Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come eliminare virus dal PC

di

Temi che il tuo computer sia stato infettato da un virus ma l’antivirus che utilizzi attualmente non rileva nulla di sospetto? Fossi in te proverei a utilizzare un altro software o addirittura, se la situazione lo richiede, a scaricare uno di quegli antivirus che si copiano su dei supporti esterni (CD o chiavette USB) e si eseguono al di fuori del sistema operativo.

Lo so, è un po’ noioso da farsi, ma quando in ballo ci sono la propria privacy e la sicurezza dei propri dati non bisogna tirarsi indietro. Coraggio allora! Prenditi qualche minuto di tempo libero e scopri insieme a me come eliminare virus dal PC utilizzando le migliori soluzioni per la sicurezza informatica disponibili attualmente in ambito gratuito. Sì, hai letto bene: ambito gratuito.

Per proteggere in maniera efficace il proprio PC e contrastare i virus informatici, anche quelli più temibili, non c’è bisogno di acquistare costosissime suite commerciali. Esistono eccellenti antivirus anche fra i software a costo zero, ed oggi io ti segnalerò quelli più affidabili, ossia quelli che nei test comparativi hanno ottenuto i risultati migliori. Dai, mettiamoci subito all’opera!

Indice

Antivirus tradizionali

Cominciamo da un paio di antivirus per così dire “tradizionali”: quelli da installare e tenere costantemente attivi sul computer per prevenire, e debellare, le infezioni causate dai virus informatici. Eccoli.

Bitdefender Free

Come scaricare antivirus

Nell’ambito degli antivirus gratuiti è difficile trovare soluzioni migliori di Bitdefender Free, il quale riesce ad offrire un ottimo bilanciamento tra efficacia, prestazioni e facilità di utilizzo. È facilissimo da usare ma per poter essere sfruttato è indispensabile creare un account gratuito al momento dell’installazione.

Per scaricarlo tuo computer, collegati al suo sito Internet ufficiale e fai clic sul pulsante Scarica subito. A download ultimato, apri il pacchetto d’installazione dell’antivirus (bitdefender_online.exe), fai clic sul pulsante  ed attendi qualche istante affinché vengano scaricati da Internet tutti i componenti necessari all’installazione del software.

Successivamente, apri il pacchetto d’installazione denominato bitdefender_online.exe e clicca su . Aspetta qualche secondo affinché vengano scaricati da Internet tutti i componenti necessari all’installazione del programma e poi clicca sul bottone Install. Attendi quindi che tutta la procedura di download del software, scansione del sistema ed installazione dell’antivirus venga avviata e portata a termine e poi fai clic su Sign In to Bitdefender.

Procedi ora alla creazione del tuo account gratuito. Compila il modulo visualizzato nella finestra a schermo digitando il tuo nome, il tuo cognome, il tuo indirizzo di posta elettronica e la password che intendi associare all’account dopodiché clicca sul bottone Create account.

Successivamente ti ritroverai al cospetto della finestra principale del programma e potrai avviare subito la prima scansione del sistema facendo clic sul pulsante System Scan. A procedura ultimata, ti verrà mostrato un report indicante tutti i file analizzati, le eventuali minacce rilevante e le relative azioni intraprese. Invece, per effettuare la scansione di singoli file trascinali direttamente nella finestra di Bitdefender.

Scansione manuale a parte, Bitdefender è comunque sempre attivo su Windows, analizza costantemente il sistema ed intervenire bloccando sul nascere eventuali minacce informatiche. L’antivirus risiede nell’area di notifica, accanto all’orologio di Windows, e puoi facilmente richiamarlo facendo clic destro sulla sua icona (se non riesci a visualizzarla clicca prima sula freccina vicino all’orologio del PC) e poi sulla voce Show nel menu che ti viene mostrato.

Avira Free Antivirus

Antivirus gratuiti

Avira Free Antivirus ha un livello di efficacia praticamente pari a quello di Bitdefender. Secondo gli ultimi test comparativi è leggermente più “pesante” rispetto a quest’ultimo, ma parliamo di differenze quasi impercettibili. L’unico suo vero difetto è che non controlla in maniera preventiva il contenuto della posta elettronica, funzione riservata alla versione a pagamento del software.

Per scaricare la versione free di Avira sul tuo computer, collegati al suo sito ufficiale e fai clic sul pulsante Download gratuito. A scaricamento completato, apri il pacchetto d’installazione denominato avira_it_av_xx__ws.exe e fai clic prima su Accetta e installa e poi su .

