Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come ripulire il PC senza formattare

di

Il tuo PC è sull’orlo del baratro: è diventato lento, non funziona quasi mai come dovrebbe e il disco fisso è pieno fino all’inverosimile. Non penso di essere il primo a dirtelo, ma credo proprio abbia bisogno di una bella formattazione. Come dici? Al momento non puoi assolutamente dedicarti alla messa in atto di un’operazione di questo tipo? Capisco, allora facciamo così: adesso ti suggerisco come ripulire il PC senza formattare, usando appositi strumenti e seguendo delle semplici indicazioni, così da rimetterlo in sesto.

Ricorda, però, che la formattazione resta sempre un’opzione preferibile in determinati scenari, soprattutto quando il PC ha bisogno di una bella tabula rasa per ripartire da zero. Le istruzioni che trovi nella mia guida, comunque, ti aiuteranno a migliorare la situazione e risolvere la maggior parte dei problemi che puoi aver riscontrato.

Detto ciò, direi di non sprecare altri preziosi minuti e iniziare immediatamente a darci da fare. Mettiti dunque ben comodo e inizia a concentrati sulla lettura di questa guida. Sei pronto? Sì? Fantastico! Iniziamo. Buona lettura e buona fortuna!

Indice

Come cancellare tutto dal PC senza formattare

Formattare il PC, come sottolineavo precedentemente, è spesso una vera e propria seccatura, ma, se ben ricordi, ti ho accennato a soluzioni alternative. Con le nuove versioni di Windows si è reso possibile riportare il PC alle impostazioni iniziali, eliminando o anche mantenendo i file personali attualmente salvati sul disco rigido. Una vera e propria comodità, non credi?

Magari ti stai chiedendo come ripulire il PC per venderlo senza formattarlo o semplicemente vuoi sapere come ripulire il PC lento per riportarlo agli antichi fasti. Sono qui per darti tutte le dritte di cui hai bisogno, forza allora, non perdere altro tempo e continua a leggere!

Come ripristinare Windows senza formattare

ripristinare windows

Una delle opzioni disponibili su Windows 10 e Windows 11, è la possibilità di ripristinare il sistema operativo senza eseguire alcuna formattazione. Tranquillo, non è necessario essere un esperto di informatica: è possibile gestire tutto tramite il pannello delle Impostazioni di Windows.

Se usi Windows 10, fai clic sul pulsante Start (il logo di Windows sulla barra delle applicazioni, in basso a sinistra) e poi seleziona l’icona a forma di ingranaggio per accedere alle Impostazioni. Ora fai clic su Aggiornamento e sicurezza e, nella schermata successiva, seleziona dalla colonna laterale la voce Ripristino.

La prima opzione, sotto Reimposta il PC, è quella che dovrai selezionare per eseguire il ripristino, fai quindi clic su Inizia e poi scegli Mantieni i miei file o Rimuovi tutto, a seconda delle tue esigenze. A questo punto il computer eseguirà automaticamente l’operazione di ripristino e, al riavvio, dovrai completare nuovamente la configurazione iniziale: se hai un portatile, puoi seguire anche la mie indicazioni in merito nella guida specifica che ho preparato appositamente per te (le istruzioni in oggetto, comunque, sono valide anche per i PC desktop).

Se disponi di Windows 11 la procedura non è molto diversa: inizia come sempre cliccando sul pulsante Start che trovi in basso sulla sinistra e poi fai clic sulla voce Impostazioni, identificabile dall’icona a forma di ingranaggio. A questo punto, scorri le opzioni sulla destra fino a trovare la voce Ripristino, cliccaci sopra per accedere al menu specifico.

Sotto Opzioni di ripristino trovi quella denominata Ripristina le impostazioni di fabbrica del PC, fai dunque clic sul pulsante corrispondente con scritto Ripristina il PC e scegli se mantenere i file o rimuovere tutto. Ora non resta altro da fare che attendere che il PC completi l’operazione e, in seguito al riavvio, dovrai seguire le indicazioni a schermo per la configurazione iniziale.

