Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come scontornare con Photoshop

di

Hai bisogno di creare un fotomontaggio estrapolando un oggetto da una foto e inserendolo in un’altra? Desideri rimuovere lo sfondo da una foto, lasciando intatti solo la persona o l’oggetto che si trovano in primo piano? Se hai installato Photoshop sul tuo PC, non ci sono problemi. Anche se non sei ancora un esperto di grafica o fotoritocco, con il celebre software di casa Adobe puoi riuscire a compiere le operazioni di cui sopra in maniera così semplice e veloce che rimarrai a bocca aperta.

Coraggio, non startene lì impalato! Prenditi cinque minuti di tempo libero e dai sfogo alla tua creatività seguendo la mia guida su come scontornare con Photoshop. In men che non si dica, riuscirai a creare dei bellissimi fotomontaggi estrapolando oggetti e persone da una foto e incollandoli su uno sfondo diverso o, se preferisci, trasformandoli in degli “sticker” con sfondo trasparente da usare su Telegram, forum online o altri sistemi di messaggistica.

Lo so che la cosa potrebbe sembrarti un po’ difficile da attuare, ma ti garantisco che, una volta che avrai capito come fare, scontornare dei soggetti utilizzando Photoshop sarà di una semplicità disarmante. Devi solo fare un po’ di pratica, tutto qui! In bocca al lupo e buon divertimento!

Indice

Come scontornare con Photoshop su PC

Iniziamo vedendo sùbito come scontornare con Photoshop su PC utilizzando tutte le funzioni messe a disposizione dal celebre software di Adobe.

Come scontornare con Photoshop: funzione automatica

Scontornare foto automaticamente su Photoshop

Il primo strumento che ti consiglio di provare per scontornare un soggetto su Photoshop è la funzione automatica dedicata, disponibile a partire dalla versione 2021 di Photoshop, la quale sfrutta l’intelligenza artificiale (AI) per riconoscere e selezionare automaticamente le persone ritratte nelle foto. Dai test effettuati per la stesura di questa guida, funziona davvero molto bene!

Per avvalertene, il primo passo che devi compiere è avviare Photoshop tramite il suo collegamento presente sul desktop, nel menu Start di Windows o nel Launchpad di macOS e importare in esso l’immagine che desideri scontornare (selezionando la voce Apri dal menu File).

Successivamente, assicurati che sia selezionato il livello dell’immagine su cui intendi andare ad agire (altrimenti sceglilo dal pannello di gestione dei livelli posto in basso a destra), apri il menu Aiuto e seleziona la dicitura Aiuto di Photoshop…. Nel riquadro che si apre, clicca prima sulla dicitura Azioni rapide, sulla voce Rimuovi sfondo e, quindi, clicca sul bottone Applica.

Funzione automatica per scontornare foto su Photoshop

A questo punto, come potrai notare, Photoshop ha scontornato la foto rimuovendone lo sfondo. Se noti qualche sbavatura qui e là, sappi che puoi correggerla “manualmente”. Per riuscirci puoi sfruttare la funzione della maschera veloce (te ne parlerò più avanti nel dettaglio): ti basta selezionare il livello dove è rappresentata l’immagine su cui hai agito con il soggetto colorato di bianco e lo sfondo colorato di nero.

Dopodiché, attiva il colore nero nella tavolozza (in basso a sinistra), seleziona lo strumento pennello dalla toolbar posta sulla sinistra e “colora” gli elementi che desideri rimuovere; attivando il colore bianco e passando sulla foto, invece, avrai modo di rendere visibili elementi che erano stati nascosti in modo automatico dallo scontorno basato sull’AI.

Scontornare su Photoshop

Nel caso in cui tu voglia inserire un’immagine che faccia da sfondo al soggetto che hai scontornato, trascinala nella finestra di Photoshop, recati nel pannello dei livelli e sposta il livello dell’immagine in questione sotto il livello dove è presente il soggetto principale.

Se necessario, ridimensiona l’immagine da usare come sfondo in modo tale che copra tutto lo sfondo: per riuscire a fare ciò basta recarti nel menu Modifica > Trasforma > Scala di Photoshop e ridimensionare/spostare l’immagine aggiunta sfruttando gli appositi indicatori posti lungo il suo perimetro.

Cambiare sfondo a un soggetto su Photoshop

Quando sarai soddisfatto del risultato ottenuto, recati nel menu File > Salva con nome di Photoshop e salva l’immagine di output scegliendo il formato e la posizione che più preferisci. Hai visto com’è stato semplice?

