Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Immagini satellitari

di

Stai cercando disperatamente delle immagini satellitari della Terra vista dallo spazio, ma non sai dove procurartele? Bene, sei capitato proprio nel posto giusto, al momento giusto. Con il tutorial di oggi provvederò infatti a indicarti alcuni tra i migliori siti Internet attraverso cui visualizzare immagini aeree di tutte le città del mondo, analizzare le riprese dei satelliti meteorologici e sfogliare meravigliose istantanee scattate al nostro amato pianeta nel corso degli anni. Bello, vero?

I servizi segnalati di seguito sono tutti gratuiti e non è obbligatorio registrare un account per poterli utilizzare. Salvali nei tuoi segnalibri e vedrai che non te ne pentirai! Inoltre sono estremamente semplici da adoperare anche per chi, un po’ come te, non si reputa esattamente un grande esperto in fatto di nuove tecnologie e navigazione online.

Se desideri approfondire la questione, ti suggerisco quindi di prenderti qualche minuto di tempo libero, di metterti ben comodo e di concentrarti sulla lettura di questa guida. Sono certo che alla fine potrai dirti più che soddisfatto e che tutti i tuoi amici incuriositi dalla cosa ti chiederanno dove e come sei riuscito “nell’impresa”. Allora, pronto per cominciare? Sì? Grandioso. Mettiamo al bando le ciance e procediamo!

Indice

Immagini satellitari aggiornate

Se ti interessa capire dove poter reperire delle immagini satellitari aggiornate e dettagliate, i servizi a cui ti consiglio di rivolgerti sono quelli che trovi qui sotto.

Google Maps

Google Maps

Impossibile parlare diimmagini satellitari e non menzionare Google Maps, il celeberrimo servizio di mappe online di casa Google che consente di viaggiare virtualmente in ogni angolo del globo tramite foto aeree dall’effetto finale molto apprezzabile. Purtroppo queste immagini non vengono aggiornate in tempo reale, ma nella maggior parte dei casi l’update è abbastanza frequente. Per accedervi non è obbligatorio disporre di un account Google (ma effettuando il login si può conservare la cronologia delle ricerche).

Per potertene servire, collegati alla home page di Google Maps, porta il puntatore del mouse sul riquadro con la mappa in vista satellite presente in basso a sinistra e facci clic sopra per attivare la visualizzazione delle immagini aeree.

A questo punto, utilizza il campo di ricerca collocato in alto a sinistra per trovare la località che desideri “visitare” e seleziona il risultato pertinente tra quelli che ti vengono proposti nell’elenco dei suggerimenti oppure fai clic direttamente sul pulsante a forma di lente di ingrandimento.

Successivamente, utilizza i pulsanti (+) e (-) che vedi in basso a destra per aumentare o diminuire il livello di zoom sulla mappa. Inoltre, cliccando sull’indicatore che si trova accanto ai pulsanti per lo zoom puoi visualizzare la tua posizione attuale (potrebbe esserti richiesta l’autorizzazione da parte del browser per utilizzare le informazioni di geolocalizzazione, in tal caso acconsenti senza problemi).

Ti segnalo anche che in basso a destra trovi riportato l’anno a cui risale l’aggiornamento delle immagini satellitari che stai guardando e il satellite di riferimento, mentre a a sinistra per svariate località è presente un riquadro con alcune utili informazioni correlate, come la descrizione del luogo, il numero complessivo della popolazione, l’anno di fondazione, le condizioni meteorologiche attuali e alto ancora.

Ti faccio notare che Google Maps è fruibile anche sotto forma di app per dispositivi Android e iOS/iPadOS.

Bing Mappe

Bing Mappe

Bing Mappe è il servizio di mappe offerto da Microsoft e permette di viaggiare virtualmente in tutto il mondo grazie a immagini satellitari con varie provenienze che vengono aggiornate in maniera abbastanza frequente, ma purtroppo non in tempo reale. Si contraddistingue per l’ottima funzione di visione panoramica tramite cui è possibile osservare le immagini aree di alcune aree geografiche da angolazioni migliori. Per servirsene non è indispensabile usare l’account Microsoft (anche se usandolo si può salvare la cronologia delle ricerche eseguite).

Per cominciare a usare Bing Mappe, provvedi in primo luogo a collegarti alla home page del servizio, dopodiché attiva la visualizzazione in stile satellite facendo clic sulla voce Aerea annessa al menu collocato in alto a destra.

In seguito, digita il nome della località da visitare nell’apposito campo di ricerca collocato in alto a sinistra e seleziona il suggerimento pertinente tra quelli annessi all’elenco che ti viene mostrato oppure fai direttamente clic sul bottone a forma di lente di ingrandimento.

