Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come creare una cartella sul telefono

di

Hai deciso di fare ordine e di gestire i file sul tuo cellulare proprio come sei solito fare sul tuo computer. Ti piacerebbe, quindi, poter suddividere le app, i tuoi documenti, le tue foto e tutti gli altri file in cartelle belle ordinate, in modo da trovare tutto velocemente, senza perdere tempo prezioso in ricerche poco fruttuose. C’è solo un piccolo problema: non hai veramente idea di come fare per creare delle cartelle sul tuo telefono. Ti trovi in questa spiacevole situazione? Allora sono felice di informarti che sei capitato nel posto giusto al momento giusto!

Proseguendo nella lettura di questo tutorial, infatti, ti spiegherò per filo e per segno come creare una cartella sul telefono, sia che tu stia utilizzando uno smartphone Android oppure un iPhone. Non ti devi preoccupare perché, come potrai constatare con i tuoi occhi, si tratta di una procedura molto semplice che può essere svolta in pochissimo tempo. Per portarla a termine potrai avvalerti delle app già presenti sul tuo dispositivo o, in alternativa, da app sviluppate da terze parti, nel caso in cui quelle presenti “di serie” nel sistema operativo non dovessero essere di tuo gusto. Inoltre, qualora la cosa ti interessasse, ti mostrerò anche come creare delle cartelle protette da password.

Come dici? È proprio quello che volevi sapere e ora non vedi l’ora di iniziare a fare ordine sul tuo smartphone? Allora mettiti comodo, prendi in mano il tuo telefono e segui attentamente quanto sto per dirti. In men che non si dica, il tuo cellulare sarà ordinato e tutti i tuoi file suddivisi all’interno di cartelle organizzate e funzionali. A questo punto, non mi resta che augurarti buona lettura e buon lavoro!

Indice

Come creare una cartella su cellulare Android

Creare cartella su Android

Se utilizzi uno smartphone Android, ci sono molti metodi che puoi utilizzare per creare delle cartelle. Puoi sfruttare il file manager preinstallato sul tuo dispositivo oppure altre soluzioni disponibili sul Play Store o store di terze parti. Nelle prossime righe ti descriverò come fare sia nel primo sia nel secondo caso, nell’eventualità in cui il file manager integrato non dovesse fare per te.

Applicazioni

Drawer

Se vuoi creare una cartella con le app installate sul tuo dispositivo, non devi far altro che accedere alla Home screen o al drawer (il menu in cui ci sono tutte le app), eseguire un tap prolungato sull’icona della prima applicazione che vuoi aggiungere a una cartella e trascinarla su quella di una seconda app che vuoi includere nella medesima cartella: la cartella verrà creata in automatico e tu potrai rinominarla come meglio credi.

In seguito, dovrai semplicemente trascinare le icone delle altre app che desideri aggiungere sull’icona della cartella. Per maggiori dettagli, ti invito a consultare i miei tutorial su come creare cartelle su Huawei) e Samsung.

File manager predefinito

Creare cartella dal File Manager

Hai deciso di provare a utilizzare il file manager predefinito installato sul tuo smartphone? Molto bene! Si tratta, infatti, di una soluzione piuttosto comoda che consente di creare cartelle senza dover scaricare nulla e, di conseguenza, ridurre i passaggi per giungere al risultato finale.

Pronto per procedere? Come prima cosa sblocca il telefono, recati nella schermata Home e cerca l’icona del File manager “di serie” installato sul tuo dispositivo. Se non lo trovi potrebbe essere nel menu delle applicazioni (il drawer) dove sono presenti tutte le app. Il file manager, inoltre, potrebbe avere nomi diversi in base alla marca di telefono che utilizzi; i più comuni solitamente sono Gestore file (sui dispositivi Huawei) e Archivio (nei dispositivi Samsung).

Una volta trovato, fai tap sulla relativa icona e, nella nuova schermata che si è aperta, seleziona la voce File o Locale (sempre in base alla marca che usi) e scegli se gestire i file nella memoria interna oppure quelli presenti nella scheda SD, facendo tap sulla relativa voce in elenco.

Adesso arriva la parte più interessante. Per creare una cartella, non devi far altro che premere sul pulsante con i tre puntini e fare tap sulla voce Nuova cartella. Fatto? Ottimo, ora dai un nome alla cartella appena creata, digitandolo nel campo apposito, e premi sul pulsante OK, per confermare. Nell’elenco delle cartelle già presenti in quella specifica sezione vedrai comparire quella che hai appena creato, posizionata secondo ordine alfabetico.

