Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come rinominare file su Mac

di

Sei appena passato da Windows a Mac e non riesci più a rinominare i file come facevi sul sistema operativo di casa Microsoft? Non ti preoccupare: macOS include tutte le funzioni utili a rinominare uno o più file contemporaneamente, proprio come Windows, e io oggi ti spiegherò come sfruttarle al meglio.

Segui le indicazioni su come rinominare file su Mac che sto per darti e non incontrerai più alcuna difficoltà nel cambiare nome ai tuoi file. Certo, dovrai cambiare un po’ di abitudini che avevi preso sul tuo vecchio PC ma ti assicuro che sarà tutto più facile di quanto immagini. Vedremo non solo come rinominare uno o più file dal Finder (il gestore file predefinito dei computer Apple), da Automator e dal Terminale, ma anche come compiere la medesima operazione in maniera più flessibile, potente e automatizzata avvalendoci di alcune soluzioni di terze parti.

Allora, sei pronto a cominciare? Sì? Benissimo. Tutto quello che devi fare è prenderti cinque minuti di tempo libero e mettere in pratica le indicazioni che trovi qui sotto. A me non resta che augurarti una buona lettura e un buon divertimento!

Indice

Come rinominare un file su Mac

Come rinominare file su Mac

Cominciamo dalla cosa più semplice, ossia da come rinominare file su Mac agendo su un solo elemento alla volta. Ci sono due modi per fare questo: uno ultra-veloce, che è quello che si usa più comunemente, e uno un po’ più elaborato, che ti indicherò puramente a scopo informativo (in quanto piuttosto scomodo e inutilmente lungo rispetto a quello standard).

Per rinominare un file in macOS in maniera “tradizionale”, non devi far altro che cliccare su quest’ultimo (nel Finder o sulla Scrivania) e premere il tasto Invio della tastiera del Mac o, in alternativa, puoi fare clic destro sull’icona del file e selezionare la voce Rinomina dal menu che si apre. Il nome dell’elemento selezionato si colorerà di azzurro e potrai modificarlo a tuo piacimento. Per salvare i cambiamenti, premi nuovamente Invio o clicca in un punto qualsiasi dello schermo.

L’altro modo per cambiare i nomi dei file su Mac consiste nel fare clic destro sull’oggetto da rinominare e selezionare la voce Ottieni informazioni dal menu che compare (o cliccare sull’icona e poi premere la combinazione cmd+i sulla tastiera).

Si aprirà, in questo modo, una finestra di riepilogo con tutte le proprietà del file selezionato e un box, denominato Nome ed estensione, attraverso il quale è possibile modificare il nome del documento. Se il box in questione non risulta visibile, clicca sulla freccia ▶︎ che si trova accanto al suo titolo, per visualizzarlo.

Come rinominare estensione file Mac

Come rinominare estensione file su Mac

Hai scaricato da Internet un file con un’estensione sbagliata o completamente senza estensione e, di conseguenza, vorresti sapere come rinominarlo correttamente per poterlo catalogare e gestire al meglio? Nulla di più facile.

Anche in questo caso, puoi agire in due modi differenti: in primo luogo, puoi richiamare il pannello Ottieni informazioni facendo clic destro sul file da rinominare, come visto poc’anzi, cambiare l’estensione del file nel campo Nome ed estensione (cioè le lettere presenti dopo il punto finale) e dare conferma, premendo il tasto Invio sulla tastiera e rispondendo Usa [nuova estensione] all’avviso che compare sullo schermo.

In alternativa, puoi rinominare l’estensione di un file premendo semplicemente Invio dopo aver selezionato la sua icona o selezionando la voce Rinomina dal menu contestuale (come visto prima). In questo caso, però, devi prima attivare la visualizzazione delle estensioni per i nomi dei file nelle impostazioni del Finder.

Per fare ciò, vai sulla Scrivania oppure apri qualsiasi cartella nel Finder e recati nel menu Finder > Preferenze, in alto a sinistra. Nella finestra che si apre, seleziona la scheda Avanzate, spunta la casella Mostra tutte le estensioni dei nomi file e il gioco è fatto. Se non vuoi dover confermare ogni volta il cambio di estensione, deseleziona l’opzione Mostra avviso prima di cambiare un’estensione.

Ora puoi procedere al cambio di estensione. Se, ad esempio, vuoi rinominare un file Word su Mac cambiando la sua estensione da DOCX a DOC o viceversa, fai clic sull’icona di quest’ultimo, premi Invio sulla tastiera (oppure fai clic destro sull’icona e seleziona la funzione Rinomina dal menu contestuale) e vai a cambiare (o aggiungere, se mancante) l’estensione dopo il punto finale. Premi poi il tasto Invio e, se richiesto, conferma l’operazione. Più facile di così?!

Chiaramente, il cambio di estensione non cambia quello che è il reale formato di un file: questo significa che, se ad esempio, cambi l’estensione di un file Word in ".pdf", questo non diventerà magicamente un PDF, ma resterà un file Word con un’estensione sbagliata. Per convertire realmente i file da un formato all’altro, devi usare dei software adatti allo scopo, come quelli che ti ho suggerito nei miei tutorial sui programmi per trasformare PDF in Word, sui convertitori video e sui convertitori di musica.