Per regolare il livello di zoom delle mappe, serviti dei pulsanti (+) e (-) collocati in alto a destra. Per visualizzare la tua posizione corrente sulla mappa, fai clic sul mirino che si trova in alto a destra (se ti viene chiesto di permettere al browser di accedere ai dati relativi alla tua posizione, acconsenti).

Ti faccio inoltre notare che in basso a destra trovi riportare le informazioni relative alla data di acquisizione dell’immagine satellitare visualizzata e il satellite usato e che per la maggior parte dei luoghi visitati è disponibile un apposito riquadro sulla sinistra con diverse informazioni utili correlate, come le attrazioni principali presenti nella zona selezionata, i ristoranti, i bar e gli alberghi e molto altro ancora.

Immagini satellitari in tempo reale

Se, invece, quello che vuoi fare è visualizzare immagini satellitari in tempo reale, i siti Internet di questo tipo a cui, a mio modesto avviso, faresti bene a rivolgerti sono i seguenti.

NASA Worldview

NASA Worldview

Se sei un appassionato di immagini satellitari devi assolutamente aggiungere ai tuoi preferiti anche il sito Worldview della NASA, l’ente americano per le attività spaziali e aeronautiche, tramite il quale vengono offerte ogni giorno spettacolari scatti della Terra dallo spazio in tempo reale.

Per servirtene, recati sulla home page del sito, fai clic sul campo di testo in alto a destra, digita il nome della località di tuo interesse e seleziona il suggerimento pertinente tra quelli proposti. Per visualizzare le immagini relative alla tua posizione corrente, invece, clicca sul pulsante con il segnaposto (se compare un avviso del browser tramite cui ti viene chiesto di accedere alla tua posizione, acconsenti).

Una volta visualizzata l’immagine satellitare, usa i pulsanti (+) e (-) posti a destra per regolare lo zoom e la barra temporale che si trova in basso e i bottoni su di essa presenti per impostare l’animazione e avanzare o recedere tra le varie foto.

Utilizzando il menu Layers presente sulla sinistra puoi invece indicare quali layers visualizzare e quali no, facendo clic sulla scheda Events puoi scegliere di vedere immagini satellitari della Terra facenti capo a uno specifico evento verificatosi, mentre dalla scheda Data puoi scaricare i dati relativi all’immagine satellitare.

Puoi anche scattare delle istantanee della Terra premendo sul pulsante con la macchina fotografica sito in alto a destra e modificare il tipo di proiezione cliccando sul pulsante con il mappamondo.

Zoom Earth

Zoom Earth

Un altro sito Web a cui puoi rivolgerti per visualizzare immagini satellitari in tempo reale è Zoom Earth. Si tratta di un portale che mostra immagini quasi in tempo reale dai satelliti geostazionari e immagini diurne ad alta risoluzione aggiornate ogni giorno dal 2000. Permette anche di visualizzare su mappa vento, incendi, piogge ecc.

Per usare Zoom Earth, raggiungi la home page del sito Web, fai clic sul pulsante con la lente d’ingrandimento in alto a destra e seleziona la località di tuo interesse tra quelle elencate oppure digitane il nome nel campo di testo apposito e seleziona il suggerimento pertinente. In alternativa, puoi fare clic sul pulsante La mia posizione per vedere le immagini satellitari del luogo in cui ti trovi adesso.

In seguito, clicca sul menu Zoom Earth situato in alto a sinistra e scegli la tipologia di immagine da visualizzare dalla sezione Livelli e gli elementi da visionare su mappa dalla sezione Sovrapposizioni.

Per regolare il livello di zoom, invece, premi sui pulsanti (+) e (-) posti in basso a destra, mentre nella parte in basso al centro trovi invece indicato giorno e orario dell’immagine satellitare che stai guardando, le informazioni relative al satellite e il pulsante Play e quello Pausa per riprodurre e interrompere le animazioni.

Immagini satellitari meteo

Passiamo, adesso, ai siti che raccolgono immagini satellitari meteo. Qui sotto trovi indicati quelli che, a mio modesto avviso, rappresentano i più interessanti della categoria. Dagli subito un’occhiata.

SAT24

SAT24

Se cerchi immagini satellitari “fresche” e vuoi scoprire le condizioni atmosferiche di tutti i principali paesi europei, da’ uno sguardo al sito Internet SAT24 che permette di visualizzare foto satellitari di tutti i continenti aggiornate in tempo quasi reale, con animazioni riguardanti il passaggio delle nuvole e i fulmini.