Come scontornare con Photoshop: maschera veloce

Come scontornare con Photoshop

Un altro modo per scontornare con Photoshop è usare la maschera veloce, una funzione del celebre programma che consente di scontornare i soggetti presenti nelle proprie foto in modo alquanto semplice e offrendo un elevato grado di precisione.

Per servirtene, anche in questo caso apri il programma e importa in esso la foto di tuo interesse, trascinandola nella sua finestra principale oppure sfruttando il menu File > Apri.

Ad operazione completata, devi attivare la modalità Maschera veloce di Photoshop, selezionare lo strumento pennello e “colorare” gli elementi che desideri scontornare dalla tua foto, siano essi oggetti o persone.

Clicca, quindi, sull’icona del rettangolo con il cerchio all’interno che si trova in fondo alla barra laterale di sinistra (sotto le tavolozze), attiva il colore nero nella tavolozza e “colora” gli elementi che desideri scontornare dalla foto con lo strumento pennello.

Puoi usare il pennello che più preferisci. Io ti consiglio di usare quello con un tratto più “duro”, in quanto usando un pennello sfumato si rischia di ottenere dei bordi, per l’appunto, sfumati e poco naturali del soggetto da scontornare. Per scegliere il pennello da utilizzare, clicca sull’icona del cerchio collocata in alto a sinistra.

Come scontornare con Photoshop

Dopo aver “colorato” i soggetti da scontornare (che assumeranno una colorazione rossa), cerca di perfezionare la selezione attivando il colore bianco nella tavolozza e “decolorando” le porzioni di foto da escludere dalla selezione, ad esempio una sbavatura su un bordo, uno spazio “vuoto” tra braccia e corpo, lo spazio che c’è tra i capelli e così via.

Per svolgere questi lavori “di fino”, aumenta il livello di zoom dell’immagine (usando la combinazione di tasti Ctrl+[+] su Windows o cmd+[+] su macOS) e diminuisci le dimensioni del pennello.

Come scontornare con Photoshop

Ad operazione completata, disattiva la modalità Maschera veloce cliccando sull’icona del rettangolo con il cerchio all’interno che si trova in fondo alla barra laterale di sinistra (sotto le tavolozze) e la parte di foto “colorata” si trasformerà in una vera e propria selezione. Attenzione però, si tratterà di una selezione “al contrario”, cioè che comprende tutto eccetto i soggetti che devi scontornare.

Per ottenere una selezione dei soggetti che devi scontornare, attiva uno strumento di selezione dalla barra laterale di sinistra (es. lo strumento di selezione rettangolare), fai clic destro su un punto dell’immagine selezionata attualmente e scegli la voce Seleziona inverso dal menu che si apre.

Come scontornare con Photoshop

A questo punto, ti consiglio di cliccare sul pulsante Migliora bordo che si trova in alto a destra e di controllare se la tua selezione è precisa quanto pensavi. Molto probabilmente noterai delle sbavature e/o delle parti selezionate male che dovrai sistemare andando ad agire con gli strumenti di selezione inclusi in Photoshop.

Come scontornare con Photoshop

Entrando più nel dettaglio, quello che devi fare è attivare uno strumento come il lazo o il lazo magnetico dalla barra laterale di sinistra (le icone con la corda) e aggiungere o rimuovere una porzione di immagine dalla selezione corrente.

Per rimuovere una parte di selezione, tieni premuto il tasto Alt sulla tastiera del computer e seleziona la parte di immagine da rimuovere dalla selezione con il lazo (vedrai comparire il simbolo [-] accanto all’icona del lazo).

Per aggiungere una parte di immagine alla selezione corrente, tieni premuto il tasto Shift sulla tastiera del computer e seleziona la parte di immagine da aggiungere alla selezione con il lazo (vedrai comparire il simbolo [+] accanto all’icona del lazo).

Come scontornare con Photoshop

Adesso clicca nuovamente sul pulsante Migliora bordo che si trova in alto (se non lo vedi, attiva uno strumento di selezione come lo strumento di selezione rettangolare) e perfeziona ulteriormente la tua selezione in modo da renderla quanto più precisa e “naturale” possibile.

Per perfezionare la selezione devi usare le barre di regolazione presenti nella finestra che si apre. Usando la barra Sposta bordo puoi far avanzare o restringere i bordi della selezione; usando la barra Arrotonda puoi far aumentare il livello di “morbidezza” dei bordi dei soggetti selezionati; usando la barra Contrasto puoi rendere più “duri” i bordi dei soggetti selezionati, mentre usando la barra di regolazione Sfuma puoi sfumare i bordi della selezione.

