Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come aggiornare Windows XP

di

Aprile 2014 ha rappresentato una scadenza molto importante per il mondo Windows. Da tale data, infatti, Windows XP, dopo 13 anni di onorata carriera, non è più supportato ufficialmente da Microsoft e non riceve più aggiornamenti di sicurezza. Un prolungamento era poi stato applicato sino agli inizi di aprile del 2019 per quanto riguarda la versione per i POS, ma ora anche quel tipo di supporto è stato interrotto. Questo significa che il caro vecchio XP va urgentemente sostituito con una versione più recente del sistema operativo. Quale? In che modo? Proviamo a scoprirlo insieme.

Qui sotto trovi tutto quello che c’è da sapere sulla procedura per aggiornare Windows XP a Windows 10, 8.1 e 7. Te l’anticipo: i passaggi da compiere non sono complessi, ma prima devi effettuare alcune operazioni molto importanti per assicurarti che il tuo computer supporti le versioni più recenti del sistema operativo Microsoft e che i tuoi dati siano al sicuro.

Potrebbe volerci un po’ di tempo per fare tutto, quindi procedi con calma. Prenditi qualche ora libera e segui le indicazioni che sto per darti. Con un pizzico di buona volontà, riuscirai sicuramente a passare dal vecchio XP a una versione più aggiornata dell’OS di casa Microsoft senza richiedere l’intervento del tecnico o del tuo solito amico esperto di PC, te l’assicuro. Ora però basta chiacchiere e mettiamoci subito al lavoro!

Indice

Operazioni preliminari

Come accennato poc’anzi, prima di entrare nel vivo dell’argomento, andando a scoprire, in concreto, quali sono le operazioni che vanno eseguite per riuscire ad aggiornare Windows XP, ci sono alcuni passaggi preliminari che devi necessariamente compiere: per saperne di più, prosegui pure nella lettura.

Fare un backup dei dati

Foto di un hard disk esterno

La prima cosa che ti consiglio di fare è quella di mettere al sicuro i file presenti sul tuo PC effettuando un backup dei dati più importanti su un hard disk esterno, in modo tale da garantirti la possibilità di potervi accedere anche in un secondo momento. Se non sai come riuscirci, puoi schiarirti le idee sul da farsi leggendo le mie guide su come trasferire file su hard disk esterno e come eseguire un backup dei dati.

Se, invece, non possiedi ancora un hard disk esterno, hai intenzione di acquistarne uno ma ti piacerebbe ricevere prima qualche dritta al riguardo, ti suggerisco la lettura della mia guida all’acquisto dedicata ai dischi esterni.

Reperire l’immagine ISO di Windows

download iSO di Windows 7

Per poter aggiornare Windows XP a una versione più recente del sistema operativo Microsoft devi, ovviamente, preoccuparti di reperire l’immagine ISO della versione di Windows di tuo interesse e del relativo product key, indispensabile per l’attivazione.

Se possiedi già il dischetto d’installazione del sistema operativo oppure la pendrive con l’immagine ISO dello stesso, non devi fare assolutamente nulla e puoi passare direttamente alla lettura del passo successivo. Se, invece, non sei in possesso né dell’una né dell’altra cosa, devi acquistare e/o scaricare preventivamente l’immagine del sistema.

Nel caso specifico di Windows 10, puoi effettuare il download del tool Microsoft Media Creation Tool, il quale scarica da solo l’immagine ISO del sistema operativo e crea chiavette o DVD per l’installazione dello stesso. Puoi reperirlo visitando questa pagina e facendo clic sul bottone Scarica ora lo strumento. Ovviamente, dovrai poi premurarti di attivare il sistema operativo con un un product key valido, acquistabile online.

Microsoft Windows 10 PRO
Amazon.it: 59,00 € 11,54 €
Vedi offerta su Amazon

Per quanto riguarda Windows 8.1, l’acquisto, almeno sul Microsoft Store ufficiale, non è più possibile (in quanto viene commercializzata solo la versione più recente dell’OS) ma se possiedi già il product key del sistema operativo, puoi scaricare, anche in tal caso, il summenzionato strumento che consente di effettuare il download automatico dell’immagine ISO del sistema operativo e creare chiavette o DVD per eseguirne l’installazione. Per riuscirci, visita quest’altra pagina Web e premi sul pulsante Scarica ora lo strumento.

