Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come sintonizzare telecomando universale

di

Stanco di dover avere a che fare con tre o quattro telecomandi ogni giorno, hai deciso di acquistare un telecomando universale in grado di comandare TV, decoder e altri dispositivi elettronici presenti in salotto. Ottima scelta, però ti vedo perplesso… fammi indovinare: sei un po’ contrariato perché non sei ancora riuscito a configurare correttamente il tutto. Giusto? Sì? Beh, ma che problema c’è?! Posso spiegarti io come sintonizzare telecomando universale.

Innanzitutto, voglio rassicurarti: il fatto che tu stia riscontrando qualche difficoltà nel riuscire a capire come sintonizzare un telecomando universale, è abbastanza normale. Proprio perché supportano una moltitudine di dispositivi differenti, i moderni telecomandi universali non sono semplicissimi da utilizzare per tutti, almeno non a primo acchito. Bisogna studiarli un po’, e io oggi sono qui per darti una mano a farlo.

Coraggio, dunque: leggi i suggerimenti che sto per fornirti e scommetto che imparerai come sintonizzare un telecomando universale molto prima di quello che immagini. Ovviamente, ogni telecomando ha un funzionamento diverso dall’altro e non potrò essere preciso al 100% nelle spiegazioni. Ad ogni modo non temere: cercherò di fornirti informazioni chiare ed esaurienti, in modo che tu ossa replicarle facilmente indipendentemente dal modello di telecomando in tuo possesso. Buona lettura e in bocca al lupo per tutto!

Indice

Come sintonizzare telecomando universale TV

Come sintonizzare telecomando universale TV

Se hai acquistato un nuovo telecomando universale e vuoi sintonizzarlo per l’uso con il televisore, bisogna innanzitutto impostare il dispositivo di controllo in modalità di apprendimento, cioè istruirlo affinché possa “capire” qual è il dispositivo da controllare e applicare la giusta configurazione.

Per attivare la modalità di apprendimento del telecomando, bisogna solitamente premere e tenere premuti uno o più tasti, finché il LED di stato del telecomando non notifica l’avvenuta riuscita della procedura: solitamente, bisogna premere e tenere premuto un tasto denominato SET, finché la luce di controllo non diventa fissa, per poi premere il tasto di selezione relativo al dispositivo da controllare (ad es. TV 1, TV 2, SAT 1, ecc.), senza rilasciare il tasto precedente.

Sui telecomandi che consentono di controllare un solo dispositivo per volta, invece, la combinazione di tasti da premere è generalmente Power e Mute. Ad ogni modo, se tutto è andato per il verso giusto, il LED del telecomando dovrebbe iniziare a lampeggiare velocemente, segno che il dispositivo di controllo è pronto ad accettare e memorizzare nuovi comandi.

Una volta configurata la modalità di apprendimento, è possibile riprogrammare il telecomando usando il metodo più adatto al modello in proprio possesso. Generalmente, le scelte possibili sono tre: immissione manuale del codice del TV, riconoscimento automatico oppure sito Web/app.

Per sintonizzare il telecomando tramite codice, devi avere a disposizione il codice numerico specifico per l’apparecchio da comandare: questa informazione è solitamente stampata sul manuale d’uso del telecomando, sull’etichetta adesiva posta nel vano batterie dello stesso oppure sul sito Web del produttore. Se non riesci a trovarlo, puoi provare a cercare su Google remote control codes [marca e modello telecomando] oppure codici telecomando universale [marca e modello telecomando].

Una volta trovato il codice relativo all’apparecchio di tuo interesse e aver impostato il telecomando in modalità di apprendimento, digita la sequenza recuperata su quest’ultimo: se la procedura ha avuto successo, l’indicatore LED dovrebbe illuminarsi di luce fissa e spegnersi subito dopo. Adesso, non ti resta che premere il tasto di controllo relativo al televisore (o altro apparecchio) appena configurato e assicurarti che il tutto funzioni correttamente.

