Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come non rovinare la batteria dell’iPhone

di

Alla fine hai deciso di farti un regalo e hai acquistato un nuovo smartphone, per la precisione un iPhone. Dal momento che questa è la prima esperienza che hai con il celebre telefono di casa Apple, nutri ancora dei dubbi circa alcuni aspetti legati al suo utilizzo, che vorresti colmare per evitare di commettere errori che potrebbero costarti caro. Nella fattispecie, vorresti dei consigli su come ricaricare il tuo “melafonino”, in modo tale da preservare la capacità di carica della batteria integrata al suo interno.

Se le cose stanno così, non ci sono dubbi: sei capitato nel posto giusto al momento giusto! Nella guida che stai per leggere, infatti, puoi trovare delle “dritte” di carattere pratico che ti permetteranno di capire come non rovinare la batteria dell’iPhone. Come potrai notare, le batterie integrate negli smartphone di Apple (e non solo) non necessitano di chissà quali attenzioni: bisogna soltanto avere un po’ di buonsenso quando ci si appresta a ricaricarle, evitando comportamenti che potrebbero compromettere la loro capacità e longevità.

Allora, sei pronto per saperne di più sull’argomento? Sì? Perfetto, allora mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo che ti serve per concentrarti sulla lettura dei prossimi paragrafi e, cosa ancora più importante, cerca di mettere in atto le indicazioni che sto per darti. Se lo farai, sicuramente riuscirai a evitare di danneggiare la batteria dell’iPhone. In bocca al lupo per tutto!

Indice

Consigli per non rovinare la batteria dell’iPhone

Veniamo subito al nocciolo della questione e scopriamo, insieme, alcuni accorgimenti per non rovinare la batteria dell’iPhone. Ci tengo a dirti che i consigli elencati nei prossimi paragrafi costituiscono una sorta di vademecum che in linea di massima vale per tutti gli smartphone, e non solo per quelli prodotti da Apple (tutti i cellulari attualmente in commercio, infatti, sono alimentati da batterie agli ioni di litio).

Se il tuo iPhone è protetto da una custodia, il primo consiglio che mi sento di darti per evitare di danneggiare la sua batteria è quello di non lasciarlo collegato alla corrente elettrica. Anche se gli iPhone prodotti negli ultimi anni integrano tutti un chip che blocca il flusso di energia quando la batteria raggiunge il massimo livello di carica, è consigliabile evitare di lasciarlo alla corrente troppo a lungo per evitare possibili surriscaldamenti dovuti a una cattiva dispersione del calore causata proprio dall’uso di una custodia protettiva. Se proprio vuoi lasciare l’iPhone in carica durante la notte, quindi, abbi l’accortezza di rimuovere la sua custodia protettiva (soprattutto se si tratta di una cover non ufficiale o, comunque, non prodotta da aziende affidabili).

Un altro importante accorgimento che bisogna seguire per evitare di rovinare la batteria del proprio smartphone è evitare temperature troppo elevate. Lasciare l’iPhone vicino a una fonte di calore (es. vicino a una stufa, nei pressi di un forno, sotto la luce diretta del sole, etc.), non solo potrebbe compromettere il corretto funzionamento della batteria, ma potrebbe costituire persino un serio pericolo per l’incolumità degli utenti, in quanto l’iPhone potrebbe subire danni irreparabili o addirittura andare a fuoco (si tratta di una situazione piuttosto rara, ma comunque potenzialmente verificabile).

Sei solito utilizzare l’iPhone mentre è collegato alla corrente? Se vuoi un consiglio da amico, evita di farlo perché anche questo potrebbe influire negativamente sulla “salute” della sua batteria. Se ti limiti a inviare qualche messaggio a un amico o a fare una rapida ricerca su Internet mentre l’iPhone è collegato alla corrente non è un problema; tuttavia evita di usare applicazioni che consumano molta energia (ad esempio i giochi o le app di fotoritocco), perché queste potrebbero farlo surriscaldare e, di conseguenza, compromettere il corretto funzionamento della batteria. Se dovessi notare surriscaldamenti mentre l’iPhone è in carica, toglilo dalla corrente, aspetta che si raffreddi e poi rimettilo in carica.