Da notare che, sia nel caso di Windows 10 che di Windows 8.1, se stai visitando le pagine che ti ho linkato poc’anzi da un sistema operativo diverso da Windows (es. macOS) o precedente a Windows 7 (proprio come nel caso di Windows XP), anziché il tool per creare supporti per l’installazione del sistema operativo, ti verrà proposta l’immagine ISO dell’OS.

Per quel che concerne Windows 7, anche in questo caso l’acquisto del sistema operativo non è più possibile tramite il Microsoft Store ufficiale, per cui l’unica cosa che puoi fare, se possiedi già il product key del sistema operativo, è effettuare il download dell’immagine ISO da questa pagina del sito Internet di Microsoft. Immetti, quindi, il tuo product key nell’apposito campo di testo presente a fondo pagina, clicca sul pulsante Verifica e segui le indicazioni su schermo.

A tal proposito, tieni presente che il download di Windows 7 è possibile solo se il product key fa riferimento a una copia retail del sistema operativo. Infatti, non è possibile, attualmente, procedere con lo scaricamento se si è in possesso di una licenza OEM, cioè si ha una copia di Windows trovata già installata sul computer in uso.

Configurare il BIOS

BIOS

Un’altra cosa che devi fare prima di procedere con l’aggiornamento di Windows XP è quella di configurare il BIOS per fare in modo che venga avviato prima il lettore CD/DVD o la porta USB del computer. Inoltre, nel caso in cui operassi su un PC dotato di UEFI (anziché del vecchio BIOS) e volessi installare una versione di Windows 7 a 32 bit, dovrai anche disattivare la funzione Secure Boot e attivare, invece, quella Legacy BIOS.

Per eseguire tutte le operazioni appena elencate, ti basta seguire le istruzioni sul da farsi che ti ho fornito nel mio tutorial dedicato a come entrare nel BIOS.

Come aggiornare Windows XP a Windows 10

Installazione di Windows 10

Compiuti i passaggi preliminari di cui sopra, direi che sei finalmente pronto per passare all’azione vera e propria. Per cui, se vuoi scoprire come aggiornare Windows XP a Windows 10, devi assicurarti in primo luogo che il tuo PC soddisfi i requisiti minimi richiesti per installare il sistema operativo: eccoli.

  • Processore: da 1 GHz o superiore.
  • RAM: 1 GB per Windows a 32 bit o 2 GB per Windows a 64 bit.
  • Spazio su disco rigido: 16 GB per il sistema operativo a 32 bit o 20 GB per il sistema operativo a 64 bit.
  • Scheda grafica: DirectX 9 o versione successiva con driver WDDM 1.0.

Dopo esserti sincerato del fatto che il tuo PC abbia tutte le carte in regola per supportare il nuovo OS, procedi andando a inserire nel lettore CD/DVD del computer il dischetto d’installazione di Windows 10 oppure collega la relativa chiavetta a una delle porte USB libere, accendi o riavvia il PC ed esegui il boot dall’unità che contiene i file d’installazione dell’OS.

Se non disponi ancora del supporto per installare il sistema operativo, devi prima crearlo. Per riuscirci, se stai usando un PC con su installato Windows 7 o un sistema operativo più recente, avvia il file .exe relativo al Microsoft Media Creation Tool che hai scaricato dal sito Internet di Microsoft, fai clic sul pulsante nella finestra che ti viene mostrata su schermo e poi premi sul bottone Accetta.

Adesso, seleziona l’opzione Crea supporti d’installazione (unità flash USB, DVD o file ISO) per un altro PC e premi sul bottone Avanti, rimuovi la spunta dalla casella Usa le opzioni consigliate per questo PC e seleziona, dai menu a tendina su schermo, le impostazioni corrette relative a lingua, edizione e architettura del sistema. Successivamente, fai clic sul bottone Avanti e scegli se creare una chiavetta USB d’installazione oppure un DVD, selezionando una delle opzioni disponibili.

Se, invece, hai scaricato direttamente l’immagine ISO del sistema operativo, indipendentemente dal fatto che tu sia agendo dal PC con su installato Windows XP o meno, puoi masterizzare quest’ultima su un dischetto oppure puoi creare una chiavetta USB con i file d’installazione del sistema, seguendo, rispettivamente, le mie guide su come masterizzare ISO e come masterizzare ISO su USB.

In seguito, attendi la comparsa della schermata per avviare l’installazione di Windows 10, scegli lingua, formato ora e valuta e layout della tastiera servendoti degli appositi menu a tendina che ti vengono mostrati e clicca sui pulsanti Avanti e Installa.