In alternativa, puoi tentare di configurare il telecomando per il riconoscimento automatico dell’apparecchio da controllare: per farlo, dopo aver impostato la modalità di apprendimento sul telecomando stesso, rivolgilo verso il TV/dispositivo da controllare, premi il tasto Power e tienilo premuto finché il dispositivo non si spegne.

Quando ciò avviene, rilascia subito il tasto Power (in modo da memorizzare la sequenza di programmazione), riaccendi il dispositivo da controllare e verifica che il telecomando funzioni correttamente.

Infine, esistono alcuni telecomandi universali che possono essere programmati tramite sito Web e/o applicazione per smartphone e tablet, usando la porta USB del dispositivo, le frequenze del volume oppure il sensore a infrarossi. Generalmente, è sufficiente recarsi sul sito Web del produttore, oppure scaricare l’app ufficiale distribuita dallo stesso, selezionare la marca e il modello del telecomando in proprio possesso e seguire le indicazioni visualizzate sullo schermo.

Sfortunatamente, non mi è possibile essere più preciso in merito all’esatta procedura da seguire sul telecomando in tuo possesso, poiché ciascun dispositivo è contraddistinto da caratteristiche e modalità operative diverse: ciò che posso fare, però, è fornirti qualche dettaglio in più riguardo i telecomandi universali prodotti da alcuni “big” del settore.

Come sintonizzare telecomando universale Meliconi

Come sintonizzare telecomando universale Meliconi

Se il tuo è un telecomando universale Meliconi, puoi percorrere due strade differenti: effettuare la sintonizzazione tramite immissione del codice del dispositivo da controllare, oppure tramite scansione automatica dei comandi.

Per recuperare il codice più adatto al dispositivo da controllare, puoi usare il sito Web di Meliconi: dopo aver aperto la pagina che ti ho linkato poc’anzi, specifica il modello del telecomando all’interno dell’apposito menu a tendina, premi sul pulsante Trova codici e premi sul piccolo link Close, per chiudere la finestra relativa ai dati d’acquisto. Ora, premi sul link Ricerca codici, poi sulla voce Ricerca Rapida e serviti del modulo che ti viene mostrato in seguito, per selezionare la marca e il modello dell’apparecchio da controllare e recuperarne il relativo codice.

In alternativa, puoi tentare di ottenere il codice inviando un SMS all’assistenza di Meliconi, nel formato 2m [tipo] [marca e modello apparecchio]; al posto della parola tipo, digita il tipo di apparato da controllare (TV per il televisore, TER per il decoder digitale terrestre e SAT per il decoder satellitare); al posto di marca e modello apparecchio, devi indicare la marca e il modello preciso del dispositivo da controllare.

Per esempio, se hai bisogno di configurare il telecomando per l’uso su un televisore LG 43UP75006LF, l’SMS da inviare è 2m TV LG 43UP75006LF. Per finire, invia il messaggio così composto al numero +39.3457518893 (al costo di un SMS nazionale, secondo il tuo piano tariffario) e attendi il messaggio di risposta contenente il codice, oppure la lista dei codici da provare.

Una volta ottenuta la sequenza numerica, imposta il telecomando in modalità di apprendimento premendo e tenendo premuti per almeno 6 secondi i tasti per cambiare canale e per regolare il volume, oppure il tasto di selezione dell’apparecchio da controllare (ad es. TV). A seguito di questa operazione, il LED di stato del telecomando dovrebbe iniziare a lampeggiare rapidamente.

Quando ciò avviene, inserisci il codice identificativo recuperato in precedenza e verifica che il LED lampeggi per tre volte di seguito, per poi spegnersi, segno che la sintonizzazione è andata a buon fine.

Se non riesci a individuare il codice più adatto al dispositivo da controllare, prova a servirti della procedura di programmazione manuale: segui dunque la stessa procedura vista poc’anzi inserendo, però, il codice universale 0000. Fatto ciò, rivolgi il telecomando verso l’apparecchio da controllare (ad es. il TV) e premi e rilascia più volte il tasto Power del telecomando, fermandoti quando l’apparecchio si spegne. Infine, schiaccia il tasto OK del telecomando, per confermare la tua scelta e uscire dalla modalità di programmazione.

