Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come impostare Google

di

I servizi di Google sono quasi tutti gratuiti. O meglio, non si pagano usando dei soldi. Il loro prezzo è quantificabile con i dati che vengono raccolti dal colosso di Mountain View ogni volta che eseguiamo una ricerca online o utilizziamo un servizio come Gmail, i quali servono per mostrarci dei banner pubblicitari affini quanto più possibile ai nostri interessi.

Non c’è assolutamente nulla di male in tutto ciò, sia chiaro. L’importante è essere informati; sapere che alcune funzioni attive in maniera predefinita su tutti gli account Google, come ad esempio la memorizzazione della cronologia delle ricerche o delle posizioni geografiche registrate dallo smartphone, possono essere disattivate con un semplice click per tutelare in maniera maggiore la propria privacy online.

Ecco perché ho deciso di pubblicare questo tutorial in cui vedremo insieme come impostare Google in modo da mettere in sicurezza il nostro account da eventuali intrusioni, proteggere in maniera maggiore la nostra privacy e avere un controllo più ampio sulle funzioni dei servizi targati “big G”. Spero davvero possa esserti utile.

Configurare Google dal computer

Per regolare le impostazioni del tuo account Google dal computer, collegati alla pagina iniziale del motore di ricerca e, se necessario, effettua l’accesso cliccando sul pulsante Accedi collocato in alto a destra.

Ad accesso effettuato, clicca sulla tua foto situata in alto a destra e pigia sul pulsante Account personale (oppure clicca qui se non vedi alcun pulsante). Si aprirà una pagina con tre schede: una per regolare le impostazioni relative ad accesso e sicurezza, una per modificare i parametri relativi a informazioni personali e privacy e una per impostare le preferenze dell’account.

Recandoti nel pannello Account personale puoi modificare la password di accesso al tuo account, impostare indirizzo email e numero di telefono per il recupero dei dati d’accesso e attivare la funzione di verifica in due passaggi che aggiunge un ulteriore livello di protezione all’account rendendo necessaria l’immissione di un codice di sicurezza inviato via SMS ogni volta che si accede a Google da un nuovo dispositivo o un nuovo browser. Te ne ho parlato in maniera più approfondita nel mio tutorial su come autenticare account Google.

Nella scheda Informazioni personali e privacy trovi invece tutte le opzioni relative ai tuoi dati personali, attraverso cui puoi cambiare email e numero di telefono associati all’account o puoi regolare le impostazioni di ricerca (ad esempio disattivando Google Instant o il filtri SafeSearch per la visualizzazione di contenuti vietati ai minori); alla cronologia dell’account, mediante le quali puoi decidere se autorizzare Google a memorizzare tutte le tue ricerche o le posizioni geografiche registrate dal sensore GPS dello smartphone (leggi la mia guida su come cancellare la cronologia di Google per saperne di più); agli annunci pubblicitari e al controllo dei contenuti per eseguire un backup di tutti i dati salvati sui servizi Google e indicare un utente che può accedere al tuo account in caso di emergenza.

Infine c’è la sezione Preferenze account del pannello in cui puoi impostare la lingua predefinita da usare sui servizi Google, puoi gestire il tuo spazio di archiviazione su Google Drive ed eliminare servizi come Gmail o Google+ dal tuo account. Maggiori dettagli su quest’ultima procedura li puoi trovare nella mia guida su come cancellare un account Gmail.

Naturalmente spetta a te decidere quali impostazioni modificare e in che modo farlo, ad ogni modo ti consiglio di porre attenzione in maniera particolare ai seguenti aspetti.

  • Attiva la verifica in due passaggi per rendere il tuo account meno vulnerabile alle intrusioni;
  • Imposta una password robusta, se non hai già provveduto a farlo;
  • Se ci tieni alla privacy, disattiva la registrazione della cronologia delle ricerche e delle posizioni geografiche;
  • Scarica una copia di backup delle email di Gmail, degli impegni di Google Calendar ecc. usando la funzione di backup offerta da Google;
  • Controlla i dispositivi e le applicazioni connesse al tuo account e rimuovi quelli che non usi più.

Configurare Google da smartphone e tablet

Se hai uno smartphone o un tablet Android e vuoi impostare Google da lì, avvia la app del noto motore di ricerca (la trovi nella schermata con la lista di tutte le applicazioni installate sul dispositivo) e pigia prima sul pulsante Menu (l’icona con le tre linee orizzontali collocata in alto a sinistra) e poi sull voce Impostazioni presente nella barra laterale che compare sullo schermo.

Si aprirà il pannello con le impostazioni di Google. Recandoti nella sezione Account e privacy potrai regolare le preferenze relative alla cronologia delle ricerche e al filtro SafeSearch; in Lingua di ricerca e Voce potrai scegliere la lingua predefinita in cui effettuare le ricerche e attivare le funzioni di riconoscimento vocale (come il famoso “OK, Google” per avviare Google Now con la voce); nel pannello Ricerca sul telefono potrai scegliere quali elementi includere nelle ricerche fatte su Android (app, contatti, cronologia di Chrome ecc.) mentre nella sezione Schede Now potrai regolare tutte le preferenze relative alle schede presenti nella schermata iniziale della app Google (quelle con le ultime news dal Web, il meteo e via discorrendo).

Impostare Google come pagina iniziale

Vuoi impostare Google come pagina iniziale del tuo programma di navigazione preferito? Nulla di più facile. Ecco tutti i passaggi che devi compiere.

  • Internet Explorer – clicca sull’icona a forma di ingranaggio collocata in alto a destra e selezionare la voce “Opzioni Internet” dal menu che compare. Digita l’indirizzo https://www.google.it nel campo “Pagina iniziale” e clicca su “Applica” e “OK” per salvare i cambiamenti.
  • Microsoft Edge (Project Spartan) – clicca sul pulsante “Menu” (l’icona con le tre linee orizzontali collocata in alto a destra) e seleziona la voce “Impostazioni” dal menu che compare. Espandi quindi il menu a tendina “Una pagina Web” presente nella barra laterale di destra, scegli l’opzione “Personalizzato”, digita l’indirizzo https://www.google.it nel campo di testo sottostante e pigia su “Salva” per salvare i cambiamenti.
  • Chrome – clicca sul pulsante “Menu” (l’icona con le tre linee orizzontali collocata in alto a destra) e seleziona la voce “Impostazioni” dal menu che compare. Nella scheda che si apre, metti la spunta sull’opzione “Apri una pagina specifica o un insieme di pagine”, fai click sul link “Imposta pagine”, digita l’indirizzo https://www.google.it nel campo di testo che compare al centro dello schermo e pigia su “OK” per salvare i cambiamenti.
  • Firefox – fai click sul pulsante “Menu” (l’icona con le tre linee orizzontali collocata in alto a destra) e seleziona la voce “Opzioni/Preferenze” dal menu che compare. Nella finestra che si apre, seleziona la scheda “Generale” e digita l’indirizzo https://www.google.it nel campo “Pagina iniziale”.
  • Safari – recati nel menu “Safari > Preferenze”, seleziona la scheda “Generali” nella finestra che si apre e digita l’indirizzo https://www.google.it nel campo “Pagina iniziale”.