Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come autenticare account Google

di

Pur avendo seguito tutte le mie indicazioni su come cambiare password al fine di crearne una più sicura, temi comunque che qualcuno possa accedere senza permesso al tuo account Google e carpire tutti i dati presenti in Gmail, Drive e negli altri servizi del colosso di Mountain View. Per fortuna, il rischio che ciò accada non è altissimo ma, ad ogni modo, puoi adottare delle misure di protezione aggiuntive per dormire sonni un po' più tranquilli e blindare il tuo account.

Se vuoi, posso mostrarti io come abilitare le varie modalità di verifica dell'identità alternative messe a disposizione da Google. Ci tengo sùbito a rassicurarti del fatto che si tratta di operazioni alquanto semplici, assolutamente alla tua portata e ti basterà seguire per filo e per segno le mie indicazioni per impostare, ad esempio, la verifica in due passaggi (nota anche come autenticazione a due fattori, o 2FA) grazie alla quale potrai integrare un controllo aggiuntivo per mettere ancora più al sicuro i tuoi dati sensibili.

Allora, cosa ne pensi? Interessante, vero? Bene, allora non perdiamo altro tempo e scopriamo insieme come autenticare account Google mediante le varie soluzioni proposte da “Big G”. Considera che le istruzioni che sto per esporti sono valide sia per l'accesso da computer che da smartphone e tablet. Buon proseguimento!

Indice

Autenticare un account Google da PC

schermata impostazioni di sicurezza Google da PC

Per scoprire come autenticare account Google da PC, il primo passo che devi compiere è collegarti alla pagina principale del motore di ricerca. Successivamente, se non risulti autenticato clicca sul pulsante Accedi posto in alto a destra e immetti le tue credenziali. Una volta effettuato l'accesso, premi sulla tua immagine di profilo collocata sempre in alto a destra e pigia sul pulsante Gestisci il tuo account Google presente nel riquadro che compare.

Nella pagina che si apre, fai clic sulla voce Sicurezza del menu collocato a sinistra, quindi scorri la pagina e individua la sezione denominata Accesso a Google. Al suo interno, oltre allo strumento di gestione della password, sono presenti altre due funzioni denominate Accedi con il telefono e Verifica in due passaggi, le quali, quindi, dovrebbero trovarsi in stato OFF.

Nei prossimi capitoli, dunque, ti esporrò il relativo funzionamento, ma prima di procedere tieni in considerazione il fatto che queste due modalità non possono essere attivate contemporaneamente: dovrai, quindi, scegliere quella che reputi più adatta alle tue necessità.

Accedi con il telefono

selezione dispositivo modalità accesso con telefono Google

La prima opzione visualizzata, ossia Accedi con il telefono, consente di autenticarsi al proprio account Google su PC senza digitare la password, semplicemente premendo il pulsante di conferma all'interno di una notifica prodotta dall'app Google sul proprio dispositivo mobile (su Android l'app è presente “di serie”, su iPhone va scaricata da App Store). Qualora lo smartphone/tablet in questione non fosse disponibile, potrai comunque procedere con un metodo di backup, di cui ti parlerò più nel dettaglio nei prossimi paragrafi.

Se, dunque, sei interessato ad applicare tale soluzione, clicca sulla voce Accedi con il telefono, dopodiché, premi il pulsante Avanti e, se richiesto, ed esegui l'accesso al tuo account Google inserendo la relativa password.

A seguire, seleziona il device che desideri utilizzare dal menu a tendina ivi presente tenendo in considerazione che su quest'ultimo dovrà necessariamente risultare impostato il blocco schermo. Ovviamente, dovrai aver preventivamente aggiunto l'account Google al dispositivo in questione (Android o iPhone/iPad che sia) affinché questo risulti censito nel suddetto menu.

Una volta fatto ciò, pigia due volte il pulsante Avanti, quindi prendi il dispositivo prescelto e sfiora i bottoni Conferma blocco schermo (eseguendo successivamente lo sblocco secondo le modalità da te impostate) e nella notifica che compare: avrai così modo di “testare” l'effettivo funzionamento della procedura prima di attivarla definitivamente.

attivazione funzione accesso con telefono Google

Se reputi tale soluzione adatta alle tue esigenze, pigia il bottone Attiva per portare a termine l'operazione: da questo momento in poi l'autenticazione avverrà esclusivamente in tale modalità. Qualora, per qualche motivo, non dovessi ricevere la notifica sul dispositivo mobile, premi l'opzione Altri modi per accedere nella finestra di autenticazione sul browser, quindi scegli se digitare la password o, nel caso in cui non la ricordassi, eseguirne il reset, oppure ottenere un codice di sicurezza.

