Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Settimana del Black Friday
Scopri le migliori offerte dell'Amazon Black Friday 2018. Vedi le offerte Amazon

Come sistemare una foto sfocata con Photoshop

di

Hai appena scaricato sul PC alcune foto che hai scattato lo scorso weekend con la tua fotocamera digitale e ti sei accorto che alcune di esse sono leggermente sfocate. Immagino quanto possa essere frustrante una situazione del genere, ma se hai installato Photoshop sul tuo computer, dovresti essere in grado di porre rimedio alla situazione, entro i limiti del possibile.

Tutto quello che devi fare per portare a termine la tua “impresa” odierna è prenderti cinque minuti di tempo libero per concentrarti sulla lettura dei prossimi paragrafi e mettere in pratica le indicazioni su come sistemare una foto sfocata con Photoshop che sto per darti. Ti garantisco che, pur non essendo un esperto di fotoritocco, dovresti riuscire a ottenere risultati più che soddisfacenti (a patto che i tuoi scatti non siano troppo compromessi!)

Solo una piccola precisazione prima di cominciare: per la stesura di questo articolo, ho adoperato Photoshop CC 2018 per Windows che, nel momento in cui scrivo, è la versione più recente del celebre programma di fotoritocco targato Adobe. In ogni caso, le indicazioni che troverai nelle prossime righe sono valide per tutte le versioni più recenti di Photoshop e per tutte le piattaforme, quindi sia Windows che macOS. Inoltre ti parlerò anche delle app di Photoshop per smm e tablet. Adesso però mettiamo la parte le chiacchiere e rimbocchiamoci le maniche! Ti auguro buona lettura e buon divertimento!

Vai subito a ▶︎ Sistemare una foto sfocata con Photoshop su PC e Mac | Sistemare una foto sfocata con Photoshop su smartphone e tablet

Sistemare una foto sfocata con Photoshop su PC e Mac

Per sistemare una foto sfocata con Photoshop su PC e Mac, devi innanzitutto importare l’immagine nel programma selezionando la voce Apri… dal menu File che si trova in alto. Successivamente, recati nel menu Livello e clicca sulla voce Duplica livello… per creare una copia del livello di sfondo della foto e conferma l’operazione pigiando sul bottone OK dal riquadro che compare a schermo.

Ora, seleziona la voce Accentua passaggio… dal menu Filtro > Altro e, nella finestra che si apre, sposta la barra di regolazione relativa al Raggio fino a quando dal quadro completamente grigio non riesci a intravedere tutti i tratti del soggetto della foto (se ad esempio si tratta di un volto, devi vedere anche le piccole rughe intorno alle labbra e altri particolari più piccoli).

Di solito, il valore giusto è compreso fra 2,5 pixel e 5,0 pixel, ma molto dipende dallo scatto che stai ritoccando e dal grado di sfocatura che devi corrreggere. Non appena avrai individuato il valore corretto, pigia sul bottone OK che si trova in alto a destra del riquadro aperto, così da applicare i cambiamenti.

Il prossimo step che sei chiamato a compiere, consiste nel fondere visivamente il livello sul quale hai applicato l’accentuazione del passaggio e il livello base della foto. Detta così, potrebbe sembrare un’operazione complicata, ma ti garantisco che non lo è affatto. Per procedere, clicca sul menu a tendina Normale collocato nel pannello relativo alla gestione dei livelli (in basso a destra) e imposta il metodo di fusione per il livello selezionando una delle seguenti opzioni.

  • Sovrapponi — per ricalcare i bordi della foto con una media intensità (opzione consigliata).
  • Luce soffusa — per ricalcare i bordi della foto in maniera molto leggera.
  • Luce intensa o Luce vivida — per ricalcare i bordi della foto in maniera più marcata.

Successivamente, se lo desideri, puoi diminuire la forza con cui vengono “ricalcati” i bordi della foto abbassando il valore dell’opacità. Per farlo, devi agire sempre dal pannello di gestione dei livelli: pigia, quindi, sul simbolo (⌵) posto in corrispondenza della percentuale che si trova accanto alla voce Opacità e selezionare il grado di opacità desiderato spostando il cursore annesso al menu in questione.

A questo punto, dovresti già essere riuscito a ottenere un buon risultato. Qualora così non fosse, apri il menu Livello e seleziona la voce Unico livello che è situata in fondo al menu a tendina che si è aperto. Dopodiché apri il menu Filtro, seleziona le voci Nitidezza > Maschera di contrasto… e usa i cursori presenti nel riquadro che compare a schermo per correggere manualmente la messa a fuoco dell’immagine.