Una volta fatto ciò, verrà avviato il download e la successiva installazione dell’antivirus vero e proprio. Puoi tenere traccia dell’avanzamento della procedura cliccando sull’icona rossa con l’ombrello situata nell’area di notifica, vicino all’orologio di Windows. La procedura, ti avviso sin da subito, potrebbe andare avanti per qualche minuto visto e considerato che dovranno essere scaricati da Internet all’incirca 130 MB di dati, tutto dipende dalla velocità della tua connessione ad Internet.

Inoltre, durante la fase di download dell’antivirus ti verrà proposto di scaricare alcuni software aggiuntivi sviluppati da Avira: Phantom VPN per navigare in maniera sicura tramite una VPN; Avira System Speedup per ottimizzare il PC; il componente aggiuntivo per il browser SafeSearch Plus e Avira Software Updater per scaricare gli aggiornamenti per i programmi installati sul PC. Io ti consiglio di lasciarli perdere tutti, e quindi di chiudere la finestra dell’installazione cliccando sul pulsante “x” collocato in alto a destra.

A scaricamento completato, avvia subito un controllo completo del sistema facendo clic sull’icona di Avira nell’area di notifica del PC e selezionando la voce Free antivirus dal menu che appare. In seguito, seleziona la voce System scanner dalla barra laterale di sinistra, fai clic su Local drives, pigia sul bottone con la lente d’ingrandimento e la bandierina di Windows ed aspetta che ti venga fornito l’esito della scansione.

Se hai necessità, puoi anche avviare la scansione dei singoli file. Per riuscirci, ti basta fare clic destro sugli stessi e scegliere l’apposita voce dal menu contestuale che ti viene mostrato.

Antivirus “auto-avvianti” da copiare su CD o chiavette USB

Quando il gioco si fa duro, ossia quando non si riesce a eliminare virus dal PC utilizzando i classici antivirus, bisogna per forza di cose cercare di fronteggiare la situazione andando a scaricare degli strumenti ad hoc in grado di avviarsi prima del sistema operativo e agire più a fondo rispetto a questi ultimi. Qui di seguito trovi indicati quelli che a parer mio rappresentano i migliori della categoria.

Bitdefender Rescue CD

Bitdefender Rescue CD è la versione “auto-avviante” di Bitdefender Free che può essere copiata su un dischetto o una chiavetta USB e avviata prima di Windows per eseguire una scansione completa del PC. Richiede una connessione a Internet attiva, in quanto ad ogni avvio esegue un aggiornamento delle definizioni antivirus per riuscire a individuare anche le minacce più recenti.

Per scaricare l’immagine di Bitdefender Rescue CD sul tuo computer (che pesa all’incirca 667 MB), collegati al sito Internet del programma e clicca sulla voce To create a Bitdefender Rescue CD on a CD/DVD you need the ISO image which care be downloaded from here. Dopodiché scegli se masterizzare l’antivirus su un CD/DVD o se copiarlo su una chiavetta USB.

Nel primo caso puoi usare uno qualsiasi dei programmi che ti ho consigliato nella mia guida su come masterizzare ISO, se invece preferisci copiare Bitdefender su una chiavetta USB puoi utilizzare il software gratuito fornito dalla stessa Bitdefender: scaricalo cliccando sulla voce Stickifier executable che si trova a metà pagina (per utilizzarlo basta avviarlo, spuntare l’opzione Select an exixting ISO image e selezionare prima l’immagine ISO dell’antivirus e poi l’unità della chiavetta in cui copiare i file).

Una volta creato il tuo dischetto o la tua chiavetta con Bitdefender, inseriscila nel computer da “ripulire” e riavvia il sistema. Attendi dunque che compaia la schermata iniziale dell’antivirus e scegli l’opzione Start the Bitdefender Rescue CD in english per avviare Bitdefender Rescue CD in inglese (l’italiano purtroppo non c’è). Se Bitdefender non si avvia e parte normalmente Windows, prova a regolare il BIOS del tuo computer in modo che l’unità CD/DVD o la porta USB sia impostata come unità di boot primaria (al posto dell’hard disk).

A questo punto, dovrebbe essere visualizzato il desktop di Bitdefender e dovrebbe comparire la finestra con il contratto di licenza del software. Apponi dunque il segno di spunta accanto alla voce By checking this box I agree to the license agreement liste above e clicca su Continue per andare avanti.

Partirà la ricerca delle definizioni antivirus più aggiornate e in seguito si avvierà l’antivirus vero e proprio. Per avviare una scansione, pigia prima su Scan now e poi su Start (in basso a destra).