Molti forum e siti Web negli anni addietro hanno diffuso la leggenda metropolitana secondo cui bisogna caricare il proprio smartphone soltanto dopo che la batteria si è scaricata completamente. Niente di più falso! Se questo consiglio andava bene per i “vecchi” cellulari alimentati con batterie in Nichel-Cadmio, la cui capacità totale di carica diminuiva sensibilmente se veniva ricaricata prima che si scaricasse completamente, questo non è affatto vero per le batterie agli ioni di litio.

Per le batterie al litio, infatti, è vero l’esatto contrario: se si lasciano scaricare completamente, queste possono subire danni irreparabili che fanno diminuire sensibilmente la loro capacità. Per questo motivo, fa’ attenzione a non far scaricare l’iPhone completamente e ricordati di metterlo in carica non appena il livello della batteria raggiunge il 25-30%. A questo proposito, potrebbe tornarti utile portare con te un power bank o un caricabatteria da usare in situazioni d’emergenza.

Come caricare il telefono velocemente

Usi l’iPhone come “cellulare di scorta”? In tal caso, se dovesse capitarti di non utilizzarlo per molto tempo, caricalo a metà. Se pensi di non usarlo per più di sei mesi, inoltre, ricordarti di caricarlo fino al 50% almeno una volta al mese.

Un ultimo consiglio che ti do per evitare di danneggiare la batteria dell’iPhone (di certo non per ordine di importanza) è quello di utilizzare accessori e caricatori originali, in modo tale da evitare che venga erogata una tensione superiore o inferiore a quella richiesta dalla batteria, cosa che potrebbe danneggiarla irreparabilmente. Se proprio vuoi adoperare accessori di terze parti, assicurati che abbiano la certificazione MFi (Made For iPhone). Intesi?

Monitorare lo stato della batteria dell’iPhone

Dopo aver preso in considerazione i consigli per mantenere in salute la batteria dell’iPhone, lascia che ti spieghi come monitorare il suo stato tramite una funzione che è stata resa disponibile su tutti gli iPhone, a partire da iPhone 6 e modelli successivi aggiornati almeno ad iOS 11.3.

Per raggiungere la funzione in questione, apri l’app Impostazioni facendo tap sull’icona grigia con gli ingranaggi situata in home screen, scorri la schermata visualizzata e fai tap sulla voce Batteria. Come potrai notare, nella schermata Batteria c’è un grafico che segnala i consumi energetici registrati nelle ultime 24 ore d’utilizzo o negli ultimi 10 giorni, con tanto di informazioni circa le app che hanno consumato più energia.

Per vedere la capacità di carica della batteria, fai tap sulla voce Stato batteria e, nella schermata che si apre, verifica la percentuale indicata alla voce Capacità massima. Se il valore indicato è inferiore all’80% (se l’iPhone è già stato usato) o inferiore al 100% (se l’iPhone è nuovo), sarebbe meglio rivolgersi al customer care di Apple per procedere eventualmente alla sua sostituzione o alla sostituzione del dispositivo stesso. Puoi trovare qualche informazione in più sul da farsi nel prossimo capitolo.

Sostituire la batteria dell’iPhone

Come caricare iPhone
Se stai leggendo questa sezione del tutorial, evidentemente vuoi sostituire la batteria dell’iPhone perché sei giunto alla conclusione che non funziona più correttamente. Dal momento che la batteria integrata negli iPhone non è estraibile, per effettuare la sua sostituzione è necessario rivolgersi a un centro di assistenza autorizzato. Se il tuo iPhone è ancora in garanzia, contattando Apple puoi ottenere la sostituzione gratuita. Se l’iPhone non è più coperto dalla garanzia, la sostituzione della batteria da parte di Apple è a pagamento (clicca qui per consultare il listino aggiornato dei costi da sostenere).

Se ritieni di avere le competenze giuste per provvedere alla sostituzione della batteria, invece, potrebbe tornarti utile la lettura della guida su come sostituire la batteria dell’iPhone: lì puoi trovare alcuni consigli di carattere generale in merito a come portare a temine il lavoro in questione. Mi raccomando però: non cimentarti in un’impresa del genere se non sei sicuro di quello che fai, perché potresti danneggiare seriamente il tuo device.