blog gratuito con Blogger

Blogger

Un’altra ottima piattaforma gratuita per creare un blog è Blogger. Questo servizio offerto da Google permette a chiunque di creare il proprio blog in pochi e semplici passi, con anche la possibilità di personalizzarlo tramite template grafici pronti all’uso. È consentito anche inserire banner pubblicitari grazie alla piattaforma AdSense di Google. Il dominio incluso è di terzo livello (es. https://nomenomesito.blogspot.com) ma è possibile acquistare un dominio personalizzato a partire da 12 euro/anno.

Per creare un blog con Blogger, collegati alla pagina principale del servizio in questione, clicca sul pulsante Crea il tuo blog e seleziona il tuo account Google. Se non è visibile nella schermata Scegli un account, premi sull’opzione Utilizza un altro account, inseriscine i dati nei campi Indirizzo email o numero di telefono e Inserisci la password e clicca sul pulsante Avanti.

A questo punto, inserisci il nome del tuo blog nel campo Titolo, specificane l’URL nel campo Indirizzo, digita il nome che vuoi che sia visualizzato dai lettori del tuo blog nel campo Nome visualizzato e premi sul pulsante Fine, per completare la creazione del tuo blog con Blogger.

Nella nuova schermata visualizzata, premi sul pulsante Nuovo post, per pubblicare il tuo primo post, altrimenti seleziona l’opzione Pagine, per creare e pubblicare le pagine del tuo blog. Cliccando, invece, sulle opzioni Tema e Layout, puoi cambiare la grafica e la struttura del sito. Per personalizzare il tuo blog nel migliore dei modi, ti lascio alla mia guida su come aprire un blog su Blogspot.

Altre soluzioni per creare blog gratuito

Weebly

Come dici? Vorresti conoscere altre soluzioni per creare un blog gratuito? In tal caso, ecco un elenco di ulteriori servizi che puoi prendere in considerazione per realizzare un blog senza spendere un centesimo.

  • Wix: questo servizio consente di realizzare siti professionali e blog tramite un comodo editor visuale con supporto al drag and drop e un meccanismo di intelligenza artificiale che costruisce automaticamente le pagine in base alle esigenze dell’utente. Propone numerosi template grafici pronti all’uso tra cui scegliere e, nella versione gratuita, offre un dominio di terzo livello (es. https://nomeutente.wixsite.com/nomesito)
  • Netsons: è un servizio di hosting gratuito con dominio di terzo livello (es. https://nomesito.netsons.org) che consente di creare un blog utilizzando uno dei 50 applicativi disponibili, tra cui WordPress e Joomla. Mette a disposizione una spazio di archiviazione di 1 GB. Offre anche soluzioni di hosting a pagamento a partire da 2,20 euro+IVA/mese.
  • Jimdo: permette di creare un blog gratuito con con dominio di terzo livello (es. www.nomesito.jimdosite.com) offrendo uno spazio d’archiviazione di 500 MB e 2 GB di larghezza di banda. Consente anche la monetizzazione tramite l’inserimento di banner pubblicitari. Per saperne di più, puoi dare un’occhiata alla mia guida su come creare un sito Web con Jimdo.
  • Weebly: altro valido servizio gratuito per creare un blog con dominio di terzo livello (es. www.nomesito.weebly.com). È di semplice utilizzo e, grazie a numerosi template pronti all’uso, consente a chiunque di personalizzare la grafica del proprio sito Web. Lo spazio d’archiviazione è di 500 MB.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.