Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come recuperare Google Authenticator

di

Hai rimosso per sbaglio dal tuo smartphone l’applicazione Google Authenticator che usavi per l’autenticazione a due fattori su svariati account e ora non sai come reinstallarla? Hai scaricato l’app di Google Authenticator su un nuovo device e ora non sai come ripristinare gli account memorizzati in quest’ultima? Il telefono o il tablet che utilizzavi per autenticarti con l’app succitata è inutilizzabile perché guasto e non sai come accedere ai tuoi profili online?

Non temere: ci sono diverse possibili soluzioni a tali problematiche e la maggior parte di esse sono di facilissima applicazione. Se, dunque, vorrai procedere con le prossime righe di questo tutorial, troverai spiegato proprio come recuperare Google Authenticator in modo da rientrare in possesso di tutti i tuoi account protetti con l’autenticazione a due fattori.

Se sei d’accordo, direi di non dilungarci ulteriormente e passare direttamente alla “pratica”. Prenditi cinque minuti di tempo libero, leggi le indicazioni più adatte al tuo caso tra quelle che trovi qui di seguito e mettile in pratica. A me non resta che augurarti una buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Come reinstallare e ripristinare Google Authenticator

Google Authenticator

Mi stai chiedendo come recuperare Google Authenticator perché hai inavvertitamente disinstallato l’applicazione dal tuo smartphone o tablet? In tal caso, puoi rimediare in poche semplici “mosse”. Se utilizzi un dispositivo Android ti è sufficiente collegarti a questa pagina del Play Store e, successivamente, premere sul pulsante Installa posto in alto a destra.

Attendi, dunque, che il processo di download sia ultimato e potrai trovare l’applicazione nella schermata home del tuo dispositivo oppure nel menu delle app.

Google Authenticator download Android

Se, invece, vuoi scaricare nuovamente Google Authenticator su un iPhone o su un iPad, visita l’apposita sezione dell’App Store, poi premi sul pulsante Ottieni/Installa e, se richiesto, verifica la tua identità con Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple. L’applicazione, una volta terminato il download, sarà disponibile nella home screen o nella Libreria app. Semplice, non ti pare?

Una volta che aprirai l’app appena scaricata, noterai che non sono più presenti gli account Google o gli altri tipi di account “compatibili” con Authenticator (es. Facebook o Binance) che avevi precedentemente collegato ad essa e la stessa sarà quindi “vuota”.

Per “ripristinare” gli account Google abbinati precedentemente all’app hai due opzioni a tua disposizione: importare questi ultimi da un altro dispositivo sul quale hai installato Google Authenticator (e registrato in essa i profili che vuoi ripristinare) oppure aggiungere nuovamente gli account effettuando “da zero” il processo di abbinamento all’applicazione.

Nel primo caso, se hai precedentemente aperto l’app di Authenticator, chiudila e riaprila nuovamente. Fatto ciò, premi sul pulsante ⁝ situato in alto a destra, poi premi sulla dicitura Trasferisci account e, da qui, sulla voce Importa account. Ora fai tap sul pulsante Scansiona codice QR e fornisci il permesso di utilizzo della fotocamera per l’app, facendo tap sull’apposito pulsante.

Procedi, quindi, aprendo Google Authenticator sull’altro dispositivo in cui hai registrato il profilo da trasferire e vai su ⁝ > Trasferisci account > Esporta account. A questo punto, autenticati con il metodo di verifica dell’identità preimpostato (es. dati del volto, impronta, o Face ID e Touch ID), poi seleziona l’account da trasferire facendo tap sul suo nome e premi sul pulsante Avanti.

Ti sarà mostrato un codice QR. Ora impugna nuovamente il dispositivo sul quale vuoi importare l’account selezionato, inquadra il codice QR con l’obiettivo della fotocamera e il gioco è fatto. Ripeti dunque i passaggi elencati poc’anzi per tutti i profili che vuoi ripristinare su Google Authenticator.

Se, invece, non hai a disposizione un altro telefono o un tablet sul quale avevi precedentemente installato Authenticator e registrato in essa gli account di tuo interesse, dovrai abbinare nuovamente gli stessi profili “da zero”.

Il processo varia a seconda di quale servizio intendi collegare ad Authenticator. In linea di massima, comunque, per procedere dovrai accedere alle impostazioni per l’autenticazione a due fattori del servizio che utilizzi (di solito trovi queste ultime sotto le voci Sicurezza o Accesso delle impostazioni). In questo modo potrai ottenere un codice di configurazione o un codice QR da inserire in Authenticator e poi dovrai digitare il codice monouso generato da quest’ultima nei servizi ai quali vuoi associare Authenticator.

