Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come trasferire le chat di WhatsApp da Android a iPhone

di

Hai sostituito il tuo smartphone Android con un iPhone nuovo di zecca. Ti stai accingendo a trasferire la maggior parte dei dati da un dispositivo all’altro, ma stai riscontrando un problema: non riesci a recuperare le conversazioni di WhatsApp. Questo accade perché quest’app di messaggistica permette di ripristinare il backup su un nuovo smartphone che possiede lo stesso sistema operativo di quello dove era stata installata e configurata in precedenza. Come puoi, quindi, risolvere il tuo problema? Te lo spiego a breve.

In questa mia guida, infatti, ti illustrerò come trasferire le chat di WhatsApp da Android a iPhone attraverso un software di terze parti che, sebbene a pagamento, risolverà il tuo dilemma, riuscendo a migrare le conversazioni da Android a iPhone. Inoltre, ti indicherò un metodo alternativo ufficiale che, sebbene non ti permetterà di ottenere lo stesso risultato, ti consentirà di accedere alle tue chat sul nuovo smartphone.

Sei curioso di sapere come trasferire le tue conversazioni di WhatsApp? Allora dedicami giusto qualche minuto del tuo tempo, leggi questa guida e scopri le procedure da seguire per raggiungere il tuo scopo. Ti raccomando di seguire passo passo questo mio tutorial, per evitare di incorrere in errori di procedura. Sei pronto? Bene, allora iniziamo! Buona lettura!

Indice

Operazioni preliminari

Se vuoi trasferire le chat di WhatsApp da Android a iPhone, purtroppo devo avvisarti che non è possibile eseguire tale operazione tramite gli strumenti predefiniti della celebre applicazione di messaggistica: devi utilizzare necessariamente strumenti di terze parti, che possono aiutarti a raggiungere l’obiettivo con facilità. Essendo, però, delle soluzioni non ufficiali, ti avverto che potrebbero smettere di funzionare in qualsiasi momento, è bene che tu lo sappia.

La procedura consiste nell’installare Backuptrans, un software che gestisce la migrazione dei dati dei dispositivi mobili verso sistemi operativi differenti. Purtroppo è a pagamento (ha prezzi a partire da $24.95), ma è possibile scaricarne una versione di valutazione gratuita che consente il trasferimento limitato dei messaggi.

Altra cosa importante che devi sapere è che, per iniziare a effettuare il trasferimento delle conversazioni di WhatsApp, devi compiere delle operazioni preliminari, che adesso andrò a illustrarti.

Installare iTunes

Prima di entrare nel vivo della procedura, dato che devi trasferire i dati su iPhone, è richiesto che tu possieda la versione più aggiornata di iTunes sul computer. Questo software, se non lo conoscessi, permette di gestire i contenuti multimediali distribuiti da Apple e i dispositivi iOS dal computer, eseguendone anche backup e ripristino.

Su Mac, non hai necessità di installarlo, in quanto è già presente di default nel sistema operativo di Apple. Su Windows, invece, devi scaricarlo dal suo sito Web ufficiale e installarlo. L’installazione di iTunes è molto semplice, ma nel caso in cui tu avessi bisogno di seguire una procedura guidata, ti consiglio di leggere il mio articolo su come scaricare e installare iTunes.

Effettuare il backup criptato di iPhone

Dopo essere entrato in possesso di iTunes, collega l’iPhone al computer tramite il cavo Lightning in dotazione, se necessario autorizza la comunicazione tra i due device pigiando sugli appositi pulsanti, ed esegui un backup criptato del “melafonino”, impostando una password a tua scelta.

Per eseguire quest’operazione, apri iTunes, fai clic sull’icona dell’iPhone, che trovi in alto a sinistra nell’interfaccia del software, e individua il riquadro Backup al centro dell’interfaccia. Attiva la casella Questo computer e assicurati di mettere un segno di spunta sulla casella Codifica backup iPhone. Ti verrà quindi mostrata una piccola schermata, nella quale digitare una password per crittografare il backup; inseriscila due volte nei campi disponibili a schermo e fai clic su Imposta password.

In questo modo, iTunes eseguirà la crittografia dei backup già presenti sul computer e ne creerà uno nuovo, che potrebbe richiedere molto tempo, in base alla dimensione e alla quantità dei dati presenti sull’iPhone.

Disabilitare Trova il mio iPhone e Backup iCloud su iOS

Al fine di eseguire una corretta procedura, devi disabilitare due impostazioni probabilmente attive sull’iPhone: Trova il mio iPhone e Backup iCloud. Per verificare se queste impostazioni sono abilitate, fai tap sull’icona con il simbolo di un ingranaggio presente in home screen e poi pigia sul tuo nome utente, che vedi come prima voce.

Fai quindi tap sulla dicitura iCloud e scorri la schermata per individuare le due voci Trova il mio iPhone e Backup iCloud. Adesso, devi accedere a ognuna di queste due e spostare le rispettive levette da ON a OFF. Potrebbe esserti richiesto l’inserimento della password dell’account Apple.

