Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come mettere più sfondi su Android

di

Personalizzare l’aspetto di smartphone e tablet è una delle tue attività preferite nei momenti di relax: in particolare, ti piace cambiare spesso l’immagine di sfondo di Android, facendo in modo che risulti sempre esteticamente gradevole e che rappresenti il tuo modo di essere, ad esempio attraverso fotografie legate a dei bei ricordi.

Il problema è che, anche “spulciando” tra le impostazioni del tuo device, non riesci a trovare un’opzione per applicare più immagini alle varie schermate del sistema operativo, facendo anche in modo che cambino automaticamente. Beh, se le cose stanno così, non ti preoccupare.

Devi sapere, infatti, che esistono diverse app in grado di applicare tale funzionalità e di usare più sfondi in contemporanea su Android, applicandone di diversi alle varie schermate della schermata Home o cambiando automaticamente quelli di una singola schermata. Quali sono? Continua a leggere e lo scoprirai: qui sotto trovi spiegato come mettere più sfondi su Android in maniera dettagliata. Buona lettura e buon divertimento!

Indice

Come mettere più sfondi su Android

sfondi multipli su smartphone android

Vedo che sei particolarmente interessato all’idea di poter personalizzare in maniera unica e divertente il tuo dispositivo mobile attraverso le immagini: un solo sfondo non è sufficientemente rappresentativo del tuo carattere e pensi che imparare come mettere più sfondi su Android possa anche aiutarti a organizzare app e widget al meglio, unendo così l’utile al dilettevole. Ottimo ragionamento, difatti le cose stanno proprio così!

Lascia, dunque, che ti proponga delle app che ti consentiranno non solo di inserire più sfondi sul tuo dispositivo, ma anche di accedere a diverse funzionalità aggiuntive, come la possibilità di applicare simpatici effetti di transizione nel passaggio da una schermata all’altra della Home Screen.

FiveWallpapers

FiveWallpapers aggiunta immagini

La prima app di cui desidero parlarti è FiveWallpapers, la quale risulta particolarmente intuitiva e ricca di funzionalità, ma allo stesso tempo leggera e poco invasiva. L’app è completamente gratuita e, nonostante non venga aggiornata da tempo, nei miei test è risultata ancora compatibile con le più recenti versioni di Android (chiaramente, però, non posso garantirne la compatibilità con tutti i device). Il suo scopo è semplicemente quello di applicare uno sfondo diverso a ciascuna pagina della Home Screen.

Per scaricarla, visita la relativa pagina sul Play Store (o su uno store alternativo, se usi un device senza servizi Google) e premi sul pulsante Installa. Al termine, avviala e concedile l’accesso alle foto presenti sul dispositivo.

Ti trovi, ora, nella schermata principale di FiveWallpapers: per cominciare a scegliere i vari sfondi, pigia sull’icona delle impostazioni collocata in alto a destra (riporta il simbolo di un ingranaggio). L’app risulta in grado di determinare automaticamente il numero di schermate presenti sul tuo dispositivo, ma puoi anche scegliere di impostare manualmente questo valore pigiando sul campo denominato Set e facendo tap sul valore corretto (fino a un massimo di 5).

Nella parte alta della schermata verranno mostrati, quindi, gli slot disponibili, corrispondenti al numero di schermate presenti sul dispositivo: per inserire un’immagine a tua scelta, fai tap sul primo di essi, in modo da aprire la Galleria delle immagini, quindi seleziona la fotografia, sfiorandola con il dito, e pigia sul pulsante OK.

editing sfondo fivewallpapers

Ripeti, quindi, la stessa operazione con il secondo slot e così via. Una volta applicate le immagini, potrai modificarle tenendone premuta l’anteprima, in modo da entrare in modalità editing: da qui ti sarà possibile determinare l’orientamento della foto, pigiando sulle opzioni Portrait (verticale) o Landscape (orizzontale), e definire luminosità, contrasto, saturazione e tonalità, tramite gli indicatori presenti sopra e sotto ciascuna foto. Per procedere, ti basterà premere sul simbolo che identifica la funzionalità e scorrere verso destra o sinistra per aumentare o diminuire l’intensità dell’effetto.

In aggiunta, puoi anche centrare il soggetto trascinando il riquadro sopra alla fotografia con il dito. Una volta completato l’editing, devi premere sul pulsante OK per confermare le modifiche. Ora puoi dedicarti agli effetti di transizione che caratterizzando il passaggio fra una schermata e l’altra, premendo sul campo Transition effect: ti verranno mostrate diverse alternative che potrai impostare con un semplice tap.

Un’altra funzionalità che potrebbe tornarti utile è quella di Picture quality, presente in fondo alla schermata principale dell’app: pigiando su di essa potrai scegliere fra le opzioni Good o Best (quest’ultima potrebbe, però, rallentare le prestazioni del dispositivo). Dopo aver definito tutte le impostazioni, premi sul tasto Indietro del tuo smartphone Android e scegli se applicare gli sfondi solo alle schermate del dispositivo o anche a quella di blocco schermo.

MultiPicture Live Wallpaper

selezione immagini app Multipicture live Walllpaper

Un’altra app che reputo particolarmente idonea allo scopo è Multipicture Live Wallpaper: è anch’essa gratuita e, nonostante non venga aggiornata da un po’ di tempo, nei miei test è risultata funzionante anche sulle versioni più recenti di Android (chiaramente, non posso garantirne la compatibilità con tutti i device). Anche se probabilmente risulta meno intuitiva di altre soluzioni simili, svolge egregiamente il suo lavoro, cioè applicare uno o più sfondi diversi a ogni pagina della Home Screen.