Per effettuare l’aggiornamento delle definizioni antivirus bisogna essere connessi a Internet. Puoi stabilire una connessione via cavo (Ethernet) o collegarti a una rete wireless cliccando sull’icona del monitor collocata in basso a destra.

Kaspersky Rescue Disk

Un altro validissimo antivirus disponibile in versione “auto-avviante” è Kaspersky Rescue Disk, che come facilmente intuibile dal nome stesso è realizzato da Kaspersky, la nota software house in fatto di protezione a livello informatico. Offre agli utenti la possibilità di ripulire il computer dai virus in maniera totalmente gratuita sfruttando le definizioni antivirus più aggiornate.

Per scaricare l’immagine ISO di Kaspersky Rescue Disk (che pesa poco meno di 300 MB), collegati al sito Internet del programma e clicca prima sulla voce Download & Info collocata nella barra laterale di sinistra e poi sul pulsante Distributive.

Scegli dunque se copiare l’antivirus su un dischetto utilizzando i software elencati nella mia guida su come masterizzare ISO che ti ho linkato nelle righe precedenti o se copiarlo su una chiavetta USB (utilizzando il programma fornito direttamente da Kaspersky), dopodiché riavvia il sistema ed esegui il boot dal supporto appena creato.

Quando sullo schermo compare il messaggio Press any key to enter the menu, premi un tasto qualsiasi sulla tastiera del PC e Kaspersky si avvierà automaticamente. Seleziona quindi l’uso della lingua inglese (l’italiano purtroppo non c’è), premi il tasto 1 sulla tastiera del PC e seleziona la voce Kaspersky Rescue Disk. Graphic Mode dal menu che compare.

A questo punto, aspetta che compaia il desktop di Kaspersky Rescue Disk ed avvia l’aggiornamento delle definizioni antivirus cliccando prima sulla scheda My update center e poi sul pulsante Start update (devi avere una connessione a Internet attiva per eseguire l’aggiornamento). Successivamente, recati nella scheda Object scans, assicurati che ci sia il segno di spunta accanto alle voci Disk boot sectors, Hidden startup objects e C: e pigia sul bottone Start objects scan per avviare la scansione completa del sistema.

Malware e Adware

Come eliminare malware

Purtroppo esistono anche alcuni tipi particolari di malware (software malevoli) che ai comuni antivirus possono sfuggire. Si tratta di minacce generalmente meno aggressive rispetto ai virus, ma comunque fastidiose. Un esempio su tutti sono i browser hijackers che cambiano le impostazioni predefinite dei programmi di navigazione, come Chrome e Internet Explorer, installando toolbar e dirottando l’utente verso siti e motori di ricerca pieni zeppi di pubblicitari (e contenuti malevoli).

Per contrastare questo tipo di minacce, puoi utilizzare i software specifici di cui ti ho parlato nelle mie guide su come eliminare malware e come eliminare adware, in primis gli ottimi e gratuiti AdwCleaner e Malwarebytes Antimalware Free.

Antivirus per Mac

Come eliminare virus dal PC

Quando si parla di eliminare virus dal PC è ormai d’obbligo tirare in ballo anche l’universo Mac, che, contrariamente a quanto sostenuto dalle “leggende metropolitane” non è esattamente immune da virus. Sicuramente le minacce progettate per il sistema operativo di casa Apple sono meno numerose rispetto a quelle per Windows – anche perché questo risulta essere installato su un numero nettamente superiore di computer nel mondo – ma ciò non esonera i Mac da malware e altre “diavolerie”.

A tutto ciò va poi sommato il fatto che chi condivide spesso file con utenti Windows potrebbe essere un “portatore sano” di virus per i PC degli amici e/o dei colleghi. Per cui, installare un antivirus in grado di rilevare anche le minacce per il sistema operativo di casa Microsoft e sfruttarlo per controllare i file che devi condividere con gli utenti Windows è dunque essenziale ai fini della prevenzione.

Per tutte le ragioni di cui sopra, ti consiglio quindi di scaricare un buon antivirus anche sul tuo Mac. Vista la situazione, per il momento non si rendere ancora indispensabile l’uso di una soluzione capace di monitorare 24 ore su 24 il computer ma uno strumento on-demand, come ad esempio Bitdefender Virus Scanner (gratis) che consente di eseguire una scansione del sistema quando richiesto dall’utente oppure è senz’altro consigliata. Per approfondimenti sulla questione, ti suggerisco di leggere la mia guida dedicata agli antivirus per Mac.