Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come ottenere ID alto eMule

di

Il tuo eMule impiega una vita a connettersi ai server e, quando finalmente ci riesce, ti mostra un messaggio di errore avvertendoti che hai un ID basso? Questo vuol dire che c’è qualche ostacolo fra i server di eMule e il tuo computer che impedisce un corretto collegamento fra le due parti: un problema che devi assolutamente risolvere.

Per avere un ID alto con eMule, devi impostare il tuo router in modo che le porte TCP e UDP utilizzate dal programma siano aperte e devi assicurarti di utilizzare una lista di server aggiornata, sicura e funzionante. Dopo aver fatto ciò, visto che eMule utilizza anche una seconda rete oltre a quella eD2K, la rete Kad, devi impostare correttamente anche il collegamento a quest'ultima. Troppo complicato dici? Ti assicuro che ti sbagli!

Prenditi cinque minuti di tempo libero, prova a seguire le indicazioni che sto per darti e vedrai che il tuo eMule inizierà a collegarsi e a scaricare alle reti eD2K e Kad alla velocità della luce. Per quanto riguarda i download, vista la struttura dello stesso eMule e il calo di popolarità che avuto il programma negli ultimi anni, non posso assicurarti miracoli, ma vedrai che la situazione migliorerà anche in quest'ambito!

Indice

Aprire le porte di eMule nel router

Il primo passo che devi compiere per avere un ID alto in eMule è aprire le porte che il programma utilizza per comunicare con l'estero all'interno del tuo router.

Per procedere, scopri innanzitutto quali sono le porte usate dal tuo eMule per accogliere le connessioni in entrata e condividere i file con gli altri utenti: avvia, quindi, il programma, clicca sul pulsante Opzioni che si trova in alto e seleziona la voce Connessione dalla barra laterale di sinistra della finestra che si è aperta sul desktop. I valori che ti devi appuntare sono quelli riportati nei campi TCP e UDP.

Se i valori in questione sono pari a 4662 e 4672, modificali con dei valori superiori (es. 28823 e 5643) per bypassare eventuali restrizioni sul traffico P2P applicate su di esse dal provider Internet.

Porte eMule

Adesso avvia il browser che utilizzi solitamente per navigare in Internet (es. Chrome o Firefox) e collegati all'indirizzo del router, che dovrebbe essere 192.168.1.1 oppure 192.168.0.1. Se nessuno dei due indirizzi funziona, apri il Prompt dei comandi cercandolo nel menu Start di Windows (premendo l'icona della bandierina collocata nell'angolo in basso a sinistra dello schermo) e dai, all'interno di quest'ultimo, il comando ipconfig.

L'indirizzo IP del router è quello che trovi accanto alla voce Gateway predefinito nell'output restituito dal comando. Se qualche passaggio non ti è chiaro, puoi dare un'occhiata al mio tutorial specifico su come entrare nel router.

Come ottenere ID alto eMule

Una volta entrato nel pannello di configurazione del router, ti verrà chiesto di inserire una combinazione di nome utente e password. Ora, se non hai cambiato la combinazione predefinita, dovresti riuscire ad accedere digitando admin/admin oppure admin/password. Altrimenti prova a consultare il manuale del dispositivo o a resettare completamente il router e a riprovare con le combinazioni predefinite che ti ho suggerito in precedenza (puoi trovare informazioni dettagliate su come resettare un router nel mio tutorial su come configurare un router).

Adesso, poiché i pannelli di configurazione dei router variano da marca a marca, ti darò delle indicazioni generiche, che comunque dovrebbero essere sufficienti per raggiungere lo scopo.

Per prima cosa, individua la sezione del pannello di configurazione dedicata all'inoltro porte, al port mapping o ai virtual server, accedi a quest'ultima essa e avvia la creazione di una nuova regola o un nuovo virtual server cliccando sull'apposita voce. Ti verrà proposto un modulo da compilare: compilalo seguendo le indicazioni che trovi di seguito.

  • Porta iniziale o Porta interna – il numero della porta TCP o UDP di eMule.
  • Porta finale o Porta esterna – il numero della porta TCP o UDP di eMule (dev'essere lo stesso valore inserito nel campo relativo alla porta iniziale o interna).
  • Protocollo o Tipo di porta – il tipo di porta che si sta configurando, quindi TCP o UDP.
  • Indirizzo IP server o IP di destinazione – l'indirizzo IP locale del computer sul quale si deve usare eMule. Puoi trovare quest'indirizzo leggendo il mio tutorial su come scoprire l’indirizzo IP del computer.
  • Descrizione o Nome – un nome qualsiasi da assegnare alla regola che si sta creando (es. "eMule TCP" o “eMule UDP").

eMule

Una volta compilato il modulo, clicca sul pulsante Salva/Applica per salvare la regola appena creata e ripeti la procedura per aprire anche l'altra porta usata da eMule.

Dopodiché, per verificare che il tutto sia andato a buon fine, chiudi completamente eMule, riaprilo, vai nel menu Opzioni > Connessione e clicca sul pulsante Testa porte per verificare se le porte sono state aperte all'interno del router. Se il test (che si aprirà automaticamente nel tuo browser predefinito) dà esito positivo, puoi passare al capitolo successivo del tutorial, altrimenti prova ad attivare l'UPnP nel programma e sul router. Qualora non ne avessi mai sentito parlare, l'UPnP è un protocollo di rete che permette a diversi dispositivi di connettersi tra loro creando una rete peer-to-peer.

