Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come aprire un blog

di

Hai la passione per la scrittura e quindi hai cercato su Internet informazioni su come aprire un blog. Aspetta, aspetta, frena un attimo. Mi stai dicendo che ancora non hai un blog e che vorresti sapere come crearlo? Ma su, dai, non scherzare: oramai tutti hanno un blog! Come dici? Non hai ancora un tuo spazio personale sul Web perché non sei molto pratico con il mondo della tecnologia? In questo caso, sei scusato; stai tranquillo, non è affatto un problema, possiamo rimediare insieme.

Aprire un blog è possibile anche per chi non ha alcuna conoscenza tecnica. Pensa che persino mia nonna ha un blog su Internet. Scherzi a parte, non ci sono scuse che tengono; creare un blog è ormai la cosa più semplice di questo mondo. Coraggio, prenditi qualche minuto di tempo libero, non ci vorrà molto: non venire a dirmi che non hai dieci minuti per leggere questo mio tutorial?! Ho scritto questa guida per spiegarti in maniera dettagliata come aprire un blog e sono sicuro che, dopo che avrai seguito le mie istruzioni e lo mostrerai a tutti i tuoi amici, li lascerai a bocca aperta.

Sei ancora qui a leggere e non vedi l’ora che ti dica di più? Lo sapevo! Benissimo, allora devi sapere anche che, oltre ad essere facile e veloce, aprire un blog può essere anche gratis. Sì, hai capito benissimo: non dovrai obbligatoriamente pagare per avere il tuo spazio online. Ecco, lo sapevo che avrei avuto la tua completa attenzione con quella parolina magica. Bene, allora non perdiamoci ulteriormente in chiacchere e iniziamo subito. Ti auguro una buona lettura!

Indice:

Come aprire un blog con WordPress

Dal momento in cui hai capito che la tua passione è quella scrittura e hai deciso che vuoi aprire un blog, una delle migliori soluzioni che scelgo di consigliarti è quella relativa all’utilizzo di WordPress.

Qualora non sapessi di che cosa si tratta, devi sapere che sto parlando di un CMS (Content Management System, in italiano chiamato sistema di gestione dei contenuti) e anche di uno tra i più utilizzati per la creazione di blog e siti Internet.

WordPress è infatti un CMS gratuito che viene utilizzato frequentemente per la creazione di blog e siti Internet. Il suo punto di forza? Sicuramente le sue ampie possibilità di personalizzazione e la sua facilità di utilizzo.

La scelta del CMS non è da prendere alla leggera: ciò che andrai a creare sarà la struttura base del suo blog e, scegliendo WordPress potrai applicare delle personalizzazioni sotto diversi aspetti grazie all’installazione di plugin e a temi sviluppati da terze parti.

WordPress non è l’unico CMS, ma se desideri aprire un blog è quello che ti consiglio ad occhi chiusi. Inoltre, per aprire un blog con WordPress è possibile scegliere di proseguire in maniera del tutto gratuita o a pagamento. Nel primo caso si andrà a creare un blog grazie al sito www.wordpress.com, il quale offre uno spazio di hosting e un dominio entrambi completamente gratuiti.

Creando un blog con WordPress gratuitamente tramite il sito Internet www.wordpress.com però bisogna tenere in conto che vi sono delle limitazioni: per esempio l’impossibilità di inserire banner pubblicitari; dal tuo blog non potrai ottenere nessuna remunerazione. Inoltre il dominio che otterrai in fase di creazione sarà di terzo livello e presenterà quindi la dicitura [nome del tuo blog].wordpress.com.

Nel caso in cui desiderassi poi fare un salto di livello, tieni presente che ti sarà possibile in qualsiasi momento: effettuare l’upgrade del proprio spazio di hosting è possibile: ti basterà richiedere l’acquisto di un dominio di primo livello e acquistare un pacchetto di hosting a tra quelli proposti.

