Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come aggiornare i server di eMule

di

Anche se non è sempre veloce come desidereresti, sei costretto ad usare eMule per scaricare da Internet file che altrove non riesci a trovare. Bene, ma quando ti connetti fai attenzione ai server spia, quelli realizzati con il solo scopo di raccogliere in maniera subdola informazioni su di te e le tue attività online. Se vuoi avere dei download veloci, poi, assicurati di usare una lista di server aggiornati e funzionanti.

Come dici? Non sai come destreggiarti nella giungla dei server di eMule? Non ti preoccupare. Adesso provvederò a segnalarti alcuni dei migliori server di eMule aggiornati, sicuri e funzionanti, grazie ai quali potrai collegarti con assoluta tranquillità alla rete eD2K senza rischiare di essere spiato da qualche azienda mentre scarichi file da Internet, e ti spiegherò in dettaglio come aggiornare i server di eMule.

Che tu abbia sul tuo PC la versione standard di eMule, una versione modificata del programma (una cosiddetta "mod") o aMule, che è la versione di eMule progettata per macOS e Linux, seguendo le indicazioni contenute in questo mio tutorial, riuscirai sicuramente a "ripulire" la lista dei server inclusa nel software e a scaricare file in maniera sicura da quest'ultimo. Buona lettura e, soprattutto, buon download!

Indice

Aggiornare i server di eMule

Il primo passo per avere una lista di server di eMule aggiornati, sicuri e funzionanti è quello di cancellare la lista dei server integrata in maniera predefinita nel programma.

Avvia quindi eMule, clicca sulla scheda Server, seleziona con il mouse tutti i server presenti nella lista dei server e premi il tasto Canc della tastiera del tuo PC per cancellarli tutti. In alternativa, fai clic destro in un punto "vuoto" della lista server attuale, seleziona la voce Elimina tutti i server dal menu che si apre e dai conferma, rispondendo all'avviso che compare sullo schermo.

Come aggiornare i server di eMule

Adesso, posiziona il cursore del mouse nel campo di testo collocato sotto la voce Aggiorna server.met da URL (nella parte destra della finestra principale di eMule) e incolla in quest’ultimo uno dei seguenti indirizzi

  • http://edk.peerates.net/servers.met
  • http://www.gruk.org/server.met
  • http://update.adunanza.net/servers.met (solo per eMule AdunanzA)

Clicca quindi sul pulsante Aggiorna e attendi qualche istante affinché eMule scarichi la nuova lista dei server e la visualizzi nella finestra principale del programma.

Come aggiornare i server di eMule

Adesso hai una server di eMule aggiornati, sicuri e funzionanti. In teoria, dovresti poterti collegare a tutti quelli che sono comparsi nella finestra principale del programma senza correre il rischio di essere spiato (o di trovare un server non funzionante), ma per essere ancora più prudente appuntati i nomi e gli indirizzi che trovi qui di seguito.

  • 176.103.50.225:2442 – eDonkeyServer No1
  • 176.103.56.135:2442 – eDonkeyServer No2
  • 212.83.184.152:7111 – PeerBooter
  • 176.103.48.36:4184 – TV Underground
  • 80.208.228.241:8369 – eMule Security
  • 62.210.28.77:7111 – PEERATES.NET

Questi sono i migliori server di eMule che funzionano al 100% e non rappresentano un rischio per la privacy. Collegati a uno qualsiasi di essi e potrai scaricare qualsiasi tipo di file senza problemi.

Se vuoi, puoi aggiungere un singolo server al tuo eMule (senza scaricare l'intera lista che lo contiene) recandoti nella scheda Server del programma, digitando IP o indirizzo, Porta e Nome del server negli appositi campi (in cima alla barra laterale di destra) e pigiando sul pulsante Aggiungi server. L'indirizzo del server è quello numerico (es. 176.103.50.225 nel caso di eDonkeyServer No1), la porta è quella che si trova dopo i due punti (es. 2442 nel caso di eDonkeyServer No1), mentre il nome è il nome alfanumerico del server (es. eDonkeyServer No1).

