Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come pagare il Superbollo

di

Dopo averci pensato a lungo, hai deciso di cambiare auto e acquistare quella che sognavi fin da quando eri un bambino e che, finalmente, sei riuscito a permetterti. Essendo la tua prima macchina con una cilindrata superiore ai 185 KW, quando sei andato a pagare il bollo hai scoperto che per la tua auto è richiesto anche il pagamento del Superbollo, una tassa addizionale che viene pagata annualmente dai proprietari e dai possessori di autoveicoli che superano la potenza indicata poc’anzi. Non avendone mai sentito parlare prima d’ora, vorresti avere maggiori informazioni a tal riguardo.

Se le cose stanno effettivamente così, lasciati dire che sei finito nella guida giusta al momento giusto! Con questo tutorial, infatti, ti spiegherò come pagare il Superbollo indicandoti tutte le soluzioni di pagamento a tua disposizione. Inoltre, ti indicherò anche come calcolare l’importo dovuto, quali sono le sanzioni in caso di pagamento in ritardo e quali sono le vetture e i contribuenti esenti da tale tassa. Come dici? È proprio quello che volevi sapere? Allora non perdere altro tempo e approfondisci subito l’argomento.

Coraggio: mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo che ritieni opportuno e dedicati alla lettura dei prossimi paragrafi. Per prima cosa, calcola il Superbollo per la tua auto, dopodiché scegli la soluzione di pagamento che ritieni più adatta alle tue esigenze, compila il relativo modulo seguendo le indicazioni che sto per darti e ti assicuro che, in men che si dica, riuscirai a pagare l’importo dovuto anche comodamente da casa. Buona lettura!

Indice

Costi Superbollo

Prima di entrare nel dettaglio di questa guida e spiegarti come pagare il Superbollo, potrebbe esserti utile conoscere quando è dovuta tale tassa e la procedura per calcolarne i costi relativi all’auto in proprio possesso.

Il Superbollo è una tassa statale addizionale al normale bollo auto che devono pagare tutti i possessori (proprietari, usufruttuari, acquirenti con patto di riservato dominio e utilizzatori a titolo di locazione finanziaria) di un autoveicolo con cilindrata superiore ai 185 KW (chilowatt).

Tale tassa automobilistica prevede il pagamento di 20 euro per ogni chilowatt superiore alla soglia citata poc’anzi. Per fare un esempio pratico, se hai una macchina con potenza di 200 KW, puoi calcolarne il Superbollo moltiplicando 15 (i chilowatt superiori al limite di 185) per 20 euro: il totale da pagare sarà 300 euro (oltre al costo del normale bollo).

Nella pagina Calcolo Superbollo disponibile sul sito ufficiale dell’Agenzia delle Entrate è possibile calcolare il Superbollo della propria auto inserendone alcuni dati, come la targa, la regione di residenza e l’annualità del Superbollo.

Pagare il Superbollo con F24

Pagare il Superbollo con F24 è l’unica soluzione che i contribuenti hanno a disposizione per effettuare il pagamento. È possibile versare il modello F24 in via telematica o recandosi presso un ufficio postale, una banca convenzionata o gli sportelli di Equitalia. I possessori di Partita IVA, invece, sono tenuti obbligatoriamente a presentare online il proprio modello F24.

Home banking

La soluzione più semplice per pagare il Superbollo online tramite F24 è affidarsi al servizio di home banking del proprio istituto bancario: così facendo, è possibile compilare il modulo online, predisporne l’invio e pagare con addebito diretto sul proprio conto corrente.

Per procedere, tutto quello che devi fare è collegarti al sito Internet della tua banca, cliccare sull’opzione Area clienti e inserire i tuoi dati d’accesso (solitamente Codice cliente e PIN) nei campi appositi. Per la procedura dettagliata, ti lascio alla mia guida su come accedere al conto corrente online.

Effettuato l’accesso al servizio di home banking della tua banca, individua la sezione Operazioni e fai clic sull’opzione F24 e altre tasse. Nella nuova pagina aperta, assicurati di aver selezionato la voce F24, scegli il modello Elementi identificativi e compilalo inserendo tutti i dati richiesti. Nella sezione Contribuente, assicurati che i tuoi dati personali visibili nei campi Codice fiscale, Nome, Cognome, Data di nascita, Sesso, Comune, Provincia e Domicilio fiscale siano corretti, altrimenti correggi le informazioni errate o inserisci i dati mancanti.

Adesso, individua la voce Sezione Erario e Altro, inserisci la lettera A nel campo Tipo, la targa dell’auto per la quale stai pagando il Superbollo nel campo Elementi identificativi e il codice tributo 3364  (Addizionale erariale alla tassa automobilistica) nel campo Codice, dopodiché specifica l’anno nel campo Anno di riferimento e l’importo da pagare nei campi presenti sotto l’opzione Importi a debito versati. Se lo desideri, nel campo Data specifica la data nella quale effettuare il pagamento e pigia sul pulsante Continua per proseguire.

