Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Che cos’è un poke

di

Navigando su Facebook, ti sei imbattuto su una pagina della piattaforma sulla quale era presente un singolare pulsante di cui finora ignoravi completamente l’esistenza: "Manda poke". Se questo strumento ti ha incuriosito, è probabile che tu abbia fatto clic su di esso. In tal caso, avrai visualizzato a schermo l’avviso: "Hai inviato un poke a [nome cognome]!".

"Fermi tutti, che cosa ho fatto?!", se è questo ciò che hai pensato sùbito dopo aver premuto quel pulsante, puoi stare del tutto tranquillo. Non hai alcun motivo di preoccuparti, perché non hai combinato nessun guaio irrimediabile. Come puoi facilmente intuire, il pulsante che permette di mandare un poke, infatti, offre semplicemente la possibilità di inviare una notifica a un amico all’interno del social network, il quale può risponderti inviandoti un poke a sua volta, con un messaggio o semplicemente ignorando la cosa.

A questo punto, però, credo che tu voglia sapere nel dettaglio che cos’è un poke e a che cosa serve, vero? Scommetto anche che vorresti sapere perché finora non avevi mai utilizzato questo strumento? D’accordo, non ti preoccupare: sono qui per questo e ti accontento sùbito. Nel corso di questo mio tutorial, infatti, ti spiegherò nel dettaglio il significato di questo strumento di Facebook e ti spiegherò come utilizzarlo al meglio, agendo sia da mobile che da PC. Buona lettura e buon divertimento!

Indice

Che cos’è la funzione poke?

Poke Facebook

Iniziamo proprio dalle basi, capendo che cos’è la funzione poke. La prima cosa che ci tengo a dirti è che il poke, a differenza di quello che potresti pensare, non è affatto una novità: è presente fin dalla nascita di Facebook, avvenuta nell’ormai lontano 2004.

Fin dalle prime versioni, infatti, all’interno della piattaforma si potevano inviare dei poke ai propri amici, ovvero delle notifiche con il solo scopo di attirare l’attenzione oppure di mandare un saluto.

In passato, il poke poteva essere inviato anche a un utente che non si aveva tra gli amici sul social network e, se veniva ricambiato, permetteva a entrambi gli utenti di visualizzare in maniera completa i rispettivi profili per la durata di una settimana.

Facebook ha in séguito provato a far evolvere questo suo strumento: nel 2012 provò a metterlo in risalto stravolgendolo e annunciando la disponibilità di un’applicazione (disponibile solo per iOS) che permetteva di inviare poke con funzionalità che adesso definiremmo molto simili a quelle di Snapchat.

L’applicazione in questione, infatti, permetteva di allegare alla notifica da inviare all’amico anche un messaggio, una foto o un video. Lo scopo non era più soltanto quello di farsi notare o di visualizzare il profilo di un amico, bensì quello di comunicare con gli amici tramite messaggi temporanei. I poke inviati tramite l’app si cancellavano dopo la visualizzazione, rimanendo visibili soltanto per un massimo di 10 secondi.

Poke Facebook

Tale caratteristiche sono state poi rimosse, l’applicazione è stata ritirata da App Store e il poke adesso è diventato soltanto una notifica testuale che può essere inviata agli amici o agli amici degli amici.

L’invio della notifica tramite poke ha ora un solo scopo, molto semplice: come suggerisce lo stesso nome (to poke, in inglese significa dare un colpetto), mandare un poke a qualcuno significa attirare la sua attenzione. Non a caso, nel social network, il poke è rappresentato da una mano con un dito che sta a toccare o indicare qualcosa. Vi è quindi una sorta di messaggio sottinteso nel mandare un poke a qualcuno: è un po’ come dirgli "Ti penso", "Vorrei interagire con te".

Ti ricordi quando ancora Internet non era diffuso e non esistevano gli smartphone e le applicazioni di messaggistica istantanea? In quel periodo, tra gli adolescenti, era molto di moda mandarsi degli squilli. I piani tariffari erano molto limitati e, per comunicare, si mandavano soltanto SMS. Quando però il credito era esaurito o non lo si voleva consumare, si ricorreva allo squillo (che, ovviamente, era gratuito): quello era il metodo più diffuso per far sapere a una persona che la si stava pensando.

In sèguito, con la diffusione di Internet e della prima grande applicazione di messaggistica — la celeberrima MSN Messenger — lo squillo del telefono è stato poi sostituito dal trillo, fino a che, con il pensionamento dell’applicazione di Microsoft, non si è persa quest’abitudine. In quest’ottica, quindi, il poke di Facebook può essere considerato l’erede naturale dello squillo del telefono e del trillo di MSN.