Per usare SAT24, collegati alla pagina principale del servizio, dopodiché clicca sul menu Satellitare in alto a sinistra e seleziona il continente e l’area esatta di tuo interesse che intendi visualizzare. Facendo clic sull’icona con i due ingranaggi che trovi sotto l’immagine satellitare successivamente proposta puoi anche decidere se rendere visibili le città, i fulmini e la tua attuale posizione, mentre la linea temporale e i pulsanti Avanti, Indietro, Play e Pausa ti permettono di avanzare tra i vari contenuti.

Se vuoi, puoi anche visualizzare le mappe relative alla pioggia, agli uragani e alle previsioni, cliccando sui menu appositi che trovi sempre nella parte in alto del sito.

Se può interessarti, ti segnalo che SAT24 è disponibile anche come app per Android e iOS/iPadOS.

MeteoAM

MeteoAM

Un altro ottimo servizio a cui puoi valutare di rivolgerti per reperire immagini satellitari meteorologiche è MeteoAM, il sito dell’Aeronautica Militare, attraverso il quale è possibile sfogliare le immagini della Terra catturate dal satellite geostazionario Meteosat (aggiornate con un intervallo massimo di 15 minuti).

Per servirtene, collegati alla home page del sito di MeteoAM, dopodiché fai clic sull’immagine satellitare di tuo interesse tra quelle proposte, scegliendo tra una delle seguenti tre tipologie: Infrarosso (che consente di stimare la temperatura dei corpi), RGB (che consente di osservare il grado di riflessività del corpo osservato) e Vapore Acqueo (che permette di osservare la presenza del vapore acqueo nella regione indicata).

Successivamente, ti verrà mostrata l’immagine “immortalata” dal satellite in tutto il suo splendore. Nella parte alta della stessa trovi indicata la data e l’ora dello “scatto”. Cliccando sui pulsanti con le frecce in basso puoi assistere all’evoluzione della foto di mezz’ora in mezz’ora, mentre premendo sul bottone Play puoi visualizzare tutto in maniera automatica.

Ti faccio presente che MeteoAM è disponibile anche come app per device Android e iOS/iPadOS.

Immagini satellitari vecchie

In conclusione, voglio segnalarti i migliori siti per reperire immagini satellitari vecchie, scattate anni e anni fa o comunque sia considerate storiche. Li trovi qui sotto. Spero siano di tuo gradimento.

Google Earth

Google Earth

Anche per quel che concerne le immagini satellitari vecchie ti segnalo un servizio di Google, ovvero Google Earth, il quale permette di esplorare virtualmente la Terra e di accedere a un archivio praticamente sconfinato di immagini. In questo caso specifico, però, ciò che voglio proporti è la visualizzazione di mappe storiche di tutto il mondo.

Per potervi accedere, recati sulla home page del sito e premi sul pulsante Esplora, dopodiché decidi come visualizzare le mappe disponibili selezionando la scheda Per epoca, Per luogo oppure quella Per scala che trovi a destra.

Clicca quindi sulla mappa di tuo interesse dall’elenco proposto per poterla visualizzare nell’area sinistra, mentre a destra trovi delle informazioni aggiuntive ad essa relative.

Ti segnalo che Google Earth c’è anche sotto forma di software per computer Windows, macOS e Linux e come app per dispositivi Android e iOS/iPadOS. Se ritieni di aver bisogno di qualche informazione in più in merito al download, all’installazione e all’utilizzo puoi consultare la mia guida specifica.

NASA Earth Observation

NASA Earth Observation

Anche per le immagini satellitari di vecchio corso può far comodo la NASA, con il suo sito Earth Observation, il quale raccoglie tutta una serie di scatti fatti al pianeta Terra nel corso del tempo che possono essere visualizzati anche per data.

Per potertene servire, visita la relativa home page e clicca semplicemente sull’immagine satellitare che vuoi visualizzare in maniera ingrandita tra quelle proposte in elenco. Per filtrare le immagini per data, fai clic sull’icona del calendario in alto a destra e imposta il periodo di riferimento dal menu che compare.

Puoi anche filtrare le immagini per categoria selezionando quella che ti interessa dalla parte in alto della pagina e puoi visualizzare su mappa facendo clic sulla voce EO Explorer che si trova in alto.

Dopo aver fatto clic su una specifica immagine satellitare, si aprirà una scheda con tutti i dettagli ad essa relativa e un collegamento mediante cui poter visualizzare la foto ingrandita ed eventualmente effettuarne anche il download.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.