Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come recuperare vecchie email da alice

di

Era da tempo che non utilizzavi il tuo indirizzo di posta elettronica Alice Mail e, adesso che ne hai di nuovo avuto bisogno, ti sei accorto che molte cose sono cambiate dal tuo ultimo accesso: la posta elettronica Alice ora è stata inserito all’interno di TIM Mail, il servizio di Webmail di TIM. Confuso da questo cambiamento, ti stai chiedendo dove siano finite tutte le tue vecchie conversazioni di posta elettronica e vuoi quindi una mano per recuperare le vecchie email da Alice.

È così? Beh, non devi preoccuparti: tutte le tue email si trovano ancora al loro posto, nella tua casella di posta elettronica, a meno che tu non le abbia cancellate volontariamente in precedenza. Ciò che ti spiegherò nel dettaglio, in questa mia guida, è come fare per riuscire nell’intento di recuperare le conversazioni di vecchia data. Ti spiegherò come agire in questo intento tramite la versione Web di TIM Mail e anche come fare in caso tu intenda configurare e poi utilizzare un client di posta elettronica, come per esempio Outlook o Mail. Hai bisogno di recuperare le email di Alice, ma hai a disposizione soltanto uno smartphone o un tablet? Niente paura, mi occuperò anche di soluzioni adatte ai dispositivi mobili, parlando di famose app come BlueMail e Spark.

Sei pronto per cominciare? Sì? Benissimo! Mettiamoci subito al lavoro: prenditi qualche minuto di tempo libero, segui passo dopo passo le indicazioni che sto per darti e vedrai che riuscirai a ritrovare le tue vecchie email in un batter d’occhio. Scommettiamo? Ti auguro una buona lettura e…un buon recupero!

Indice

Recuperare vecchie email da Alice da computer

Stai cercando di ritrovare una vecchia email Alice, inviata o ricevuta, che risale a diverso tempo fa, e ti chiedi come fare? La risposta è presto detto: il primo suggerimento utile è quello di agire da computer, attraverso il servizio TIM Mail.

Da TIM Mail

Se utilizzi il servizio di posta elettronica TIM Mail, collegati allo stesso da browser, in modo tale da visualizzare tutte le cartelle della sezione Posta in arrivo e individuare tutte le email inviate e ricevute. Adesso, se stai cercando un’email con una data non recente, utilizza lo strumento Cerca i messaggi situato in alto.

Inoltre, premi sul simbolo ▼, in modo da utilizzare lo strumento di ricerca avanzata nel quale vi sono diversi campi di testo che corrispondono a filtri, come per esempio Destinatario e Oggetto. È anche possibile selezionare un intervallo di date tramite il quale effettuare la ricerca. Una volta utilizzati i filtri, premi sul pulsante Cerca in per vedere i risultati a schermo.

In alternativa, utilizza le frecce direzionali, per scorrere le pagine della cartella di posta elettronica, oppure fai clic sulle cartelle Posta inviata, Giga allegati, Cestino o Bozze in modo da avere più possibilità di scelta per cercare l’email che vuoi recuperare. Se per esempio, hai archiviato la posta elettronica, cerca anche nella cartella Archivio. In tutte le cartelle citate puoi scorrere le pagine Web, in modo da vedere più email datate.

Da software di posta elettronica

Se per la gestione della posta elettronica utilizzi un software e se vuoi riuscire nell’intento di recuperare alcune vecchie email, puoi provare a vedere se queste sono presenti all’interno del client che hai configurato.

Outlook (Windows/macOS)

Il client desktop che utilizzi per ricevere e inviare email è Outlook, il programma a pagamento per Windows e macOS? In questo caso, avvialo sul tuo computer e, nel caso in cui tu non abbia ancora effettuato la procedura di configurazione per l’account Alice Mail, segui le indicazioni che trovi nelle prossime righe.

Se utilizzi Windows, fai clic sul pulsante File (in alto a sinistra) e premi su Impostazioni account, dal menu presente nella successiva schermata. Pigia poi sul pulsante Nuovo, apponi il segno di spunta in corrispondenza della dicitura Configurazione manuale o tipi di server aggiuntivi, vai avanti, scegli l’opzione IMAP (ti sconsiglio il protocollo POP3, in quanto datato e non consente la sincronizzazione dei messaggi su più device), vai avanti e compila il modulo che vedi a schermo con i dati di configurazione di Alice Mail/TIM Mail (li trovi indicati più sotto).

Se utilizzi un Mac, seleziona la voce Preferenze dal menu Outlook (in alto a sinistra) e, nella schermata successiva, fai clic sull’icona Account. Premi poi sul pulsante [+], situato in basso a sinistra, seleziona la voce Nuovo account dal successivo menu e compila il modulo con i dati del tuo account Alice Mail/TIM Mail. Per maggiori informazioni al riguardo, leggi la mia guida su come configurare Outlook.

I dati da inserire per la configurazione sono i seguenti.

