Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Migliori crypto

di

Immagino che anche tu, come del resto sempre più persone, abbia iniziato ad affacciarti al mercato delle crypto e sei capitato qui oggi alla ricerca delle migliori su cui investire.

Il mondo delle valute digitali è davvero profondo, ricco di possibilità ma anche difficile da comprendere e gestire senza le dovute informazioni preliminari. Per questa ragione ho deciso di accendere una luce in questo lungo tunnel e guidarti verso quelle che, per il momento, sembrano essere le migliori crypto da tenere in considerazione.

Prima di cominciare, però, ci tengo a dirti che questo è un mercato ancora molto acerbo, soggetto a frequenti “scossoni” e con guadagni — ma soprattutto perdite — che possono raggiungere cifre da capogiro in pochissimo tempo. Dunque, informati come si deve e pensaci non una, ma dieci, cento volte prima di investire attivamente il tuo denaro in questo mondo (questo vale per tutte le crypto, comprese quelle che attualmente sembrano essere più “affidabili” di altre). In ultimo, voglio precisare che nessuno di quelli che seguono hanno l’ambizione di essere consigli finanziari, quindi considera questo tutorial come puramente informativo: una “chiacchierata informale” per capire un po’ quali crypto tenere maggiormente sott’occhio.

Indice

Migliori crypto su cui investire

Crypto

Investire in crypto significa mettere i propri soldi su un progetto — in questo caso una specifica crypto — poiché si crede nel suo potenziale. Quando vai a impegnare una parte del capitale, dunque, devi avere intenzione di lasciarlo fermo per un medio/lungo periodo.

Iniziare a comprare e vendere ogni giorno, fare lunghe liste di movimenti e andare a cercare il rialzo speculativo trasformerebbe, al contrario, la tua operatività in quella di un trader, cosa completamente differente sia in termini di rischio che di complessità.

Diverso ancora il discorso se vuoi scambiare fiat, quindi valuta tradizionale come euro o dollaro, in crypto: in quel caso dovresti rivolgerti a un exchange, quindi a un servizio di cambio: di questo però ti parlerò più avanti.

Per ora voglio parlarti di quelle che sono alcune delle criptovalute più importanti del momento e di come investire sul loro valore sul medio-lungo periodo. Tratterò quelle che vantano i maggiori investimenti e una storia consolidata negli anni. Sarebbero anche le migliori crypto da minare, ma questa attività al momento è diventata piuttosto dispendiosa e poco remunerativa se non si hanno a disposizione hardware dedicati e costi energetici contenuti (te ne ho parlato più in dettaglio in un altro tutorial).

Bitcoin

bitcoin e dollari

In ambito crypto, bitcoin è sicuramente la valuta più famosa e diffusa in assoluto. È nata nel lontano 2008 da un personaggio — o molto più probabilmente da un collettivo — che negli anni è riuscito a mantenere il suo nome avvolto nell’anonimato, noto oggi con lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto. Come ha fatto una moneta creata da ignoti a diventare così popolare? Semplice, ha lanciato una tecnologia assolutamente rivoluzionaria sia a livello finanziario che tecnologico in un momento storico in cui si sentiva la necessità di un forte cambiamento.

Mi riferisco chiaramente alla rete peer-to-peer Bitcoin (con iniziale maiuscola, a differenza della criptovaluta) basata sulla tecnologia blockchain, cioè il “libro mastro” condiviso tra tutti gli utenti della rete Bitcoin, in cui vengono registrate tutte le transazioni effettuate. Ma questo probabilmente lo sai già se sei appassionato di mondo crypto.

La crisi economica dei mutui sub-prime, il fallimento di alcune banche e tantissime persone ridotte in rovina da alcune politiche finanziarie scellerate, hanno aiutato ad accendere i rifettori su bitcoin e a portare questa valuta sotto le luci della ribalta in pochissimo tempo.

Il suo valore negli anni è passato da una cifra molto prossima allo zero fino agli oltre 60.000 dollari del momento in cui scrivo, in una crescita costante che ha fatto le fortune di moltissimi suoi investitori dei primi tempi. Iconica è la storia di un ragazzo che, nel 2010, ha pagato 2 pizze grandi con 10.000 Bitcoin, dilapidando quelli che oggi sarebbero valsi circa 600 milioni di dollari.

Da allora, come si suol dire, di acqua sotto i ponti n’è passata parecchia, con una scalata verso il successo che non è sempre stata rosea e lineare. Come qualsiasi titolo azionario o asset che esista al mondo, grandi salite vengono poi controbilanciate da periodi di discesa che appare senza fine, con mercati ribassisti della durata di mesi se non anni.