A questo punto, digita il product key di Windows 10 in tuo possesso (oppure scegli di immetterlo successivamente, selezionando la voce Non ho un codice Product Key), indica l’edizione di Windows 10 che vuoi installare (se richiesto) e premi ancora una volta sul bottone Avanti. Spunta poi la casella relativa all’accettazione delle condizioni d’uso del software e fai ancora una volta clic sul bottone Avanti.

Ora devi scegliere, cliccando sulle voci apposite su schermo, se eseguire un aggiornamento della copia di Windows XP oppure se effettuare un’installazione personalizzata, formattando l’hard disk o installando l’OS su una partizione. Segui poi le indicazioni ti vengono fornite per avviare la procedura e attendi che l’installazione di Windows 10 venga completata.

In seguito, il computer verrà riavviato, dopodiché dovrai attenerti alla semplice procedura di configurazione iniziale di Windows 10 durante la quale puoi regolare varie impostazioni del sistema operativo come meglio credi. Per ulteriori dettagli, fai riferimento al mio tutorial specifico su come installare Windows 10.

Come aggiornare Windows XP a Windows 8.1

Installazione di Windows 8

Hai deciso di aggiornare Windows XP a Windows 8.1? Allora assicurati innanzitutto che il computer su cui andrai a installare la nuova versione dell’OS soddisfi i requisiti minimi richiesti per far “girare” in maniera corretta il sistema: eccoli.

  • Processore: 1 GHz o superiore con supporto per PAE, NX e SSE2.
  • RAM: 1 GB per Windows a 32 bit o 2 GB per Windows a 64 bit.
  • Spazio su disco rigido: 16 GB per Windows a 32 bit o 20 GB per Windows s 64 bit.
  • Scheda grafica: dispositivo grafico Microsoft DirectX 9 con driver WDDM.

Dopo esserti assicurato del fatto che il tuo computer soddisfi le caratteristiche di cui sopra, procedi andando a inserire nel computer il dischetto o la chiavetta d’installazione di Windows 8.1, riavvia il PC ed effettua il boot dell’unità che contiene il setup del sistema operativo.

Se non hai ancora a tua disposizione il supporto per installare Windows 8.1, devi prima provvedere a crearlo. Puoi riuscirci usando un PC con su installato Windows 7 o una versione successiva del sistema operativo di casa Microsoft, avviando il file .exe del Microsoft Media Creation Tool e seguendo la procedura guidata che ti viene proposta, che è praticamente la stessa che ti ho indicato nel passo precedente dedicato a Windows 10.

Se poi hai scaricato direttamente l’immagine ISO del sistema operativo, a prescindere dal fatto che tu sia agendo dal PC con su installato Windows XP o meno, puoi effettuarne la masterizzazione su un dischetto, seguendo le istruzioni contenute nella mia guida su come masterizzare ISO, oppure puoi creare una chiavetta USB con i file d’installazione di Windows 8, attenendoti alle indicazioni presenti nel mio tutorial su come masterizzare ISO su USB.

Una volta avviata la procedura d’installazione di Windows 8.1, seleziona la lingua del sistema operativo usando gli appositi menu a tendina e premi sui bottoni Avanti e Installa. A questo punto, digita il product key della tua copia di Windows nel campo apposito e fai nuovamente clic sul pulsante Avanti. Dopodiché spunta la casella accanto alla dicitura Accetto le condizioni di licenza e clicca ancora sul pulsante Avanti.

Adesso, devi scegliere se installare Windows 8.1 aggiornando la tua copia di Windows XP, cliccando sulla voce Aggiorna, oppure se installare il sistema operativo andando a formattare l’hard disk del PC, facendo clic sulla voce Personalizzata. In tutti e due i casi, attendi che venga effettuata la configurazione dei dispositivi e segui la procedura di configurazione iniziale di Windows 8.1. Per ulteriori informazioni, ti invito a fare riferimento alla mia guida su come installare Windows 8.

Come aggiornare Windows XP a Windows 7

Se, invece, vuoi aggiornare Windows XP a Windows 7, i requisiti minimi che devi rispettare sono i seguenti.

  • Processore: a 32 bit (x86) o a 64 bit (x64) da 1 GHz o superiore.
  • RAM: 1 GB per Windows a 32 bit o 2 GB per Windows a 64 bit.
  • Spazio su disco rigido: 16 GB per Windows a 32 bit o 20 GB per Windows a 64 bit.
  • Scheda grafica: DirectX 9 con driver WDDM 1.0 o versione successiva.