Come ripulire il PC da file inutili

pulizia disco

Un altro modo per “ripulire” il PC è cancellare i file inutili presenti sul disco. Cosa si intende di preciso con ripulire il PC da file inutili? Beh, in poche parole si tratta di file che vengono raramente utilizzati ma che occupano prezioso spazio sul disco rigido o, in alternativa, file temporanei che le applicazioni e il sistema operativo stesso generano per velocizzare l’accesso a determinate informazioni (i famosi file di cache), i quali con il tempo possono finire con l’occupare molto spazio.

Se noti che sul PC iniziano ad accumularsi molte foto, video o documenti di varia natura, il consiglio non è naturalmente quello di eliminare tutto indiscriminatamente ma, per evitare che questi gravino pesantemente sui processi di indicizzazione, puoi trasferirli magari su un disco esterno. In questo modo libererai spazio sul computer che potrai nuovamente utilizzare: non è una prospettiva allettante? Se non hai a disposizione un’unità esterna, niente paura, ti aiuto io a scegliere la migliore con la mia guida all’acquisto dedicata agli hard disk esterni.

Passando invece ai file temporanei, questi si accumulano a intervalli regolari, pertanto è buona norma procedere con una pulizia manuale. Tranquillo, non devi rovistare tra le cartelle del PC ma puoi usare strumenti automatizzati messi a disposizione dal sistema operativo!

Quello più utile e semplice da usare è senz’altro Pulizia disco: per aprirlo, ti basta cercarlo in Start e selezionare il risultato pertinente. Attendi quindi che il programma calcoli i file rimovibili, poi metti il segno di spunta sulle opzioni relative agli elementi che vuoi eliminare e clicca sul pulsante OK per far partire il processo.

Per maggiori dettagli su come svuotare la cache del PC utilizzando strumenti come il Sensore memoria di Windows 10/11, ti invito a leggere la guida che ti ho linkato poc’anzi, dove ti spiego dettagliatamente il procedimento.

Come disinstallare programmi

disinstallare programmi

Installare una gran quantità di programmi può ingolfare il computer perché, come è facile immaginare, ognuno di questi occupa una certa quantità di spazio sul disco e, inoltre, se impostati per l’avvio automatico con Windows, questi finisco col consumare anche RAM e potenza di calcolo, spesso inutilmente.

Ogni tanto, dunque, è bene fare un po’ di pulizia, rimuovendo i programmi che non si usano più da tempo. In che modo? Ti spiego subito come fare!

Per accedere alla lista dei software installati, fai clic sul pulsante Start sulla barra delle applicazioni e poi clicca sull’icona a forma di ingranaggio che ti porterà nel menu delle Impostazioni. Ora scegli App dalla lista per vedere immediatamente i programmi elencati (se usi Windows 11 devi eseguire un passaggio in più e cliccare anche su App e funzionalità).

Ora puoi scorrere la lista e decidere quale applicazione eliminare: una volta trovata, se usi Windows 10, selezionala e fai clic sul pulsante Disinstalla, mentre se disponi di Windows 11 devi cliccare sui tre puntini verticali in corrispondenza del nome del software e fare clic su Disinstalla. Procedi poi con le indicazioni su schermo (di solito basta cliccare sempre su Avanti/Next) e il gioco è fatto.

Per maggiori dettagli su come disinstallare programmi dal PC, leggi il mio tutorial dedicato all’argomento.

Come creare un nuovo account utente

crea nuovo utente

Creare un nuovo account utente sul computer può consentire di usare il sistema partendo da un punto “pulito” in cui tante impostazioni vengono riportate allo stato predefinito, eliminando così piccoli problemi che possono verificarsi quando si accumulano dati e impostazioni da utilizzi precedenti.

Bada bene: questa operazione, di per sé, non elimina i file già presenti sul computer ma impedisce l’accesso a quelli personali (quelli che fanno capo all’account precedentemente usato). Se, dunque, hai intenzione di cedere il PC ad altri o venderlo, la strada maestra da seguire resta sempre la formattazione.

Ciò detto, per procedere alla creazione di un nuovo account utente, clicca sul pulsante Start (il logo di Windows in basso, sulla barra delle applicazioni) e poi scegli Impostazioni (l’icona a forma di ingranaggio). Ora seleziona Account dalla lista e poi fai clic su Famiglia e altri utenti: dalle opzioni che vedi sulla destra potrai decidere di aggiungere un membro della famiglia, creando quindi restrizioni di orari, app e giochi, oppure un altro utente che non avrà accesso ai tuoi dati e impostazioni. Nel caso tu voglia disfarti del computer, la seconda opzione è quella preferibile.