Questo, almeno per gli investitori di medio/lungo periodo, però, non deve rappresentare una ragione per scoraggiarsi e abbandonare il progetto. Ogni ciclo rialzista ha sempre portato Bitcoin a raggiungere nuove vette, molto superiori rispetto a quelle precedenti che hanno premiato i detentori di lungo corso. Compra e dimentica per alcuni anni, poi torna a dare un’occhiata ai tuoi averi e, con ogni probabilità, resterai soddisfatto

Al giorno d’oggi, questa è in assoluto la crypto più importante di tutto il mercato e sicuramente anche una delle migliori su cui fare affidamento in prospettiva. Ogni giorno vengono pubblicate nuove notizie di multinazionali, banche e addirittura stati interi che decidono di allocare una parte del loro capitale per comprare bitcoin in previsione di quella che, si pensa, sarà la valuta del futuro. Se vuoi sapere di più sul funzionamento e le basi di questa criptovaluta, ti lascio il mio articolo in cui la spiego in dettaglio.

Ethereum

ethereum

Ethereum è alla posizione numero due in quanto a rilevanza, capitali investiti e potenzialità espresse fino a questo momento. Si basa su una blockchain dai fondamentali simili a quella di bitcoin, ma con una flessibilità e agilità decisamente superiore.

Il suo punto di forza sta nel fatto che, avendo maggiori margini d’azione, su di essa vengono sviluppati la maggior parte dei progetti più interessanti che nascono nel panorama delle criptovalute, attraendo una serie infinita di sguardi e investitori che fanno a gara per partecipare a questo ecosistema.

Molto spesso si sente parlare di altre blockchain pronte a rubare a Ethereum la scena, offrendo una maggiore velocità e versatilità che nel tempo andrà a premiare la concorrenza. Questa possibilità potrebbe effettivamente verificarsi in un futuro non troppo prossimo ma, al momento, gli anni di comprovata affidabilità di Ethereum (nata nel 2013) oltre che una serie di partnership di primissimo piano, le garantiscono un vantaggio difficile da colmare.

La crescita costante del suo ecosistema, ha fatto sì che oggi sia popolato da una serie infinita di progetti di primissimo piano, i quali ancora sono assenti sulla concorrenza. Anche nel prossimo futuro, è difficile pensare che un’idea innovativa nel panorama delle blockchain, e delle criptovalute in generale, sbarchi prima su altre piattaforme piuttosto che su Ethereum. Se vuoi sapere di più su Eth, puoi trovare tutto quello che cerchi sulla pagina ufficiale del progetto.

Anche questa crypto nel tempo ha saputo dare ai suoi investitori ritorni da capogiro, diventando con merito una delle opzioni migliori su cui investire in tutto il panorama delle valute digitali.

Prima di buttarti su una crypto diversa da bitcoin, però, è bene che tu sappia quanta correlazione esiste tra la capolista del mercato e tutte le restanti valute. Se Btc sale o mantiene il suo valore costante, lo scenario più probabile è che le altre si muovano in modo indipendente seguendo il loro naturale corso. Quando però la moneta creata da Satoshi ha dei bruschi cali, tutto il mercato la segue con movimenti di portata addirittura superiore.

Il 19 maggio del 2021 la Cina ha annunciato di voler proibire (per l’ennesima volta) le criptovalute dal suo territorio nazionale, causando un bello scossone del mercato. In questo scenario Btc ha sofferto molto perdendo circa il 14% del suo valore totale ma, se lo si paragona con il -27% di Ethereum, si capisce la correlazione molto stretta e proporzionale tra le due. Questo fattore tende a incrementarsi man mano che ci si sposta verso coin meno importanti, quindi tienilo bene a mente quando scegli il cavallo su cui puntare.

Migliori crypto emergenti

alcune crypto

Sebbene tutto il panorama delle crypto sia molto volatile e offra ricavi notevoli, le migliori sono solite avere incrementi percentuali inferiori rispetto a quelle emergenti. Se, per esempio, bitcoin ha triplicato il suo valore negli ultimi 365 giorni, la moneta di Binance (Bnb) ha moltiplicato per 22 volte gli investimenti di tutti coloro che hanno deciso di credere in questo progetto.

Con questo non voglio dire che devi fiondarti con tutto il tuo capitale su coin di dubbia natura sperando in un colpo fortunato e poco probabile: questo non è investire, ma scommettere a testa o croce i propri soldi. La strategia migliore è quella di cercare progetti solidi che non hanno ancora espresso tutto il loro potenziale, aspettando che il mondo si accorga del loro grande valore.

