Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come sfocare lo sfondo con Photoshop

di

Hai scattato delle foto ai tuoi cari e prima di stamparle vorresti rendere il loro aspetto più professionale? Che ne dici di aprire Photoshop e di applicare l’effetto sfondo sfocato che si vede in tante foto su riviste e cartelloni pubblicitari? Forse non ci crederai, ma ottenerlo è un vero gioco da ragazzi.

Segui le indicazioni che sto per darti e ti assicuro che anche tu imparerai come sfocare lo sfondo con Photoshop in men che non si dica. Ci vorranno poco più di cinque minuti e poca, pochissima pratica per ottenere risultati di altissimo livello. Cominciamo subito!

Se vuoi imparare come sfocare lo sfondo con Photoshop, il primo passo che devi compiere è aprire la foto nella quale vuoi rendere il fondale sfocato (selezionando la voce File > Apri dal menu del programma) ed attivare la modalità di Modifica in maschera veloce cliccando sull’apposita voce presente nel menu Selezione di Photoshop.

Seleziona quindi lo strumento Pennello dalla barra degli strumenti laterale e “colora” il soggetto in primo piano nella foto (quello che deve rimanere a fuoco). Cerca di effettuare una selezione quanto più precisa possibile – magari usando un pennello sfumato – ma non preoccuparti in caso di piccole sbavature. Dopo potrai rimuoverle in maniera abbastanza semplice.

Una volta terminata la “colorazione”, il soggetto dovrebbe essere evidenziato completamente in rosso ma, stai tranquillo, si tratta solo di un’evidenziazione temporanea che non rimarrà nella foto finale.

Adesso è venuto il momento di perfezionare la selezione del soggetto in primo piano nella foto. Disattiva quindi la Modifica in maschera veloce togliendo il segno di spunta dall’apposita voce presente nel menu Selezione di Photoshop e seleziona lo strumento di selezione rettangolare dalla barra degli strumenti collocata nella parte sinistra dello schermo (è l’icona con il rettangolo tratteggiato).

Successivamente, fai click sul pulsante Migliora bordo che si trova in alto a destra ed utilizza le barre di regolazioni presenti nella finestra che si apre (Arrotonda, Sfuma, ecc.) per rimuovere eventuali sbavature dalla selezione effettuata in precedenza. Devi fare in modo che la sagoma bianca del soggetto sia perfettamente aderente alla sua figura originale. Alla fine, clicca su OK per salvare i cambiamenti.

Ora puoi sfocare lo sfondo con Photoshop. Recati quindi nel menu Filtro > Sfocatura del programma e seleziona l’opzione Controllo sfocatura. Nella finestra che si apre, utilizza la barra di regolazione Raggio per impostare la percentuale di sfocatura da applicare allo sfondo della foto e clicca sul pulsante OK per salvare i cambiamenti.

Ad operazione completata, se c’è qualche punto dell’immagine in cui la sfocatura non è riuscita bene (es. vicino alle braccia del soggetto) seleziona lo strumento Sfoca dalla barra degli strumenti di Photoshop ed utilizzalo delicatamente sulla parte di immagine da sfocare. Infine, seleziona la voce Salva con nome dal menu File del programma e salva la tua foto con sfondo sfocato nella cartella (e nel formato di file) che più preferisci.

Se alla sfocatura “classica” dello sfondo ne preferisci una con effetto movimento, seleziona la voce Effetto movimento anziché Controllo sfocatura dal menu Filtro > Sfocatura di Photoshop ed utilizza le barre di regolazione presenti nella finestra che si apre per regolare l’effetto che vuoi ottenere sull’immagine.