Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come sbannare su Minecraft

di

Minecraft è un gioco particolarmente interessante da giocare in compagnia. Tuttavia, si sa che all’interno della community online, come d’altronde avviene nel mondo reale, ci sono anche persone che non si comportano benissimo. In questo contesto, risulta ovviamente importante la funzionalità per effettuare il ban, in modo da “allontanare” i giocatori che non rispettano gli altri utenti e compiono azioni poco piacevoli nei loro confronti.

Nonostante questo, in alcuni casi ci possono chiaramente essere dei “ripensamenti”. D’altronde, a volte accade che qualcuno subisca il ban per caso, in alcuni contesti anche per “scherzo”. Per questo motivo, potrebbe risultare utile sapere come sbannare su Minecraft, in modo da rimediare a eventuali “errori” (commessi anche da altri).

Che ne dici? Sei pronto per approfondire la questione? Sì? Perfetto, coraggio allora: non devi fare altro che prenderti un po’ di tempo libero (anche se in realtà la guida non è poi così lunga) e seguire le indicazioni presenti di seguito. Detto questo, a me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura.

Indice

Informazioni preliminari

Menu Minecraft Java

Prima di scendere nel dettaglio della procedura su come sbannare su Minecraft, ritengo possa interessarti saperne di più in merito a questa possibilità.

Ebbene, devi sapere che l’operazione inversa al ban non può essere svolta da tutti, come d’altronde avviene per lo stesso ban. Infatti, solamente gli amministratori del server o comunque chi dispone dell’autorizzazione può svolgere quest’operazione.

In parole povere, devi disporre di un tuo server per effettuare tutte le operazioni relative al ban. In alternativa, ti ricordo che puoi pur sempre contattare i responsabili del server in cui stai giocando (anche utilizzando la chat), nel caso tu stia giocando su un server non di tua proprietà.

In ogni caso, nel caso il server sia tuo e tu abbia sbagliato a bannare qualcuno, dato che il giocatore coinvolto in realtà non era un griefer (ovvero un utente che vuole solamente creare scompiglio), puoi proseguire con la lettura del tutorial.

Infatti, in questa guida ti illustrerò come comportarsi in questo caso. D’altronde, il comando per bannare viene facilmente in mente quando qualcuno non si sta comportando bene, ma poi effettivamente non è un’operazione da tutti i giorni rimuovere il ban a qualcuno. Vediamo come procedere.

Come sbannare su Minecraft

Dopo averti spiegato la situazione generale, direi che è giunta l’ora di entrare “nel vivo” del tutorial, spiegandoti effettivamente come rimuovere il man da un utente in Minecraft. Di seguito trovi tutte le indicazioni del caso, relative sia all’edizione Java del gioco, disponibile solo su PC, che a quella Bedrock, disponibile invece su Windows 10, console e dispositivi mobili.

Come sbannare su Minecraft Java Edition

Ottenere privilegi amministratore server Minecraft

Se sei solito giocare dalla versione Java di Minecraft per PC, devi sapere che effettuare rimuovere il ban imposto a un utente non è in realtà molto difficile (anche se bisogna chiaramente prendere alcuni accorgimenti).

Il requisito fondamentale è, come ho spiegato nel capitolo preliminare, essere un amministratore del server. Se il server è di tua proprietà, ti ricordo che per ottenere i privilegi ti basta utilizzare il comando op [tuo nome utente]. In questo modo, diventerai admin e potrai dunque fare “il bello e il cattivo tempo” all’interno della stanza virtuale.

Una volta fatto questo, hai tutto ciò che ti serve per poter “correggere” il ban sbagliato. Ovviamente, tutto dipende da quale tipo di “blocco” hai scelto per l’utente coinvolto. Ti ricordo, infatti, che nell’edizione Java di Minecraft per PC è possibile bannare un giocatore in due modi: basandosi sul suo nickname oppure sul suo indirizzo IP.