Per abilitare questa tecnologia in eMule, avvia il programma e clicca sul pulsante Opzioni collocato in alto a destra per accedere al pannello delle impostazioni. Nella finestra che si apre, seleziona la voce Connessione dal menu di sinistra, metti il segno di spunta accanto alla voce Usa l’UPnP per impostare le porte e clicca su OK per salvare i cambiamenti.

Adesso devi configurare l’utilizzo dell’UPnP anche sul tuo router. Per farlo, apri il tuo browser Web preferito, connettiti al pannello di gestione del dispositivo (come ti ho spiegato prima), recati nella sezione Gestione Accesso/Access Management (i nomi delle sezioni variano da router a router), clicca sull’opzione UPnP, metti il segno di spunta accanto alla voce Abilita/Enable e clicca sul pulsante Save per salvare i cambiamenti.

Se, tramite le mie indicazioni "generiche", non riesci a trovare le opzioni relative all'UPnP o all'apertura delle porte, prova a consultare i tutorial specifici che ho dedicato ai vari modelli di router (in questo modo, otterrai istruzioni ad hoc per il tuo dispositivo).

Un altro ostacolo nell’avere un ID alto con eMule può essere il firewall di Windows. Per accertarti che quest’ultimo sia configurato correttamente, clicca sul pulsante Start (l'icona della bandierina collocata nell'angolo in basso a sinistra dello schermo), cerca "firewall" nel menu che si apre e seleziona la voce Consenti app attraverso Windows Firewall dai risultati della ricerca.

Nella finestra che si apre, fai clic sul pulsante Modifica impostazioni, cerca eMule nella lista dei programmi presenti sul PC e, se non c'è già, metti il segno di spunta accanto al suo nome e accanto alle opzioni Privata e Pubblica relativi ad esso.

Windows Firewall

Adesso dovresti avere già un ID alto, ma prima di cominciare a scaricare file con eMule, ti consiglio di aggiornare la lista dei server eD2K usati dal software e di configurare correttamente la rete Kad, l'altra rete peer-to-peer usata da eMule. Di seguito trovi tutte le indicazioni da seguire.

Aggiornare i server di eMule

Server eMule

Come appena accennato, un altro passaggio fondamentale per ottenere un ID alto in eMule è utilizzare dei server eD2K aggiornati, funzionanti e sicuri (perché ne esistono anche di spia, progettati unicamente per tracciare le attività degli utenti). Per aggiornare la lista dei server del tuo eMule, devi innanzitutto cancellare quella che utilizzi attualmente.

Recati, quindi, nella scheda Server del programma (in alto al centro), fai clic destro in un punto “vuoto” della lista server impostata attualmente, seleziona la voce Elimina tutti i server dal menu che si apre e rispondi all'avviso che viene visualizzato sul desktop.

Superato questo step, incolla uno dei seguenti indirizzi nel campo Aggiorna server.met da indirizzo che trovi nella barra laterale di destra e pigia sul pulsante Aggiorna per scaricare una nuova lista di server nel tuo eMule.

  • http://edk.peerates.net/servers.met
  • http://www.gruk.org/server.met
  • http://update.adunanza.net/servers.met (solo per eMule AdunanzA)

Missione compiuta! Adesso puoi collegarti alla rete eD2K di eMule essendo sicuro di non incappare in server malfunzionanti o, peggio ancora, spia. Nel caso in cui qualche passaggio non ti fosse chiaro, puoi consultare la mia guida specifica su come scaricare la lista server in eMule.

Connettersi alla rete Kad di eMule

Kad eMule

Come sicuramente ben saprai, oltre alla rete eD2K, eMule sfrutta anche la rete Kad, la quale è ritenuta più sicura e potenzialmente longeva di quella eD2K in quanto non è basata sull'utilizzo di server e connette gli utenti direttamente tra loro.

Per connetterti alla rete Kad di eMule, puoi agire in due modi differenti: scaricare un file (nodes.dat) già pronto all'uso con i "contatti" per stabilire la connessione alla rete oppure avviare un download sulla rete eD2K e sfruttare i "nodi" contatti tramite quest'ultima per accedere alla Kad.

Nel primo caso, seleziona la scheda Kad di eMule (in alto), metti il segno di spunta accanto alla voce Carica nodes.dat dall’URL presente nella barra laterale di destra e digita uno dei seguenti indirizzi nel campo di testo sottostante.

  • http://www.emule-mods.it/download/nodes.dat (dal forum Emule Mods)
  • http://www.nodes-dat.com/dl.php?load=nodes&trace=39513030.1944

Adesso, clicca sul pulsante BootStrap, attendi qualche minuto e l'indicatore della rete Kad (la freccia che si trova nell'angolo in basso a destra della finestra del programma) da gialla dovrebbe diventare verde.

Se, invece, preferisci collegarti alla rete Kad tramite i nodi conosciuti sulla rete eD2K, procedi in quest'altro modo: collegati a un server presente nell'omonima scheda di eMule, avvia il download di un file e aspetta di avere una buona posizione nella coda di download.

Recati, quindi, nella scheda Kad, apponi il segno di spunta accanto alla voce Dai client conosciuti e clicca sul pulsante Bootstrap. Anche in questo caso, nel giro di pochi minuti, l'indicatore della rete Kad da giallo dovrebbe diventare verde.

In caso di problemi o di ulteriori dubbi riguardanti il funzionamento della rete Kad, consulta il mio tutorial su come connettersi alla rete Kad: lì troverai tutte le informazioni di cui hai bisogno.