Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come usare Photoshop

di

I tuoi amici non fanno altro che parlarti di Photoshop e di come riescono ad abbellire o addirittura stravolgere le loro foto con questo famosissimo programma di fotoritocco. Vorresti tanto provarci anche tu, ma non sei molto avvezzo al mondo informatico e non sai nemmeno da dove iniziare. Beh, non vedo dove sia il problema: oggi sono qui proprio per darti una mano!

Con la guida di oggi, infatti, ti farò scoprire come usare Photoshop illustrandoti le procedure per scaricare e installare l’applicazione sul tuo computer e facendoti una breve panoramica sulle sue funzionalità più importanti. Ovviamente non aspettarti di diventare un “mago del fotoritocco” dopo la lettura di questo tutorial, però posso garantirti che, una volta che avrai imparato i fondamentali del programma, ti basteranno soltanto un pizzico di impegno e un po’ di costanza per riuscire a ottenere dei risultati apprezzabili.

Allora, sei pronto per iniziare? Sì? Benissimo! Mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo necessario per concentrarti sulla lettura dei prossimi paragrafi e, cosa ancora più importante, attua le “dritte” che ti darò. Sono sicuro che seguendo passo dopo passo i miei suggerimenti non avrai il benché minimo problema nell’utilizzare Photoshop. A me non resta altro da fare che augurarti buona lettura e, soprattutto, buon divertimento!

Indice

Come usare Photoshop su PC e Mac

Se stai leggendo questa guida è molto probabile che tu voglia capire innanzitutto come usare Photoshop su PC e Mac. Prima di spiegartelo, però, ci tengo a fare una doverosa precisazione: essendo un software rivolto soprattutto ai professionisti che lavorano nel mondo della grafica e del photo editing, Photoshop non è gratuito.

Grazie alla versione di prova disponibile sul sito Internet di Adobe, è possibile testarne le funzionalità per 7 giorni ma, per continuare a utilizzarlo, è necessario sottoscrivere un abbonamento al piano Fotografia di Adobe Creative Cloud, che parte da 12,19 euro/mese. Tutto chiaro? Bene, allora passiamo all’azione e scopriamo, insieme, come installare e adoperare il programma di fotoritocco più famoso al mondo!

Download di Photoshop

Per scaricare la versione di prova di Adobe Photoshop sul tuo computer, collegati a questa pagina Web, clicca sul bottone Versione di prova gratuita situato in alto a destra (nel caso tu non riesca a visualizzarlo, fai clic prima sulla voce Adobe Photoshop CC che si trova nella parte superiore della pagina) e poi aspetta che si avvi in modo automatico il download del programma.

Una volta terminato il download, non devi fare altro che aprire il file d’installazione che hai ottenuto e seguire le istruzioni che visualizzi a schermo: se utilizzi un PC Windows, avvia quindi il file Photoshop_Set-Up.exe e poi pigia sul pulsante . Se usi un Mac, invece, fai doppio clic sul file Photoshop_Installer.dmg e poi avvia l’eseguibile Photoshop Installer contenuto al suo interno.

Ora, pigia sul pulsante Registrati che si trova nella finestra che si è aperta sul desktop e provvedi a creare il tuo account Adobe ID, operazione necessaria per proseguire nell’installazione di Photoshop. Compila, dunque, il modulo che ti viene proposto indicando tutte le informazioni richieste — il tuo nome, il tuo cognome, la tua data di nascita, il tuo indirizzo email e la password del tuo account — e pigia sul pulsante Iscrizione. Dopodiché metti il segno di spunta sulla voce Ho letto e accetto le Condizioni d’uso e l’Informativa sulla privacy (AGGIORNATA) e premi sul bottone Continua.

Come scaricare Photoshop gratis
Lo step successivo consiste nel rispondere al breve questionario che viene proposto: servendoti dei menu a tendina che visualizzi a schermo, indica quindi il tuo livello di competenza nell’utilizzo di Photoshop, la tua professione e il motivo per cui vuoi adoperare il programma. Per concludere, clicca nuovamente su Continua e poi su Inizia a installare.

Ora non devi far altro che attendere il termine della procedura d’installazione (che, visto il “peso” del programma, potrebbe richiedere diversi minuti) e il gioco è fatto: puoi utilizzare gratuitamente Photoshop per 7 giorni e decidere con calma se acquistarne la licenza meno.

Se qualche passaggio non ti è chiaro, ti consiglio di dare un’occhiata alla guida in cui spiego in modo ancora più approfondito come scaricare Photoshop: sicuramente anche questa lettura ti sarà d’aiuto.