Nel primo caso, viene semplicemente bannato il nome del giocatore, mentre utilizzando il secondo metodo è possibile evitare che quest’ultimo ritorni con altri account attraverso lo stesso indirizzo IP (i griefer nel corso degli anni hanno purtroppo trovato modi per aggirare anche quest’ultimo, ma questa è un’altra storia).

In ogni caso, se hai semplicemente utilizzato il comando /ban, hai sicuramente imposto un “blocco” relativo al nickname del giocatore. Infatti, ti ricordo che per bannare l’indirizzo IP di un utente è necessario utilizzare il comando /ban-ip.

Giocare bannato Minecraft

Per tornare indietro e far giocare nuovamente un utente sul tuo server, devi dunque utilizzare il comando /pardon [nome utente] nel caso di ban del nickname o /pardon-ip [nome utente] per il ban dell’indirizzo IP (devi dunque conoscere l’indirizzo IP del giocatore). Così facendo, rimuoverai le restrizioni per la persona coinvolta. Per aprire la console dei comandi, devi chiaramente utilizzare il pulsante T della tastiera.

Nel caso tu ti sia dimenticato il nickname del giocatore che hai bannato, ti ricordo che puoi ottenere facilmente una lista di coloro che non possono più accedere al tuo server. Per fare questo, ti basta infatti utilizzare il comando /banlist players oppure /banlist ips.

In questo modo, potrai ottenere la lista dei giocatori bannati nel modo “classico” oppure tramite il sistema degli IP. Insomma, ora conosci tutto ciò che c’è da sapere in merito alla possibilità di far tornare a giocare qualcuno sul tuo server.

Ti ricordo ovviamente che, come ti ho già fatto sapere in precedenza, nel caso il server non sia di tua proprietà puoi sempre rivolgerti agli amministratori o comunque a chi di dovere, segnalando gli utenti che non si comportano bene.

Come sbannare su Minecraft Bedrock

Minecraft Bedrock

Come dici? Sei solito giocare a Minecraft tramite la versione Bedrock? Nessun problema, ti spiego subito la situazione. Ti ricordo che l’edizione Bedrock è disponibile per Windows 10, console e dispositivi mobili. In parole povere, se ti stai chiedendo, ad esempio, come sbannare su Minecraft per PS4, questo è il capitolo che fa per te.

In questo caso, non esiste un comando specifico per bannare un giocatore, quindi la procedura è diversa rispetto a quella relativa alla versione Java per PC. Ti ricordo infatti che nell’edizione Bedrock del titolo di Mojang non sono in pochi coloro che “bannano” i giocatori semplicemente costruendo una prigione.

In parole povere, gli amministratori creano una struttura per “intrappolare” il personaggio dell’utente che non si è comportato bene all’interno di una struttura posizionata in delle coordinate ben precise. In questo modo, il giocatore non vede nulla e non può disturbare.

Insomma, in questo caso ovviamente per “sbannare” un giocatore ti basta semplicemente agire alla “vecchia maniera” e tirarlo fuori dalla prigione. Ovviamente, prima dovrai farti dire da chi lo ha bannato quali sono le coordinate della struttura.

In ogni caso, spesso nella versione Bedrock del gioco per far tornare a giocare qualcuno basta uscire e rientrare dal server. In alternativa, potresti voler inviare un invito alla persona coinvolta o far ripartire il mondo.

Minecraft Bedrock menu

In parole povere, rimediare al proprio “errore” non è difficile nemmeno dalla versione Bedrock del gioco. Ovviamente, dovrai semplicemente pensarci bene prima di far tornare a giocare qualcuno, dato che probabilmente c’è un motivo se qualche amministratore ha deciso di non far tornare un determinato utente.

Per il resto, visto che sei un appassionato del titolo di Mojang, potrebbe interessarti dare un’occhiata anche ad altri tutorial presenti in queste pagine, dato che magari sei alla ricerca di spunti per le tue sessioni di gioco.

In questo contesto, mi sento di consigliarti di dare un’occhiata alla pagina del mio sito dedicata a Minecraft. Infatti, in quest’ultima puoi trovare molte altre guide che potrebbero fare al caso tuo.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.