Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lista server eMule

di

Nonostante sia un programma ormai vecchio, poco utilizzato dagli utenti e generalmente lento in fase di download, eMule è ancora uno dei tuoi software P2P preferiti. Continui a usarlo spesso per scaricare file da Internet (quelli che magari non riesci a trovare altrove), ma da un po’ di tempo a questa parte hai dei problemi con i server eD2K, che spesso non funzionano o restituiscono errori.

Ti comunico che non sei il solo. Purtroppo trovare una lista server eMule funzionante e sicura sta diventando sempre più difficile, ma forse posso darti una mano a risolvere il problema. Quello che devi fare è prenderti qualche minuto libero solo per te e aggiornare i server di eMule seguendo le indicazioni che sto per darti. Così potrai ripristinare tutti i collegamenti della rete eD2K e continuare a condividere i tuoi file come al solito.

Potrai aggiornare i server sia in gruppo, utilizzando delle liste “preconfezionate” disponibili online, oppure singolarmente, digitando le “coordinate” di ciascun server all’interno del programma. Come dici? Utilizzi eMule AdunanzA? Hai un Mac o un computer Linux e invece del “classico” eMule usi aMule? Nessun problema, ti dirò come aggiornare la lista dei server anche in questi casi. Coraggio, dunque, non perdiamo altro tempo e mettiamoci subito all’opera!

Indice

Informazioni preliminari

Migliori porte eMule

Prima di entrare nel vivo del tutorial, andandoti a spiegare come trovare una lista server eMule funzionante e aggiornare quelle che utilizzi attualmente, mi sembra doveroso fornirti alcune informazioni preliminari al riguardo.

In primo luogo, sappi che usare una lista server eMule aggiornata e sicura è fondamentale per stabilire la connessione alla rete eD2K (una delle due reti P2P supportate dal software) evitando che le attività svolte su Internet possano essere tracciate da server spia e aumentando le probabilità di trovare e scaricare i file di proprio interesse. Inoltre, l’uso di una lista server aggiornata consente di ridurre il rischio di ritrovarsi ad avere a che fare con file fake e virus.

Il funzionamento di eMule, però, non si basa solo sulla rete eD2k, ma anche su quella denominata Kad, la quale, diversamente dalla prima, è serverless, quindi non utilizza server per funzionare; di conseguenza risulta più sicura (in quanto non si corre il rischio di imbattersi in server spia) e destinata a durare nel tempo (poiché non c’è il rischio che la chiusura dei server possa precluderne l’uso). Per maggiori approfondimenti, ti invito a consultare la mia guida su come connettersi alla rete Kad.

Lista server eMule funzionanti

Aggiornare liste server eMule

Fatte le dovute precisazioni di cui sopra, direi che possiamo finalmente passare all’azione. Per cui, se non hai già provveduto a farlo, avvia eMule e, una volta visualizzata la finestra del programma sul desktop, provvedi a selezionare la scheda Server che si trova nella parte in alto della stessa.

Ora devi importare una lista server eMule pre-compilata. Prima, però, devi cancellare tutti i server che sono già configurati nel programma. Per riuscirci, fai clic destro in un punto qualsiasi della lista dei server attuale e seleziona la voce Elimina tutti i server dal menu che compare. Per confermare l’operazione, clicca poi sul pulsante .

Ad operazione completata, incolla l’indirizzo della lista dei server che intendi utilizzare nel campo Aggiorna server.met da URL, presente nella barra laterale di destra, e premi sul pulsante Aggiorna, in modo da avviare l’aggiornamento dei server.

Di seguito trovi le liste di server che ti consiglio di utilizzare. Scegline una qualsiasi, sono tutte valide. Purtroppo, però, non sono molte, proprio perché eMule sta cadendo sempre maggiormente in disuso.

  • http://edk.peerates.net/servers.met
  • http://www.gruk.org/server.met

Se preferisci non utilizzare delle liste di server pre-compilate, puoi creare una lista server eMule personalizzata impostando i server nel programma uno a uno.

La procedura che devi seguire è semplicissima. Tutto quello che devi fare è compilare il modulo che si trova nella barra laterale di destra della scheda Server del software, immettendo l’indirizzo del server nel campo IP o Indirizzo, il numero della porta utilizzata per la connessione nel campo Porta e il nome del server nel campo Nome. Per concludere, fai clic sul pulsante Aggiungi server.

