Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come programmare Android

di

Sei tremendamente affascinato dal mondo dello sviluppo software? Muori dalla voglia di progettare la tua prima app per Android ma non hai alcuna esperienza in merito? Beh, spiegami dov’è il problema. Nessuno nasce già esperto.

Se vuoi imparare come programmare Android, puoi scaricare immediatamente sul tuo PC tutto l’occorrente per realizzare una app e consultare gli esaurienti manuali sul tema che si possono trovare gratuitamente online, anche in lingua italiana.

Ovviamente non aspettarti di diventare lo sviluppatore più importante del Play Store al tuo debutto. Anzi, prima di realizzare qualcosa di decente dovrai fare i conti con parecchie arrabbiature e innumerevoli fallimenti, ma alla fine ne varrà la pena e riuscirai nel tuo intento, te l’assicuro.

Android Studio

Programmare Android

Android Studio è lo strumento ufficiale per lo sviluppo delle app per Android. È completamente gratis e al suo interno include tutto quello che serve per realizzare le applicazioni destinate al sistema del robottino verde e testarle. È compatibile con Windows e Mac OS X e per funzionare necessita del software gratuito Java SE Development Kit: se non l’hai ancora scaricato sul tuo PC, provvedi subito.

Una volta appurata la presenza dello Java SE Development Kit sul computer, puoi scaricare Android Studio collegandoti al sito Internet del programma e cliccando sul pulsante Download Android Studio. Nella pagina che si apre, apponi quindi il segno di spunta accanto alla voce I have read and agree with the above terms and conditions per accettare le condizioni d’uso del software e pigia sul bottone Download Android Studio for Windows per avviarne il download.

A scaricamento completato, apri il pacchetto d’installazione di Android Studio (android-studio-bundle-xx-windows.exe) e clicca in sequenza su , Next due volte consecutive, I agree, Next, Install, ancora Next e Finish per concludere il setup.

Scegli dunque se importare dati da altre installazioni di Android Studio mettendo il segno di spunta sull’apposita opzione (che non dovrebbe interessarti visto che sei alla prima esperienza con Android Studio), clicca su OK, attendi il download di alcuni componenti necessari al corretto funzionamento di Android Studio e pigia su Finish per accedere alla schermata principale del software.

Per sviluppare le applicazioni per Android devi utilizzare un linguaggio di programmazione che possiamo definire come un "dialetto" di Java. Per approfondire la conoscenza di questo linguaggio e scoprire in dettaglio tutti i passaggi che devi compiere, consulta la dettagliatissima guida che Html.it ha dedicato alla programmazione Android.

MIT App Inventor

Programmare Android

Se non ti senti ancora pronto a programmare Android in maniera "seria" con Android Studio, puoi muovere i tuoi primi passi nel mondo dello sviluppo di app con servizi alternativi più intuitivi (ma anche più limitati).

Quello che ti consiglio di provare io è MIT App Inventor che funziona direttamente dal browser, senza installare software aggiuntivi sul PC, e gode di un’interfaccia estremamente intuitiva. È gratuito e funziona con tutti i programmi di navigazione più diffusi, per utilizzarlo però occorre necessariamente un account Google.

Quando sei pronto a provare MIT App Inventor, collegati alla sua pagina iniziale e clicca sul bottone Create che si trova in alto a destra. Dopodiché clicca sul pulsante permetti per consentire al servizio di interagire con il tuo account Google, sul pulsante I accetpt the terms of service per accettare le condizioni d’uso di MIT App Inventor, sul pulsante Never Take Survey per non partecipare a questionari relativi all’esperienza di utilizzo della piattaforma e accedi alla pagina principale del servizio facendo click su Continue.

Bene, ora sei al cospetto della "plancia di comando" del tuo ambiente di sviluppo online. Clicca quindi sul bottone Start new project per avviare la creazione della tua prima app, assegna un nome al progetto e pigia su OK per accedere all’editor vero e proprio con il quale disegnare l’applicazione.

Sulla sinistra trovi tutti gli elementi che si possono inserire nella app con un semplice trascinamento nell’anteprima dell’applicazione che si trova al centro della pagina (Button per i pulsanti, Image per le immagini, Textbox per le aree di testo e così via), mentre sulla destra ci sono tutte le opzioni e gli strumenti per personalizzare i contenuti selezionati dalla barra laterale di sinistra.

Per maggiori informazioni sul funzionamento di MIT App Inventor puoi consultare la sezione Help > Tutorials del menu e consultare i tutorial disponibili direttamente sul sito (in lingua inglese).

Pubblicare app su Play Store

Programmare Android

Quando sarai riuscito a creare la tua prima app vorrai anche distribuirla sul Play Store, giusto? Allora sappi che per compiere quest’operazione dovrai collegarti a questa pagina e aprire un account sviluppatore: operazione che costa 25$ una tantum da pagare direttamente con la carta di credito associata al profilo Google.

Oltre all’applicazione vera e propria dovrai caricare online anche un’icona, una descrizione esauriente e un paio di screenshot di quest’ultima. Inoltre, qualora decidessi di distribuire la tua app a pagamento, dovrai aprire un account venditore su Google Wallet usando il modulo presente in questa pagina.