Utilizzo di Photoshop

Per capire come usare Photoshop, devi analizzare bene le parti da cui è composta la sua interfaccia utente: sulla sinistra è presente la barra degli strumenti contenente tutti i pennelli e gli strumenti necessari per disegnare, colorare ed editare le foto; al centro dell’area di lavoro ci sono le immagini su cui lavorare; sulla destra c’è un pannello dal quale è possibile gestire i livelli che compongono le immagini e in alto sono presenti i menu tramite i quali è possibile aprire e salvare le foto, applicare loro degli effetti speciali e molto altro ancora.

Gli strumenti presenti nella barra degli strumenti di sinistra sono davvero tanti, ma se vuoi conoscere le principali caratteristiche di ognuno di essi puoi avvalerti di un piccolo “trucchetto” che è davvero molto utile a chi, come te, muove i primi passi nel mondo del photo editing: passando il puntatore su ciascun tool, si aprirà un menu nel quale viene illustrato il suo funzionamento tramite un’animazione e un link che rimanda alla corrispondente guida ufficiale presente sul sito di Adobe.

Fra i tool che meritano di essere menzionati, ci sono quelli che permettono di selezionare porzioni di foto, come ad esempio la Selezione rettangolare o il Lazo, che permette di selezionare a mano libera o in maniera semi-automatica porzioni di immagine. La barra degli strumenti di Photoshop ospita anche un vasto set di tool che permettono di disegnare e colorare sulle foto, come lo strumento Pennello, utile per disegnare, lo strumento Pennello correttivo al volo, che permette di eliminare macchie e imperfezioni in modo facile e veloce e lo strumento Gomma che, come puoi ben immaginare, può essere adoperato per rimuovere porzioni di immagine applicando ai pixel il colore di sfondo o rendendo questi ultimi trasparenti.

I menu di Photoshop, collocati in alto, sono strutturati in modo tale da permettere all’utente di accedere in modo piuttosto intuitivo alle principali funzioni del programma. Aprendo il menu File, ad esempio, è possibile trovare tutte le opzioni necessarie per aprire (Apri) e salvare i file (Salva con nome…); nel menu Modifica ci sono alcuni strumenti per distorcere, ridimensionare, spostare e ruotare gli elementi presenti nelle foto (Trasforma); aprendo il menu Immagine è possibile trovare la maggior parte degli strumenti tramite i quali regolare i colori delle immagini (Regolazioni); mentre nel menu Filtro ci sono tutti gli effetti speciali che si possono applicare alle foto.

Una delle operazioni più comuni che potresti voler compiere con Photoshop è quella di migliorarne i colori, la luminosità e gli altri parametri di un’immagine. Farlo è semplicissimo, visto che il programma è in grado di fare questa cosa in maniera completamente automatica. Per provare in prima persona, seleziona la voce Apri dal menu File, scegli la foto da correggere e poi seleziona le voci Tono automatico, Contrasto automatico e Colore automatico dal menu Immagine (in alto) per applicare le correzioni desiderate. Rimarrai stupito dal risultato ottenuto.

Vuoi usare Photoshop per eliminare una scritta o un’imperfezione da una tua foto? Apri l’immagine su cui operare come visto in precedenza e seleziona lo strumento Pennello correttivo al volo situato sulla barra degli strumenti di sinistra. Clicca, quindi, delicatamente sulle sezioni dell’immagine da cancellare (es. una scritta o un’imperfezione da rimuovere) e, come per “magia”, questa sarà sostituita dal colore o dagli elementi circostanti risultando così invisibile. Se vuoi approfondire la conoscenza di questo strumento, dai un’occhiata al tutorial in cui mostro come togliere scritte dalle foto con Photoshop.

E gli effetti speciali? Ci arriviamo subito. Per applicare degli effetti speciali a un’immagine, non devi far altro che aprire il menu Filtri e selezionare l’effetto che più ti piace. Nella sezione Artistico trovi i filtri per trasformare la tua foto in un poster, in un dipinto e così via; mentre nella sezione Distorsione trovi tutti gli strumenti per deformare la tua foto. Una volta selezionato l’effetto che vuoi utilizzare, regolane le proprietà nella finestra che si apre e clicca sul pulsante OK per applicarlo. Se vuoi approfondire l’argomento, ti suggerisco di leggere i tutorial in cui mostro più nel dettaglio come stilizzare una foto con Photoshop e come distorcere una foto con Photoshop.

Vuoi ruotare la tua foto o cambiare la sua prospettiva? Seleziona l’immagine con lo strumento Selezione rettangolare, apri il menu Modifica, clicca sulla voce Trasforma e scegli lo strumento che vuoi usare (es. Ruota o Prospettiva). Trasforma, quindi, la tua foto muovendone i bordi con il cursore e, quando sei soddisfatto del risultato ottenuto, clicca sul simbolo (✓) posizionato in alto a destra per applicare le modifiche.