A questo punto, immagino che ti starai chiedendo il motivo per cui questa funzionalità sia così nascosta su Facebook. Il motivo è presto detto: il poke è una modalità di comunicazione che non è mai stata largamente usata dagli utenti, proprio per via della rapida diffusione dei social network e delle applicazioni di messaggistica istantanea, che consentono a tutti di comunicare in tempo reale. Per attirare l’attenzione di una persona, non si usa più mandare un trillo (o uno squillo), ma la si contatta direttamente, senza pensarci due volte.

Chiariti questi aspetti legati alla funzione poke di Facebook, direi che è giunto il momento di passare all’azione e vedere, in dettaglio, come inviare poke e come vedere quelli ricevuti.

Come si manda un poke?

Anche se, come ti ho spiegato, il poke è uno strumento poco utilizzato, è ancora disponibile e può essere usato per mandare una notifica ai propri amici o anche agli amici degli amici, attirando così la loro attenzione. Usarlo è davvero semplice: segui queste mie indicazioni su come si manda un poke da mobile o da computer e te ne renderai conto.

Da smartphone e tablet

Inviare poke da mobile

Desideri mandare un poke da smartphone e tablet? Per riuscirci, avvia l’app di Facebook sul tuo dispositivo Android o iOS e accedi al tuo account. Successivamente, fai tap sul simbolo della lente d’ingrandimento che si trova in alto a destra, scrivi "poke" nel campo di ricerca posizionato in alto e fai tap sul risultato corrispondente. Nella schermata che si apre, pigia poi sulla voce Poke.

A questo punto, scrivi il nome della persona a cui inviare il poke, servendoti del campo di testo Cerca gli amici a cui mandare poke e, quando sei pronto per farlo, fai tap sul pulsante azzurro Manda poke, situato in corrispondenza del suo nominativo: così facendo, avrai inviato il poke alla persona di tuo interesse.

Facebook potrebbe anche suggerirti di inviare il poke ad alcuni contatti in particolare: sotto la voce Poke consigliati, vedrai infatti il nome di alcuni di questi, a cui potrai inviare un poke facendo tap sul "solito" pulsante Manda poke, in corrispondenza del loro nome.

Da computer

Inviare poke da computer

Se preferisci mandare un poke da computer, accedi a Facebook dalla sua pagina principale (oppure dalla sua applicazione per Windows 10), scrivi "poke" nella barra di ricerca situata in alto a sinistra e fai clic sul pulsante con la lente d’ingrandimento, per avviare la ricerca.

Clicca, dunque, sul pulsante Visita situato in corrispondenza della voce Poke e, nella pagina che si apre, scrivi il nome della persona a cui desideri inviare un poke nell’apposito campo di testo. Se necessario, fai clic sul nome della persona di tuo interesse e il gioco è fatto: se il poke è stato inviato con successo, vedrai comparire a schermo il riquadro Hai inviato un poke a [nome cognome]!.

Come ti ho già spiegato qualche riga più su, Facebook potrebbe anche suggerirti l’invio di un poke ad alcuni contatti in particolare. Per inviare a questi ultimi un poke, non dovrai fare altro che cliccare sul pulsante blu Manda poke, situato in corrispondenza del loro nominativo (sotto la voce Poke consigliati). Per vedere i poke inviati, invece, clicca sul link Show pending poke, situato sotto la dicitura Poke.

Se, per qualche ragione, l’invio del poke non dovesse andare a buon fine, prova a mandarlo alla persona di tuo interesse in un secondo momento. Potrebbe trattarsi di un problema temporaneo della piattaforma, risolvibile con una semplice attesa.

Come vedere tutti i poke ricevuti?

Poke ricevuti

Dal momento che i tuoi amici ti hanno inviato dei "trilli", vorresti sapere come vedere tutti i poke ricevuti? Nessun problema ma, nel momento in cui scrivo, sappi che è possibile effettuare quest’operazione soltanto se si agisce dalla versione desktop di Facebook.

Per riuscirci, devi recarti nella sezione Poke della versione desktop di Facebook e, se necessario, fare clic sul link Show incoming poke: quasi come per "magia", visualizzerai i nominativi di tutti gli utenti che ti hanno inviato un poke in un’unica schermata.

Se lo desideri, potrai rispondere ai trilli premendo sul pulsante Rispondi al poke situato in corrispondenza di ogni nominativo. Semplice, vero?