Non preoccuparti: gli spazi di hosting di WordPress hanno infatti prezzi molto variabili a seconda di diverse esigenze. Comunque l’acquisto di un hosting tramite WordPresss è soltanto una delle numerose scelte che puoi optare per la creazione di un blog a pagamento.

Oltre a wordpress.com, infatti, esistono tantissimi altri siti che offrono l’acquisto di hosting. Te ne ho parlato nella mia guida dedicata a quelli che ritengo i migliori hosting.

Ad ogni modo, se sei è alle prime armi con il mondo del Web e della creazione di siti Internet, lo spazio di hosting gratuito offerto da WordPress è più che sufficiente e ti consiglio quindi di proseguire con questa scelta.

Per aprire un blog con WordPress dovrai per prima cosa collegarti al suo sito Internet ufficiale all’indirizzo www.wordpress.com ed effettuare la creazione del tuo account premendo sul pulsante Inizia ora.

Se sei intenzionato quindi a creare il tuo primo blog con WordPress ti consiglio di approfondire per vedere nel dettaglio come creare il tuo blog con WordPress e come gestire il blog stesso.

Come aprire un blog con altri servizi

Per aprire un blog in maniera gratuita, il sito Internet www.wordpress.com non è l’unica soluzione disponibile. Di fatto devi sapere che, se le tue esigenze sono veramente di base e hai difficoltà con l’utilizzo del CMS WordPress, puoi utilizzare un servizio proprietario realizzato da aziende come Google, Twitter o Yahoo.

Nei paragrafi qui di seguito ti elencherò quelli che ritengo siano i più facili e immediati servizi proprietari che ti permetteranno di aprire un blog in pochissimo tempo, oltre che in maniera del tutto gratuita.

Blogger

Per creare un blog con un servizio proprietario, ti consiglio di partire dalle basi e di creare un blog con Blogger, il servizio gratuito di Google.

A differenza del sistema di creazione di un blog tramite CMS, Blogger integra uno strumento di creazione di un blog adatto a tutti: lo spazio hosting è completamente gratuito e nel quale è anche possibile inserire banner pubblicitari tramite il circuito Adsense di Google.

La caratteristica più interessante di Blogger è infatti la sua estrema semplicità di utilizzo, oltre che la sua integrazione con tutti i principali servizi dell’azienda di Mountain View. Creare un blog con blogger è davvero basilare semplice, non è necessaria alcuna competenza tecnica e non serve conoscere un linguaggio di programmazione.

Chiaramente non tutto è perfetto: un blog creato con Blogger, non può essere utilizzato con un dominio personalizzato e inoltre vi sono delle limitazioni per quanto riguarda la personalizzazione stessa del blog. Trattandosi di un servizio proprietario, e non di un CMS come WordPress, non sono disponibili plugin da installare per personalizzare in maniera avanzata il proprio spazio Web.

Se nonostante ciò, vuoi creare blog con Blogger, la prima cosa che devi fare è collegarti al suo sito Internet ufficiale ed effettuare la creazione di un tuo account premendo sul pulsante Crea il tuo blog.

Non dimenticare che, per creare un blog con blogger, ti sarà obbligatoriamente richiesto di possedere un account Google. Se già lo possiedi dovrai effettuare l’accesso con i dati di login dello stesso, se invece non possiedi un account Google dovrai crearlo sul momento. A questo proposito, se non sai come fare per creare un account Google ti consiglio di leggere la mia guida dedicata all’argomento, in cui ti spiego come effettuare questa procedura passo dopo passo.

Inoltre, nel caso in cui tu avessi effettivamente deciso di creare un blog con Blogger ti consiglio di approfondire quest’argomento leggendo la mia guida in cui ti spiego, nei minimi dettagli, le procedure da effettuare per la creazione dello stesso.