Anche qui ho intenzione d’indicarti alcune crypto che possono aspirare a un futuro roseo, ma ci tengo a precisare che questi non sono né vogliono essere consigli finanziari.

FTT

grafico trading

FTT è la criptovaluta di uno degli exchange più famosi al mondo, la quale ha visto negli ultimi mesi una crescita davvero importante sia a livello di prezzo sia per quanto riguarda la piattaforma alla quale fa riferimento. Sebbene ancora lontana dal raggiungere una posizione di vertice, l’utilizzo sempre più ampio e i consensi che FTX (l’exchange) ha saputo raccogliere, hanno fatto capire quali sono le potenzialità nascoste in questo progetto.

A questo va poi aggiunta la grande campagna di marketing che viene fatta ogni giorno, con il logo che è recentemente apparso sulla Mercedes di F1. Oltre a questo ha anche stretto un’importante partnership con i Miami Heat, una delle squadre più importanti nel panorama dell’NBA, la massima serie di basket americana. Il loro stadio è stato rinominato, finendo col chiamarsi FTX Arena e portando sulla bocca di milioni di tifosi il brand di questa piattaforma.

Il fondatore e attuale amministratore è Sam Bankman-Fried, un ragazzo di appena 29 anni che è da poco diventato la persona più ricca nell’intero panorama delle criptovalute, oltre che uno degli under 30 più facoltosi della storia.

Ovviamente il denaro non è tutto ma, se si guarda a cosa sia riuscito a realizzare in così poco tempo (FTX è stato lanciato nel 2019), risulta davvero difficile non credere in questo progetto.

Anche questa moneta è stata soggetta a fortissime fluttuazioni nel corso del tempo partendo da pochi dollari e schizzando fino a oltre 60, salvo poi precipitare a 20 e risalire oltre i 90. Insomma, come qualunque valuta digitale anche FTT è per “cuori forti” che non si lasciano impressionare facilmente dalle “montagne russe” ma, alla fine, il premio per chi le dà fiducia può essere bello corposo.

Se FTX continuerà a lavorare bene come ha fatto finora, la sua crypto potrebbe continuare a regalare ai suoi detentori diverse soddisfazioni.

Kadena

schemi fatti a mano

Kadena è una blockchain che si sta muovendo bene e sta facendo parlare parecchio di sé, anche grazie a un prezzo che nella seconda parte del 2021 è schizzato alle stelle. Proprio come una delle tante chain che puntano a detronizzare Ethereum, questa punta tutto su una maggiore velocità, costi di transazione bassi e una migliore ottimizzazione generale.

Fin qui non ci sarebbe molto di cui parlare: circa la metà delle blockchain alternative si basano su questi fondamentali per scalare la classifica e ambire al gradino più alto del podio, ma questa ha una peculiarità molto diversa rispetto alle altre.

I fondatori di Kadena (qui il sito ufficiale) sono Stuart Popejoy, il quale ha lavorato per JP Morgan, e Will Martino, arruolato per molto tempo tra i funzionari di punta della SEC, l’organo che regolamenta mercato azionario e crypto negli U.S.A. Il progetto è stato portato avanti grazie a finanziamenti e approvazioni di questi enti, oltre che di aziende molto importanti nel panorama tech internazionale.

Il fatto che ci siano coinvolti una delle principali banche americane oltre che l’organo che regolamenta le criptovalute, pone l’intero progetto su una strada in discesa che tutti gli altri non hanno avuto. La SEC, infatti, apre spesso indagini o avvia cause legali con exchange o altri esponenti del settore come Ripple, anche se finora non ha mai davvero creato stravolgimenti nel settore con le sue azioni.

Le banche, dal canto loro, hanno da sempre remato contro le valute digitali, bollandole come mero gioco d’azzardo e talvolta impedendo ai clienti di effettuare versamenti e bonifici verso piattaforme come FTX. Avere un colosso come JP Morgan che sovvenziona e promuove il progetto fa di Kadena un ottimo prospetto per il futuro.

Lanciata appena pochi mesi fa, il prezzo di questa criptovaluta ha visto prima una discesa dovuta al mercato ribassista dell’estate 2021, poi è cresciuto praticamente senza sosta passando da pochi centesimi fino ai 25 dollari del momento in cui scrivo, generando ricavi spropositati per tutti i detentori della sua crypto.