Se il tuo computer soddisfa i requisiti minimi di cui sopra, procedi andando a inserire nel computer il dischetto d’installazione o la chiavetta di Windows 7, riavvia il computer ed esegui il boot dell’unità che contiene il setup del sistema operativo.

Se non disponi ancora del supporto tramite cui effettuare l’installazione di Windows 7, puoi crearlo tu masterizzando l’immagine su disco, come ti ho spiegato nel mio tutorial su come masterizzare ISO, oppure scrivendo i file necessari per l’installazione del sistema su una pendrive, come ti ho indicato nella mia guida su come masterizzare ISO su USB.

Nel caso specifico della creazione della chiavetta USB per l’installazione del sistema operativo, se stai usando un PC con su installato Windows 7 o una versione successiva di Windows, puoi avvalerti di Windows USB/DVD Download Tool, un tool fornito direttamente da Microsoft che consente di creare delle pendrive con l’immagine dell’OS.

Per effettuarne il download, recati sul sito Internet del programma e clicca sul bottone Scarica. Spunta poi la voce Windows7-USB-DVD-Download-Tool-Installer-it-IT.exe per ottenere la versione italiana del programma e fai clic sul bottone Avanti.

A scaricamento ultimato, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che si apre clicca sui pulsanti Avanti, Installa e Termina. Se vedi comparire un avviso relativo al download del .Net Framework 2.0, acconsenti alla cosa, in quanto si tratta di un componente fondamentale per il funzionamento del programma.

In seguito, avvia il Windows USB/DVD Download Tool, facendo doppio clic sul relativo collegamento aggiunto sul desktop e clicca sul bottone nella finestra che si apre. Clicca poi sul pulsante Sfoglia, seleziona l’immagine ISO di Windows 7, premi sul pulsante Avanti e fai clic prima sul pulsante relativo al dispositivo USB (assicurandoti di scegliere l’unità relativa alla chiavetta di tuo interesse) e poi su quello Copia.

Una volta partita l’installazione del sistema operativo, clicca sul pulsante Avanti e poi su quello Installa, seleziona (se richiesto) l’edizione di Windows 7 che vuoi usare e premi ancora sul bottone Avanti. Spunta quindi la casella Accetto le condizioni di licenza e clicca ancora una volta sul pulsante Avanti.

A questo punto, scegli di formattare il disco su cui risulta attualmente installato Windows XP e clicca sui pulsanti Avanti e OK per avviare l’installazione vera e propria del sistema. Infine, segui la procedura guidata per il primo avvio di Windows 7 provvedendo e configura il tuo account utente. Se ritieni di aver bisogno di maggiori spiegazioni al riguardo, leggi il mio articolo dedicato specificamente a come installare Windows 7.

Come aggiornare Windows XP Services Pack 3

Installazione del Service Pack 3 di Windows XP

Non ti interessa aggiornare Windows XP a un’altra versione di Windows ma vorresti capire come procedere con il download dei Service Pack, cioè degli aggiornamenti gratuiti che Microsoft ha rilasciato nel corso del tempo per migliorare il suo sistema operativo?

Beh, come ti ho già detto in apertura del post, il supporto a Windows XP è terminato, per cui il download dei SP non è più possibile tramite Windows Update, il sistema integrato negli OS Windows per scaricare gli ultimi aggiornamenti disponibili. Tuttavia puoi effettuare il download del Service Pack 3, l’ultimo disponibile per XP, direttamente dal sito Internet di Microsoft ed effettuarne l’installazione in autonomia.

Per riuscirci, recati su questa pagina del sito Internet di Microsoft, assicurati che nel menu a tendina al centro risulti selezionato l’Italiano come lingua (altrimenti provvedi tu) e fai clic sul bottone Scarica.

A download ultimato, apri il file .exe ricavato, clicca sul pulsante Esegui nella finestra che si apre su schermo e premi sul bottone Avanti. Seleziona quindi la voce Accetto, clicca ancora sul pulsante Avanti e poi su quello Fine. Una volta fatto ciò, il computer verrà riavviato.

Al successivo avvio del sistema, potrai sincerarti del fatto che il SP3 è stato effettivamente installato cliccando sul pulsante Start (quello con la bandierina di Windows) posto nella parte in fondo a sinistra della barra delle applicazioni, facendo clic destro sulla voce Risorse del computer che si trova nella parte destra del menu che si apre, selezionando la voce Proprietà dal menu contestuale e verificando che risulti presente la dicitura Service Pack 3 nella sezione Sistema della scheda Generale nella finestra che si è aperta.