Se, invece, desideri scontornare una foto per rimuovere il suo sfondo e/o per muovere un soggetto da un’immagine all’altra, usa gli strumenti di selezione e le maschere rapide di Photoshop come ti ho spiegato nel mio tutorial su come scontornare con Photoshop.

Photoshop

Una volta che avrai finito di “photoshoppare” la foto, salva il tuo lavoro: apri il menu File, seleziona la voce Salva con nome… e, nella finestra che si apre, seleziona la cartella in cui salvare l’immagine modificata, assegnale un nome digitandolo nel campo Nome file e clicca su Salva per completare l’operazione.

Se vuoi velocizzare i tuoi progressi nell’utilizzo di Photoshop, ti consiglio di leggere i tutorial che ho dedicato a questo software (puoi reperirli a questo link) e di approfondire gli argomenti che sono presenti nella sezione Scopri (per accedervi basta cliccare sull’omonima scheda situata nella sezione di destra del programma) e che trovi anche sul sito di Adobe.

Usare Photoshop sul Web

Photoshop sul Web

Volendo, puoi usare Photoshop online grazie a Photoshop sul Web, un’applicazione Web sviluppata da Adobe che può essere utilizzata da coloro che hanno una sottoscrizione Creative Cloud attiva. Consente di agire su file in formato PNG, JPEG, PSD, PSDC, TIFF e HEIC ed è utilizzabile sui browser basati su Chromium che “girano” su computer con almeno 4 GB di RAM e con un processore da almeno 2 GHz.

Per adoperare Photoshop sul Web, recati innanzitutto sulla tua libreria Creative Cloud, accedi con il tuo Adobe ID (se necessario) e fai clic sulla foto da editare. Successivamente, clicca sul pulsante (∨), che si trova in corrispondenza del pulsante Apri in (in alto a destra), e nel menu apertosi seleziona la voce Photoshop on the web.

Ora, nella pagina che si apre, dalla toolbar posta sulla sinistra seleziona lo strumento da usare per ritoccare l’immagine (es. Strumento Sposta, Strumento Trasformazione, Strumento Pennello, etc.) e, se necessario, modifica le sue caratteristiche mediante i pulsanti e i menu visibili a schermo.  Tramite il pannello dedicato alla gestione dei livelli situato sulla destra, invece, hai la possibilità di duplicare, eliminare, spostare e gestire in tutto e per tutto i livelli.

Quando avrai finito di ritoccare l’immagine, premi sul bottone (≡) posto nell’angolo in alto a sinistra, selezionare la voce Esporta come nel menu apertosi e poi scegli come esportarla. Semplice, vero?

Se vuoi approfondire il funzionamento di Photoshop sul Web, leggi pure la guida in cui mostro più dettagliatamente come usare Photoshop online.

Come usare Photoshop su smartphone e tablet

Al momento non hai il PC a disposizione e vorresti sapere se è possibile usare Photoshop su smartphone e tablet? La risposta è affermativa! Adobe, infatti, ha sviluppato alcune app gratuite che riprendono alcune delle principali funzionalità del suo celebre software di fotoritocco. Scopriamole tutte in dettaglio.

  • Photoshop per iPad (iPadOS)— è la trasposizione più avanzata di Photoshop per dispositivi mobili. Integra diverse funzioni presenti nella versione desktop di Photoshop, reinterpretate per l’utilizzo in mobilità e con accessori esclusivi di iPad, come la Apple Pencil. Si può scaricare gratis dall’App Store ma, dopo il primo mese di prova, costa 10,99 euro/mese (a meno che non si abbia già una sottoscrizione Creative Cloud attiva).
  • Adobe Photoshop Express (Android/iOS/Windows 10 Mobile) — permette di editare foto in 6-7 passaggi garantendo un’elevatissima qualità di output. Oltre a permettere di ritoccare gli scatti agendo direttamente sulla luminosità, sul contrasto e su tutti gli altri principali parametri delle foto, Photoshop Express si presta anche alla realizzazione di collage tramite una feature ad hoc da utilizzare all’occorrenza.
  • Adobe Photoshop Lightroom CC (Android/iOS) — offre la possibilità di scattare foto nel formato DNG e persino di importare ed editare file nel formato RAW (ma soltanto se si è abbonati al piano Fotografia di Adobe CC, che parte da 12,19 euro al mese). Alcune funzionalità avanzate, come quella che permette di scattare foto in formato RAW, DNG o HDR, però, sono disponibili soltanto per i dispositivi tecnologicamente più prestanti e recenti (es. Galaxy S8/S8+ e successivi, Google Pixel/Pixel XL e successivi, iPhone 6s/6s Plus e successivi, etc.).

Desideri approfondire il funzionamento delle app per Photoshop che ti ho appena elencato? Allora dai un’occhiata alla guida in cui spiego più nel dettaglio come adoperarle al meglio.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.