Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come scaricare Photoshop gratis

di

L’ampia diffusione di copie contraffatte del programma ha fatto sì che molti utenti, soprattutto quelli meno esperti, pensassero a Photoshop come a un software gratuito. In realtà non è così… tutt’altro! Photoshop è un software professionale e, come tale, esige l’acquisto di una regolare licenza per essere utilizzato. La sua versione più recente, quella inclusa nella suite Creative Cloud di Adobe, è disponibile sia per Windows che per macOS sotto forma di servizio in abbonamento a partire da 12,19 euro/mese.

Comunque sia, è possibile provarlo gratuitamente per un periodo di 7 giorni, trascorsi i quali si può decidere di continuare a utilizzare il software pagando il costo mensile del piano attivato oppure si può sospenderne l’utilizzo (in quanto non vi è alcun obbligo di rinnovo). Se sei interessato alla questione e vuoi dunque scoprire come scaricare Photoshop gratis, continua pure a leggere questa mia guida sull’argomento. Se invece stai cercando una valida alternativa a Photoshop da utilizzare sempre e comunque a costo zero… continua ugualmente a leggere, te ne parlerò nell’ultima parte del tutorial!

Allora? Ti va di approfondire la cosa? Sì? Perfetto! Direi di non perdere ulteriore tempo prezioso, di mettere al bando le ciance e cominciare immediatamente a darci da fare. Mettiti bello comodo dinanzi il tuo fido computer e segui passo dopo passo le istruzioni che sto per darti. Ti auguro buona lettura e buon download!

Indice

Come scaricare Photoshop gratis su Windows

Download Photoshop

Desideri sapere come scaricare Photoshop gratis su Windows? È semplice: ti basta recarti sul sito di Adobe, attivare la prova gratuita di Photoshop e seguire le indicazioni che vengono fornite a schermo durante la procedura guidata di installazione del programma. Trovi tutto spiegato nel dettaglio qui sotto.

La prima cosa che devi fare per installare la trial di Photoshop sul tuo PC è recarti su questa pagina e premere sul bottone azzurro Scarica la versione di prova, situato nel riquadro denominato Photoshop. Nella finestra apertasi, fai clic sul pulsante Attiva trial posto sotto il piano che vuoi provare (es. Piano Fotografia, che parte da 12,19 euro/mese; Photoshop, che parte da 24,39 euro/mese, etc.).

A questo punto, devi scegliere una delle modalità di fatturazione per il piano che hai scelto di provare: nella nuova pagina che si è aperta, espandi dunque il menu Impegno posto sulla destra e seleziona una delle opzioni disponibili per il piano di tuo interesse (es. Piano annuale, prepagato; Piano annuale, mensile; etc.). Dopodiché compila il modulo presente nella pagina fornendo il tuo il tuo indirizzo e-mail nell’apposito campo di testo, mettendo il segno di spunta sulla casella Non contattatemi via e-mail (se non vuoi ricevere comunicazioni da parte del team di Adobe via e-mail) e fai clic sul pulsante Continua situato in basso.

Nella pagina che si apre, espandi il menu Aggiungi metodo di pagamento, seleziona Carta di credito/debito, per impostare come metodo di pagamento la tua carta di credito o di debito, oppure la voce PayPal, se intendi utilizzare il tuo account PayPal. Tieni conto che non ti verrà fatto alcun addebito se annulli la sottoscrizione ad Adobe Creative Cloud prima che termini la trial di 7 giorni.

Dopo aver selezionato il metodo di pagamento che più preferisci utilizzare, compila la restante parte del modulo che ti viene presentata a schermo. Se hai scelto di impostare la carta di credito o debito, specifica il numero della carta di credito/debito, il mese e l’anno di scadenza, il tuo nome e cognome, la partita IVA, etc. e poi fai clic sul bottone Avvia versione di prova gratuita. Nel caso avessi deciso, invece, di impostare il tuo account PayPal come metodo di pagamento, fai clic sul bottone Continua con PayPal e segui le istruzioni che compaiono a schermo per portare a termine la procedura.

Metodo di pagamento Creative Cloud

Se tutto è andato nel verso giusto, dovresti visualizzare la pagina riguardante la conferma dell’ordine: clicca sul bottone Imposta la password che è collocata al centro e crea la password da impostare per il tuo account Adobe, scrivendola nel campo di testo apposito. Dopodiché fai clic sul pulsante Continua per proseguire. Fatto anche questo, dovrebbe partire in automatico lo scaricamento dell’installer di Photoshop: qualora ciò non accadesse, clicca sul link Riavvia il download.

