Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come ricaricare CoopVoce

di

Nei giorni scorsi hai letto la mia guida su come passare a CoopVoce e, allettato da alcune offerte disponibili, hai deciso di cogliere la balla al balzo ed effettuare la portabilità del numero. Al momento puoi dirti più che soddisfatto della scelta fatta ma, essendo poco pratico in fatto di telefonia, non ti è ancora molto chiaro in che modo procedere per effettuare una ricarica con il tuo nuovo operatore.

Non preoccuparti: si tratta di una cosa più che normale, soprattutto se non sei un tipo particolarmente “tecnologico” o non sei abituato a cambiare spesso operatore telefonino. Ad ogni modo, se vuoi sono pronto a darti una mano e spiegarti come ricaricare CoopVoce sia online che offline tramite tutti i canali disponibili: sito CoopVoce, home banking, app, presso i punti vendita Coop e altro ancora.

L’operazione, generalmente, non prevede costi aggiuntivi e la ricarica diventa effettiva in modo pressoché istantaneo. Per saperne di più, continua a leggere: trovi spiegato tutto qui sotto. Devi solo scegliere la modalità di ricarica che preferisci e mettere in pratica le relative istruzioni.

Indice

Come ricaricare CoopVoce online

Iniziamo questa disamina vedendo innanzitutto come ricaricare CoopVoce online. Qui sotto trovi indicate le principali modalità per procedere in tal senso.

Sito CoopVoce

Ricarica CoopVoce online

La prima modalità di ricarica che desidero illustrarti è quella presente sul sito di CoopVoce. Accedendo alla tua area personale sul sito Internet del gestore.

Più precisamente, devi collegarti a questa pagina Web e accedere al tuo account CoopVoce (se non sei ancora registrato, basta cliccare sul link Non hai un account? REGISTRATI e registrarti con il tuo numero di cellulare). Ad accesso fatto, fai clic sul bottone Ricarica, indicare il taglio di ricarica desiderato, il numero di telefono di riferimento, il metodo di pagamento con cui procedere e, infine, dai conferma dell’esecuzione dell’operazione.

I tagli di ricarica disponibili sono da 5, 10, 20, 50 e 100 euro. Il servizio è valido anche utilizzando il PIN di una qualsiasi ricarica CoopVoce o di ricarica Premiata e può essere sfruttato anche all’estero.

Home banking

Ricarica CoopVoce online

Se possiedi un conto corrente bancario con accesso ai servizi di home banking, puoi ricaricare CoopVoce anche collegandoti al sito Internet o aprendo l’app della tua banca e cercando il servizio di ricarica cellulare fra i pagamenti online che si possono effettuare.

Non posso scendere più nel dettaglio della procedura, in quanto le diciture e i menu variano sensibilmente da istituto a istituto. Sostanzialmente, devi recarti nella sezione Ricarica telefonica (o un nome simile) del servizio di home banking che stai usando, indicare il numero di telefono del cellulare da ricaricare, selezionare l’operatore dall’apposito menu a tendina (in questo caso CoopVoce) e scegliere il taglio di ricarica che desideri effettuare fra quelli disponibili (generalmente si parte da 5 euro).

Dopodiché devi premere sul pulsante per confermare l’operazione e procedere al pagamento. Anche in tal caso, la cifra selezionata verrà sottratta dal tuo conto e aggiunta immediatamente al tuo credito telefonico.

App CoopVoce

Ricarica CoopVoce da app

Un’altra modalità di ricarica CoopVoce riguarda l’uso dell’app ufficiale dell’operatore, grazie alla quale è possibile effettuare ricariche in modo semplice (sì, anche usando il proprio conto PayPal, qualora ti stessi chiedendo come ricaricare CoopVoce con PayPal).

Dopo aver scaricato l’app di CoopVoce sul tuo dispositivo Android o iOS, avviala, spunta la casella Ho letto e accetto le Condizioni Generali, premi sul bottone Avanti, spunta la casella Ho letto l’informativa Privacy, premi sul bottone Avanti e decidi se prestare o meno il consenso all’assistenza personalizzata e, quindi, premi nuovamente il pulsante Avanti. Dopodiché salta il tutorial informativo che ti spiega come utilizzare l’app.

Per procedere con la ricarica, poi, accedi al tuo account CoopVoce, premi sulla voce Ricarica, premi sul numero da ricaricare e seleziona la SIM o il numero da ricaricare, il taglio di ricarica, premi sul pulsante Conferma e, quindi, indica la modalità di pagamento con cui effettuare l’operazione, avendo cura di seguire le indicazioni su schermo per finalizzarla.