Per ottenere un risultato ottimale, prova varie combinazioni fino a trovare quella che ti sembra più precisa e “naturale”. L’immagine si modificherà in tempo reale facendoti vedere il risultato di tutte le modifiche applicate.

Come scontornare con Photoshop

Quando sei soddisfatto del risultato ottenuto, fai clic sul pulsante OK e copia i soggetti che hai selezionato richiamando l’apposito comando dal menu Modifica di Photoshop (oppure premendo la combinazione di tasti Ctrl+C o cmd+c sulla tastiera del computer).

Come scontornare con Photoshop

Adesso devi scegliere se incollare i soggetti appena selezionati su un’immagine già esistente (per creare un fotomontaggio) o su uno sfondo trasparente (per creare uno sticker).

Per creare un fotomontaggio, apri l’immagine di sfondo che intendi utilizzare (selezionando la voce Apri dal menu File di Photoshop) e incolla su di essa gli elementi che hai selezionato in precedenza (selezionando la voce Incolla dal menu Modifica di Photoshop o premendo la combinazione di tasti Ctrl+V / cmd+v sulla tastiera del computer).

Come scontornare con Photoshop

A questo punto, recati nel menu Modifica > Trasforma > Scala di Photoshop e provvedi a ridimensionare/spostare l’immagine che hai appena incollato in modo da adattarla come più preferisci allo sfondo sottostante.

Per ridimensionare l’immagine devi usare gli indicatori che compaiono ai suoi bordi, mentre per spostarla non devi far altro che cliccare su di essa, tenere premuto il tasto sinistro del mouse e spostarla muovendo il cursore del mouse. Quando sei soddisfatto del risultato ottenuto, premi il tasto Invio sulla tastiera del computer (oppure passa semplicemente a un altro strumento di Photoshop) per salvare i cambiamenti.

Come scontornare con Photoshop

Se vuoi dare un tocco artistico al tuo fotomontaggio, puoi aggiungere un bagliore, un’ombreggiatura o altri effetti ai soggetti che hai incollato nel tuo fotomontaggio. Per compiere quest’operazione, spostati nel pannello di gestione dei livelli di Photoshop (in basso a destra), fai clic destro sulla voce relativa al livello dei soggetti incollati (es. Livello 1) e seleziona la voce Opzioni di fusione dal menu che compare.

Nella finestra che si apre, metti il segno di spunta accanto all’effetto che desideri applicare all’immagine (es. Bagliore esterno per il bagliore o Ombra esterna per l’ombreggiatura) e seleziona tali voci per regolare estensione, opacità e altre proprietà degli effetti da applicare al fotomontaggio. Quando sei soddisfatto del risultato ottenuto, clicca sul pulsante OK.

Come scontornare con Photoshop

Per finire, se noti una certa discrepanza fra le tonalità di colore presenti sullo sfondo e quelle dei soggetti incollati, puoi “giocare” un po’ con gli strumenti di regolazione di colore, luminosità, contrasto ecc. che trovi nel menu Immagine di Photoshop.

Recati quindi nel menu File > Salva con nome e salva il tuo fotomontaggio selezionando il tipo di formato di file che preferisci di più. Occhio a non selezionare una qualità di output troppo bassa o otterrai un’immagine di scarsa qualità con parti “quadrettate” o parzialmente sfocate!

Come scontornare con Photoshop

Se non vuoi creare un fotomontaggio ma uno “sticker” con sfondo trasparente, dopo aver selezionato i soggetti dalla foto originale, recati nel menu File > Nuovo di Photoshop e scegli di creare una nuova immagine con sfondo trasparente.

Per creare un’immagine con sfondo trasparente, devi selezionare la voce Trasparente dal menu a tendina Contenuto sfondo presente nella finestra che si apre. Nei campi Larghezza e Altezza, invece, devi impostare le dimensioni dello sfondo su cui incollare i soggetti (nel menu pixel o altre unità di misure selezionate dall’apposito menu a tendina). Per salvare le preferenze e ottenere il tuo sfondo trasparente, clicca sul pulsante OK.

Come scontornare con Photoshop

A questo punto, non devi far altro che incollare e spostare/ridimensionare i soggetti sullo sfondo trasparente come ti ho spiegato prima e, se lo ritieni opportuno, applicare delle ombreggiature o altri effetti a questi ultimi richiamando la voce Opzioni di fusione dal pannello di gestione dei livelli.