Al termine del download, apri il file .exe che hai ottenuto dal sito di Adobe, fai clic sul bottone , accedi al tuo account Adobe fornendo e-mail e password negli appositi campi testuali e clicca sul pulsante Continua

Avvalendoti degli appositi menu a tendina, poi, specifica il tuo livello di competenza nell’utilizzo di Photoshop, la tua attività professionale e le finalità d’uso del software e poi clicca sui pulsanti ContinuaInizia a installare. Missione compiuta! L’installazione di Photoshop è stata avviata e, quando terminerà (nel giro di alcuni minuti, visto il “peso” del programma, che deve essere scaricato da Internet), l’applicazione si avvierà in automatico.

Installare Photoshop

Se non hai intenzione di usare Photoshop dopo la trial, ricordati di annullare la sottoscrizione ad Adobe Creative Cloud: per farlo, recati su questa pagina, accedi al tuo account Adobe, fai clic sul link Gestione piano, clicca sulla dicitura Annulla piano posta in corrispondenza del piano sottoscritto e, dopo aver fornito la password del tuo account Adobe nell’apposito campo testuale, fai clic sul pulsante Continua.

Per concludere, specifica il motivo per cui vuoi annullare il piano e clicca sui pulsanti Continua (per due volte di seguito), No grazie e Conferma.

Come scaricare Photoshop gratis su Mac

Download Photoshop

Hai un Mac e vorresti sapere come scaricare Photoshop gratis in italiano? La procedura da seguire non si discosta molto da quella che ti ho già illustrato nel capitolo su Windows, ma lascia comunque che ti guidi passo-passo nella sua attuazione.

Tanto per cominciare, recati su questa pagina Web, clicca sul pulsante Scarica la versione di prova che si trova nel riquadro Photoshop e, nel box che compare a schermo, clicca sul bottone Attiva trial, sotto il piano che hai intenzione di provare (es. Piano Fotografia, che parte da 12,19 euro/mese; Photoshop, che parte da 24,39 euro/mese, etc.).

Espandi, dunque, il menu Impegno situato sulla destra della nuova pagina apertasi e seleziona la tipologia di sottoscrizione che intendi attivare (es. Piano annuale, prepagato; Piano annuale, mensile e così via). A questo punto, fornisci nell’apposito campo di testo il tuo indirizzo e-mail e, se non vuoi ricevere comunicazioni da parte di Adobe all’indirizzo in questione, apponi il segno di spunta sulla casella Non contattatemi via e-mail e fai clic sul pulsante Continua.

Adesso devi fornire un metodo di pagamento (se annulli la trial prima della sua scadenza, non riceverai alcun addebito): apri quindi il menu Aggiungi metodo di pagamento e seleziona la voce Carta di credito/debito, oppure seleziona la voce PayPal (se desideri impostare come metodo di pagamento il tuo account PayPal).

Fornisci, dunque, i dettagli relativi al metodo di pagamento che hai scelto: se, per esempio, hai deciso di utilizzare la tua carta di credito, specifica numero carta di credito/debito, mese di scadenza, anno di scadenza, nome, cognome, etc. e poi fai clic sul pulsante Avvia versione di prova gratuita. Se, invece, hai optato per il tuo account PayPal, clicca sul bottone Continua con PayPal e segui le indicazioni che vedi a schermo per il completamento dell’operazione.

Metodo di pagamento Creative Cloud

Una volta impostato il metodo di pagamento, nella nuova pagina apertasi, clicca sul pulsante Imposta la password e fornisci, nell’apposito campo testuale, la password con cui intendi proteggere il tuo account Adobe. Clicca, poi, sul bottone Continua e il gioco è fatto. Se tutto è andato nel verso giusto, dovrebbe partire in automatico il download dell’installer di Photoshop (se ciò non succede, fallo partire “manualmente”, facendo clic sul link Riavvia il download).

Apri, dunque, il pacchetto .dmg che hai provveduto a scaricare dal sito di Adobe, fai doppio clic sull’icona Photoshop Installer presente nella finestra comparsa nella scrivania e fai clic sul pulsante Apri nel riquadro che vedi a schermo. Inserisci, dunque, la password di amministrazione del Mac nell’apposito campo testuale, clicca sul pulsante OK e poi clicca ancora una volta sul pulsante Apri nella finestra apertasi.

Per concludere, fai clic sul pulsante Continua, attendi l’apertura della finestra del browser, se necessario effettua di nuovo il login al tuo account Adobe, specifica tramite gli appositi menu a tendina il tuo livello di competenza con Photoshop e l’utilizzo che pensi di fare di Photoshop e, quindi, fai clic sui pulsanti Continua e Inizia a installare. Non ti resta, ora, che pazientare un po’, mentre attendi che il download e l’installazione di Photoshop vengano portati a termine.