Come sintonizzare telecomando universale BRAVO

Come sintonizzare telecomando universale BRAVO

La maggior parte dei telecomandi universali prodotti da BRAVO può essere sintonizzata sia previo inserimento manuale del codice, sia in modalità automatica. Per prima cosa, dunque, individua il codice dell’apparecchio da controllare dal manuale d’uso del telecomando, quindi imposta quest’ultimo in modalità di apprendimento premendo e tenendo premuto il tasto di controllo per il dispositivo da configurare (ad es. TV 1), finché il LED non inizia a lampeggiare rapidamente.

Se non è presente alcun tasto di controllo, schiaccia il tasto SELECT fin quando il LED corrispondente al dispositivo da controllare (ad es. TV 1) non si illumina e schiaccia in seguito il tasto C, per impostare la modalità di apprendimento per quel dispositivo.

A prescindere dalla procedura d’impostazione da te usata, subito dopo l’entrata del telecomando in modalità di apprendimento, digita il codice numerico recuperato in precedenza: se quest’ultimo è stato digitato correttamente, il LED si spegnerà; in caso contrario, il LED lampeggerà rapidamente per tre volte, segno che bisogna ripetere la procedura daccapo.

Ad ogni modo, una volta inserito e confermato il codice, verifica che il telecomando riesca a controllare in modo adeguato il dispositivo; in caso contrario, riprova la sintonizzazione con un codice differente.

Se non riesci a trovare la sequenza numerica più adatta al tuo dispositivo, puoi provare a effettuare la procedura di sintonizzazione manuale: dopo aver impostato il telecomando in modalità di apprendimento, rivolgilo verso l’apparecchio da controllare, premi il tasto Power finché il LED non emette alcuni lampeggi consecutivi e rilascialo.

A seguito di questa operazione, verrà avviata la funzione di ricerca automatica della giusta frequenza IR: sempre tenendo rivolto il telecomando verso il dispositivo da controllare, attendi che quest’ultimo si spenga e, quando ciò avviene, schiaccia un tasto qualsiasi sul telecomando per interrompere la ricerca. Verifica infine il corretto funzionamento del telecomando, riaccendendo il dispositivo e premendo alcuni tasti.

Come sintonizzare telecomando universale Digiquest

Come sintonizzare telecomando universale Digiquest

La particolarità dei telecomandi universali a marchio Digiquest è quella di poter essere programmati direttamente tramite qualsiasi computer, smartphone o tablet dotato di jack audio per le cuffie, con l’ausilio delle onde sonore generate automaticamente e del cavo AUX maschio-maschio ricevuto in dotazione con l’apparecchio. Se non lo trovi più, puoi acquistarne uno sostitutivo da qualsiasi negozio di elettronica, fisico oppure virtuale.

Syncwire Cavo Aux 3,5mm in Nylon 1M Cavo Jack per Cuffie, Apple iPhone...
Vedi offerta su Amazon

Dunque, per prima cosa, inserisci le estremità del cavo negli appositi jack da 3.5 mm del telecomando e del dispositivo da usare per programmarlo, recati poi su questo sito Web e utilizza i pulsanti freccia per individuare il modello esatto di telecomando in tuo possesso. Quando l’hai trovato, premi sulla sua anteprima, seleziona la categoria del dispositivo da controllare (ad es. TV) e serviti del modulo successivo per indicare la marca e il modello dello stesso.

Fatta la tua scelta, premi sul pulsante OK e, se richiesto, specifica nuovamente la tipologia di device da controllare (ad es. TV). A questo punto, alza il volume del dispositivo dal quale stai operando al massimo e premi contemporaneamente i tasti sinistra e destra del telecomando, finché il relativo LED non comincia a lampeggiare.

Per finire, premi sul pulsante Programma visibile sullo schermo del computer, dello smartphone oppure del tablet, in modo da avviare la sintonizzazione del dispositivo, al termine della quale verrà visualizzato un messaggio di notifica.

