Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come clonare con Photoshop

di

Per quanto tu possa essere bravo nel fare le foto, ti capiteranno sempre scatti rovinati dalla presenza di persone indesiderate, oggetti superflui o imperfezioni più o meno gravi. Per fortuna nulla a cui non si possa rimediare, visto che questo tipo di problema può essere risolto facilmente con Photoshop, e più precisamente con il suo "timbro clone".

Il "timbro clone" è uno strumento incluso in tutte le versioni del celebre software di fotoritocco Adobe, il quale permette di selezionare porzioni di immagine da “coprire” e di camuffarle con porzioni di foto adiacenti, in modo che nessuno si accorga del ritocco effettuato. Lo so, detta così può sembrare una cosa complicata, invece ti assicuro che è un gioco da ragazzi.

Non mi credi? Allora leggi le indicazioni su come clonare con Photoshop che sto per darti e prova a metterle in pratica. Io per il tutorial utilizzerò una delle ultime versioni di Photoshop CC, ma le indicazioni contenute nella guida sono valide per tutte le edizioni del programma. Inoltre ti parlerò anche della sua variante online utilizzabile direttamente dal browser e di un'app che permette di accedere alla funzione "timbro clone" di Photoshop da smartphone e tablet. Insomma, devi solo scegliere la soluzione più adatta a te e metterti all'opera. Buona lettura e buon divertimento!

Indice

Operazioni preliminari

Photoshop

Se stai leggendo questo tutorial, molto probabilmente hai già Photoshop installato sul computer. Qualora così non fosse, sappi che puoi scaricare il celebre software di fotoritocco di Adobe e provarlo gratis per 7 giorni sia su Windows che su macOS. Tutto quello che devi fare è leggere le indicazioni che ti ho dato nella mia guida su come scaricare Photoshop gratis e metterle in pratica.

Al termine del periodo di prova, per continuare a usare Photoshop, dovrai sottoscrivere uno dei piani in abbonamento di Adobe Creative Cloud, a partire da 12,19 euro/mese.

Come clonare con Photoshop su PC

Come clonare con Photoshop

Se vuoi imparare come clonare con Photoshop per camuffare oggetti o perfino persone presenti nelle foto, il primo passo che devi compiere è avviare il programma e importare in esso il file sul quale intendi andare ad agire. Puoi riuscirci andando nel menu File > Apri che si trova in alto a sinistra oppure trascinando la foto da modificare nella finestra del programma.

Una volta aperta l'immagine da modificare, non ti resta che attivare lo strumento timbro clone tramite la barra degli strumenti che si trova nella parte sinistra dello schermo (quello con l’icona del timbro) e scegliere la tipologia e la grandezza del pennello da usare dall’apposito menu collocato in alto a sinistra (lo stesso che usi per regolare il tipo e la grandezza del pennello per colorare).

Strumento timbro clone di Photoshop

Adesso devi selezionare il punto dell’immagine da usare come sorgente per la realizzazione dell’effetto clone, ossia la porzione di foto da usare come riempimento per camuffare gli elementi indesiderati. Per farlo, tieni premuto il tasto Alt della tastiera, e fai clic sul punto dell’immagine da “clonare”.

Il resto è un gioco da ragazzi: non devi far altro che utilizzare il timbro clone come un qualsiasi pennello per “colorare” (ossia riempire) le parti di foto che includono oggetti o persone indesiderati. Per ottenere un effetto più naturale, cerca di usare parti di immagine adiacenti quanto più possibile alla zona da camuffare.

Come clonare con Photoshop

In alternativa al "timbro clone", puoi utilizzare anche un altro strumento di Photoshop e coprire una porzione d'immagine attingendo da un'altra zona della medesima foto: la toppa, grazie alla quale è possibile selezionare la parte d'immagine da coprire e trascinarla su quella da usare come camuffamento, in modo da riempirla con tale contenuto.

Per sfruttare lo strumento toppa di Photoshop, richiamalo dalla barra degli strumenti collocata sulla sinistra (se non risulta immediatamente visibile, puoi richiamarlo facendo clic destro su uno strumento tra Pennello correttivo, Pennello correttivo al volo, Sposta in base al contenuto o Occhi rossi) e utilizza il mouse per "disegnare" una selezione intorno all'area d'immagine da coprire.

Una volta chiusa la selezione, fai clic in un punto qualsiasi della stessa, tieni premuto il tasto sinistro del mouse e trascina la "toppa" nel punto della foto che vuoi usare come riempimento. La parte d'immagine selezionata verrà camuffata immediatamente usando come riempimento la zona della foto su cui è stata trascinata la "toppa". Comodo, vero?

Come clonare con Photoshop

Un altro modo, ancora, per clonare con Photoshop ed eliminare gli elementi indesiderati dalle foto è usare il pennello correttivo al volo, uno strumento che automatizza in maniera intelligente il lavoro del timbro clone risultando particolarmente utile nei casi in cui bisogna coprire piccole imperfezioni della pelle (es. brufoli, nei, ecc.) oppure oggetti di piccole dimensioni.

Come si usa? Quasi inutile spiegarlo: basta selezionarlo dalla barra degli strumenti posizionata nella parte sinistra dello schermo (è l’icona a forma di cerotto) e utilizzarlo come un qualsiasi pennello per riempire le porzioni di immagine da camuffare. Il pennello utilizzerà in maniera intelligente le porzioni di immagine adiacenti per riempire l’area su cui si è deciso di intervenire.