Per i dettagli su queste procedure ti invito a consultare la mia guida su come attivare l’autenticazione a due fattori sui servizi e videogiochi più popolari e diffusi. Una volta che hai ottenuto il codice di configurazione o il codice QR dall’applicazione o il servizio che vuoi abbinare ad Authenticator, avvia quest’ultima e, se mostrato il tutorial iniziale, premi sul pulsante della freccia posto in alto a sinistra, per saltarlo.

A questo punto, fai tap sul pulsante (+) posto in basso a destra e seleziona l’opzione che preferisci tra quelle disponibili (Scansiona un codice QR o Inserisci codice configurazione).

Google Authenticator Android

Nel primo caso, inquadra con l’obiettivo della fotocamera il codice QR che hai a disposizione e il gioco è fatto; nel secondo, invece, assegna un nome a tua scelta all’account che stai registrando su Authenticator digitandolo nell’apposito campo, poi digita in basso il codice di configurazione precedentemente ottenuto e fai infine tap sul pulsante Aggiungi.

Come dici? Hai la necessità di associare nuovamente il tuo account Google ad Authenticator? In tal caso, collegati (da smartphone, tablet o computer) alla pagina di gestione sicurezza del tuo profilo “Big G”. Se ti viene richiesto di effettuare l’accesso, inserisci le tue credenziali nei campi appositi e come metodo di verifica identità, seleziona l’opzione relativa al telefono (o le altre opzioni disponibili alle quali puoi avere accesso). Digita dunque il codice che dovresti avere appena ricevuto tramite SMS (se hai scelto l’opzione di autenticazione relativa allo smartphone).

Una volta che hai avuto accesso alla pagina suddetta, premi sulla dicitura Verifica in due passaggi ed effettua nuovamente il login al tuo account inserendo le credenziali richieste. Ora premi sull’icona del cestino posta in corrispondenza della voce App Authenticator. Nella parte inferiore della schermata, premi quindi sulla voce Configura posta nel campo App Authenticator e poi seleziona il modello del tuo smartphone premendo sull’opzione apposita (Android o iPhone).

Ora apri l’app Google Authenticator sul tuo dispositivo, premi sul pulsante (+) posto in basso a destra, fai tap sulla voce Scansiona codice QR, inquadra il codice in questione con il tuo smartphone o tablet e il tuo account Google verrà automaticamente associato all’applicazione. Oppure, se l’abbinamento non dovesse avvenire in automatico, inserisci nell’apposito campo il codice che ti viene mostrato nell’app Authenticator e premi sul pulsante Verifica.

Recuperare account Google Authenticator

Google Authenticator logo

Ora che abbiamo visto come reinstallare e ripristinare i vari account associati a Google Authenticator sull’app stessa, procederemo vedendo come accedere al proprio account Google per modificare le impostazioni relative ad Authenticator e impostare un nuovo dispositivo per permettere all’app di funzionare correttamente. Ecco tutti i dettagli.

Se si possiedono le credenziali del proprio account Google

Modificare telefono Google Authenticator

Per iniziare, collegati (da computer o smartphone) alla pagina di accesso dell’account Google, inserisci le tue credenziali e premi sul pulsante Avanti. A questo punto ti sarà richiesto di procedere alla verifica della tua identità con l’app Authenticator. Premi quindi sulla dicitura Prova un altro metodo mostrata in basso e, a questo punto, clicca sulla voce Richiedi assistenza.

Per proseguire, clicca sulla voce Procedi al recupero dell’account, poi sul pulsante e ti verrà inviato un codice al numero di telefono impostato per il ripristino dell’account: inseriscilo nel campo apposito e premi sul pulsante Avanti.

Se, invece, non hai a disposizione il tuo telefono, premi sulla voce Prova un altro metodo e il codice di recupero verrà dunque inviato all’indirizzo email impostato per il recupero (se non trovi il messaggio da parte di Google, controlla le cartelle Spam e Posta indesiderata).

In questo modo dovresti avere appena effettuato l’accesso al tuo account Google. Per modificare le opzioni relative ad Authenticator, collegati a questo indirizzo e premi sulla voce Verifica in due passaggi; dopodiché inserisci nuovamente le tue credenziali dell’account Google e premi sulla dicitura Cambia telefono posta nella sezione App Authenticator.

Ora non ti resta che seguire gli stessi passaggi che ti ho elencato al termine di questo capitolo del tutorial, quando ti ho spiegato come associare un account Google all’app Authenticator.

Se non si possiedono più le credenziali del proprio account Google

Recupero password account Google

Non possiedi più le credenziali di accesso al tuo account Google? Allora, per modificare le opzioni relative ad Authenticator, dovrai necessariamente provvedere al recupero della password. Per fare ciò, collegati alla pagina di accesso di Google, inserisci l’indirizzo Gmail associato al tuo account, premi quindi sul pulsante Avanti e poi sulla dicitura Password dimenticata?.