Non è necessario tenere queste funzionalità disattivate, Dopo aver eseguito il trasferimento delle conversazioni di WhatsApp, potrai quindi riattivarle nuovamente seguendo i passaggi che ti ho indicato sopra (spostando le levette da OFF a ON questa volta).

Abilitare il Debug USB su Android

Sul tuo smartphone Android, devi invece abilitare il Debug USB dalle Opzioni sviluppatore. Questa sezione è nascosta nel sistema operativo Android e, per abilitarla, dovrai fare tap sull’icona delle Impostazioni (il simbolo di un ingranaggio), che trovi nella home screen.

Scorri quindi tutte le voci fino in fondo e fai tap su Info sul telefono. Su versioni di Android più recenti, all’interno delle Impostazioni, raggiungi le voci Sistema > Info telefono. Individua la dicitura Numero di build e fai tap sette volte consecutive su di essa per abilitare le Opzioni sviluppatore.

Adesso, torna indietro al menu precedente e cerca la voce Opzioni sviluppatore. Scorri la schermata e sposta da OFF a ON l’opzione denominata Debug USB.

Scaricare e installare Backuptrans (Windows/macOS)

Dopo aver predisposto i tuoi smartphone all’utilizzo di Backuptrans, è arrivato il momento di installare il programma sul tuo computer: raggiungi, quindi, il sito Web ufficiale del produttore e fai clic sul pulsante Download, per prelevare il file d’installazione per Windows. Nel caso in cui tu possieda un Mac, fai clic sulla dicitura Go to Mac version e, nella nuova pagina appena aperta, pigia sul pulsante Download.

Per installare il software su Windows, fai doppio clic sul file android-whatsapp-to-iphone-transfer.exe e fai poi clic su , nella finestra di Controllo dell’account utente di Windows. Premi poi sul pulsante Next, su I agree e quindi su Install. A installazione completata, fai clic sul pulsante Finish per avviare automaticamente il programma.

Se, invece, possiedi un Mac, avvia il file android-whatsapp-to-iphone-transfer-for-mac.dmg, facendo doppio clic su di esso, e attendi che il file venga montato. Individua, adesso, il file PKG all’interno della schermata che ti viene mostrata e fai clic con il tasto destro su di esso.

Dal menu contestuale, scegli l’opzione Apri e poi di nuovo Apri, dalla finestra di avviso di macOS. Fai quindi clic sul pulsante Continua, poi su Installa e digita la password di accesso al tuo Mac, confermando l’operazione tramite il pulsante Installa software.

A installazione completata, premi sul pulsante Chiudi e poi su Sposta, così da trasferire i file di Backuptrans sul Mac. La procedura di utilizzo è uguale su entrambi i sistemi operativi Windows e macOS, quindi attieniti alla procedura indicata nei prossimi paragrafi.

Eseguire il backup delle chat su Android

Il prossimo passo da compiere è quello di eseguire il backup delle conversazioni di WhatsApp dal tuo smartphone Android. Avvia, dunque, Backuptrans e collega il dispositivo al computer tramite cavo USB. Ti verranno mostrate delle schermate che ti indicheranno le istruzioni da seguire passo dopo passo sul cellulare: la prima è quella di consentire il debug sullo smartphone Android, facendo tap su OK nella schermata che ti viene mostrata sul display del telefono.

Adesso, verrà eseguita l’installazione automatica di Backuptrans WA Sync, un’applicazione che permette a Backuptrans di dialogare con il dispositivo. Non è necessario eseguire operazioni su quest’app, in quanto viene gestita automaticamente dal software per computer.

A questo punto, bisogna eseguire alcuni procedimenti che portano alla disattivazione del backup su Google Drive e a crearne uno in locale. Andiamo per ordine.

Accedi al sito drive.google.com ed esegui il login con lo stesso account Google configurato sullo smartphone Android. Dall’interfaccia principale, fai clic sull’icona con il simbolo di un ingranaggio che trovi in alto a destra e, dal menu contestuale, scegli la voce Impostazioni per aprire una nuova schermata. Dalla barra laterale di sinistra, scegli Gestisci applicazioni e scorri l’elenco di app e servizi che sono collegati a Google Drive.

Individua quindi WhatsApp Messenger e fai clic sul pulsante Opzioni che trovi sulla destra. Dal menu contestuale, scegli Scollega da Drive e, dalla schermata che ti viene mostrata, togli il segno di spunta dalla casella che vedi a schermo, così da non eliminare il backup in cloud. Conferma poi la procedura premendo sul pulsante Scollega.

Adesso, apri WhatsApp sul tuo smartphone Android, fai tap sull’icona [], che trovi situata in alto a destra e scegli la voce Impostazioni dal menu contestuale. Pigia poi su ChatBackup delle chat per accedere allo strumento di backup di WhatsApp.

Alla voce Backup su Google Drive, fai tap su di essa e scegli Mai. Fai poi tap su Esegui backup, per creare un backup delle conversazioni all’interno della memoria locale del dispositivo.