App di pagamento

Come ricaricare CoopVoce

È possibile ricaricare il proprio numero CoopVoce anche usando alcune note app di pagamento.

Un esempio su tutti è Satispay: un’applicazione per dispositivi Android e iOS che consente di pagare i propri acquisti (sia online che presso negozi fisici aderenti), bollettini, bollettini pagoPA, il bollo dell’auto e anche di effettuare ricariche telefoniche per i numeri dei principali operatori.

Per fare una ricarica CoopVoce con Satispay, premi sull’opzione Servizi presente nel menu in basso, scegli quindi la voce Ricariche telefoniche e seleziona CoopVoce come operatore telefonico. In seguito, premi sull’opzione Al mio numero per ricaricare il tuo numero di telefono, altrimenti scegli il contatto di tuo interesse o fai tap sul pulsante + per digitare manualmente il numero da ricaricare. Premi poi su una delle opzioni disponibili tra 5, 10, 20 e 50 euro, per indicare il taglio della ricarica, fai tap sul pulsante Invia e il gioco è fatto.

Come dici? Non hai ancora un account su Satispay? In tal caso, puoi crearne uno gratuitamente premendo sull’opzione Inizia ora e inserendo il tuo numero di telefono e il tuo indirizzo email. Segui, quindi, le indicazioni mostrate a schermo per verificare la tua identità e per creare il codice PIN di 5 cifre (che dovrai digitare ogni volta che intendi accedere a Satispay).

Nella schermata Codice promo, inserisci il codice sconto ARANZULLA nel campo Inserisci il codice promo per ricevere 5€ e premi sul pulsante Avanti per due volte consecutive, dopodiché inserisci il codice IBAN del tuo conto bancario nel campo Il tuo IBAN per collegare quest’ultimo a Satispay.

Per completare la registrazione, inserisci i tuoi dati personali nella sezione Informazioni personali, scegli un tuo documento di riconoscimento tra Carta d’identità italiana, Patente di guida italiana e Passaporto e premi sul pulsante Scatta la foto per fotografarlo (sia la parte frontale che il retro) e procedere all’invio. Infine, fai tap sui pulsanti Conferma ed Entra per accedere al tuo account. Ora devi solo attendere la verifica dei tuoi dati: appena sarà conclusa riceverai una notifica nello smartphone.

Adesso, non ti resta che impostare il tuo budget (la somma di denaro di cui vuoi disporre su Satispay) selezionando le opzioni Profilo, Imposta il budget e Modifica e scegliendo l’importo di tuo interesse tra 25, 50, 75, 100, 125, 150, 175, 200, 250 e 300 euro (sono necessari almeno due giorni lavorativi per l’accredito sul conto Satispay). Per le ricariche del budget successive, verrà effettuato un controllo automatico (ogni domenica sera) e, nel caso in cui la differenza tra il budget impostato e il budget disponibile è di almeno 5 euro, viene eseguita una ricarica automatica di importo pari a tale differenza. Per maggiori informazioni su come funziona Satispay, leggi il mio tutorial dedicato.

Altre app che consentono di ricaricare i numeri CoopVoce (e di altri operatori) sono quelli delle carte prepagate, ad esempio HYPE, di cui ti ho parlato meglio qui.

Come ricaricare CoopVoce con bancomat

Come ricaricare CoopVoce

Puoi ricaricare CoopVoce anche tramite gli sportelli bancomat delle banche abilitate (Unicredit Banca, Unipol Banca, Gruppo MPS, Gruppo Cassa Centrale, Banca Toscana ING, Intesa Sanpaolo e Banca Fideuram) presenti sul territorio italiano. I tagli di ricerca disponibili sono da 5, 10, 20 e 50 euro.

Ricaricare in questo modo è semplicissimo: basta inserire la propria carta bancomat nell’apposita fessura dello sportello, selezionare il servizio di ricarica tra le varie opzioni a schermo, indicare CoopVoce come gestore di riferimento, il taglio della ricarica e dare conferma dell’esecuzione dell’operazione schiacciando l’apposito pulsante.

La cifra selezionata verrà sottratta dal tuo conto e aggiunta immediatamente al tuo credito telefonico e subito dopo la carta bancomat verrà espulsa dallo sportello insieme allo scontrino indicante l’operazione effettuata. Più facile di così?!