Qui sotto trovi l’elenco dei server ancora attivi, con relativo nome e porta, che puoi aggiungere al tuo eMule.

  • Nome: eDonkey Server No1 | IP o Indirizzo: 176.103.50.225 | Porta: 2442
  • Nome: eDonkey Server No2 | IP o Indirizzo: 176.103.56.135 | Porta: 2442
  • Nome: eDonkey Server No3 | IP o Indirizzo: 91.226.212.11 | Porta: 2442
  • Nome: eMule Security | IP o Indirizzo: 80.208.228.241 | Porta: 8369
  • Nome: PEERATES.NET | IP o Indirizzo: 62.210.28.77 | Porta: 7111
  • Nome: PeerBooter | IP o Indirizzo: 212.83.184.152 | Porta: 7111

Anche se utilizzi eMule AdunanzA, che è una mod di eMule dedicata in maniera specifica alle connessioni in fibra ottica, puoi aggiornare la lista dei server. Per riuscirci, avvia il programma, e clicca sulla scheda eD2K presente nella parte in alto della finestra.

Aggiornare liste server eMule AdunanzA

Successivamente, fai clic destro in un punto qualsiasi dell’elenco posto sulla sinistra e seleziona, dal menu che si apre, la voce Elimina tutti i server. Conferma, quindi, le tue intenzioni, cliccando sul pulsante .

In seguito, immetti l’indirizzo della lista server che vuoi utilizzare nel campo Aggiorna server.met da URL presente nella barra laterale di destra e clicca sul pulsante Aggiorna.

Attualmente, l’unica lista server eMule AdunanzA pre-compilata che risulta essere effettivamente sicura e funzionante è la seguente.

  • http://update.adunanza.net/servers.met

Invece, se vuoi aggiungere i vari server singolarmente, ti basta compilare il modulo presente nella parte destra della schermata di eMule AdunanzA nel seguente modo: digita l’indirizzo del server nel campo IP o Indirizzo, il numero della porta usata per la connessione nel campo Porta, il nome del server nel campo Nome e fai clic sul bottone Aggiungi. Le “coordinate” da usare in tal caso sono le stesse che ti ho già fornito per il “classico” eMule.

Lista server aMule

Anche se utilizzi aMule, la variante per macOS e per Linux di eMule, puoi aggiornare la lista dei server facilmente. In che modo? Te lo spiego subito.

In primo luogo, se non lo hai già fatto, avvia il software, e seleziona la voce Reti collocata nella parte in alto della schermata visualizzata.

Successivamente, premi sulla scheda ed2K, fai clic destro in un punto qualsiasi della parte centrale della finestra di aMule e seleziona, dal menu che si apre, la voce Rimuovi tutti i server. Nella nuova finestra che si apre, premi quindi sul pulsante , in modo da procedere con la rimozione di tutti i server.

Dopo aver compiuto i passaggi di cui sopra, incolla l’indirizzo della lista server che vuoi usare nel campo Server collocato in alto e premi il tasto Invio sulla tastiera del computer, così da finalizzare l’operazione.

Se preferisci aggiungere i singoli indirizzi dei server su aMule, fa’ così: digita il nome del server nel campo Nome e l’indirizzo IP e il numero di porta nei campi che trovi accanto alla dicitura IP:Porta, dopodiché clicca sul pulsante Aggiungi.

Invece, se stai impiegando aMule AdunanzA, la variante di aMule per le connessioni in fibra ottica, per aggiornare la lista dei server provvedi innanzitutto ad avviare il software sul tuo computer, dopodiché seleziona la scheda Reti che trovi nella parte in alto a sinistra della finestra comparsa sullo schermo.

Server eMule AdunanzA

A questo punto, fai clic destro in un punto qualsiasi dell’elenco dei server visualizzato, seleziona la voce Rimuovi tutti i server dal menu che ti viene mostrato e dai conferma, in modo da cancellare la lista server attuale. Digita, dunque, l’indirizzo della lista server che vuoi usare nel campo Server presente in alto e premi il tasto Invio sulla tastiera del computer.

Ti informo poi che anche nel caso di aMule Adunanza, puoi aggiungere dei server alla lista singolarmente. Per riuscirci, compila i campi Nome e IP:Porta posti accanto alla voce Aggiungi un server manualmente e il gioco è fatto.

