Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Amazon Black Friday 2017
Scopri le migliori offerte della settimana dell'Amazon Black Friday 2017. Vedi le offerte Amazon

Come cambiare password

di

Con il moltiplicarsi dei social network e dei servizi online a cui siamo iscritti, purtroppo aumenta anche il rischio che le nostre password vengano rubate dai malintenzionati. Per questo è diventato importantissimo – se non fondamentale – usare password diverse per ciascun sito a cui ci si iscrive adoperando parole chiave che siano difficili da indovinare sia per gli umani che per i sistemi automatici usati dai cracker (gli hacker cattivi) per “scassinare” gli account degli utenti.

Lo so, te l’ho già detto cento volte ma fammi capire: tu già segui queste regole? Usi password diverse per ciascun servizio online o social network a cui sei iscritto? Scommetto di no, e allora lascia che ti dia una mano a sistemare la situazione. Vediamo come cambiare password in modo da renderle uniche, complesse ed impenetrabili da parte dei criminali del Web.

Se vuoi imparare come cambiare password su social network, servizi online e siti Internet nel modo giusto, devi stamparti in testa alcuni concetti fondamentali dai quali è impossibile prescindere se si desidera creare una password sicura.

  • Non bisogna mai usare la stessa password su più siti Internet – lo ribadisco. È fondamentale diversificare quanto più possibile il proprio parco password, altrimenti l’hackeraggio di un singolo account può compromettere tutti gli altri.
  • Non usare mai password troppo corte o di senso compiuto – lo standard minimo per una password sicura è di 8-10 caratteri, ma meglio usarne qualcuno in più. Bisogna poi evitare nella maniera più assoluta l’utilizzo di parole di senso compiuto o di nomi comuni come password, questi verrebbero scovati in un batter d’occhio dai cracker grazie agli attacchi automatici di tipo dizionario (questi ultimi provano ad usare come password tutte le parole di un dizionario fino a quando non trovano quella giusta).
  • Usare numeri, caratteri speciali e maiuscole in maniera imprevedibile – una password sicura deve includere non solo lettere minuscole, ma anche maiuscole, numeri e caratteri speciali (es. punti esclamativi, trattini, ecc.). Attenzione però a non cadere nella facile tentazione di usare i numeri per sostituire le lettere che hanno qualche somiglianza con queste ultime (es. il 4 al posto della A, il 5 al posto della S, ecc.). Anche questo sistema, se associato ad una password debole e di senso compiuto, aiuta i malintenzionati a scoprire la password facilmente.

A questo punto, ti starai sicuramente chiedendo come si fa a inventare password così complesse e, soprattutto, come si fa a ricordarle tutte.

Per quanto riguarda la creazione delle password, puoi utilizzare vari sistemi mentali che consentono di dar vita a password sicure ma facili da ricordare. Ad esempio, puoi mischiare le iniziali dei nomi e le date di nascita dei tuoi cari per creare password alfanumeriche apparentemente incomprensibili ma facili da ricordare per te, oppure usare le iniziali dei primi versi di una canzone, una poesia, ecc..

Altrimenti, puoi lasciare al computer l’onere di generare una password sicura per te e scaricare uno dei tanti programmi per generare password disponibili sul Web. Utilizzandoli, basta un click per generare decine di password sicurissime che corrispondono a tutte le caratteristiche di cui sopra.

Adesso veniamo alla questione relativa alla memorizzazione delle password. Come si fa a ricordare le password quando se ne utilizzano tante e tutte prive di un senso compiuto (almeno all’apparenza)? Le soluzioni sono molteplici. Se sei un tipo all’antica, puoi prendere un bel foglio di carta, appuntarle tutte su di esso e riporre il documento in un posto sicuro, lontano da occhi indiscreti. In un cassetto chiuso a chiave, per esempio.

Io però opterei per soluzioni più tecnologiche, come ad esempio LastPass, che consente di memorizzare tutte le password in un database cifrato e di inserirle automaticamente nei siti Web mediante l’utilizzo di una sola master password (l’unica da imparare a memoria, in pratica). Se ben ricordi te ne ho parlato nel mio articolo su come ricordare le password: dagli un’occhiata, potrebbe tornarti davvero utile.

In alternativa, ci sono molti programmi per la gestione delle password che consentono di conservare le proprie credenziali di accesso a siti Web, servizi online, ecc. in un database protetto a sua volta da una password. Se hai qualche soldino da spendere, io ti consiglio 1Password che è compatibile con Windows, Mac OS X e dispositivi mobili, altrimenti puoi affidarti a programmi gratuiti come Free Password Manager che ho recensito nella mia guida su come memorizzare le password.

Adesso non dovresti avere più problemi a cambiare password su tutti i social network, i servizi online e i siti a cui sei iscritto. Non devi far altro che accedere a questi ultimi con le tue credenziali attuali, recarti nella pagina di gestione dell’account e selezionare l’opzione per cambiare password. Ti verrà chiesto di digitare prima la tua password corrente, poi quella nuova per due volte consecutive e il gioco sarà fatto.

Per istruzioni più specifiche, puoi far riferimento ad alcune mie vecchie guide: come cambiare la password di Facebook, come cambiare ID Apple, come cambiare la password di MSN ed altre ancora che puoi trovare facendo una ricerca nel blog. Buon lavoro!