Aggiornare i server di aMule

Come aggiornare i server di aMule

Se hai un Mac o un computer equipaggiato con Linux e, di conseguenza, al posto di eMule usi aMule, puoi procedere con l'aggiornamento dei server in maniera molto simile a quanto visto in precedenza con eMule per Windows.

Per procedere, avvia aMule, seleziona la scheda Reti del programma (in alto a sinistra), poi la scheda ed2k e cancella la lista server attuale facendo clic destro in un punto "vuoto" della stessa e selezionando la voce Rimuovi tutti i server dal menu che compare sullo schermo. Per completare l'operazione, dai conferma tramite il pulsante .

Una volta cancellata la lista server attuale, recati nel campo Server che si trova in alto, incolla uno degli indirizzi che trovi di seguito e premi il tasto Invio sulla tastiera del computer per scaricare la nuova lista server.

  • http://edk.peerates.net/servers.met
  • http://www.gruk.org/server.met

In alternativa, se vuoi, puoi aggiungere dei singoli server in aMule digitandone nome, IP e porta negli appositi campi collocati in alto e pigiando sul bottone Aggiungi. Le coordinate da utilizzare sono le stesse che ti ho elencato nel capitolo della guida dedicato a eMule per Windows.

Ripristinare la rete Kad

Kad eMule

Come sicuramente ben saprai, eMule non usa solo i server della rete eD2K per scaricare (e condividere) i file su Internet: utilizza anche la rete Kad che, a differenza di quella eD2K, non è basata sui server e mette gli utenti direttamente in comunicazione tra loro, rivelandosi quindi più affidabile, sicura e potenzialmente longeva dell'altra.

Non essendo basata su server, la rete Kad non richiede aggiornamenti di liste per essere utilizzata, ma in alcuni casi, quando i download vanno lenti o quando la connessione alla rete non viene stabilita correttamente, va ripristinata.

Ci sono due modi per ripristinare il collegamento alla rete Kad: il primo consiste nello scaricare un file di configurazione già pronto all'uso (si chiama nodes.dat), l'altro invece prevede la connessione ai server eD2K e il collegamento alla rete Kad tramite i client conosciuti sulla rete eD2K. Vediamo più in dettaglio entrambe le soluzioni.

Se vuoi usare il file di configurazione già pronto all'uso (soluzione più semplice), vai nella scheda Kad di eMule, metti il segno di spunta accanto alla voce Carica nodes.dat dall’URL nella barra laterale di destra, incolla uno degli indirizzi che trovi di seguito campo di testo sottostante e fai clic sul pulsante BootStrap

  • http://www.emule-mods.it/download/nodes.dat (dal forum Emule Mods)
  • http://www.nodes-dat.com/dl.php?load=nodes&trace=39513030.1944

Se utilizzi aMule per macOS o Linux, puoi eseguire la stessa procedura selezionando la scheda Reti del programma, poi quella Kad, digitando l'indirizzo del file nodes.dat nel campo Nodi (in alto) e premendo il tasto Invio sulla tastiera del computer.

Come impostare Kad aMule

Per stabilire la connessione alla rete Kad tramite server eD2k, connettiti a un qualsiasi server, metti a scaricare un file con molte fonti all'attivo e attendi di raggiungere una buona posizione nella coda di download. Dopodiché recati nella scheda Kad, metti il segno di spunta accanto alla voce Dai client conosciuti e clicca sul pulsante Bootstrap.

Se utilizzi aMule per macOS o Linux, puoi compiere la stessa operazione seguendo una procedura praticamente identica: l'unica differenza sta nel fatto che per collegarti poi alla rete Kad devi selezionare la scheda Reti del programma, poi quella Kad e pigiare sul pulsante Bootstrap da client noti che si trova nella barra laterale di destra.

Entro qualche minuto, la connessione alla rete Kad dovrebbe essere stabilita in maniera corretta. In caso di problemi o ulteriori dubbi sulla procedura da seguire, consulta la mia guida su come connettersi alla rete Kad di eMule.