Tumblr

Se ami social network e le applicazioni di messaggistica istantanea e vuoi creare un blog completamente diverso dal solito, basato sui contenuti multimediali quali foto e video, allora ti consiglio di creare un blog con Tumblr. Questo servizio, di proprietà di Yahoo permette la creazione di un blog alternativo che si caratterizza per essere un contenitore online basato principalmente su elementi multimediali quali foto, video e soprattutto GIF.

Tumblr, infatti, è una storica piattaforma che, nata come piattaforma per l’apertura e creazione di uno spazio Web in maniera semplice e immediata, si poi evoluta notevolmente con nel tempo. Adesso Tumblr è un sito Internet molto simile all’idea moderna di social network. Disponibile anche tramite applicazione per smartphone, Tumblr è una piattaforma di blogging nel quale le persone condividono immagini e in cui le GIF vanno per la maggiore.

Potrai anche creare un blog tradizionale con Tumblr ma sarà comunque diverso da solito, dal momento in cui i contenuti che scriverai potranno essere letti tutte le persone che frequentano questo social network. Inoltre, la creazione di un blog su Tumblr è una procedura estremamente semplice ed è possibile applicare diversi tipi di personalizzazione estetiche un po’ più avanzate.

Per quanto riguarda le limitazioni, dato che si tratta di una piattaforma per la creazione di un blog del tutto gratuita, dovrai tenere presente che non ti sarà possibile inserire banner pubblicitari per monetizzare i contenuti che pubblicherai. Il blog che creerai su Tumblr, inoltre non potrà essere installato su di uno spazio di hosting esterno.

Detto questo, se vuoi aprire un blog con Tumblr, la prima cosa che devi fare è collegarti alla pagina iniziale di questa piattaforma e poi fare clic sul pulsante Inizia.

Procedi quindi effettuando la creazione di un tuo account compilando il modulo che potrai vedere al centro dello schermo e, una volta indicato il tuo indirizzo email, il nome utente e la password da utilizzare per la registrazione, premi sul pulsante Registrati.

Per proseguire, e vedere nel dettaglio la procedura di creazione del tuo blog su Tumblr, ti consiglio di leggere la mia guida intitolata come funziona Tumblr: ti permetterà sicuramente di fare maggiore chiarezza sul funzionamento di questa piattaforma.

Puoi anche leggere la mia guida in cui ti spiego come personalizzare Tumblr per vedere i passaggi da effettuare per personalizzare esteticamente il tuo spazio Web. Vedrai che ne rimarrai assolutamente soddisfatto.

Medium

Questa piattaforma per la creazione di un blog gratuito è stata realizzata dagli stessi autori di Twitter ed è un punto di riferimento per chi adora il social network da 280 caratteri.

È possibile aprire un blog su Medium in maniera del tutto gratuita e avere a disposizione uno spazio Web elegante e professionale. Il blog che andrai a creare sarà infatti molto simile ad uno creato tramite CMS WordPress, anche se avrai poche possibilità di personalizzazione.

Al momento attuale è però è ancora poco diffuso in Italia e non permette la monetizzazione dei contenuti tramite banner pubblicitari. Se vuoi aprire un blog con Medium devi recarti al suo sito Internet ufficiale e premere sul pulsante Sign in.

Virgilio My Blog

In questo caso si tratta della piattaforma per la creazione di un blog di Virgilio che permette di aprire un blog a costo zero. Ho scelto di citarla in questa mia guida anche se ritengo sia da considerare un po’ antiquata: la sua interfaccia utente non è molto moderna e, pur essendoci la possibilità di inserire banner pubblicitari tramite Google Adsense, la piattaforma è piuttosto limitata.

Il blog creato con Virgilio My Blog sarà basato sul CMS WordPress; puoi quindi prendere in considerazione l’idea di creare il tuo blog con questo servizio per fare pratica con le funzionalità di base del noto sistema di gestione di contenuti.

Se desideri creare un blog con questo servizio di Virgilio recati al suo sito Internet ufficiale e premi sul pulsante Entra per effettuare la procedura di registrazione o accesso al tuo account Virgilio.