Ora non ti resta che aggiungere i file che desideri al suo interno. Anche in questo caso, si tratta di un’operazione molto facile: devi solo selezionarli tramite un tap prolungato nel Gestore dei file, spuntare tutti quelli che desideri spostare e premere sul pulsante Copia. Se preferisci rimuoverli dalla vecchia cartella per far sì che siano presenti solo in quella nuova, premi invece sul pulsante Trasferisci/Sposta.

Giunto a questo punto, devi solamente raggiungere la cartella che hai appena creato, fare tap su di essa e premere sul pulsante Incolla. Dopo un’attesa di un paio di secondi, vedrai comparire tutti i file che hai deciso di trasferire. Semplice, no?

Files di Google

Creare cartelle da Files di Google

Può succedere che il file manager “di serie” non soddisfi le aspettative di chi lo utilizza. Se anche tu ti trovi in questa situazione e ti sei accorto che il file manager del tuo smartphone non fa per te, ti voglio consigliare un’altra applicazione che puoi utilizzare per creare cartelle sul tuo dispositivo.

Si tratta di Files di Google, un file manager gratuito sviluppato dal colosso dei motori di ricerca, utile per fare ordine all’interno dello smartphone, catalogare i contenuti, tenere sotto controllo lo spazio in memoria e sfruttare le diverse funzioni di backup offerte dal servizio.

Ti ho incuriosito? Allora adesso ti spiego come scaricare l’app e cominciare a utilizzarla. Come prima cosa, sblocca il tuo dispositivo e fai tap sull’icona del Play Store (il simbolo ▶︎ colorato). Una volta aperto, scrivi nella barra di ricerca “Files di Google”, seleziona l’app dai risultati e fai tap sul pulsante Installa. Se usi un dispositivo Android senza Play Store, ad esempio un dispositivo Huawei con AppGallery, puoi scaricare l’applicazione da uno store alternativo.

Ad applicazione aperta, non ti resta che procedere con la configurazione iniziale. Fai quindi tap sul pulsante Continua, per accettare i termini d’uso dell’app, e successivamente su Consenti per due volte consecutive, permettere a Files di accedere ai contenuti presenti sul tuo smartphone. Ora è tutto pronto e puoi cominciare a creare le tue nuove cartelle tramite questo gestore.

Dalla schermata iniziale, fai quindi tap sul pulsante Sfoglia, al centro del menu collocato in basso. Scorri poi la pagina fino a che non trovi la voce Dispositivi di archiviazione: sotto di essa potrai scegliere se gestire lo spazio nella memoria interna oppure sulla scheda SD. Fai tap sull’opzione che desideri e, nella nuova schermata che si è aperta, premi sull’icona con i tre puntini verticali (in alto a destra). Dal menu comparso seleziona poi la voce Aggiungi nuova cartella, attribuisci un nome alla cartella appena creata e fai tap sul pulsante Crea Cartella.

Per aggiungere i file alla cartella che hai appena creato, torna al menu Sfoglia e cerca i file da spostare (recandoti su Memoria interna o su Scheda SD, in base alla loro posizione). Nella nuova schermata che si è aperta, fai dunque un tap prolungato sul file da destinare alla nuova cartella: per selezionarne più d’uno, apponi il segno di spunta su tutti quelli che desideri spostare.

A questo punto, premi sull’icona con i tre puntini verticali (in alto a destra) e, dal menu che ti viene proposto, seleziona la voce Copia in o quella Sposta in (scegliendo la seconda opzione i file non saranno duplicati). Infine, indica se destinarli alla Memoria interna o alla scheda SD, premi sull’icona della cartella che hai appena creato e fai tap sul pulsante Sposta qui. I file verranno immediatamente copiati o trasferiti.

Come creare una cartella su iPhone

Vuoi creare e gestire le tue cartelle su iPhone? Allora sono lieto di informarti che si tratta di un’operazione semplice che puoi svolgere tramite gli strumenti inclusi nel tuo “melafonino”.

Applicazioni

iOS

Se vuoi creare una cartella con le app su iPhone, non devi far altro che accedere alla Home screen ed eseguire un tap prolungato sull’icona di qualsiasi app, fin quando non scompare il menu contestuale e non iniziano a “danzare” tutte le icone della schermata.

A questo punto, trascina la prima applicazione che vuoi aggiungere alla tua cartella sull’icona della seconda app che vuoi inserire nella medesima cartella e questa verrà creata in automatico. Assegna dunque un nome alla cartella appena creata e trascinaci dentro le icone delle altre applicazioni che vuoi includervi.