Come scontornare con Photoshop

Quando sei soddisfatto del risultato ottenuto, recati nel menu File > Salva con nome di Photoshop e salva il tuo sticker scegliendo un formato di output che supporta l’utilizzo di sfondi trasparenti, come ad esempio GIF o PNG.

Un’altra possibilità è quella di utilizzare la bacchetta magica. Dopo aver importato la foto su cui intendi agire, seleziona lo strumento bacchetta magica nella toolbar del programma posta sulla sinistra e seleziona tutto quello che deve diventare trasparente, avendo cura di tenere premuto il tasto Shift della tastiera e cliccando su tutte le aree da eliminare.

Photoshop

Adesso, attiva la modalità maschera veloce selezionando l’apposita dicitura dal menu Selezione e, se vengono colorate le parti della foto che riguardano il soggetto, torna indietro premendo Ctrl+Alt+Z (su Windows) o cmd+z (su macOS), fai clic destro sull’immagine e scegli la voce Seleziona inverso dal menu apertosi. Ora puoi riattivare la maschera veloce.

Successivamente, richiama lo strumento pennello dalla barra degli strumenti del programma e inizia a “colora” tutte le parti dell’immagine che vuoi rendere trasparenti, le quali diventeranno rosse. Dopodiché rimuovi la maschera veloce, togliendo la spunta dalla dicitura Modifica in modalità maschera veloce presente nel menu Selezione di Photoshop e crea un nuovo livello, selezionando l’opzione Nuovo > Livello… dal menu Livello.

Photoshop

Lo step successivo è quello di creare una maschera vettoriale al livello appena creato, facendo clic sull’icona che si trova in basso a destra, nel riquadro dei livelli (per intenderci, quella del rettangolo con il cerchio all’interno) e scegli il riquadro nero comparso nell’elenco dei livelli sfruttando la combinazione Alt+clic. Se tutto è andato per il verso giusto, dovresti vedere al posto dell’immagine un riquadro nero con all’interno le sagome dei soggetti della foto colorate in bianco.

Recati, ora, nel menu Filtro > Sfocatura > Controllo sfocatura e, nel riquadro apertosi, imposta un valore compreso tra 2 e 4 per quanto concerne il raggio e clicca sul bottone OK, così da ammorbidire un po’ la selezione. Fatto ciò, crea una selezione dalla maschera vettoriale che hai realizzato, premendo i tasti Ctrl+clic (su Windows) o cmd+clic (su macOS) e seleziona di nuovo il livello Sfondo dell’immagine.

Dopodiché copia il soggetto della foto premendo la combinazione di tasti Ctrl+C (su Windows) o cmd+c (su macOS), crea una nuova immagine con sfondo trasparente, aprendo il menu File > Nuovo…, impostando il Contenuto sfondo su Trasparente e cliccando sul bottone Crea e, quindi, incolla nella nuova immagine il soggetto che avevi scontornato con la bacchetta magica, premendo la combinazione Ctrl+V (su Windows) o cmd+v (su macOS).

Photoshop

Nel caso in cui tu voglia sostituire lo sfondo trasparente con un’immagine di sfondo, puoi farlo seguendo le indicazioni che ti ho già dato qualche riga più su. Ricordati di salvare l’immagine di output tramite il menu File > Salva con nome di Photoshop e selezionando il formato e la posizione che più preferisci.

Se non hai Photoshop, puoi scontornare le tue foto anche con GIMP: un software di fotoritocco gratuito e open source disponibile per tutti i sistemi operativi. Te ne ho parlato più in dettaglio nel mio tutorial su come scontornare una immagine.

Come scontornare con Photoshop su smartphone e tablet

Photoshop per iPadOS

Vorresti sapere come scontornare con Photoshop su smartphone e tablet? Se hai un iPad e hai scaricato sul tuo tablet Photoshop per iPadOS, puoi riuscirci benissimo seguendo bene o male le medesime indicazioni che ti ho dato nelle righe precedenti, visto che questa versione mobile di Photoshop (che è gratis per 30 giorni e costa 10,99 euro/mese, a meno che non si abbia una sottoscrizione Creative Cloud con il piano Fotografia) ricalca in modo alquanto fedele quella desktop.

Per quanto riguarda le altre app per Photoshop disponibili in ambito mobile, sappi che purtroppo non offrono strumenti dedicati alla rimozione dello sfondo e allo scontorno dei soggetti: se vuoi, puoi “ripiegare” su una app per cambiare sfondo alle foto alternativa, in quanto ce ne sono molte fra cui scegliere.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.