Il codice si sicurezza, utile anch'esso in caso di password smarrita, può essere facilmente ricavato accedendo alle impostazioni dell'account Google dallo smartphone Android precedentemente associato: per recuperarlo, pigia sul simbolo dell'ingranaggio nella Home Screen del telefono, quindi sfiora la voce Google e, a seguire, premi il pulsante Gestisci il tuo account Google.

Infine, seleziona la scheda Sicurezza dal menu orizzontale posto appena al di sotto della tua immagine di profilo (scorrendo all'occorrenza verso sinistra per visualizzarlo), pigia la funzione Codice di sicurezza ivi presente ed esegui il controllo dell'identità previsto dal device per accedere ai due codici, i quali andranno riportati negli appositi campi mostrati sul PC nella pagina di autenticazione (considera che hanno una scadenza di 15 minuti).

Se non ti trovi particolarmente bene con il metodo Accedi con il telefono, potrai facilmente tornare sui tuoi passi e disabilitarlo seguendo la medesima procedura appena descritta e premendo, stavolta, per due volte il pulsante Disattiva.

Verifica in due passaggi

selezione dispositivo per verifica in due passaggi Google da PC

La soluzione più sicura proposta da Google per proteggere i tuoi accessi consiste nell'abilitazione della funzione Verifica in due passaggi, la quale, in sostanza, aggiunge all'inserimento della password un ulteriore controllo per comprovare la tua identità.

Per attivarla, clicca sull'apposito pulsante presente nella sezione Accesso a Google all'interno delle impostazioni di sicurezza (come mostrato in un capitolo precedente), quindi premi sul bottone Inizia ed esegui l'accesso al tuo account Google.

A seguire, seleziona il dispositivo su cui vuoi ricevere la notifica fra quelli proposti dal sistema, altrimenti clicca sulla voce Mostra altre opzioni se disponi di un token di sicurezza (uno speciale dispositivo di sicurezza USB certificato da Google acquistabile nello store online di “Big G”) o se preferisci ottenere un codice tramite un messaggio SMS o una chiamata vocale, quindi premi il pulsante Continua.

impostazione metodo di backup verifica in due passaggi da PC

Se hai optato per la più pratica e funzionale soluzione di default (quella con notifica) al passaggio successivo dovrai impostare un'opzione di backup, utile qualora dovessero verificarsi problemi con il primo metodo. Assicurati, quindi, che il numero di telefono mostrato corrisponda a quello che intendi utilizzare (o modificalo, se necessario), dopodiché scegli se ricevere il codice di sicurezza via SMS o tramite chiamata vocale e pigia il pulsante Invia.

Attendi, dunque, che sul tuo cellulare venga recapitato il messaggio contenente il PIN composto da sei cifre e riportalo nella pagina di Google sul browser del tuo PC. Per completare la procedura, fai clic prima sul bottone Avanti e poi su Attiva.

Da adesso, ogni qual volta dovrai autenticare account Google (anche per collegarlo a un servizio o un'applicazione esterna), per completare il login verrà prodotta una notifica sul tuo telefono e dovrai pigiare sul pulsante Sì sono io ivi presente per poter accedere.

In fase di accesso da PC, ad ogni modo, è possibile apporre il segno di spunta accanto all'opzione Non chiedere più su questo computer per aggiungerlo alla lista dei dispositivi attendibili e fare in modo che ad esso non venga applicata l'autenticazione a due fattori: basterà la password, come in precedenza.

Nel caso in cui non dovessi visualizzare la notifica, clicca sul link Prova altri metodi presente nella pagina di accesso al tuo account Google e scegli il metodo di backup precedentemente impostato o il codice di sicurezza di cui ti ho parlato in calce nel capitolo precedente.

In caso di ripensamenti, puoi facilmente disabilitare il metodo di autenticazione a due fattori tornando nelle impostazioni di sicurezza del tuo account Google (come visto all'inizio della guida), cliccando sulla voce Verifica in due passaggi, eseguendo nuovamente l'accesso e pigiando sul pulsante Disattiva collocato in alto a destra.

