Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come creare un sito con Joomla

di

Joomla è un CMS (Content management system) rilasciato sotto licenza open source che permette di creare siti di vario genere, dai semplici blog ai negozi online. Si può utilizzare gratuitamente anche per fini commerciali e gode di una vasta community internazionale che consente di trovare quasi sempre una soluzione ai propri problemi.

Altro vantaggio offerto da questa piattaforma è l’ampio, ampissimo, livello di personalizzazione dei siti. Ogni installazione di Joomla può essere ampliata e modificata mediante l’uso di template grafici, moduli ed estensioni che consentono di modellare il CMS in base alle proprie esigenze specifiche. Tutto in maniera molto semplice.

Di fatto, per realizzare un sito basato su Joomla non bisogna far altro che copiare i file del CMS su uno spazio Web e seguire una semplicissima procedura di configurazione iniziale. Non c’è bisogno di conoscere alcun linguaggio di programmazione, anche se in realtà per un uso più avanzato della piattaforma è meglio avere un’infarinatura di HTML, CSS e PHP. Adesso però mettiamo da parte i preamboli e vediamo subito come creare un sito con Joomla su un server remoto utilizzando il pacchetto d’installazione standard del CMS.

Ottenere spazio Web e dominio

Per creare un sito Internet basato su Joomla devi acquistare uno spazio Web dotato di supporto a PHP e MySQL. L’ideale sarebbe adottare un ambiente di tipo LAMP, cioè una piattaforma software costituita dal sistema operativo Linux e dalla piattaforma server Apache con supporto ai database MySQL e al linguaggio di scripting PHP.

Esistono anche dei servizi, come ad esempio Altervista, che consentono di ottenere uno spazio con supporto a MySQL e PHP in maniera gratuita, ma come facilmente intuibile presentano molte limitazioni di traffico e storage. Prendile in considerazione solo se devi creare un piccolo sito personale o se devi fare dei siti di test per muovere i primi passi con Joomla.

Quanto al dominio: se scegli di utilizzare uno spazio Web gratuito, ne otterrai automaticamente uno di terzo livello (cioè composto dal nome del tuo sito più l’indirizzo della piattaforma che lo ospita, es. nomesito.altervista.org). Se invece decidi di acquistare uno spazio Web a pagamento dovrai acquistare anche un dominio di secondo livello (nomesito.it, nomesito.com ecc.), e a tal proposito ti invito a leggere la mia guida su come comprare un dominio Web.

Scaricare Joomla

Dopo aver ottenuto uno spazio Web su cui installare Joomla, devi scaricare i file che compongono il CMS. Collegati dunque al sito Internet Joomla.it e clicca sulla scheda Downloads che si trova in alto a sinistra. Nella pagina che si apre, pigia sul bottone Visualizza le versioni disponibili di questa categoria collocato sotto la dicitura Joomla! 3 e clicca sul primo pulsante Accedi ai file di questa versione presente nella schermata successiva.

A questo punto, fai click sul bottone Scarica ora che si trova sotto la voce Joomla! 3.xx ita Stable (la prima in elenco) e tutti i file necessari a installare la versione italiana di Joomla su uno spazio Web verranno scaricati sul tuo computer. Il download non dovrebbe durare a lungo, si tratta di un semplice pacchetto ZIP di circa 10MB.

Se preferisci scaricare la versione “liscia” di Joomla, in lingua inglese, collegati al sito Internet Joomla.org e pigia prima sul pulsante Download e poi su Download Joomla! [numero versione]. In seguito, qualora ne avessi bisogno, potrai scaricare i file della traduzione italiana sotto forma di estensione (li trovi qui) e installarli dal pannello di gestione del tuo sito.

Installare Joomla su uno spazio Web

Adesso passiamo al primo vero passo per creare un sito con Joomla, ovvero installare i file che compongono il CMS sullo spazio Web che ospita il sito. Per compiere quest’operazione devi utilizzare un client FTP, ossia un programma in grado di caricare e scaricare file da Internet tramite il protocollo FTP. Uno dei più famosi è FileZilla, che è completamente gratuito ed è compatibile con tutti i principali sistemi operativi. Scaricalo sul tuo PC cliccando sulla voce Show additional download options e non sul pulsante verde di SourceForge, altrimenti otterrai un installer comprensivo di inutili software promozionali aggiuntivi.

A download completato, apri il client FTP che hai deciso di utilizzare e connettiti al tuo spazio Web utilizzando le “coordinate” che ti sono state fornite dal provider in sede di registrazione. Nel campo relativo all’indirizzo/host devi digitare l’indirizzo ftp del tuo spazio Web (es. ftp.nomesito.xy), nei campi nome utente e password il nome utente e la password necessari ad accedere allo spazio Web mentre il campo Porta può essere lasciato tranquillamente vuoto.

Una volta stabilita la connessione con il tuo spazio Web, cancella il file index.html presente in esso (non c’è sempre, ma se c’è va eliminato). Dopodiché seleziona tutti i file e tutte le cartelle contenute nell’archivio zip di Joomla che hai scaricato in precedenza (puoi estrarre i file dal pacchetto ZIP utilizzando qualsiasi software adatto allo scopo: 7-Zip, WinRAR ecc.) e trascinali nella cartella principale dello spazio Web.

Se sul tuo spazio Web c’è una cartella denominata public_html oppure httpdocs copia i file di Joomla all’interno di quest’ultima e non nella cartella principale (root).