Nella pagina di riepilogo, controlla che tutti i dati precedentemente inseriti siano corretti e pigia sul pulsante Conferma, dopodiché inserisci il codice casuale generato dalla chiavetta digitale che hai ricevuto quando hai aperto il conto o utilizza il sistema di conferma tramite il tuo smartphone se hai precedentemente attivato tale funzionalità.

Pago Online di Poste Italiane

Tra le soluzioni che puoi prendere in considerazione per pagare il Superbollo online c’è anche il servizio Paga online di Poste Italiane, il quale consente di pagare bollettini, il normale bollo dell’auto e anche i modelli F24. Se ritieni questa soluzione la più adatta alle tue esigenze, collegati al sito ufficiale di Poste Italiane, fai clic sulla voce Servizi online e scegli l’opzione Paga F24.

Nella nuova pagina aperta, inserisci le tue credenziali d’accesso nei campi Nome utente e Password e pigia sul pulsante Accedi. Se non ti sei mai registrato sul sito di Poste Italiane, fai clic sulla voce Registrati e inserisci i tuoi dati personali nei campi appositi per creare il tuo account. Per la procedura dettagliata, ti lascio alla mia guida su come registrarsi su Poste Italiane.

Dopo aver effettuato l’accesso al tuo account, individua la sezione Cosa vuoi pagare e fai clic sulla voce Paga relativo al box Modelli F24. Nella pagina Seleziona modello F24, scegli l’opzione Con elementi identificativi, pigia sul pulsante Continua e assicurati che tutti i dati riportati nella sezione Contribuente siano corretti. Adesso, inserisci i dati richiesti nei campi Tipo (inserendo la lettera A), Elementi identificativi (con la targa della tua auto), Codice (inserendo il codice tributo 3364), Anno di riferimentoImporti a debito versati, specificando l’importo da pagare.

Pigia, quindi, sul pulsante Continua per effettuare il pagamento, altrimenti apponi il segno di spunta accanto alla voce Vuoi posticipare il pagamento? per specificare la data nella quale dev’essere effettuato il pagamento. Verifica, quindi, che tutti i dati riportati siano corretti, pigia sul pulsante Paga ora, scegli il metodo di pagamento che preferisci (Carta di creditoCarta Postepay e Conto BancoPosta Online), inseriscine i dati e fai clic sul pulsante Paga ora per completare il pagamento.

F24 Web

Devi sapere che è possibile pagare il Superbollo anche tramite il servizio F24 Web disponibile sul sito Internet dell’Agenzia delle Entrate. Tuttavia, devi sapere che, se non ti sei ancora registrato al sito dell’ente, la procedura non è immediata: per creare un account, infatti, è necessario richiedere un codice PIN che viene fornito parzialmente in maniera immediata e parzialmente tramite posta ordinaria.

Per procedere, collegati dunque al sito Internet dell’Agenzia delle Entrate, fai clic sulla voce Area riservata e pigia sul pulsante Accedi relativo all’opzione Entratel/Fisconline. Nella nuova pagina aperta, scegli il metodo d’accesso che preferisci tra Accedi con SPIDAccedi con credenziali agenzia e Accedi con Smart card. Inserisci, quindi, i dati d’accesso richiesti per accedere al tuo account.

Se hai scelto di accedere con le credenziali agenzia ma non sei ancora registrato, fai clic sulla voce Non sei ancora registrato?, scegli l’opzione Registrazione a Fisconline, apponi il segno di spunta accanto a una delle opzioni disponibili tra Persone Fisiche, Persone fisiche in possesso della Carta Nazionale dei Servizi (Cns), Cittadini italiani residenti all’estero e Società e, piú in generale, tutti i soggetti diversi dalle Persone fisiche (c.d. Pnf), che presentano la dichiarazione dei sostituti d’imposta per un numero massimo di 20 soggetti percipienti e pigia sul pulsante Richiedi il codice PIN.

Nella nuova pagina aperta, inserisci tutti i dati richiesti e clicca sul pulsante Invia per ricevere subito le prime 4 cifre del codice PIN. Le restanti 6 cifre, invece, ti saranno inviate a domicilio con anche la password per il primo accesso al sito dell’Agenzia delle Entrate. Come accennato in precedenza, puoi accedere anche tramite SPID: se non hai ancora la tua identità digitale, puoi leggere la mia guida su come ottenere le credenziali SPID.

Dopo aver effettuato l’accesso al tuo account, seleziona l’opzione Servizi per presente nella barra laterale a sinistra, scegli la voce Pagare e fai clic sull’opzione F24 Web. Nella nuova pagina aperta, pigia sul pulsante Inizia la compilazione del modello F24, scegli l’opzione nuovo modello F24 Versamenti con elementi identificativi (ELIDE) e clicca sul pulsante OK.

