Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come criptare cartelle su Windows

di

Non ne puoi più di amici e familiari ficcanaso che usano senza permesso il tuo PC per “spulciare” le cartelle contenenti i tuoi dati personali? Beh, allora cosa aspetti a criptare le cartelle su Windows? Qualora tu non lo sappia, esistono dei programmi gratuiti che permettono di proteggere con una password i propri dati personali rendendo quasi impossibile accedervi.

Come dici? Ti ho incuriosito e ora vorresti saperne di più? Fantastico! Anche se, da quel che ho capito, non hai molta dimestichezza con l’informatica, ti garantisco che, se seguirai passo-passo le “dritte” che ti darò nei prossimi minuti, non avrai alcun problema a tenere i tuoi file lontani da occhi indiscreti.

Se sei già pronto per iniziare, direi di mettere da parte le chiacchiere e di passare subito all’azione: mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo necessario per concentrarti sulla lettura dei prossimi paragrafi, prova i vari programmi elencati in questo tutorial e poi utilizza quelli che ti sembrano più adatti alle tue esigenze. Non mi resta altro che augurarti buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

VeraCrypt (Windows/macOS/Linux)

Il modo più sicuro per criptare cartelle su Windows è quello di creare dei volumi cifrati, i quali possono essere montati e smontati come se fossero dei dischi esterni. Uno dei software più famosi per la creazione di volumi cifrati è VeraCrypt, un programma gratuito e open source disponibile per Windows, macOS e Linux: scopriamo insieme come scaricarlo e, soprattutto, come utilizzarlo per proteggere file e cartelle.

Per scaricare VeraCrypt sul tuo PC, collegati al suo sito ufficiale e poi fai clic sul link VeraCrypt Setup x.xx.exe che è situato in corrispondenza dell’icona di Windows. A download ultimato, avvia il file .exe che hai ottenuto e segui la procedura guidata per portare a termine il setup: fai quindi clic sul pulsante , apponi il segno di spunta sulla casella I accept the license terms, clicca sul pulsante Next per due volte consecutive e fai clic sui bottoni Install, OK, Finish No.

Una volta che avrai installato e avviato il programma, cambia la lingua dell’interfaccia in italiano: fai clic sulla voce Language… dal menu Settings, seleziona l’opzione Italiano e, per concludere, clicca sul pulsante OK. Dopo aver modificato la lingua, puoi procedere con la creazione del volume protetto: clicca sul bottone Crea un volume…, apponi il segno di spunta sulla casella situata in corrispondenza della voce Crea un file contenitore criptato, fai clic sul pulsante Avanti, seleziona la voce Volume VeraCrypt standard e poi clicca nuovamente sul pulsante Avanti.

Ora, fai clic sul pulsante Seleziona file…, scegli la cartella in cui desideri salvare il volume che stai creando con VeraCrypt, scrivi il nome di quest’ultimo nella casella di testo corrispondente e poi clicca sui bottoni SalvaAvanti. Scegli, quindi, gli algoritmi di codifica e di confusione da utilizzare per la cifratura le volume (se non sai cosa scegliere, lascia le opzioni impostate di default, ovvero l’algoritmo di codifica AES e l’algoritmo di confusione SHA-512), clicca sul bottone Avanti, indica la dimensione massima che vuoi assegnare al tuo volume scegliendo l’unità di misura che preferisci (KB, MB, GB o TB), indicando poi il quantitativo di memoria nell’apposito campo di testo e, infine, fai clic sul bottone Avanti.

Adesso è giunto il momento che stavi aspettando, ovvero scegliere la password da utilizzare per proteggere il tuo volume: dopo aver creato una password sufficientemente sicura (se non sai come si fa, dai un’occhiata alla guida in cui spiego come creare password sicure), inseriscila nei campi di testo PasswordConferma e poi clicca sul pulsante Avanti. Dopodiché seleziona il file system che desideri utilizzare per il tuo volume cifrato selezionando una delle opzioni disponibili nel menu a tendina File system (es. FAT, exFAT, o NTFS, se devi immagazzinare file piuttosto voluminosi). Dopo aver effettuato la scelta del file system più adatto alle tue esigenze, clicca sul bottone Formatta e poi sui pulsanti OK ed Esci.