Installazione Photoshop

Ti ricordo che, se non hai intenzione di usare Photoshop dopo la trial di 7 giorni, devi provvedere ad annullare la sottoscrizione a Creative Cloud prima che questa scada: per riuscirci, recati su questa pagina, accedi al tuo account Adobe, clicca sul link Gestione piano e fai clic sulla dicitura Annulla piano, annessa al piano che hai attivato.

Fornisci nuovamente la password del tuo account Adobe nel modulo apposito, fai clic sul pulsante Continua e, dopo aver definito il motivo per cui vuoi annullare la sottoscrizione, clicca sui pulsanti Continua (per due volte consecutive), No grazie e Conferma.

Alternative gratuite a Photoshop

Photoshop Mix

Se Photoshop ti sembra troppo costosa come soluzione, puoi sempre ripiegare su alcune soluzioni gratuite. Permettimi di elencarti qui sotto alcune delle migliori alternative gratuite a Photoshop: si tratta di programmi, servizi online e app per dispositivi mobili che, pur non essendo “potenti” quanto il celebre software di photo editing di casa Adobe, sono comunque delle ottime soluzioni free.

  • GIMP (Windows/macOS/Linux) — inutile girarci intorno: questo è il miglior programma gratuito e open source per quanto concerne il fotoritocco. La sua interfaccia ben organizzata e i suoi innumerevoli strumenti lo rendono perfetto per modificare i propri scatti a costo zero.
  • PhotoWorks (Windows) — si tratta di un’applicazione per PC Windows che, pur integrando vari tool avanzati per l’editing delle foto, è semplice da utilizzare, grazie alla sua interfaccia user friendly.
  • Paintbrush (macOS) — passando al “versante” Apple, invece, ti segnalo questo programma che consente sia di modificare foto che realizzare dei disegni digitali. Integra funzioni di editing base che lo rendono perfetto per chi non ha molte pretese e vuole apportare solo piccoli ritocchi ai propri scatti.
  • Photoshop Express Editor (Online) — servizio online di casa Adobe che permette di apportare modifiche alle proprie foto agendo direttamente dal browser. Presenta un paio di limiti che faresti bene a prendere in considerazione: permette di agire soltanto su foto formato JPG e richiede l’uso di Adobe Flash Player per funzionare.
  • Photopea (Online) — altra famosissima applicazione Web per il fotoritocco, che permette di editare i propri scatti sfruttando i suoi numerosi strumenti avanzati, “incastonati” in un’interfaccia che ricorda molto quella di Photoshop. Funziona senza registrazione e senza installare plugin aggiuntivi (in quanto il servizio è sviluppato in HTML5). Presenta banner pubblicitari (non invasivi), che è possibile rimuovere abbonandosi alla versione Premium, che parte da 9 dollari/mese.
  • Pixlr (Online) — si tratta di un’altra piattaforma di fotoritocco online che ti consiglio di provare perché permette di ritoccare facilmente i propri scatti sfruttando numerosi tool e senza dover installare plugin aggiuntivi.
  • Photoshop Express (Android/iOS/iPadOS) — passando alle soluzioni per dispositivi mobili, invece, non puoi non prendere in considerazione le app targate Adobe, come questa, che permette di agire sui principali parametri dei propri scatti in modo semplice e intuitivo.
  • Photoshop Fix (Android/iOS/iPadOS) — quest’altra app di casa Adobe è stata concepita per correggere difetti che riguardano soprattutto i soggetti. Integra, infatti, tool in grado di rimuovere difetti cutanei e anatomici in modo piuttosto semplice.
  • Adobe Photoshop Mix (Android/iOS/iPadOS) — questa app permette di lavorare su più livelli ed editare in modo selettivo le immagini, cosa che la rende perfetta per effettuare dei veri e propri fotomontaggi in mobilità.
  • Photoshop per iPad (iPadOS) — è la versione di Photoshop mobile più avanzata per dispositivi mobili, in quanto coniuga le funzioni di Photoshop desktop alle feature pensate per il fantastico display touch screen del tablet di Apple e dei vari accessori compatibili, come la Apple Pencil. È gratis per i primi 30 giorni, poi costa 10,99 euro/mese.

Per maggiori informazioni circa l’uso dei programmi, dei servizi online e delle app menzionate nelle righe precedenti, fatti un giretto sugli approfondimenti che ti ho appena linkato. Spero ti possano tornare utili.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.