Server di posta in arrivo (IMAP): in.alice.it

Server di posta in uscita (SMTP): out.alice.it

Nome utente: indirizzo@alice.it

Password: la password del tuo account

Autenticazione posta in uscita (SMTP): necessaria, stesso nome utente e password della posta in arrivo

Numero porta server IMAP: 143

Numero porta server SMTP: 587

Qualora questi non funzionassero, utilizza questi parametri.

Server di posta in arrivo (IMAP): imap.tim.it

Server di posta in uscita (SMTP): smtp.tim.it

Nome utente: indirizzo@alice.it o indrizzo@tim.it

Password: la password del tuo account

Autenticazione posta in uscita (SMTP): necessaria, stesso nome utente e password della posta in arrivo

Numero porta server IMAP: 143

Numero porta server SMTP: 587

Adesso, come prima cosa, utilizza il campo di testo che vedi a schermo, in corrispondenza del simbolo di una lente di ingrandimento, per cercare una determinata email. Questa, infatti, potrebbe non essere presente nella schermata principale, in quanto magari è passato già diverso tempo dal suo invio o dalla sua ricezione.

Inoltre, fai clic sul menu a tendina Cassetta postale corrente, in modo da poter selezionare le voci Sottocartelle, Cartella corrente oppure Tutti gli elementi di Outlook. Se non riesci proprio a ritrovare l’email, fai clic sulla voce Più recente, in modo da ordinare la posta elettronica secondo questo criterio.

Uno strumento aggiuntivo di cui puoi avvalerti è il filtro con il simbolo di un imbuto che si trova nella barra laterale in alto, nella scheda Home. Fai dunque clic su Filtra posta elettronica per visualizzare un menu a tendina e poi premi su una delle voci a schermo: da leggere, con allegati, contrassegnati, con priorità alta oppure categorizzati. Inoltre, tramite la voce questa settimana, puoi filtrare la ricerca di email in un determinato periodo di tempo, come per esempio oggi, ieri, questa settimana, settimana scorsa, questo mese, mese scorso, questo anno, anno scorso.

Da macOS, invece, lo strumento più completo dedicato alla ricerca delle email è visibile facendo clic sul campo di testo Cerca situato in alto a destra. In questo modo, puoi vedere a schermo la nuova scheda Cerca, la quale dispone di diversi filtri di ricerca: cartella corrente, sottocartelle, tutti i messaggi, da, oggetto, allegati, inviato a e molto altro ancora. In alternativa, puoi premere sulla voce Per: Conversazioni e, dal menu a tendina, selezionare la voce Meno recenti all’inizio. Le email storiche saranno visualizzate in alto all’interno delle cartelle configurate.

Utilizzando questi strumenti dovresti riuscire nell’intento ma, qualora avessi effettuato l’archiviazione della posta elettronica, prova a cercare nella casella di archiviazione predefinita o in quella da te impostata.

Mail (macOS)

Se stai utilizzando l’applicazione Mail su macOS, in quanto vi hai configurato un’indirizzo email Alice, puoi utilizzare questo client per recuperare le vecchie email inviate o ricevute, effettuando una ricerca. Non hai ancora configurato Mail con il tuo account Alice? Niente paura, segui passo dopo passo le mie istruzioni.

Recati nel menu Mail > Preferenze situato in alto a sinistra, fai clic sulla voce Account dalla successiva finestra, premi su (+) e compila i campi di testo inserendo i parametri di configurazione del tuo account. Quali sono? Gli stessi che ti ho indicato nel paragrafo precedente dedicato ad Outlook.

Una volta eseguite le operazioni preliminari, avvia Mail dalla barra Dock di macOS (è l’icona con il simbolo di una cartolina), dopodiché utilizza il menu a tendina Entrata per selezionare la casella di posta elettronica Tim da te configurata. Nel caso, utilizza il pulsante Ordina per data in modo da selezionare la dicitura Messaggio meno recente in alto.

Le altre cartelle utili per recuperare email sono quelle chiamate Archivio, Bozza, Posta indesiderata, Posta eliminata o Posta inviata. Prova quindi a fare clic su queste voci per cercare quella che ti interessa trovare. Puoi anche utilizzare lo strumento Ricerca (il simbolo di una lente di ingrandimento) che si trova nella parte in alto a destra dello schermo.

I software per la gestione della posta elettronica di cui ti ho parlato nelle righe precedenti sono soltanto alcuni dei più famosi, ma ve ne sono anche altri, come per esempio Mozilla Thunderbird, client gratuito per Windows o macOS, oppure anche Opera Mail, software che è presente sui principali sistemi operativi, Windows e macOS e Linux. Ti ho parlato più nel dettaglio di come utilizzare questi programmi nella mia guida dedicata all’argomento.

Inoltre, voglio ricordarti che, qualora dovessi riscontrare dei problemi nell’effettuare le procedure di configurazione del tuo account in un client di posta o volessi utilizzare un client diverso da quelli precedentemente elencati, puoi fare riferimento al tutorial su come configurare l’email Alice.