Hai visto che non è stato affatto difficile creare un volume cifrato con VeraCrypt? Ti garantisco che è ancora più facile accedervi: non devi far altro che selezionare una delle lettere di unità fra quelle indicate nella finestra principale del programma (es. A:, B:, G: e così via), cliccare sul pulsante Seleziona file… situato in basso a destra e poi selezionare l’archivio cifrato che hai creato poco fa.

Per concludere, fai clic sul bottone Monta, digita la password che hai impostato durante la creazione del volume nel campo di testo Password e fai clic sul pulsante OK. Se hai inserito la password corretta, potrai visualizzare l’icona dell’unità creata con VeraCrypt nelle sezioni Questo PCComputer o Risorse del computer (a seconda della versione del sistema operativo in uso). Non ti resta, poi, che fare doppio clic sulla lettera di unità che hai scelto precedentemente e il gioco è fatto: puoi gestire i file situati all’interno del volume proprio come faresti con una chiavetta USB o un disco esterno.

Ah… quasi dimenticavo! Quando hai finito il tuo lavoro, non dimenticarti di “smontare” il volume recandoti nella finestra principale di VeraCrypt, selezionando l’unità scelta e cliccando poi sul pulsante Smonta.

Easy File Locker (Windows)

VeraCrypt ti sembra un po’ troppo complicato da utilizzare? Vorresti proteggere le tue cartelle con un software un po’ più alla tua portata? Easy File Locker potrebbe essere la soluzione giusta: si tratta, infatti, di un programma gratuito per Windows molto leggero (pesa poco più di 220KB) e facile da usare, che consente di bloccare l’accesso alle cartelle personali in una manciata di clic.

Per scaricare Easy File Locker, collegati innanzitutto al sito Internet del programma e fai clic sul link Download (32-bit version) o Download (64-bit version) in base alla versione del sistema operativo che utilizzi (se non sai quale versione di Windows è installata sul tuo PC, dai un’occhiata al tutorial in cui spiego come si fa a scoprirlo). A download ultimato, apri il file .exe appena scaricato e segui la procedura guidata per portare a termine l’installazione di Easy File Locker: clicca prima sul pulsante  e poi su Next, I Agree, di nuovo su Next, Install e Finish.

Nella finestra principale di Easy File Locker, clicca sul pulsante Add Folder (l’icona della cartella con il simbolo + situata in alto a sinistra) e, nel riquadro Files & Foldeers Settings che si apre, clicca sul simbolo (…) e seleziona la cartella che vuoi criptare. Dopodiché togli la spunta dalla voce Accesible per renderla inaccessibile (volendo, puoi anche scegliere se rendere la cartella visibile o meno spuntando o non spuntando la voce Visibile) e clicca sul pulsante OK per salvare le modifiche appena apportate.

Seleziona, quindi, il percorso relativo alla cartella che hai scelto di proteggere (si trova nella sezione File & Folders della finestra principale di Easy File Locker), clicca sul simbolo della chiave gialla collocata in alto e proteggi la cartella selezionata impostando una password sicura: digita nei campi Please input your new password e Please confirma your new password la chiave d’accesso con cui vuoi criptare la cartella, clicca poi sul bottone OK per due volte di seguito e chiudi il programma.

Quando un utente proverà ad accedere alla cartella che hai criptato, gli verrà mostrato il messaggio Accesso negato. Per rendere nuovamente accessibile la cartella che hai criptato, avvia nuovamente il Easy File Folder, digita la password che hai impostato poc’anzi, seleziona la cartella che vuoi sbloccare, facendo doppio clic su di essa, metti la spunta accanto a tutte le voci e clicca sul pulsante OK per salvare le impostazioni.