Configurazione iniziale di Joomla

Quando il client FTP finisce di caricare i file di Joomla online (operazione che potrebbe richiedere anche diversi minuti ), accedi al pannello di amministrazione del servizio di hosting presso il quale hai richiesto il tuo spazio Web e avvia la creazione di un nuovo database MySQL.

Premesso che ogni servizio di hosting ha un menu strutturato in maniera diversa, generalmente quest’operazione si può compiere recandosi nei menu Gestione MySQL/Risorse e poi cliccando sulle voci Attiva il database o Crea un nuovo database.

A seconda del servizio di hosting in uso, i dati del database potrebbero essere generati in maniera automatica o potrebbe essere necessario inserirli manualmente. Nel primo caso non bisogna fare nulla, occorre semplicemente appuntarsi le informazioni fornite dal provider e utilizzarle nel processo di configurazione iniziale di Joomla (come vedremo a breve). Nel secondo caso invece bisogna impostare manualmente nome del database, username e password in base alle proprie preferenze.

Una volta completata la creazione del database, collegati alla pagina iniziale del tuo sito e dovrebbe partire la procedura di configurazione iniziare di Joomla, che è composta da tre semplici step.

  • Nella prima pagina devi digitare il nome che desideri assegnare al sito e una descrizione per farlo indicizzare meglio dai motori di ricerca. Dopodiché devi indicare il tuo indirizzo di posta elettronica (ovvero l’email dell’amministratore) e devi impostare una combinazione di nome utente e password necessaria ad accedere al pannello di amministrazione di Joomla.
  • Nella seconda pagina devi inserire tutti i database del database che hai generato in precedenza: tipo di database (nella maggior parte dei casi basta lasciare la selezione su MySQLi), nome host, nome utente, password, nome database e prefisso tabelle. Quest’ultimo valore può essere lasciato sulle impostazioni predefinite o generato casualmente, l’importante è che non si utilizzi lo stesso prefisso per più tabelle.
  • Nella terza, ed ultima, pagina del setup bisogna scegliere se includere dei file di esempio nel proprio sito (scelta consigliata se si è alle prime armi con questa piattaforma) e occorre controllare il riepilogo di tutti i dati inseriti in precedenza per sincerarsi che non ci siano errori.

Come ultimo passaggio devi cliccare sul pulsante Installa che si trova in alto a destra e attendere qualche secondo affinché l’installazione di Joomla venga portata a termine.

Al termine della procedura comparirà una pagina che ti avvertirà del fatto che Joomla è stato installato correttamente. Prima di andare avanti, clicca sul pulsante Elimina la cartella installation e aspetta che vengano eliminati dal tuo spazio Web tutti i file residui dell’installazione di Joomla.

Primi passi con Joomla

Missione compiuta. Sei appena riuscito a creare un sito con Joomla, ma la parte più divertente arriva adesso! Clicca quindi sul pulsante Pannello amministrativo e accedi al pannello amministrativo del tuo sito (pagina che successivamente potrai raggiungere all’indirizzo tuosito.xy/administrator) usando nome utente e password che hai scelto fase di configurazione iniziale del CMS.

Ora puoi personalizzare il tuo sito partendo dalla struttura di esempio che è stata creata dopo il setup iniziale. Trovi tutto quello di cui hai bisogno nella barra laterale di sinistra: cliccando su Nuovo articolo puoi creare un nuovo post da pubblicare in home; selezionando la voce Gestione articoli puoi gestire i post già presenti sul sito; andando su Gestione template puoi impostare i temi da utilizzare sul sito; in Gestione moduli puoi gestire e creare nuovi moduli (cioè degli elementi da inserire nel sito, come motori di ricerca, feed RSS, elementi HTML personalizzati, elenchi di articoli ecc.), mentre recandoti nella sezione Installa estensioni e cliccando sulla voce Aggiungi il tab “Installa da Web puoi ampliare le funzioni del sito installando delle estensioni da Internet (es. quelle per creare un ecommerce, ampliare le funzioni dell’editor per i post, creare moduli compilabili e quant’altro).

Come vedi è tutto abbastanza intuitivo. Tuttavia, se vuoi sfruttare veramente appieno le potenzialità di Joomla devi metterti a studiare un po’. Devi approfondire tutto il discorso relativo alle estensioni e ai moduli e devi apprendere almeno le nozioni base di linguaggi come l’HTML e il CSS (per la personalizzazione dei template, l’inserimento di script esterni ecc).

Inoltre, per diventare veri esperti di Joomla è necessario conoscere il linguaggio di scripting PHP attraverso il quale si possono creare moduli, estensioni e personalizzare in maniera profonda i template per il proprio sito. In questo percorso di apprendimento ti saranno sicuramente utili i consigli della community di Joomla.it, il sito di supporto volontario e collaborativo per Joomla in italiano.

Nota: alcuni provider forniscono un servizio per l’installazione automatica di Joomla che, almeno in teoria, rende superflui i due passaggi della guida relativi al download e installazione del CMS. Sta a te scegliere la soluzione più adatta alle tue esigenze. Io però ti suggerisco di intraprendere la via dell’installazione manuale, che assicura un maggior controllo sui file ospitati sullo spazio Web e aiuta a comprendere meglio le meccaniche che stanno dietro alla realizzazione di un sito con Joomla.