Recuperare vecchie email da Alice da smartphone e tablet

Vuoi recuperare vecchie email da Alice ma non sei a casa o al lavoro? Nessun problema, ti basta accedere alla posta elettronica tramite il suo strumento di Webmail, oppure tramite l’app di posta che hai configurato sul tuo smartphone o tablet. Come fare? Te lo spiego nelle prossime righe.

Da TIM Mail

Prendi in mano il dispositivo che intendi utilizzare per recuperare le email di vecchia data e collegati alla Webmail di Alice tramite un browser (es. Chrome su Android o Safari su iOS), digitando le tue credenziali di login (email e password), se l’accesso non avviene automaticamente.

Nella schermata principale, utilizza il simbolo di una lente di ingrandimento, in modo da digitare i termini di ricerca dell’email da recuperare. In alternativa, semplicemente scorri verso il basso, per visualizzare tutte le email della casella Posta in arrivo e prova a cercare tra queste. Se tramite questa metodo non ottieni il risultato sperato, allora pigia sull’icona in modo da visualizzare un menu a tendina nelle quali vi sono le altre cartelle della posta elettronica.

Pigia sulle voci di menu Posta inviata, Spam, Cestino per vedere se l’email è in una di queste caselle; in ognuna vi è il simbolo della lente di ingrandimento e il relativo campo di testo dedicato alla ricerca.

Se utilizzi un sistema per l’archiviazione delle email su Alice, premi su ,fai tap sulla dicitura Le mie cartelle e poi su Archivio, in modo da visualizzare le email anche all’interno di questa sezione.

Da app di posta elettronica

Solitamente invii e ricevi email dal tuo dispositivo mobile e ti avvali di un’applicazione per la gestione della posta elettronica? Vorresti quindi sapere se è possibile recuperare le vecchie email TIM, anche attraverso l’utilizzo di questi strumenti? Certo che sì! In questo caso, puoi facilmente recuperare le email inviate o ricevute da diverso tempo, tramite alcuni famose app di posta elettronica di cui ti parlo nelle righe che seguono.

BlueMail (Android/iOS)

Se utilizzi l’applicazione BlueMail sul tuo device Android o iOS (il suo funzionamento è identico su entrambi i sistemi operativi) avviala in modo da vedere, nella sua schermata principale la cartella Archivio, la quale è solitamente dedicata alla posta in arrivo.

Scorri quindi questa sezione verso il basso, per individuare email di vecchia data, oppure utilizza l’icona (…) e pigia sul pulsante Cerca per utilizzare il motore di ricerca interno.

Se non riesci a trovare le email storiche nella cartella principale, fai tap sul pulsante , premi quindi sulle altre cartelle (come per esempio Inviata o Posta in uscita) nelle quali sono configurate le email secondo le regole da te impostata.

Per ogni cartella fai sempre riferimento alla voce Cerca che puoi vedere facendo tap su (…). Per esplorare velocemente le altre sezioni, pigia sul bottone ˅ e poi utilizza le voci di menu Tutti, Non letti, Preferiti, In arrivo, in modo da visualizzare altre email.

Spark (iOS)

Un’applicazione di posta elettronica molto utilizzata su iOS è Spark, e la sua interfaccia semplice e lineare ti sarà molto utile per recuperare le vecchie email.

In particolar modo, le sezioni Entrata o Entrata smart, ordinano le conversazioni, mostrando in basso quelle già lette; di conseguenza ti basta scorrere la pagina verso il basso, in modo da visualizzare maggiori messaggi.

Nel caso non riuscissi a trovare una particolare email, pigia sul pulsante con il simbolo della lente di ingrandimento, nell’angolo in alto a destra, per poi digitare nel campo di testo a schermo un parametro per la ricerca della posta elettronica.

Premi poi sul simbolo per vedere le altre cartelle di quest’applicazione, come per esempio quella dedicata agli allegati, alla posta contrassegnata, a quella inviata, alle bozze, al cestino e all’archivio; quest’ultima cartella può esserti utile, nel caso in cui tu abbia archiviato alcuni messaggi di posta elettronica.

In tutte le sezioni citate rimane sempre utilizzabile il pulsante con il simbolo di una lente di ingrandimento, il quale facilità la ricerca di specifiche email. Inoltre, nella sezione Archivio o, per esempio, in quella Inviata, è possibile effettuare la ricerca di email, attraverso l’utilizzo di alcuni filtri, come per esempio From/To (Da/A), Attachments (Allegati), PDF, (ricerca le email contenenti PDF), Documents (cerca tutte le email contenenti documenti).

Quelle di cui ti ho parlato sono soltanto alcune delle più famose app per la posta elettronica, ma ve ne sono anche altre degne di nota come per esempio Gmail (Android/iOS), Mail (l’app predefinita di iOS), Yahoo (Android/iOS) e Outlook (Android/iOS), le quali permettono di aggiungere anche altri indirizzi email diversi da quelli predefiniti. Per saperne di più sui servizi di posta elettronica con app dedicata, leggi questa mia guida.