Per procedere con il suo download, visita la relativa pagina del Play Store (o di uno store alternativo, se usi un device senza servizi Google) e premi sul pulsante Installa. Dopo il completamento dell’installazione, devo informarti che potresti riscontare l’assenza della relativa icona sia sulla Home Screen che nel drawer: in tal caso potrai comunque avviarla pigiando sul simbolo dell’ingranaggio per accedere alle impostazioni e facendo tap sulla voce App per visualizzare l’elenco di tutte quelle installate sul dispositivo.

MultiPicture live Wallpaper avvio

Una volta individuata l’app MultiPicture Live Wallpaper, ti basterà premere su di essa per aprire la relativa schermata e fare quindi tap sul pulsante Apri. Al primo avvio ti verrà richiesto di abilitare l’accesso ai contenuti multimediali presenti sul device e dovrai pigiare sul pulsante Continua per proseguire.

Come prima cosa, dunque, dalla schermata principale, premi la voce Add Individual settings, quindi scegli il numero della schermata alla quale vuoi applicare lo sfondo personalizzato: prova, ad esempio, a inserire il numero 1 e pigia sul pulsante OK. Verrai rimandato alla schermata precedente, nella quale troverai la nuova voce Screen 1 settings: premendo su quest’ultima accederai a una nuova schermata dedicata nella quale definire le impostazioni della Home Screen.

Per aggiungere l’immagine di sfondo, fai tap sulla prima opzione Picture source e scegli se aggiungere una singola foto, un album, o una cartella di immagini. Nel primo caso, Single picture, ti verrà mostrata la Galleria delle immagini del tuo dispositivo e potrai selezionare la fotografia su di essa: in questa modalità l’immagine resterà fissa sulla prima schermata del display.

Nella modalità Album, che permette di variare automaticamente l’immagine di sfondo in base a intervalli temporali (nei prossimi paragrafi ti mostrerò come), visualizzerai l’elenco delle cartelle associate a contenuti multimediali, che potrai selezionare o deselezionare sulla relativa voce. Al termine dovrai pigiare sul pulsante OK, per confermare le modifiche.

Anche l’ultima opzione, Picture Folder, permette di alternare le immagini presenti su una determinata cartella, che potrai scegliere premendo sulla voce Folder Path. In aggiunta, tramite l’impostazione Picture selection order, è possibile definire l’ordinamento delle immagini in base al nome, alla data, o in modalità random (che risulta valorizzata di default). Al termine, anche in questo caso occorre confermare le modifiche pigiando sul bottone OK.

Le impostazioni individuali permettono anche di inserire un colore di sfondo alle immagini appena caricate tramite la funzionalità Background color (verrai rimandato all’elenco dei colori disponibili che potrai selezionare), di definire le dimensioni dello sfondo con l’opzione Crop/Resize ratio e intervenire sui valori di saturazione e opacità per diminuirne l’intensità, in modo da rendere le icone maggiormente visibili.

Dopo aver realizzato la prima schermata, quindi, potrai procedere allo stesso modo anche con le altre, premendo nuovamente sulla voce Add individual settings e selezionando questa volta la numero 2, la numero 3 e così via.

Ora, se lo desideri, puoi impostare anche gli effetti di transizione da una schermata all’altra, pigiando sulla voce Transition type e selezionando una delle opzioni proposte nell’elenco che ti verrà proposto. Se hai scelto la modalità Album o Picture Folder, tramite la funzionalità Picture change interval avrai anche modo di definire l’intervallo temporale per l’alternanza delle immagini.

Ti segnalo, infine, le presenza delle funzioni Maximum memory usage e Color depth che consentono di ottimizzare il funzionamento dell’app e ottenere performance e qualità migliori in base alle risorse disponibili sul tuo device.

Altre soluzioni utili

Go Multiple Wallpaper

Le app finora proposte, anche se gratuite e prove di pubblicità, non ti hanno convinto del tutto e vorresti pertanto valutare altre soluzioni? Nessun problema, ho selezionato per te alcune valide alternative che potrai tranquillamente testare per impostare sfondi multipli sul tuo dispositivo Android.

  • GO Multiple Wallpaper — questa app è in grado di impostare in maniera semplice e intuitiva uno sfondo per ogni singola schermata del dispositivo Android e, oltre a permettere il caricamento di fotografie dalla Galleria del proprio device, propone anche una selezione di immagini originali. Ti informo, però, che le schermate dell’app contengono annunci pubblicitari.
  • My — Wallpaper Slideshow — l’app in questione è gratuita, ma contiene annunci e offre acquisti in app. Si è comunque rivelata particolarmente funzionale e semplice da utilizzare: occorre creare una cartella dove inserire tutte le foto preferite e, a seguire, indicare il suo percorso tramite l’apposita funzionalità
  • Multiple Picture Wallpaper — si tratta di un’app piuttosto intuitiva che, benché risulti piuttosto lenta nel caricamento dei contenuti, risponde perfettamente all’esigenza di impostare sfondi differenti sulle varie schermate del proprio dispositivo Android
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.