Ti segnalo che puoi anche selezionare più app insieme, tenendo premuto sull’icona di una di esse e poi facendo un singolo tap (con un altro dito) sulle icone delle altre. Per tutti i dettagli, leggi il mio tutorial su come organizzare le app su iPhone.

File

Creare una cartella su iPhone

File, il file manager installato su tutti i dispositivi iOS dalla versione 11 in poi, permette di gestire facilmente file e cartelle, un po’ come il Finder su macOS o Esplora File su Windows.

Per cominciare a utilizzarla sblocca il tuo iPhone e recati nella Home screen. Ora, seleziona l’icona dell’app File, caratterizzata da una cartella azzurra su sfondo bianco. Se non la trovi potresti erroneamente averla cancellata, ma puoi tranquillamente scaricarla di nuovo tramite l’App Store.

Ora, dalla schermata principale, fai tap su Sfoglia nel menu in basso. In questo modo potrai accedere a tutte le posizioni sulle quali è possibile andare a operare. Potrai scegliere se creare una nuova cartella in iCloud Drive, lo spazio di cloud storage di casa Apple, oppure direttamente su iPhone.

Una volta selezionato lo spazio, non devi far altro che eseguire un tap prolungato in un qualsiasi punto dello schermo. Si aprirà un piccolo menù orizzontale. A questo punto, devi solo premere sulla voce Nuova cartella, attribuirle un nome digitandolo nello spazio apposito e, una volta fatto cià, premere sulla voce Fine. La nuova cartella si andrà ad aggiungere a quelle già presenti. Potrai ripetere la procedura tante volte quante sono le cartelle che desideri creare.

Per spostare i file nella nuova cartella, invece, procedi così: fai tap su Posizioni per tornare indietro, seleziona la cartella dalla quale vuoi prelevare i file, premi sulla voce Seleziona (in alto a destra) e spunta tutti gli elementi che desideri spostare. A questo punto fai tap sull’icona della cartella dal menu in basso e seleziona la cartella di destinazione. Fai quindi tap sulla voce Copia e il gioco è fatto!

Vuoi qualche informazione in più per creare delle cartelle sul tuo iPhone? Allora ti consiglio di leggere anche la mia guida dedicata, in cui ti ho parlato anche di Documents di Readdle, un ottimo file manager alternativo per iOS/iPadOS al quale puoi rivolgerti qualora il file manager predefinito di Apple non dovesse soddisfarti.

Come creare una cartella segreta sul cellulare

Come creare una cartella segreta

Desideri creare una cartella segreta per far sì che i file al suo interno siano lontani da occhi indiscreti? Ci sono diversi modi per portare a termine quest’operazione. Ora ti mostro come creare una cartella sul telefono e proteggerla con password in maniera facile e veloce con delle app progettate allo scopo.

Android

Cartella protetta con Folder Lock

Se utilizzi un terminale Android, puoi creare delle cartelle segrete con l’app Folder Lock, utile per proteggere diversi tipi di file tramite l’utilizzo di un PIN. Si tratta di un’app estremamente intuitiva e semplice da utilizzare, disponibile in versione gratuita e in versione PRO (4,49 euro). Quest’ultima elimina tutti i banner pubblicitari e consente di accedere a funzioni avanzate come la sincronizzazione dei file sul cloud e l’utilizzo della modalità di stealth.

Per scaricarla, recati nel Play Store (il simbolo ▶︎ colorato) e, nella barra di ricerca posta in alto, digita “Folder Lock”. Seleziona poi l’app dai risultati della ricerca e premi sul pulsante Installa. A operazione terminata, invece, fai tap sul pulsante Apri o sull’icona dell’applicazione aggiunta a Home screen/drawer per avviarla.

Se utilizzi un dispositivo Android sprovvisto del Play Store, ad esempio un dispositivo Huawei con AppGallery, puoi procurarti l’applicazione rivolgendoti a uno dei tanti store alternativi disponibili.

Ad applicazione avviata, premi sul pulsante Consenti per due volte consecutive, in modo da che questa possa avere accesso ai file. A questo punto, non devi far altro che inserire il PIN che desideri utilizzare, premere sul pulsante OK e confermarlo digitandolo nuovamente.

