Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come mettere sfondi animati su PC

di

Sei sempre stato molto attento all’estetica del tuo sistema operativo, in particolare allo sfondo del desktop: non ami vedere “sempre la stessa cosa” e, quando hai un po’ di tempo, ti piace personalizzare gli elementi grafici di Windows e macOS, così da avere sempre quel pizzico di originalità in più sulla tua scrivania virtuale. Negli ultimi tempi, avresti voglia di applicare un’animazione come sfondo del desktop, tuttavia non hai mai fatto nulla di simile prima d’ora e proprio non sai come muoverti.

Ho centrato il punto? Benissimo: se le cose stanno in questo modo, credo proprio di poterti dare una mano a riuscire nella tua personalissima impresa! Nel corso di questa guida, infatti, ho intenzione di spiegarti per filo e per segno come mettere sfondi animati su PC Windows e su Mac, impiegando un paio di software utili allo scopo, per lo più gratuiti.

Dunque, senza attendere oltre, mettiti bello comodo e leggi attentamente tutto quanto ho da spiegarti sull’argomento: ti garantisco che, al termine della lettura di questa guida, sarai in grado di ottenere un risultato tutt’altro che deludente. Detto ciò, non mi resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e… buon divertimento!

Indice

Come mettere sfondi animati su PC Windows

Come mettere sfondi animati su PC Windows

Senza ombra di dubbio, uno dei migliori programmi dedicati agli sfondi animati per computer Windows è sicuramente DeskScapes di Stardock: all’atto pratico, si tratta di un software che, nel giro di pochissimi clic, permette di applicare sfondi animati appartenenti a numerose categorie. DeskScapes consente inoltre di realizzare anche wallpaper animati personalizzati, partendo dalle proprie immagini personali.

Attualmente, Stardock DeskScapes è un programma a pagamento, la cui licenza costa 5,99€; è comunque possibile scaricarne una versione gratuita utilizzabile per 30 giorni, la quale permette di testare le migliori funzionalità del software.

Per ottenerla, apri la home page del software, fai clic sul pulsante Get it Now e, giunto alla pagina successiva, premi sul link Try free for 30-days, visibile all’interno del riquadro dedicato a DeskScapes, in modo da scaricare il pacchetto d’installazione del software.

A download completato, apri il file .exe ottenuto (ad es. DeskScapesXX_setup.exe), fai clic sul pulsante , seleziona la casella posta accanto alla voce I agree the terms of the license agreement e termina l’installazione del programma cliccando sul pulsante Next per due volte consecutive.

Se tutto è andato per il verso giusto, il programma dovrebbe aprirsi automaticamente; in caso contrario, utilizza l’icona che nel frattempo è stata creata nel menu Start. Al primo avvio del programma, clicca dunque sul pulsante Start 30 day trial, inserisci un indirizzo email valido nel box di testo che compare successivamente e premi sul bottone Continue, in modo da ricevere il codice di attivazione all’indirizzo email specificato in precedenza.

Successivamente, accedi alla tua casella di posta elettronica, apri il messaggio che dovresti aver ricevuto da Stardock DeskScapes e clicca sul pulsante Activate 30-Day trial che trovi al suo interno, in modo da attivare la licenza di prova. Infine, torna alla schermata iniziale di DeskScapes e premi sul pulsante Finish, così da avviare la prova gratuita.

Come puoi notare, sono disponibili fin da subito numerosi sfondi (quelli animati sono contraddistinti dal simbolo di una telecamera): una volta individuato quello che più ti piace, fai clic prima sulla sua anteprima e poi sul pulsante Apply to my desktop, collocato in alto, per usarlo con le sue impostazioni predefinite. Se preferisci, invece, applicare personalizzazioni ed effetti aggiuntivi, utilizza i pulsanti Configure background ed Effects.

Se la galleria “predefinita” non ti soddisfa, clicca sulla scheda Online, collocata a sinistra, per scaricare nuovi sfondi da Internet: per scaricare un wallpaper, ti basta cliccare sul pulsante Download this background e applicalo con le stesse modalità viste in precedenza.