Come rinominare file da Terminale su Mac

Come rinominare file in Terminale Mac

Stai muovendo i tuoi primi passi con la linea di comando e ti piacerebbe sapere come rinominare file da Terminale su Mac? Bravissimo! Mi piace questa tua voglia di imparare, quindi ti spiego sùbito come procedere.

Tutto quello che devi fare è affidarti al comando mv, che permette di spostare i file e, al contempo, di rinominarli. Per avvalertene, avvia il Terminale (che puoi trovare nella cartella Altro del Launchpad) e dai il seguente comando, seguito dalla pressione del tasto Invio sulla tastiera.

mv [percorso completo e nome file attuale] [percorso completo e nome file rinominato]

Ad esempio, se vuoi rinominare il file Documento.docx che si trova nel percorso /Users/nome/Desktop/ in Documento2.docx, devi usare il seguente comando.

mv /Users/nome/Desktop/Documento.docx /Users/nome/Desktop/Documento2.docx

Per semplificarti il lavoro, puoi anche digitare il comando mv nel Terminale e poi trascinare il file da rinominare nella finestra di quest’ultimo, in modo da ottenerne il percorso completo già scritto.

Per i file con degli spazi nel nome, bisogna usare il carattere \ e uno spazio per ogni spazio presente (es. Nome del documento.docx deve diventare Nome\ del\ documento.docx).

Come rinominare più file su Mac

Ora invece vediamo come rinominare più file su Mac: un’operazione particolarmente utile quando si hanno svariati documenti, foto, video o file di qualsiasi altro genere e si desidera rinominare questi ultimi in maniera sequenziale (es. documento 001, documento 002, documento 003 e così via).

Come rinominare più file su Mac con il Finder

Come rinominare più file su Mac

Tutte le versioni più recenti di macOS permettono di rinominare più file contemporaneamente agendo direttamente dal Finder.

Per rinominare un gruppo di file su Mac, dunque, non devi far altro che selezionare gli elementi di tuo interesse (puoi selezionare più file su Mac usando la combinazione cmd+clic), premere il tasto destro del mouse su uno di essi e scegliere la voce Rinomina dal menu che si apre.

Nella finestra che ti viene mostrata, usa il menu a tendina collocato in alto per scegliere se cambiare completamente nome ai file (opzione Formato), se sostituire parte del nome del file eseguendo un’operazione di "cerca e sostituisci" (opzione Sostituisci testo) o se aggiungere testo al nome attuale dei file (opzione Aggiungi testo); dopodiché usa i campi di testo e i menu a schermo per indicare come modificare il nome e come impostare la sequenzialità (campo Inizia numerazione da). Infine, premi il pulsante Rinomina, per salvare i cambiamenti.

Come rinominare file su Mac con Automator

Automator

Un altro strumento di cui puoi avvalerti per rinominare più file contemporaneamente su Mac è Automator: si tratta di una fantastica utility integrata "di serie" in macOS che permette di automatizzare qualsiasi tipo di operazione, compreso il cambio di nome dei file.

Per rinominare più file contemporaneamente usando Automator, avvia quest’ultimo selezionandolo dalla cartella Altro del Launchpad oppure cercandolo in Spotlight. Nella finestra che si apre, premi il pulsante Nuovo documento e poi fai doppio clic sull’icona Azione rapida.

A questo punto, seleziona la voce File e cartelle dalla barra laterale di sinistra e fai doppio clic prima su Ottieni elementi del Finder selezionati e poi su Rinomina elementi del Finder. Se ti viene chiesto di aggiungere un’operazione di copia al processo, rispondi Non aggiungere.

Adesso, clicca sulla voce Opzioni collocata sotto la dicitura Ottieni elementi del Finder selezionati e metti il segno di spunta accanto alla voce Ignora l’input dell’azione. Seleziona poi la voce Rendi sequenziale dal menu a tendina Aggiungi data o ora di Automator e metti il segno di spunta accanto alla voce Nuovo nome.

Per concludere, espandi le opzioni dell’azione Rinomina elementi del Finder, spunta la casella Mostra questa azione quando il flusso di lavoro é in corso e salva l’azione rapida, selezionando l’apposita voce dal menu File (in alto a sinistra) e assegnando il nome che preferisci a quest’ultima (es. Rinomina file in serie).

Missione compiuta! Ora apri la cartella in cui sono presenti i file da rinominare in maniera sequenziale, selezionali tutti (leggi la mia guida su come selezionare più elementi Mac se non sai come fare), fai clic destro su uno qualsiasi di essi, seleziona le voci Servizi > [nome azione rapida che hai creato in Automator] dal menu contestuale e usa la finestra che si apre per impostare il nuovo nome da assegnare agli elementi selezionati.