7-Zip (Windows)

Un’altra soluzione che puoi adottare per criptare le cartelle su Windows è 7-Zip, famosissimo programma per la creazione di archivi compressi, che permette di impostare una password per proteggere i propri documenti. Prima di spiegarti come procedere, però, ci tengo a dirti che criptare cartelle tramite la creazione di archivi compressi criptati non è una soluzione sicura al 100%, dal momento che potrebbe essere relativamente semplice scoprirne la password (come ti ho già mostrato in un’altra guida).

Se hai comunque deciso di utilizzare 7-Zip per criptare cartelle sul tuo PC, effettua l’installazione del programma: collegati al suo sito Internet e clicca sul link Download collocato in corrispondenza della dicitura .exe 64-bit x64 o .exe 32-bit x86 (in base alla versione di Windows installata sul tuo PC). A download ultimato, apri il file .exe appena scaricato e completa il setup cliccando sui bottoni Install Close.

Adesso, individua la cartella che vuoi proteggere, fai clic destro sulla sua icona e seleziona la voce 7-Zip > Aggiungi all’archivio… dal menu contestuale. Nella finestra Aggiungi all’archivio, procedi con la creazione vera e propria dell’archivio: seleziona 7z o zip dal menu Formato dell’archivio (le opzioni tar e wim non permettono di proteggere le cartelle con password); inserisci la password sicura che intendi usare per criptare la cartella nei campi di testo Inserisci password Reinserisci password, seleziona la voce AES-256 dal menu a tendina Metodo crittografico, apponi il segno di spunta sulla voce Crittografa i nomi dei files e, per concludere, clicca sul pulsante OK.

Adesso non ti resta che fare doppio clic sull’archivio appena creato (in modo tale da aprirlo) e inserire la password d’accesso per estrarlo. Ti suggerisco anche di controllare che tutti i file siano al loro posto e poi di procedere all’eliminazione della cartella originale contenente i file personali che hai deciso di criptare: per farlo, premi il tasto Shift, fai clic destro sull’icona della cartella da eliminare, seleziona la voce Elimina dal menu contestuale e, infine, clicca sul pulsante Sì per eliminare in modo definitivo la cartella.

HiddenDIR (Windows)

HiddenDIR è un altro ottimo programma per nascondere cartelle che può essere utilizzato gratuitamente su tutte le versioni di Windows (essendo un software portable, non è necessario effettuare noiose procedure di installazione). Come funziona? In pratica HiddenDIR permette di nascondere le cartelle e di impostare una password che non permetta ai ficcanaso di accedere alle sue impostazioni e modificare. Pur attivando l’impostazione di Windows relativa alla visualizzazione dei file nascosti, le cartelle nascoste con HiddenDIR rimangono invisibili finché non si sbloccano con il programma stesso. Interessante, vero? Allora provalo subito!

Tanto per cominciare, scarica HiddenDIR sul tuo PC: collegati al sito ufficiale del programma e clicca sul pulsante azzurro Download situato in fondo alla pagina (nella sezione Download Version x.x). Dopodiché estrai in una cartella qualsiasi il contenuto presente nell’archivio zip appena scaricato e avvia il file HiddenDIR.exe contenuto nella cartella HiddenDIR v.x.x.

Una volta avviato il programma, clicca sul pulsante Hide (l’icona della cartella verde con il lucchetto) e seleziona la cartella che vuoi nascondere. Dopodiché clicca sul bottone Password (‘icona della chiave gialla situata in alto), digita la password sicura che vuoi mettere a protezione di HiddenDIR nei campi di testo Password e Confirm password e, per concludere, clicca sul pulsante Set password e chiudi il programma.

Se vuoi rendere nuovamente visibile una cartella nascosta, avvia nuovamente HiddenDIR, digita la password che hai impostato a protezione del programma e clicca su OK per accedervi. Dopodiché metti la spunta sulla voce Select to Unhide e poi clicca sul pulsante Unhide collocato in alto: come per “magia”, la cartella tornerà ad essere visibile.