Altre crypto su cui investire

monete di criptovalute

Andando a spulciare attentamente tutti i progetti, leggendone intenti e programmi, è difficile resistere alla tentazione d’investire un po’ su ognuno di essi. Però qui si va a caccia solo delle migliori crypto, quindi è lecito concentrarsi solo su quelle che spiccano dal gruppo.

Una di queste è sicuramente Terra (coin Luna) che, con il suo programma di creare delle stablecoin decentralizzate, sembra essersi assicurata una delle fette di mercato più interessanti. Nel caso tu non lo sappia, le stablecoin sono l’equivalente di dollari ed euro digitali, le quali risultano indispensabili per fare trading e permettere degli scambi semplici a chi opera nel settore. Una volta compresa l’importanza di queste valute, è facile capire quanto Terra sia destinata a diventare un tassello importante nel settore.

Un’altra valuta da tenere sicuramente d’occhio è Theta, una delle esponenti del settore gaming e NFT. Il gaming abbraccia tutto ciò che riguarda videogiochi, metaversi e altre realtà emergenti annesse, mentre gli NFT (non-fungible tokens) sono ritenuti la nuova frontiera dell’arte, dove le opere vengono trasformate in una sorta di token unico che potrà essere posseduto e visualizzato solo dal suo detentore. Se vuoi maggiori informazioni, le troverai sul loro sito ufficiale.

Ovviamente questa lista potrebbe continuare fino all’infinito, ma già così hai a disposizione ventaglio molto ampio di possibilità da tenere d’occhio, perfette se sei il tipo d’investitore che ama asset più rischiosi ma che possono generare profitti maggiori.

Migliori crypto wallet

ledger nano

Quando si parla di crypto occorre anche menzionare alcune delle migliori opzioni per detenerle in tutta sicurezza qualora non le si voglia lasciare sugli exchange. Le soluzioni disponibili sono due e consistono in wallet digitali e wallet hardware.

I primi sono delle semplici applicazioni che puoi tranquillamente installare sul tuo smartphone o sul tuo computer. Generalmente questo tipo d’app è completamente gratuita e premette di essere installata su più dispositivi attraverso l’uso di una frase seed che viene fornita al momento del primo accesso. Fai attenzione a memorizzarla da qualche parte in un luogo sicuro perché è l’identificativo del tuo portafogli senza il quale non potrai recuperarlo. Alcuni dei migliori wallet digitali sono Metamask e Trust Wallet, i quali funzionano per tutte le blockchain più famose in circolazione e sono utilizzati da una serie sconfinata d’utenti.

Gli hardware wallet invece, seppur simili come dinamica, hanno una differenza che li rende l’opzione più sicura in assoluto per detenere crypto. Questi portafogli non sono app, ma dei veri e propri dispositivi hardware che possono essere portati con sé come una qualsiasi chiavetta USB. Il vantaggio sta nel fatto che possono essere completamente disconnessi dalla Rete e isolati, evitando il rischio che qualcuno possa rubarne il contenuto attraverso un attacco allo smartphone o al PC del proprietario. Uno dei wallet hardware più famosi e sicuri in commercio è il Ledger Nano, tanto da risultare uno dei più venduti e apprezzati di tutti.

Ledger Nano X - Portafoglio per criptovaluta - Bluetooth
Vedi offerta su Amazon

Se vuoi saperne di più sui wallet, ad ogni modo, ti consiglio di leggere il mio tutorial sui migliori wallet crypto.

Migliori exchange crypto

grafico per il trading

Per concludere voglio offrirti anche un paio di opzioni che ti permetteranno di acquistare crypto in cambio di valuta tradizionale, quindi non parliamo di investimento o di trading, ma proprio di detenzione di una valuta digitale per fare acquisti in tutti gli store che la supportano. Queste piattaforme di cambio vengono chiamate, appunto, exchange e permettono la compravendita delle valute digitali in pochissimi secondi e quasi senza spese.

Tra i più affidabili ti segnalo Young Platform, che è 100% made in Italy. Servendoti di questo exchange avrai accesso a tutte le crypto più famose del mercato oltre che la certezza di utilizzare un servizio completamente regolamentato secondo le norme vigenti in Italia, evitando il rischio di disservizi o problemi futuri. Per saperne di più, consulta il mio tutorial dedicato.

Altra opzione molto valida è eToro, notissima società israeliana che si occupa di brokeraggio e offre servizi finanziari legati al mercato azionario e delle crypto. Per saperne di più, consulta il mio tutorial specifico su come comprare bitcoin su eToro.

Se, invece, vuoi conoscere altre realtà interessanti di questo mondo, ti lascio al mio tutorial sui migliori exchange crypto.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.