Le “coordinate” da inserire, sia per aMule che per aMule Adunanza, sia nel caso delle liste server che dei singoli indirizzi, sono le stesse che ti ho fornito nel passo precedente relativo a eMule.

Lista server eMule Android

Mule su Android

Se utilizzi Mule su Android, una delle varianti di terze parti di eMule maggiormente diffusa per la piattaforma mobile del “robottino verde” e disponibile sia sul Play Store che sugli store alternativi, puoi aggiornare la lista server eMule anche su smartphone e tablet Android. Purtroppo, però, in tal caso è possibile intervenire solo sui singoli indirizzi dei server.

Per procedere, avvia innanzitutto Mule su Android sul tuo dispositivo, dopodiché fai tap sul pulsante con le tre linee in orizzontale collocata in alto a sinistra e seleziona la voce Server dal menu che compare.

Nella nuova schermata che a questo punto visualizzi, fai tap sul pulsante (+) collocato in alto a destra e compila i campi Nome, Host e Porta che vedi comparire con, rispettivamente, il nome del server, l’indirizzo IP e il numero di porta usata, dopodiché premi il tasto Invio sulla tastiera. Le “coordinate” che puoi usare sono le stesse che ti ho fornito per eMule nel passo presente a inizio guida.

Se necessario, puoi rimuovere eventuali server già presenti in elenco, semplicemente effettuando una pressione prolungata sul loro nome e scegliendo l’opzione Rimuovi [indirizzo IP server] dal menu che vedi comparire.

Problemi comuni

Lista server eMule

Se dopo aver configurato la lista dei server in eMule o aver aggiornato i singoli server, incontri dei problemi nel collegarti alla rete eD2K — ad esempio hai un ID basso o visualizzi l’icona bendata del programma — prova a risolvere il problema accedendo al pannello di configurazione del modem/router e aprendo le porte usate dal software per comunicare con l’esterno.

Per entrare nel pannello di configurazione del tuo modem/router, avvia il browser che utilizzi di solito per navigare in Internet (es. Chrome) e collegati all’indirizzo 192.168.1.1 oppure a quello 192.168.0.1. Se nessuno dei due indirizzi sembra funzionare, leggi la mia guida su come entrare nel router e scopri qual è quello esatto del tuo apparecchio.

In seguito, digita la combinazione di nome utente e password necessaria a modificare le impostazioni del modem/router (se non l’hai cambiata dovrebbe essere admin/admin oppure admin/password) e scegli l’opzione relativa all’inoltro delle porte o al port forwarding.

Nella pagina che si apre, avvia la creazione di una nuova regola o l’impostazione di un nuovo virtual server e compila il modulo che ti viene proposto seguendo le indicazioni che trovi di seguito.

  • Nei campi porta interna e porta esterna (o porta iniziale e porta finale) devi inserire il numero della porta TCP o della porta UDP di eMule. In entrambi i campi va inserito lo stesso valore. Per sapere quali sono le porte utilizzate da eMule per comunicare con l’esterno, clicca sul pulsante Opzioni del programma e seleziona la voce Connessione nella barra laterale di sinistra. Se utilizzi aMule, clicca sul pulsante Preferenze del programma e seleziona la voce Connessione dalla barra laterale di sinistra.
  • Nel campo IP destinazione (o Indirizzo IP server) inserisci l’indirizzo IP locale del tuo computer. Nella mia guida su come visualizzare indirizzo IP trovi spiegato come trovare questo indirizzo.
  • Nel campo Nome digita il nome che vuoi assegnare alla regola che stai creando (es. eMule TCP o eMule UDP).
  • Nel menu a tendina Tipo porta (o Protocollo) scegli TCP o UDP a seconda del tipo di porta che stai configurando.

Ripeti l’operazione per entrambe le porte di eMule (o tutte e tre le porte di aMule), dopodiché clicca sul pulsante Salva/Applica per salvare le modifiche ed eMule dovrebbe connettersi correttamente alla rete eD2K. Maggiori dettagli al riguardo sono disponibili nel mio tutorial su come aprire le porte di eMule.

Se non riesci a individuare le opzioni giuste su cui andare ad agire, prova a leggere le mie guide tematiche relative alle varie marche di modem/router (ognuna delle quali presenta un pannello di amministrazione strutturato in maniera diversa).

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.