Dopo aver cliccato sul pulsante +, dovrai aggiungere l’e-mail o il numero di telefono della persona, se non possiedi le informazioni necessarie clicca su Non ho le informazioni di accesso di questa persona, il sistema ti chiederà dunque di creare un account, se non vuoi legarlo però a una casella e-mail specifica ti basta fare clic su Aggiungi un utente senza account Microsoft.

Ora dovrai inserire un nome utente, una password e tre domande di sicurezza con relative risposte in caso in cui la dimenticassi (puoi anche omettere la password se non intendi bloccare l’account). Ora fai clic su Avanti per completare l’operazione: l’account apparirà nella schermata Famiglia e altri utenti sotto la voce Altri utenti. Per trasformare questo account in Amministratore, e dargli dunque permessi di modifica, fai clic sul nome, poi scegli Cambia tipo di account e poi seleziona Amministratore, facendo clic su OK per confermare.

Come eliminare virus dal PC senza formattare

windows defender

Pensi di aver beccato un virus durante la navigazione Internet e non sai come rimuoverlo? Aspetta! Prima di ricorrere al classico “formattone”, puoi sfruttare gli strumenti messi a disposizione da Windows per cercare di isolare la minaccia ed eliminarla dal computer.

Per effettuare una scansione con Defender, l’antivirus del sistema operativo, fai clic sul pulsante Start in basso sulla barra delle applicazioni e poi scegli Impostazioni > Aggiornamento e sicurezza (chiamato Privacy e sicurezza se usi Windows 11). Dalla lista seleziona Sicurezza di Windows e, a destra, fai clic su Apri Sicurezza di Windows, infine accedi al menu specifico facendo clic su Protezione da virus e minacce.

Se Windows Defender non è attivato (fattore che potrebbe aver aperto le porte del PC al virus) attivalo subito cliccando sul pulsante Attiva. In caso sia già in funzione puoi invece eseguire subito la scansione dei file per scoprire l’intruso: fai clic su Opzioni di analisi, poi su Analisi completa e infine sul pulsante Avvia analisi.

Il procedimento potrebbe richiedere più o meno tempo a seconda dello spazio occupato su disco: attendi pazientemente e, se al termine Defender rileverà una minaccia, questa verrà spostata automaticamente in quarantena e potrai seguire le istruzioni a schermo per eliminarla del tutto.

In caso contrario, se riscontri ancora problemi con il PC, imputabili a tuo avviso a un virus, puoi giocarti l’ultima carta prima del ripristino: una scansione con antivirus che funzionano tramite slot USB. Questi hanno il vantaggio di avviarsi prima del sistema operativo, bypassando quindi l’azione malevola di alcuni ospiti indesiderati. Per maggiori informazioni in merito ti invito a leggere la mia guida dettagliata sugli antivirus “auto-avvianti”.

Come cancellare tutto dal Mac

Programmi per pulire Mac

Sebbene i Mac siano molto meno soggetti a problemi di malware o crash indesiderati, sono comunque dei computer e in quanto tali necessitano di alcune accortezze. Se vuoi, puoi approfondire la questione leggendo le mie guide su come velocizzare il Mac e sui programmi per ottimizzare il Mac (nella quale, ad esempio, trovi spiegato come usare l’ottima utility CleanMyMacX per ottimizzare il Mac e rimuovere i malware con la possibilità di liberare fino a 500MB di spazio su disco gratis e velocizzare macOS eliminando malware e regolando varie impostazioni con un semplice clic. Te ne ho parlato anche in una guida dedicata).

Per quanto concerne invece la questione sicurezza, i virus per Mac esistono, anche se il grado di diffusione è nettamente inferiore rispetto a quello riguardante l’universo Windows. Per apprendimenti e per scoprire come preservare il tuo computer Apple da eventuali minacce informatiche, ti invito a leggere la mia guida dedicata, appunto, agli antivirus per Mac.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.