A questo punto, se vuoi procedere con il recupero dell’account tramite codice SMS, premi sul pulsante ; altrimenti clicca sulla dicitura Prova un altro metodo e provvedi al recupero dell’account tramite codice ricevuto via email. Una volta che hai avuto accesso al tuo profilo Google, potrai modificare le impostazioni relative ad Authenticator esattamente come ti ho indicato al penultimo paragrafo del capitolo precedente. Per altri dettagli su queste procedure ti rimando al mio tutorial su come recuperare account Google.

Recuperare Google Authenticator: telefono rotto

Telefono rotto

Il telefono sul quale utilizzavi Google Authenticator è caduto e adesso è completamente inutilizzabile poiché guasto? Potrai comunque continuare a utilizzare tale applicazione su qualsiasi altro dispositivo Android, iOS o iPadOS.

Dovrai innanzitutto provvedere a scaricare Authenticator anche sul tuo altro telefono o tablet (ti ho mostrato come fare ciò precedentemente) e, successivamente, ti sarà necessario accedere al tuo account Google e modificare il dispositivo abbinato all’app di Authenticator dalle impostazioni relative alla sicurezza del tuo account. Ti ho indicato tutti i passaggi necessari a compiere quest’operazione al termine di questo capitolo.

Recuperare Google Authenticator: Binance

Google Authenticator Binance sito

Come dici? Hai avuto problemi con l’opzione relativa a Google Authenticator abbinata al tuo account Binance? Devi sapere che sia dal sito del noto servizio di compravendita di criptovalute, sia dalla relativa applicazione, scaricabile su dispositivi Android e iPhone, è possibile modificare (effettuando un nuovo abbinamento tra Binance e Authenticator) o rimuovere completamente tale opzione di autenticazione.

Se, invece, vuoi ripristinare gli account registrati sull’app di Authenticator o modificare il telefono impostato per l’utilizzo di quest’ultima, dovrai necessariamente seguire le indicazioni che ti ho fornito precedentemente. Per agire dal sito di Binance, collegati alla home page di quest’ultimo, effettua il login al tuo account premendo sulla dicitura Accedi posta in alto e inserisci poi i relativi dati di login.

Una volta fatto ciò, clicca sull’icona dell’omino posta in alto a destra e, dal menu che ti viene mostrato, seleziona la voce Sicurezza. A questo punto, se intendi modificare le opzioni relative ad Authenticator, premi sul pulsante Variazione situato in corrispondenza della voce Binance/Google Authenticator (consigliato) e, premi sul pulsante Conferma.

A questo punto, inserisci nei campi appositi il codice di verifica ricevuto tramite email, quello ricevuto via SMS e, infine, il codice fornito da Google Authenticator stessa (dovrai premere di volta in volta sulla dicitura Invia codice per procedere).

Se non hai la possibilità di ottenere il codice tramite Authenticator, premi sulla dicitura Autenticazione di sicurezza non disponibile e verrai reindirizzato a una pagina nella quale dovrai premere necessariamente sulla voce l’autenticazione tramite Binance/Google non è disponibile e vorrei disattivarla e poi sul pulsante Reset.

A questo punto, ti sarà mostrato un codice QR e dovrai inquadrarlo con la fotocamera attivata dall’applicazione di Google Authenticator (ti mostrato in dettaglio in questo capitolo come effettuare questo passaggio). Ora prendi nota del codice di ripristino del tuo account, poi premi sul pulsante Avanti e, nella schermata successiva, inserisci il codice di sicurezza che ti è stato inviato tramite email e quello che vedi sull’applicazione di Authenticator (è riportato nella sezione relativa all’account Binance).

Se, piuttosto, desideri rimuovere completamente questo metodo di autenticazione dal tuo account, premi sul pulsante Rimuovi collocato accanto alla voce Binance/Google Authenticator (consigliato), da qui, clicca sul pulsante Conferma e inserisci le credenziali del tuo account e il codice di verifica ricevuto tramite SMS.

Se vuoi ripetere questi passaggi dall’app di Binance, avvia quest’ultima e fa un tap sull’icona dell’omino posta in alto a sinistra; da qui vai su Sicurezza > Binance/Google Authenticator. Ora, se vuoi effettuare un nuovo abbinamento all’app di Authenticator, premi sulla voce Modifica l’autenticazione Binance/Google, poi premi sul pulsante Continua e ripeti passaggi elencati poc’anzi.

Altrimenti, se preferisci disattivare completamente l’opzione relativa a Google Authenticator, premi sull”interruttore posto vicino alla dicitura Binance/Google Authenticator e digita negli appositi campi i codici di sicurezza arrivati tramite SMS, email ed Authenticator (se non hai più a disposizione quest’ultima, premi sulla dicitura Autenticazione di sicurezza non disponibile e provvedi a resettare quest’opzione come ti ho indicato prima).

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.