Per interrompere provvisoriamente l’animazione dello sfondo, fai invece clic destro su un punto vuoto del desktop e scegli l’opzione Pause DeskScapes dal menu contestuale; per ritornare a uno sfondo “fisso”, fai nuovamente clic destro su un punto vuoto del desktop, clicca sull’opzione Personalizza situata nel menu visualizzato sullo schermo e scegli uno degli sfondi di Windows disponibili, cliccando sulla relativa anteprima.

In alternativa, puoi applicare uno sfondo animato su Windows anche usando il riproduttore multimediale VLC: mi appresto a illustrarti questa soluzione nel capitolo successivo del presente tutorial, dove mi riferirò alla versione Mac del programma, ma i passaggi da compiere (eccetto che l’installazione, che ti ho descritto in un altro tutorial) sono praticamente gli stessi anche su Windows.

Come mettere sfondi animati su Mac

Come mettere sfondi animati su Mac

Come accennato poc’anzi, una delle soluzioni più semplici per mettere sfondi animati su Mac (e su Windows) prevede l’impiego di VLC, il celeberrimo riproduttore multimediale in grado di leggere senza problemi la maggior parte dei formati audio e video esistenti. Il programma di VideoLAN, infatti, integra una funzione che permette di riprodurre qualsiasi filmato sulla scrivania, impostandolo come se fosse uno sfondo.

Di certo è una soluzione non esattamente convenzionale, ma ti garantisco che il risultato è tutt’altro che insoddisfacente! L’unico “svantaggio” di questo approccio, se così vogliamo definirlo, è che le icone presenti sulla scrivania vengono nascoste durante la riproduzione dello sfondo animato. Per completezza di informazione, ti segnalo che anche l’edizione di VLC dedicata a Windows dispone di questa funzionalità.

Fatte le dovute precisazioni del caso, è il momento di passare all’azione. Tanto per cominciare, se non ce l’hai già, scarica VLC dal suo sito Web ufficiale: dopo aver raggiunto quest’ultimo, premi sul bottone Scarica VLC, attendi che il pacchetto d’installazione venga copiato sul Mac e, a download ultimato, apri il file ottenuto.

Ora, clicca sul pulsante Apri e serviti della finestra che si apre per trascinare l’icona di VLC nella cartella Applicazioni del Mac; successivamente, fai doppio clic sull’icona appena creata e premi il pulsante Apri, in modo tale da superare le restrizioni del sistema operativo nei confronti degli sviluppatori non certificati (devi farlo solo la prima volta).

Giunto alla schermata principale del programma, fai clic sul menu VLC visibile nella barra dei menu del Mac (a sinistra), scegli la voce Preferenze… e clicca sul pulsante Mostra tutte situato in fondo alla nuova finestra che va ad aprirsi sulla scrivania, così da visualizzare tutte le opzioni del programma; su Windows, invece, devi aprire il menu Strumenti > Preferenze e apporre il segno di spunta accanto alla voce Tutto, collocata in basso.

A questo punto, fai clic sulla voce Video visibile nella barra laterale di sinistra, seleziona la casella posta accanto alla voce Attiva modalità wallpaper e applica l’impostazione, cliccando sul pulsante Salva. Il gioco è praticamente fatto: a partire da ora, tutti i filmati riprodotti con VLC, inclusi quelli in scaletta, verranno visualizzati a mo’ di sfondo animato.

Se le dimensioni del filmato non sono ben proporzionate con quelle della scrivania, fai clic destro su un punto qualsiasi di quest’ultima, seleziona la voce Video > Proporzioni dal menu contestuale che compare e serviti delle opzioni di ridimensionamento, per applicare le regolazioni che desideri; per riprodurre il video in modo continuo, invece, clicca sul simbolo delle frecce circolari, annesso alla barra degli strumenti di VLC.

Se trovi che VLC non faccia al tuo caso, puoi impostare uno sfondo animato su Mac usando una delle applicazioni “a tema” disponibili sul Mac App Store, quali potrebbero essere Live Desktop — Live Wallpapers (costa 1,09€) oppure Sfondi animati HD & Meteo (gratuita, con possibilità di acquisti in-app per ottenere sfondi e funzioni aggiuntive).

Per scaricarle, segui i link che ti ho indicato poc’anzi, premi sul pulsante Vedi in Mac App Store (se necessario) e clicca sul bottone Ottieni/Installa oppure su quello indicante il prezzo dell’applicazione, in modo da avviarne il download oppure concludere, se necessario, la transazione d’acquisto.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.