Password per le app

impostazione password app Google

Attivando la verifica in due passaggi, potresti riscontrare delle difficoltà ad accedere ad alcune app di Google da dispositivi che non supportano l'autenticazione a due fattori. Per questo motivo, il servizio permette di impostare delle password ad hoc da utilizzare per queste evenienze.

A tale scopo, sotto alla funzione Verifica in due passaggi collocata nella pagina delle impostazioni di sicurezza del tuo account Google (se non ricordi come accedervi leggi le istruzioni riportate in un capitolo precedente) vedrai comparire una nuova voce denominata, appunto, Password per le app e ti basterà cliccare su di essa per iniziare la semplice procedura di creazione.

A seguire, premi sul menu a tendina App e seleziona quella per la quale vuoi generare la password, quindi fai altrettanto con il relativo dispositivo tramite il menu a fianco, dopodiché clicca sul pulsante Genera ivi presente.

La password di 16 caratteri ti verrà mostrata in una nuova finestra e dovrai seguire la procedura indicata nel riquadro in questione, variabile in base alla tipologia di dispositivo selezionato, per impostarla sul tuo account Google e associarla all'app prescelta. Anche in questo caso, potrai all'occorrenza cancellarla tornando nella sezione Password per le app e premendo il simbolo del cestino posto in corrispondenza.

Autenticare un account Google da smartphone

attivzione accesso con telefono account Google da smartphone

Se hai uno smartphone o un tablet equipaggiato con Android, puoi attivare l'accesso con telefono o la verifica in due passaggi direttamente dalle impostazioni del sistema operativo. Tutto quello che devi fare è pigiare sull'icona dell'ingranaggio presente in Home Screen o nel drawer (cioè nella schermata che contiene le icone di tutte le app installate sul terminale), selezionare la voce Google dal menu che si apre e, al passaggio successivo, premere il pulsante Gestisci account Google.

Successivamente, scorri il menu orizzontale posto appena al di sotto della tua immagine di profilo e pigia sulla scheda Sicurezza, quindi individua il riquadro Accesso a Google e seleziona, in base alle tue esigenze, la modalità Accedi con il telefono o la funzione Verifica in due passaggi.

Se scegli di attivare la soluzione Accedi con il telefono, grazie alla quale potrai evitare di digitare la password a ogni accesso (ti basterà interagire con un'apposita notifica sul dispositivo associato per effettuare il riconoscimento), per cominciare premi il pulsante Avanti nella schermata che segue ed effettua l'autenticazione come di consueto.

Una volta fatto ciò, seleziona il device che intendi utilizzare a tale scopo (il quale deve necessariamente avere il blocco schermo attivato) dal menu a tendina ivi presente e pigia nuovamente su Avanti altre due volte, dopodiché sfiora il pulsante Conferma blocco schermo nella notifica che compare, verifica la tua identità con la modalità impostata sul dispositivo e pigia il bottone al passaggio successivo. Per concludere premi il pulsante Attiva per completare l'aggiornamento delle impostazioni di sicurezza.

attivazione verifica in due passaggi Google da mobile

L'opzione Verifica in due passaggi, invece, integra un controllo aggiuntivo alla password, rendendo più sicura tutta la procedura di riconoscimento; di default, il sistema propone l'utilizzo delle notifiche. Per abilitarla, pigia il pulsante Inizia nella schermata introduttiva, quindi immetti la password come di consueto.

Successivamente, definisci il dispositivo che vuoi utilizzare come secondo metodo di autenticazione, quindi premi il pulsante Continua. Se preferisci utilizzare un metodo differente, come un token di sicurezza o SMS/chiamata vocale, pigia sulla voce Mostra altre opzioni e seleziona quello che reputi più idoneo.

A seguire, imposta un'opzione di backup (utile qualora dovessero verificarsi problemi con le notifiche): verifica che il numero di telefono mostrato corrisponda a quello che intendi utilizzare (altrimenti modificalo) e scegli se eseguire la verifica tramite SMS o chiamata vocale, dopodiché premi il pulsante Invia. Ti verrà comunicato un codice nella modalità prescelta e dovrai immetterlo nel campo mostrato al passaggio seguente premendo il pulsante Avanti per convalidarlo. Per concludere la procedura, sfiora il bottone Attiva.

In entrambi i casi, potrai agevolmente tornare sui tuoi passi e disabilitare le modalità in questione seguendo gli stessi step appena descritti e premendo, in questo caso, il pulsante Disattiva.

Se hai un iPhone, puoi procedere da browser come spiegato precedentemente nel capitolo della guida dedicato al PC.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.