Dalla schermata iniziale dell’app, seleziona poi la categoria di file che vuoi proteggere e trasferiscili all’interno di una cartella già presente di default (o in alternativa creane una nuova, premendo sul pulsante (+), dandole un nome e premendo sul pulsante Yes). A questo punto, premi sull’icona con il lucchetto e il file o la cartella verranno protette dalla password selezionata in precedenza.

Cartella protetta con Norton App Lock

Un’altra soluzione che voglio segnalarti si chiama Norton App Lock, un’app di sicurezza digitale gratuita, realizzata dal noto brand di sicurezza informatica Norton, utile per bloccare tramite sequenza di blocco o codice l’accesso alle app che si vogliono proteggere.

La sua particolarità consiste nel fatto che consente di bloccare l’accesso a intere applicazioni, senza dover cifrare singolarmente ogni cartella. In poche parole potrai bloccare l’accesso all’intero File manager per far sì che tutti i suoi contenuti siano protetti da occhi indiscreti.

Una volta scaricata e avviata l’app, accetta i suoi termini di utilizzo, premendo sul pulsante Accetto e avvia. Dopodiché autorizza lo spostamento sopra altre app, premendo sul pulsante OK. Nella nuova schermata che si è aperta, sposta poi la levetta per continuare con la configurazione iniziale.

Fatto? Bene, ora fai tap sul pulsante Configurazione e, nella schermata nella quale sei stato reindirizzato, cerca la voce Servizio Norton App Lock: fai tap su di essa, sposta la levetta e infine premi sul pulsante OK.

Ora la configurazione iniziale è terminata e hai abilitato l’app. Ti resta solo da selezionare la tua sequenza di blocco (o in alternativa un codice numerico), confermarla, e selezionare il tuo account Google per recuperare la password nel caso in cui dovessi dimenticarla. Una volta fatto ciò, premi sul pulsante OK e successivamente su Continua.

Nella schermata principale dovrai solo toccare l’app che desideri bloccare (il cui nome diventerà verde). Ogni volta che qualcuno tenterà di aprirla, sarà necessario inserire la sequenza di blocco o il codice.

iPhone

Album protetti con Private Photo Vault

iPhone non consente di inserire direttamente password per proteggere tutti i tipi di cartelle. Esiste, però, una soluzione che permette di creare cartelle con foto e video protetti da una password. Si tratta di Private Photo Vault, un’app disponile in versione gratuita e PRO (7,99 euro). Quest’ultima consente di creare un quantitativo di album illimitato, elimina i banner pubblicitari e permette il trasferimento di foto da PC ad iPhone in modalità wireless.

Per scaricarla recati nella Home screen del tuo iPhone e fai tap sull’icona dell’App Store (quella azzurra con una “A” al centro). In seguito, seleziona la scheda Cerca (in basso), digita nello spazio di ricerca il nome dell’app e, una volta trovata tra i risultati, fai tap sul pulsante Ottieni/Installa. Dopodiché verifica la tua identità tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple e apri l’applicazione, premendo sull’apposito pulsante o sulla sua icona in Home screen.

Una volta aperta l’applicazione, procedi facendo tap sul pulsante Inzia. Ora imposta un passcode da utilizzare ogni volta che deciderai di accedere all’app e un indirizzo email per recuperare il codice nel caso venga dimenticato. Al termine di questa procedura, premi due volte sul tasto Avanti e successivamente su Acconsento. Non ti resta che accettare i termini, facendo tap sul relativo pulsante e cominciare a usare l’app.

Dalla schermata principale, fai quindi tap sull’icona (+), per creare un nuovo album, inseriscine il nome e la password che desideri utilizzare per proteggerlo, dopodiché compila il campo Verifica reinserendo la password per confermarla.

Ora la nuova cartella è protetta. Per inserire al suo interno foto o video, aprila (immettendo la relativa password), premi sul pulsante (+), scegli se importare le foto da Archivio (quindi dall’app Foto di iOS) o dalla Fotocamera (cioè una foto da scattare in tempo reale) e il gioco è fatto.

Una volta selezionate o scattate, le fotografie verranno importate direttamente nella nuova cartella ed eliminate dall’app Foto e da iCloud.

Se, invece, vuoi bloccare l’accesso a una specifica app, puoi usare la funzione Tempo di utilizzo di iOS per bloccare l’accesso alle app, proteggendolo con una password. Per usufruirne, ti basta andare nel menu Impostazioni > Tempo di utilizzo > Limitazioni app del tuo iPhone e seguire le indicazioni su schermo: per tutti i dettagli, leggi il mio tutorial su come proteggere le app con password su iPhone.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.