In caso di problemi

Nonostante tu abbia provveduto ad aggiornare i server di eMule, non riesci a scaricare i file a velocità accettabili? Ti viene detto che hai un ID basso o l'icona di eMule appare bendata? In questo caso, molto probabilmente, c'è qualcosa che non va nella configurazione del router che utilizzi per connetterti a Internet: per la precisione, probabilmente non hai aperto le porte di comunicazione che eMule utilizza per accogliere le connessioni in entrata e comunicare con l'esterno.

Per verificare se questo è effettivamente il tuo problema, avvia eMule e clicca sul pulsante Opzioni collocato in alto a destra. Nella finestra che si apre, scegli la voce Connessione dalla barra laterale di sinistra e pigia sul pulsante Testa porte. Verrà aperta una pagina Web con l'esito del test: se questo riferisce che il test della porta TCP è fallito, significa che devi aprire le porte di eMule nel router.

Test porte eMule

Torna, quindi, nel menu Opzioni > Connessione di eMule e appuntati i numeri delle porte TCP e UDP usati dal programma: se questi risultano pari a 4662 e 4672, cambiali con dei valori superiori (es. 28823 e 5643) per evitare eventuali restrizioni sul traffico P2P applicate dal tuo operatore. Se utilizzi aMule, devi seguire una procedura praticamente identica (anche se purtroppo manca il pulsante per il test delle porte).

Ora, apri il browser che usi solitamente per navigare in Internet (es. Chrome) e accedi al pannello di configurazione del tuo router collegandoti all’indirizzo 192.168.1.1 oppure all'indirizzo 192.168.0.1. Quando ti viene chiesto di inserire username e password, se non hai cambiato la combinazione d'accesso predefinita, prova con admin/admin o admin/password. Se nessuna delle due combinazioni si rivela esatta, prova a consultare il manuale del dispositivo o a resettarlo, in modo da poter riutilizzare la combinazione d'accesso predefinita. Se, invece, non riesci a trovare l'indirizzo corretto del pannello di amministrazione, prova a seguire le indicazioni presenti nel mio tutorial su come entrare nel router.

Adesso, poiché ogni marca di router ha un pannello di gestione strutturato in maniera differente, ti darò delle indicazioni generiche che potrebbero non rispecchiare in maniera precisa le voci presenti nel menu del tuo router, ad ogni modo dovresti riuscire comunque a raggiungere il tuo scopo in maniera abbastanza semplice.

Recati dunque nella sezione del pannello del router dedicata all'Inoltro porte, al Port forwarding, o ai Virtual Server, seleziona la voce per creare una nuova regola o un nuovo virtual server e compila il modulo che ti viene proposto come riportato di seguito.

  • Porta interna o Porta iniziale – il numero di una delle porte di eMule (quella TCP o quella UDP).
  • Porta esterna o Porta finale – il numero di una delle porte di eMule (quella TCP o quella UDP). Deve essere lo stesso valore inserito nel campo precedente.
  • Tipo di porta o Protocollo – il tipo di porta per cui si sta creando la regola (TCP o UDP).
  • IP di destinazione o Indirizzo IP server – l'indirizzo IP locale del computer sul quale è presente eMule. Per scoprire l’indirizzo IP del computer, leggi le indicazioni presenti nel mio tutorial sul tema.
  • Nome o Descrizione – il nome da assegnare alla regola (es. "eMule TCP" o “eMule UDP").

Configurazione porte eMule

A modulo compilato, clicca sul pulsante Applica/Salva per salvare la regola e ripeti la procedura per aprire anche l'altra porta di eMule. Ad operazione completata, riavvia il programma e prova ad eseguire nuovamente un test delle porte.

Se qualcosa dovesse andare storto, prova a consultare il mio tutorial su come configurare eMule, in cui ti ho dato una serie di informazioni e "dritte" su come ottimizzare al massimo le prestazioni di eMule e risolvere i problemi di configurazione più comuni del programma.