Come ultima procedura, devi disinstallare WhatsApp. Nella home screen, individua l’icona di WhatsApp e mantieni la pressione del dito su di essa. Trascina quindi la sua icona su Disinstalla.

Nel frattempo, Backuptrans continuerà a informarti sulle operazioni da eseguire. Non appena avrà individuato la disinstallazione di WhatsApp, provvederà a installare automaticamente una versione modificata di quest’app di messaggistica, che permette la gestione dei backup tramite debug.

Dopo la sua installazione automatica, avvia l’icona del nuovo WhatsApp ed esegui la procedura di configurazione, inserendo il numero di cellulare e il codice di verifica che viene inviato per SMS. Se vuoi saperne di più su come installare e configurare WhatsApp, ti consiglio di leggere questa mia guida.

Ciò che ti raccomando è, in fase di configurazione, di effettuare il ripristino del backup quando ti verrà chiesto, tramite quello locale che hai creato con le indicazioni precedenti, così da visualizzare nuovamente tutte le conversazioni all’interno di questa versione modificata di WhatsApp per Android.

Dopo che avrai eseguito questa procedura, Backuptrans ti mostrerà l’elenco di tutte le conversazioni all’interno della sua interfaccia.

Ripristinare il backup delle chat su iPhone

Per trasferire le conversazioni di WhatsApp su iPhone da Android, dopo aver eseguito le operazioni preliminari che ti ho indicato nei paragrafi precedenti, collega il tuo smartphone Apple al computer tramite il cavo Lightning in dotazione e attendi diversi minuti fino a quando Backuptrans ti chiederà di inserire la password di crittografia del backup di iTunes, precedentemente impostata. Digitala quindi nel campo di testo che visualizzi, per terminare la fase di configurazione.

Ora, seleziona una o più conversazioni chat che vuoi trasferire, tramite il pannello laterale di sinistra. Le conversazioni si trovano sotto le voci Devices > [nome smartphone Android]: se vuoi trasferire una singola conversazione, fai clic su un contatto; se vuoi trasferire l’intero backup, fai clic sul nome del dispositivo Android. Compiuta questa operazione, fai clic sul pulsante Transfer messages from Android to iPhone, che trovi in alto a sinistra (icona con il simbolo di due smartphone).

Seleziona quindi l’iPhone su cui vuoi trasferire le chat, dal menu a tendina e premi su Confirm. Segui la procedura a schermo per chiudere WhatsApp sull’iPhone e premi OK. Dovrai attendere diversi minuti prima che la procedura venga completata. Se dovessi visualizzare sul computer delle schermate con degli avvisi su operazioni da eseguire sull’iPhone, assicurati di averle già effettuate, grazie ai procedimenti che ti ho indicato nei paragrafi precedenti.

Inizierà, quindi, il trasferimento dei messaggi che metterà il tuo iPhone in modalità ripristino. Lo schermo infatti diventerà nero con il messaggio Ripristino in corso. A operazione completata, un messaggio di conferma sul computer ti avvisa che i messaggi sono stati trasferiti con successo. Il cellulare si riavvierà e dovrai attendere il completamento della procedura sul telefono.

Fai poi tap su Continua, nella schermata di iOS sull’avvenuto completamento del ripristino. Configura quindi il Touch ID, il Face ID e il passcode e, poi, inserisci la password del tuo account Apple. Fai quindi tap su Inizia per raggiungere la home screen.

Apri quindi WhatsApp tramite la sua icona e riconfiguralo con il tuo numero di telefono. Complimenti! Hai trasferito con successo tutte le tue conversazioni di WhatsApp per Android su iPhone. Potrai leggerle nella sezione Chat, facendo tap sul corrispondente pulsante nella barra in basso.

Altri metodi per trasferire le chat da Android a iPhone

Un altro metodo che puoi utilizzare per trasferire le chat di WhatsApp da Android a iPhone, è quello di utilizzare la funzionalità nativa di esportazione delle chat. Tramite questa funzionalità, però, non potrai visualizzare le conversazioni all’interno di quest’app di messaggistica, ma potrai leggerle attraverso un qualsiasi editor di testo.

Sul tuo smarphone Android, apri WhatsApp tramite la sua icona e apri la conversazione che hai interesse di trasferire. Fai poi tap sull’icona [⋮] in alto a destra e pigia su Altro > Esporta chat. Dal messaggio che visualizzi a schermo, scegli se esportare soltanto la conversazione (Senza media) oppure includere anche le foto e i video (Includi i media). Attendi adesso qualche secondo per mostrare lo strumento di condivisione di Android per inviare il contenuto della conversazione tramite una delle opzioni a schermo.

Ovviamente, dovrai utilizzare uno strumento di condivisione che ti è accessibile anche su iPhone. Puoi ad esempio utilizzare Google Drive, così da eseguire l’upload della conversazione in cloud e scaricarla poi sull’iPhone (te ne ho parlato in questa mia guida). Puoi anche inviarla tramite email, direttamente all’indirizzo del tuo account Apple @icloud.com.