Come ricaricare CoopVoce nei punti vendita

Ricarica CoopVoce punti vendita

Uno dei modi più semplici per ricaricare CoopVoce consiste nel recarsi presso uno dei tanti punti vendita presenti sul territorio Italiano e acquistare direttamente in cassa una ricarica. In questo caso è possibile acquistare ricariche dei seguenti tagli: 5, 10, 20 e 50 euro.

Se vuoi trovare il punto vendita Coop più vicino alla tua zona, collegati a questa pagina del sito del gruppo, digita il tuo indirizzo nel campo di ricerca che si trova in alto e poi dai Invio sulla tastiera. Ti verrà dunque mostrata una mappa con su indicati tutti punti vendita Coop e i punti attivazione CoopVoce disponibili nella zona di riferimento. Gli stessi punti sono consultabili anche tramite l’elenco che si trova sulla sinistra.

Seleziona quindi il punto che più di interessa e verifica l’eventuale disponibilità di informazioni aggiuntive relative allo stesso, come l’indirizzo esatto in cui si trova, giorni/orari di apertura e chiusura, etc. Dopodiché recati nel punto vendita di tuo interesse.

Una volta effettuato l’acquisto della ricarica, prendi nota del codice PIN apposito segnato sulla scontrino e chiama il numero gratuito 4243688. Segui dunque le istruzioni della voce guida avendo cura di digitare, quando ti viene richiesto, il PIN appunto in precedenza.

In alternativa alla procedura che ti ho appena indicato, puoi ricaricare CoopVoce inviando un SMS gratuito al 4243688 con il testo RIC <PIN DELLA RICARICA> (al posto di PIN DELLA RICARICA dovrai digitare il PIN della ricarica indicato sullo scontrino).

Tieni presente che le ricariche CoopVoce possono essere utilizzate, seguendo la stessa procedura in questione, anche fuori dal territorio nazionale. Ovviamente, in tal caso la ricarica va acquistata in Italia.

Come ricaricare CoopVoce nelle ricevitorie

Come ricaricare CoopVoce

Un altro sistema per ricaricare CoopVoce è quello che consiste nel recarsi presso una delle svariate ricevitorie e, nella fattispecie, nei punti vendita PUNTOLIS, Mooney o in uno dei punti vendita della rete epay, Snaipay e SNAI abilitati; dopodiché comunica all’addetto il tuo numero di telefono e il taglio di ricarica desiderato scegliendo tra da 5, 10, 20 o 50 euro.

Successivamente, conferma i dati riportati sullo scontrino e in pochi minuti il tuo cellulare sarà ricaricato. A conferma del buon esito dell’operazione, riceverai un SMS di conferma dell’avvenuta ricarica.

Ti suggerisco di conservare lo scontrino che ti è stato consegnato sino alla ricezione dell’SMS indicante il fatto che la ricarica è stata realmente eseguita. Infatti, nel malaugurato caso in cui qualcosa andasse storto o comunque ci fossero problemi nella ricezione della ricarica nell’arco della successive 24 ore, potrai rivolgerti al servizio assistenza clienti CoopVoce componendo sul tastierino numerico del tuo cellulare il numero 188, avviando una chiamata e seguendo le istruzioni della voce guida per parlare con un operatore al quale, appunto, potrai far presente la cosa e che ti aiuterà a risolvere la questione.

Come ricaricare CoopVoce con SOS ricarica

Ricarica CoopVoce SOS Ricarica

Ti trovi in una situazione d’emergenza in cui il tuo credito è praticamente pari a zero e non hai modo di effettuare una ricarica mettendo in pratica una delle procedure di cui sopra? Allora faresti bene a prendere in considerazione SOS ricarica offerto da CoopVoce. Si tratta infatti di un servizio che permette di richiedere subito 2 euro di traffico bonus da consumare tramite la propria SIM nel modo in cui lo si ritiene più opportuno. Il traffico anticipato da CoopVoce e il costo del servizio pari a 0,50 euro saranno scalati dal traffico disponibile del cliente alla prima ricarica utile.

Per utilizzare il servizio è sufficiente afferrare il cellulare, accedere al dialer (la schermata per la composizione dei numeri di telefono), digitare 4243688, schiacciare il tasto per avviare una telefonata (solitamente è quello raffigurante una cornetta di colore verde) e seguire le istruzioni della voce guida.

Il servizio in questione può essere sfruttato da tutti i clienti CoopVoce senza distinzione alcuna fatta eccezione per coloro che non hanno mai ricaricato la propria SIM, quelli che hanno già usufruito del servizio senza poi ricaricare e i clienti che hanno più di 1 euro di traffico telefonico sulla SIM.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.