Come clonare con Photoshop

Quando sei soddisfatto del risultato ottenuto, puoi salvare la tua foto ritoccata con Photoshop recandoti nel menu File del programma e selezionando la voce Salva con nome da quest’ultimo.

Se, invece, hai sbagliato qualche passaggio, puoi annullare facilmente l’ultima operazione effettuata premendo la combinazione di tasti Ctrl+Z sulla tastiera del tuo computer (cmd+z su Mac).

Photoshop Online

Come clonare con Photoshop Online

Come accennato in apertura del post, esiste anche una versione online di Photoshop che si può usare direttamente dal browser. È gratuita, non richiede registrazioni, ma è molto limitata: è difatti basata sulla tecnologia Flash Player (ormai in fase di dismissione), include pochissime funzionalità rispetto alla versione desktop del programma e supporta solo le immagini in formato JPG. Detto questo, per clonare parti di foto è più che sufficiente.

Per utilizzare Photoshop Express Editor (questo il nome completo della versione online di Photoshop), collegati dunque a questa pagina Web usando un browser dotato del supporto a Flash Player, ad esempio Chrome (assicurandoti di aver attivato il plugin nelle impostazioni del programma) e clicca prima sul pulsante Start the editor e poi su quelli Upload photo e Upload per selezionare l'immagine da modificare.

A file caricato, seleziona lo strumento Touchup dalla barra laterale di sinistra, dopodiché clicca e tieni premuto il tasto sinistro del mouse in modo da creare un cerchio (di colore verde) che comprenda l'area d'immagine da camuffare. Una volta creata la selezione delle dimensioni desiderate, rilascia la pressione del tasto.

A questo punto, usa il mouse per selezionare il cerchio rosso che nel frattempo sarà comparso accanto a quello verde e trascinalo sulla parte d'immagine che vuoi usare come riempimento per l'area selezionata in precedenza. Fatto ciò, rilascia la pressione del tasto sinistro del mouse e la "clonazione" della parte di foto selezionata verrà completata.

In caso di errori, puoi annullare l'operazione cliccando sul pulsante Undo collocato in basso al centro. Quando, invece, sarai soddisfatto del risultato ottenuto, potrai scaricare l'immagine modificata sul tuo PC cliccando sul pulsante Done (in basso a destra) e poi sui tasti Save che compariranno sullo schermo.

Nota: se ritieni che Photoshop Express Editor sia troppo limitato per quelle che sono le tue esigenze, puoi provare Photopea: un editor fotografico online gratuito dotato di molte funzioni avanzate e di un'interfaccia utente molto simile a quella di Photoshop per Windows/macOS (anche in italiano). Non richiede registrazioni né plugin, in quanto è basato sulla tecnologia HTML5. Non è prodotto ufficialmente da Adobe, ma questo non rappresenta di certo un problema. Te ne ho parlato più in dettaglio in diversi miei tutorial ad esempio quelli su come eliminare persone dalle foto e sui siti per modificare foto.

Come clonare con Photoshop su smartphone e tablet

Come clonare con Photoshop Fix

Adobe ha rilasciato una serie di applicazioni per smartphone e tablet dedicate al fotoritocco: tra queste, quella che consente di clonare agevolmente le parti di un'immagine per camuffare difetti estetici, coprire persone e rimuovere oggetti indesiderati, è Photoshop Fix, che è disponibile gratuitamente per Android e iOS.

Per clonare con Photoshop direttamente dal tuo smartphone o dal tuo tablet apri, quindi, lo store predefinito del dispositivo (Play Store se si tratta di un terminale Android o App Store se si tratta di un iPhone/iPad), cerca Photoshop Fix all'interno dello stesso e procedi con l'installazione dell'app pigiando prima sul suo nome nei risultati della ricerca e poi sul pulsante Ottieni/Installa. Su iPhone e iPad potrebbe esserti chiesto di verificare la tua identità tramite Face ID, Touch ID o immissione della password dell'ID Apple.

A download completato, avvia Photoshop Fix e pigia sul pulsante Accedete con l'Adobe ID per accedere all'app usando il tuo account Adobe (lo stesso che hai usato per scaricare Photoshop). Se non hai ancora un account, pigia sul pulsante Ottenete un Adobe ID gratuito e compila il modulo che ti viene proposto per crearlo.

A questo punto, premi sul pulsante + collocato in alto a destra nella sezione Progetti di Photoshop Fix, seleziona la sorgente da cui caricare la foto da modificare (es. il tuo telefono), concedi all'app il permesso di accedere al contenuto e scegli lo scatto su cui andare ad agire.

Scelta la foto da modificare, non ti resta che selezionare l'icona Correzione dalla barra degli strumenti di Photoshop Fix (in basso), poi quella Clona timbro e procedere con l'utilizzo dello strumento. Pigia, dunque, nel punto della foto che vuoi usare come stampo e poi usa il dito a mo' di pennello per riempire la parte d'immagine da rimuovere/camuffare.

Ad operazione completata, premi sull'icona , poi su quella della condivisione e salva il tuo scatto modificato nella galleria, selezionando l'apposita opzione dal menu che compare. Più facile di così?