Nota: in caso di ripensamenti o problemi, puoi cancellare le azioni rapide create in Automator andando nel percorso ~/Library/Services del tuo Mac.

Come rinominare file su Mac con A Better Finder Rename

A Better Finder Rename

Se le opzioni offerte dal Finder e da Automator non ti sembrano abbastanza avanzate, puoi rivolgerti a delle soluzioni di terze parti, più potenti e flessibili.

Un’applicazione che, a tal proposito, ti consiglio di prendere in considerazione è A Better Finder Rename, la quale permette di rinominare file in massa sfruttando numerosi criteri e strumenti avanzati. Ad esempio, i fotografi possono usarla per rinominare i propri scatti in base ai dati EXIF contenuti i essi; gli appassionati di musica possono sfruttarla per rinominare i file audio in base ai tag e così via. Da segnalare il fatto che permette di visualizzare un’anteprima del risultato finale prima di rinominare effettivamente i file.

A Better Finder Rename si può scaricare e provare gratis, ma in questo caso consente di rinominare massimo 10 file alla volta. Per rimuovere questo limite, occorre acquistare la versione completa del software per poco più di 20 euro. Per ottenere la versione di prova di A Better Finder Rename, collegati dunque al sito ufficiale del software e clicca prima sulla voce Download e poi sul link relativo alla versione più recente del programma. A scaricamento compiuto, apri il file .dmg di A Better Finder Rename, clicca su Agree e trascina l’icona del software nella cartella Applicazioni di macOS.

Fatto ciò, avvia il programma (al primo avvio dovrai premere su Apri, per confermarne l’esecuzione), trascina i file da rinominare nel pannello di destra; se vuoi, riordinali manualmente, e poi imposta i parametri per effettuare il cambio di nome.

Tramite il menu a tendina Category, puoi scegliere se rinominare i file in base a una sequenza numerata, tag, data/ora, dimensioni immagine, testo o altro ancora, mentre tramite i campi sottostanti puoi impostare prefisso del nome, suffisso e inizio e fine della numerazione.

Per concludere, premi sul pulsante Perform Renames (in basso a destra), per visualizzare un’anteprima del risultato finale: se questo ti soddisfa, dai conferma, cliccando sul pulsante Rename, per rinominare file per file, o Rename all, per confermare tutti i cambi di nome in massa.

Come rinominare file su Mac automaticamente

Hazel

Ti piacerebbe poter rinominare file su Mac automaticamente in base a dei parametri da te impostati? In questo caso, non posso che consigliarti Hazel: una fantastica utility che permette di automatizzare la gestione dei file in maniera brillante.

Hazel è così potente che non basterebbe un intero tutorial per illustrarne tutte le caratteristiche; ad ogni modo sappi che funziona in questo modo: si imposta una cartella da monitorare (es. quella dei Download), si specificano i parametri dei file su cui si desidera operare (es. voglio operare su tutti i file Word scaricati da un determinato sito o tutti i documenti PDF che contengono un determinato termine al loro interno) e, infine, si sceglie l’operazione da compiere: nel tuo caso, è il cambio di nome, ma si può anche scegliere di spostare, copiare o cancellare il file oppure di eseguire uno script personalizzato. Insomma, c’è davvero il potenziale per automatizzare qualsiasi tipo di operazione!

Hazel costa all’incirca 30 euro (licenza singola), ma si può provare gratis per 14 giorni. Per procurarti la sua trial, collegati al sito ufficiale del programma e clicca sul pulsante Download. A scaricamento completato, apri il file .dmg ottenuto, premi sul pulsante Agree e fai doppio clic sull’eseguibile Install Hazel. Per dare conferma e accedere subito al pannello di gestione di Hazel, premi sul pulsante Apri e poi su Installa.

A questo punto, accetta la ricezione di notifiche da parte di Hazel (premendo sul pulsante Consenti collocato in alto a destra) e scegli se importare alcune regole d’esempio nel programma, rispondendo Yes o No al messaggio comparso sullo schermo.

Finalmente ci siamo: non ti resta che trascinare la cartella sulla quale vuoi operare nel pannello di sinistra di Hazel, premere sul pulsante [+] del pannello di destra e configurare la tua regola. Il menu a tendina if [all] permette di scegliere se l’azione deve scattare quando le condizioni specificate in seguito si verificano tutte, in parte o non si verificano affatto; i menu a tendina Name e is permettono di impostare le caratteristiche dei file sui quali agire (nome, estensione, data di aggiunta/creazione, tag, tipo, dimensioni e così via), mentre il menu a tendina Move (in basso) permette di scegliere l’azione da compiere: nel tuo caso, devi scegliere Rename, quindi devi specificare il nome da assegnare ai file trattati (hai la possibilità di impostare delle sequenze personalizzate o delle variabili su caratteristiche del file) e devi cliccare su OK, per confermare.

Per saperne di più su Hazel e il suo funzionamento (cosa che ti invito vivamente a fare, per scoprire come sfruttare al meglio le potenzialità del tuo Mac), puoi consultare la guida ufficiale del programma.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.