Adesso, inserisci i tuo dati personali nella sezione Contribuente, dopodiché compila i campi TipoElementi identificativi, Codice, Anno di riferimentoImporti a debito versati e inserisci il tuo codice IBAN nel campo apposito per pagare con addebito su conto corrente. Infine, inserisci il codice PIN nel campo Codice PIN, pigia sul pulsante OK e il gioco è fatto. Per approfondire l’argomento, puoi leggere la mia guida su come pagare F24 online.

Pagamento di persona

Come accennato in precedenza, è possibile presentare il proprio F24 anche di persona recandosi presso un ufficio di Poste Italiane, uno sportello Equitalia o presso il proprio istituto bancario. In tal caso, è possibile pagare il Superbollo anche in contanti, con vaglia postale o con assegno.

Per prima cosa, collegati al sito ufficiale dell’Agenzia delle Entrate, scorri la pagina verso il basso fino a individuare la sezione Strumenti e fai clic sulla voce Modelli. Nella nuova pagina aperta, seleziona l’opzione Tutti i modelli, scrivi “F24” nel campo Cerca il modello e fai clic sulla voce F24 Elementi identificativi (c.d. Elide) presente nei risultati della ricerca. Adesso, fai clic sull’opzione Modello per la compilazione F24 Elementi identificativi – pdf per scaricare il file in questione sul tuo computer e procedere con la compilazione.

Inserisci, quindi, i tuoi dati personali nella sezione Contribuente specificando Codice fiscale, Dati anagrafici e Domicilio fiscale, dopodiché individua la sezione Sezione Erario e altro e inserisci i dati come segue.

  • Tipo: inserisci la lettera A;
  • Elementi identificativi: inserisci la targa dell’auto;
  • Codice: specifica il codice tributo per il pagamento del Superbollo (3364);
  • Anno di riferimento: indica l’anno di riferimento per il pagamento;
  • Importo a debiti versati: inserisci l’importo dovuto.

Dopo aver compilato il modello in tutte le sue copie, recati presso uno degli sportelli indicati in precedenza, rivolgiti all’operatore di cassa ed effettua il pagamento scegliendo uno dei metodi accettati tra contanti, addebito su conto corrente, carta di credito o di debito, assegno e vaglia postale.

Pagare il Superbollo in ritardo

I contribuenti che non pagano il Superbollo potrebbero ricevere un avviso di accertamento di violazione per omesso pagamento. Coloro che ne hanno ricevuto uno o che si sono accorti di non aver pagato la tassa in questione e vogliono effettuare il versamento spontaneamente, possono pagare il Superbollo in ritardo versando l’importo dovuto più una sanzione.

La procedura per i “ritardatari” è pressoché identica a quanto descritto in precedenza nel capitolo su come pagare il Superbollo con F24 di questa guida. L’utente che si avvale del cosiddetto ravvedimento operoso con pagamento spontaneo, deve riportare nella sezione Sezione Erario e altro del proprio F24 anche i seguenti codici tributo: 3365 per identificare le sanzioni in caso di mancato pagamento e 3366 per identificare gli interessi in caso di mancato pagamento.

In caso di atto di accertamento, invece, sono previsti ulteriori codici da utilizzare per pagare il Superbollo e versare sanzioni e interessi (è prevista una sanzione pari al 30% dell’importo non versato): A500 per l’addizionale erariale alla tassa automobilistica; A501 per la sanzione sull’addizionale erariale e A502 per gli interessi sull’addizionale erariale.

Come non pagare il Superbollo

Se ti stai chiedendo se è possibile non pagare il Superbollo, la risposta è affermativa a patto di rientrare in uno dei sistemi fiscali che ne prevedono l’esenzione.

Nel momento in cui scrivo questa guida, sono esclusi dal pagamento dell’addizionale erariale del bollo coloro che hanno venduto il veicolo prima della data di scadenza annuale del bollo stesso, le persone che hanno demolito o subito il furto dell’auto, coloro che usufruiscono di regimi d’esenzione, le persone che possiedono o utilizzano veicoli sui quali sussistono regimi d’interruzione del pagamento delle tasse automobilistiche (es. Polizia, Vigili del fuoco, Ambulanze ecc.) e i proprietari di veicoli immatricolati da oltre 20 anni.

Inoltre, sono previste delle riduzioni sul pagamento del Superbollo in base all’anno di immatricolazione del veicolo in proprio possesso.

  • immatricolazione da più di 5 anni: è prevista una riduzione del 40%, con il proprietario che dovrà pagare 12 euro per ogni chilowatt superiore ai 185 KW.
  • immatricolazione da più di 10 anni: il proprietario paga 6 euro per ogni chilowatt superiore ai 185 KW.
  • immatricolazione da più di 15 anni: il proprietario usufruisce di una riduzione dell’85% pagando 3 euro per ogni chilowatt in più rispetto al “limite” di 185 KW.