Come sintonizzare telecomando universale cancello

Come sintonizzare telecomando universale cancello

Il discorso relativo alla sintonizzazione dei telecomandi universali per cancelli è abbastanza differente da quello già visto per i televisori: per riuscire a sintonizzare il dispositivo di controllo, infatti, è necessario disporre di un secondo telecomando del quale “captare” e memorizzare le sequenze, oppure avere accesso alla trasmittente del sistema di automazione.

Prima di spiegarti come procedere, però, devo fare alcune precisazioni: affinché il tutto vada a buon fine, è indispensabile che il telecomando da sintonizzare supporti la stessa frequenza di trasmissione di quello da duplicare e della ricevente da controllare (in Italia, tale frequenza è solitamente pari a 433,92 MHz).

Inoltre, devi sapere che esistono almeno due modalità di trasmissione/ricezione per telecomandi e centraline: a codice fisso, cioè quando il telecomando trasmette sempre lo stesso codice alla ricevente; oppure a rolling code, quando il telecomando trasmette ogni volta un codice casuale, differente per ogni trasmissione, il quale viene “identificato” dalla ricevente mediante un sofisticato sistema di riconoscimento.

Generalmente, i telecomandi a codice fisso possono essere duplicati e/o riprogrammati con facilità; quelli a rolling code, invece, vanno acquistati direttamente dal produttore del sistema di automazione e sintonizzati esclusivamente attraverso la centralina, che deve avere comunque almeno uno slot di memoria libero. Tieni presente, infine, che alcuni telecomandi potrebbero bloccare la duplicazione, per ragioni di sicurezza. Di seguito, prenderò in esame il caso più semplice: la sintonizzazione di un telecomando a codice fisso.

Ad ogni modo, per procedere, poni il telecomando originale e quello “vuoto” a distanza ravvicinata tra loro (1 cm o meno), prendi il telecomando da programmare e impostalo in modalità di apprendimento, premendo e tenendo premuta la sequenza di tasti prevista dal dispositivo (ad es. 1 e 3, oppure B e D), finché il LED di trasmissione non inizia a lampeggiare rapidamente.

Come sintonizzare telecomando universale cancello

Successivamente, bisogna rilasciare i due tasti precedenti, schiacciare quello con il quale programmare l’apertura del cancello e, nel giro di breve tempo, premere e tenere premuto il tasto del telecomando originale per il quale effettuare la copia. Per finire, attendi che il LED di trasmissione lampeggi per 3 volte consecutive e, quando ciò avviene, rilascia il tasto del telecomando originale; ripeti, se necessario, la stessa operazione per tutte le altre funzioni da programmare (chiusura, allarme e così via).

Come puoi facilmente intuire, i tasti precisi da premere variano in base al telecomando in proprio possesso; per esempio, quelli della linea BRAVO Door possono essere impostati in modalità di apprendimento premendo e tenendo premuti, contemporaneamente, i tasti 1 e 3; altri telecomandi, invece, richiedono la pressione delle lettere B e D. In caso di dubbi, consulta il manuale d’uso ricevuto insieme al telecomando da sintonizzare, oppure prova a cercare su Google frasi come programmare telecomando [marca e modello].

Se non disponi di un telecomando già associato al cancello, devi necessariamente agire tramite la ricevente/centralina del sistema di automazione: dopo aver impostato il dispositivo di controllo in modalità di apprendimento, agisci sulla ricevente affinché trasmetta il comando da memorizzare e attendi che il telecomando lo acquisisca.

Personalmente, se non sei mai intervenuto sulla ricevente prima d’ora, ti consiglio di contattare l’installatore del tuo sistema di automazione, oppure l’amministratore di condominio: intervenire senza avere le giuste competenze potrebbe provocare malfunzionamenti (e conseguenti spese, anche elevate) per l’intero sistema di automazione.

Per ulteriori chiarimenti, dà un’occhiata alla mia guida su come resettare e riprogrammare un telecomando universale per cancelli, nella quale ti ho spiegato tutto con dovizia di particolari.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.