Regola, quindi, il valore Fattore tenendo conto del fatto che le modifiche applicate incideranno sull’intensità della nitidezza (per cui non usare un valore eccessivamente alto); definisci i valori del Raggio, ovvero il numero di pixel che circondano i bordi a cui applicare la nitidezza e seleziona la Soglia, ovvero il parametro relativo all’applicazione della maschera di contrasto. Per applicare le modifiche fatte, poi, pigia ancora una volta sul bottone OK.

Se non sei ancora riuscito a ottenere un risultato apprezzabile, dovresti provare a utilizzare il filtro Riduzione effetto mosso, soprattutto se la foto che stai ritoccando risulta essere sfocata per un movimento brusco della fotocamera durante la fase di scatto. Apri, quindi, il menu Filtro, seleziona la voce Nitidezza e clicca sulla voce Riduzione effetto mosso… dal menu a tendina che si apre.

Nella finestra che compare a schermo, dovresti visualizzare sull’immagine una selezione tratteggiata (la cosiddetta traccia di sfocatura): se così non è, espandi il menu Avanzato situato sulla destra e accertati che sia presente il segno di spunta sulla voce Mostra aree di stima sfocatura.

Visto che uno scatto può essere caratterizzato da molteplici aree di sfocatura, puoi creare più tracce di sfocatura per ottenere risultati apprezzabili: basta pigiare sul simbolo del rettangolo tratteggiato situato in alto a sinistra e “disegnare” la traccia di sfocatura all’interno dell’immagine (volendo, puoi anche spostare e ridimensionare la traccia di sfocatura in base alle tue esigenze e alle correzioni che vuoi apportare).

Per rimuovere l’effetto sfocato da un’immagine, poi, seleziona una traccia di sfocatura e agisci sui comandi situati sulla destra: Limiti traccia sfocatura, per indicare la dimensione del numero in pixel della sfocatura su cui vuoi agire; Attenuazione, per attenuare il disturbo generato dalla nitidezza applicata allo scatto ed Eliminazione artefatti, per rimuovere i disturbi che solitamente vengono evidenziati quando si rende più nitida un’immagine o una parte di essa. Quando avrai terminato di sistemare la foto sfocata con il filtro che riduce l’effetto mosso dalle foto, pigia sul pulsante OK per salvare le modifiche.

Se non vi sono altri ritocchi da apportare all’immagine, salva il tuo lavoro: apri il menu File, seleziona la voce Salva con nome… e, nella finestra che si apre, seleziona la cartella in cui salvare la foto che hai sistemato, assegnale un nome digitandolo nel campo Nome file e pigia su Salva per portare a termine l’operazione. Hai visto che non è stato poi così difficile ritoccare il tuo scatto con Photoshop?

Sistemare una foto sfocata con Photoshop su smartphone e tablet

Al momento non hai a disposizione il tuo PC e vorresti sapere se è possibile sistemare una foto sfocata con Photoshop su smartphone e tablet? La risposta è affermativa! Grazie alle app di Photoshop che Adobe ha reso disponibile gratuitamente sui principali store, infatti, è possibile agire sulle foto sfocate direttamente dal proprio dispositivo mobile. Tra le “incarnazioni” mobile più interessanti di Photoshop, ti segnalo Adobe Photoshop Express, applicazione gratuita che è disponibile per Android, iOS e Windows 10 Mobile: lascia che ti mostri come adoperarla al meglio per aggiustare le foto sfocate.

Dopo aver installato e avviato Adobe Photoshop Express sul tuo device, scorri le schede informative che ti illustrano le sue caratteristiche e pigia sulla voce Registrarsi gratuitamente per creare il tuo ID Adobe o, se preferisci, accedi tramite il tuo account Google o il tuo account Facebook, pigiando sui relativi pulsanti.

A login effettuato, fai tap sulla scheda Modifica immagini e seleziona lo scatto che vuoi ritoccare. Pigia poi sul simbolo delle tre barre di regolazione posto in basso e, nel menu che compare, fai tap sulla scheda Dettagli. A questo punto, premi sul pulsante Più nitido e regola la nitidezza dell’immagine tramite il cursore che visualizzi a schermo. Se lo ritieni opportuno, usa gli strumenti Riduci disturbo luminanza e Riduci disturbo colore per correggere la brillantezza e il disturbo (se necessario).

Non appena sarai soddisfatto del risultato ottenuto, pigia sul simbolo Condividi situato in alto e fai tap sul pulsante Camera Roll per salvare la foto editata sul rullino o, se preferisci, condividili su Facebook, InstagramTwitter o Flickr servendoti degli appositi pulsanti di condivisione.